Poesie

L’immagine muta

Guardare indietro

bilancio della vita…

Scorre sull’offuscato vetro

ciò che rimane tra le dita

macerie…rottami

tremano alla visione

le stanche mani.

Poche le cose da salvare

nel tumultuoso mare

cocci di bottiglie

frammenti di speranze

rimaste chiuse nelle conchiglie.

Il respiro affannoso cerca

ossigeno puro

nulla capita per caso

ed è li…al di là del muro

una boccata appena

ma ne è valsa la pena!

Tenerezza tanto agognata

finalmente appagata.

La pellicola lentamente

si riavvolge

mentre l’aurora sorge

il vetro appannato trasuda

resta un immagine

un immagine muta…

emana raggi di sole

che scalda il cuore.

 

Lascia un commento