frasi

Aiutaci a Crescere clicca +1 su Google Plus! Fai Girare la Cultura e il piacere della condivisione!

Iscriviti alla nostra Newsletter non perderti le migliori frasi del web nella tua posta!


Unisciti a noi su Facebook! :-)
Frasi Aforismi, un luogo dove scrivere in completa libertà tutto ciò che ti sta nel cuore, lascia una tua Citazione, un Aforisma, una Frase e trasformalo in Dedica per qualcuno che ami!
Colora la tua giornata con le dediche, frasi, aforismi, citazioni che più ami. Stai leggendo un libro e trovi una frase che desideri proprio condividere? Non esitare, scrivila qui nella sezione citazioni! Scrivi le frasi e dagli aforismi qui: leggi qui! ... e lascia le tue impronte sul Diario della Vita di Frasi Aforismi! Inizia Ora!
IN EVIDENZA: Frasi, Frasi D'Amore, Frasi Amicizia

Datemi un iPhone…

agosto 25th, 2015

Datemi un iPhone, e vi dimostrerò che sono felice. Questa è la felicità oggi, far sapere al mondo che abbiamo giocato dieci minuti con nostro figlio, che siamo andati al museo, che ci siamo fatti una semplice passeggiata, e se per caso vado al ristorante, devo ordinare ostriche e cozze, perché il pesce, va prima fotografato, poi mangiato. Datemi un, iPhone perché ho appena visto un bambino Down. Fammi fare una foto, perché tutti devono sapere che bella persona sono
(ciao bambino grazie)
Come si chiamava quel bambino?
Finalmente al mare.
Ti piace questo mare?
Dai facciamoci un bagno papà, giochiamo, voglio fare dei tuffi insieme a te. Ho un idea migliore figlio mio, vai da solo, ti faccio delle foto, poi vado io, anzi aspetta, metto l’auto scatto e immortaliamo i nostri cinque secondi insieme.
Post. Che bello giocare con tuo figlio.
Amore mi dai un bacio?
Un attimo.
Piccola parentesi (l’amore non può aspettare)
Scusaa, mi faresti una foto insieme a mia moglie?
Post. Io amo mia moglie.
Sei sempre con questo iPhone, non parliamo mai, sembra di essere soli, e vero papà, oggi mi sono annoiato, non giochi mai con me.
Dai la giornata è quasi finita, domani giochiamo, prendiamoci un aperitivo qui, in riva al mare.
Foto. Post. Rilassamento, finalmente.
Quelli che documentano ogni cosa, sono quelli che non fanno mai niente, se si fanno una foto con loro figlio mentre giocano, la maggior parte delle volte non ci hanno mai giocato, se baciano, amano e sentono già il bisogno di farlo sapere, sono già con la testa altrove.
Datemi una macchina fotografica
è importante, devo dimostrare di essere stato felice, che di esserlo veramente stato.
Domani vi prometto che non accendo l’iphone, e giochiamo tutto il giorno.
Andiamo a casa.
Guarda papà una signora e caduta, aiutiamola, prendi il telefono, fammi il video.
Papà e scarico.
E allora vaffanculo, si alzerà da sola.
Post. Oggi è stata una giornata meravigliosa….

C’E’ UN SOLO PECCATO: IL FURTO

agosto 20th, 2015

ilcacciatorediaquiloni7

“…C’ è un solo peccato.

Uno solo.

Il furto.

Ogni altro peccato può essere ricondotto al furto.

Lo capisci? “….Se uccidi un uomo, gli rubi la vita ”

“Rubi il diritto di sua moglie ad avere un marito, derubi i suoi figli del padre.

Se dici una bugia a qualcuno, gli rubi il diritto alla verità.

Se imbrogli, quello alla lealtà. Capisci? ……”

 

Khaled Hosseini, Il cacciatore di aquiloni

L’universo gira in un altro modo quando il fuoco ama l’acqua.

agosto 19th, 2015

acqua e fuoco

Una vita senza amore è una vita senza importanza.
Non chiederti di quale tipo di amore andare in cerca, spirituale o materiale, divino o mondano, orientale o occidentale…

le divisioni portano solo ad altre divisioni.
L’amore non ha etichette né definizioni.
È quello che è, puro e semplice.
L’amore è l’acqua della vita.
E un amante è un’anima di fuoco.
L’universo gira in un altro modo quando il fuoco ama l’acqua.

Elif Shafak *Le quaranta porte

 

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

agosto 18th, 2015

memoriediadriano

Ogni uomo, nel corso della sua breve esistenza, deve scegliere eternamente tra la speranza insonne e la saggia rinuncia a ogni speranza, tra i piacere dell’anarchia e quelli dell’ordine, tra il Titano e l’Olimpico. Scegliere tra essi, o riuscire a comporre, tra essi, l’armonia

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

***

Vi sono già zone della mia vita simili alle sale spoglie d’un palazzo troppo vasto, che un proprietario decaduto rinuncia a occupare per intero.

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

***

Confesso che la ragione si smarrisce di fronte al prodigio dell’amore.

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

***

… e per la prima volta, stamane, m’è venuto in mente che il mio corpo, compagno fedele, amico sicuro a me noto più dell’anima, è solo un mostro subdolo che finirà per divorare il padrone.
Basta … il mio corpo mi è caro; mi ha servito bene, e in tutti i modi, e non starò a lesinargli le cure necessarie.

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

***

Accetterò di assimilare l’amore alle gioie puramente fisiche (ammesso che ve ne siano) quando avrò visto un ghiottone anelare di piacere davanti alla sua pietanza favorita come un innamorato sulla spalla dell’essere amato.

Di tutti i nostri giochi, questo è il solo che rischi di coinvolgere l’anima, il solo altresì nel quale chi vi partecipa deve abbandonarsi al delirio dei sensi. Non è necessario per un bevitore abdicare all’uso della ragione, ma l’innamorato che conservi la sua non obbedisce fino in fondo al suo demone.

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

***

La morale è una convenzione privata; il decoro è una faccenda pubblica: qualsiasi licenza allo scoperto m’ha fatto sempre l’effetto di un’ostentazione di bassa lega.

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

***

Le mie virtù, le ho utilizzate come ho potuto. Dei miei vizi, ne ho fatto buon uso. Ma non ci tengo in modo speciale a lasciarmi in retaggio a qualcuno. Del resto, l’autentica continuità umana non si stabilisce attraverso il sangue …

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

***

Sono giunto a quel punto in cui la vita è, per ogni uomo, una sconfitta accettata. Dire che ho i giorni contati non significa nulla; è sempre stato così; è così per noi tutti.

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

***

Ho amato quella lingua per la sua flessibilità di corpo allenato, la ricchezza del vocabolario nel quale a ogni parola si afferma il contatto diretto e vario delle realtà, l’ho amata perché quasi tutto quel che gli uomini han detto di meglio è stato detto in greco.

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

***

La tecnica del vero seduttore esige, nel passaggio da un soggetto all’altro, una disinvoltura, un’indifferenza che io non provo e che, comunque perdevo prima di abbandonarle intenzionalmente: non ho mai compreso come si possa essere sazio di un essere umano.

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

***

La convenzione ufficiale vuole che un imperatore romano sia nato a Roma, ma io sono nato a Italica; a quel paese arido e tuttavia fertile ho sovrapposto in seguito tante regioni del mondo. La convenzione ha del buono: dimostra che le decisioni dello spirito e della volontà hanno la meglio sulle circostanze. Il vero luogo natio è quello dove per la prima volta si è posato uno sguardo consapevole su se stessi : la mia patria sono stati i libri

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

***

Piccola anima smarrita e soave, compagna e ospite del corpo, ora t’appresti a scendere in luoghi incolori, ardui e spogli, ove non avrai più gli svaghi consueti. Un istante ancora, guardiamo insieme le rive familiari, le cose che certamente non vedremo mai più… Cerchiamo d’entrare nella morte a occhi aperti…

Marguerite Yourcenar * MEMORIE DI ADRIANO

LA SOLITUDINE E’ UNA FIAMMA

agosto 17th, 2015

SOLITUDINE

Voglio che mi racconti
il dolore che taci
dal canto mio,
ti offro la mia ultima speranza
sei sola
sono solo
ma a volte
la solitudine può
essere
una fiamma.

Mario Benedetti

LA MIA PATRIA? I LIBRI

agosto 16th, 2015

BOOKS

Il vero luogo natio è quello dove per la prima volta si è posato uno sguardo consapevole su se stessi : la mia patria sono stati i LIBRI.

Marguerite Yourcenar * Memorie di Adriano

Cosa vede un bambino sulla schiena della mamma?

agosto 13th, 2015

baby mum

Cosa vede un bambino portato sulla schiena della sua mamma?
Dalla schiena della mia mamma posso vedere il mondo intero davanti a me…
Lei mi racconta degli alberi, delle foglie verdi e mutevoli
E come, gli uccellini, crescono con le bacche…
Come faccio a saperlo? Lei mi dice così!
Mi racconta del cielo nuvoloso,
Di come il sole porta il giorno e la luna porta la notte
Di tutte le creature della terra, grandi e piccole
Di come lei spera che io le veda!
E la mamma mantiene il mio corpo caldo,
proprio come un orso che, senza fare male,
tiene i suoi piccoli vicini,
e dall’alto insegna loro la via.
Sono contento che lei abbia imparato a conoscere gli alberi
così può dirmi tutto di loro
ed io posso imparare da qua sù.
Amo essere trasportato dalla mia mamma!


Gillian Wilson

C’è una generazione intera assolutamente indifferente al desiderio e all’amore verso i piccoli…

agosto 12th, 2015

amore verso i figli
C’è una generazione intera assolutamente indifferente al desiderio e all’amore verso i piccoli…
inconsapevoli della pena, tra serate modaiole e aperitivi al bar, il loro destino già scritto è l’estinzione.
Stephen Littleword

PREDIRE LA FAME DI UN FIGLIO E’ COME VINCERE ALLA LOTTERIA

agosto 12th, 2015

allattamento al seno

A richiesta significa in qualsiasi momento, senza guardare l’orologio, senza pensare al tempo, sia che il bambino abbia poppato da cinque ore, sia che abbia poppato da cinque minuti.
Però, come può avere ancora fame dopo cinque minuti?
Immaginatevi di alimentare vostro figlio col biberon. Di solito prende 150 ml; improvvisamente un pomeriggio, il bambino ne beve solo 70. Se dopo cinque minuti sembra che abbia di nuovo fame, gli darete gli 80 che rimangono o gli direte: “Non puoi avere ancora fame, hai mangiato cinque minuti fa”?
Sono sicuro che tutte le madri gli darebbero il resto del biberon senza dubitare un solo momento; di fatto, molte passerebbero più di un’ora tentando di infilargli in bocca il biberon ogni cinque minuti.
Quindi, se un bambino si stacca dal seno e dopo cinque minuti sembra che abbia ancora fame, è possibile che abbia mangiato solo la metà.
Magari aveva ingoiato aria e si sentiva infastidito, e ora ha fatto il ruttino e può continuare a poppare.
O magari si è distratto vedendo volare una mosca, e ora la mosca se n’è andata e lui si rende conto di avere ancora fame.
O magari si è solo sbagliato, pensando di aver già mangiato abbastanza e ora ha cambiato idea.
In qualsiasi caso, solo quel bambino, in quel momento, può decidere se ha bisogno di poppare o no.
Un esperto che ha scritto un libro rinchiuso nella propria casa, l’anno scorso o un secolo fa, o la pediatra che ha visitato il bambino giovedì scorso e vi ha raccomandato un orario, non potevano sapere se vostro figlio, oggi, alle 14.25 avrebbe avuto fame. Questo significherebbe attribuire loro poteri soprannaturali.
Se conoscete qualcuno in grado di predire a che ora avrà fame vostro figlio, non perdete tempo a chiedere una cosa così inutile; meglio sapere che numero uscirà alla lotteria.

Carlos Gonzalez,  “Un Dono per Tutta la Vita”

Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni