Frasi Donne

Frasi DONNE ❤❤❤ Aforismi Sulla Donna Citazioni Di Donne FRASI Sulle Donne ❤ Frasi Donne Frasi Famose Donne, Frasi Sulle Donne ► FRASI DONNE!
*



CARA DONNA MERITI AMORE

marzo 8th, 2015

mimosa-8marzo

Cara donna,

non posso nemmeno immaginare quello che stai passando, il dolore e l’amarezza che vivi nel profondo, le ansie e i timori che provi troppo spesso, le sofferenze che inondano la tua mente e il tuo corpo. Ho conosciuto così tante donne vittime di violenza domestica da sapere che è molto difficile mettersi nei loro panni ma che è molto importante provare a farlo.

Forse ti stai chiedendo se sei una vittima di violenza. A volte non è semplice rendersi conto di alcune cose, nonostante siano molto gravi, e ci convinciamo che quello che pensiamo non sia la verità. Se hai dubbi, è quasi certo che tua sia una vittima di violenza perché come dice il detto “Quando si sente il rumore del fiume, c’è l’acqua”. Ad ogni modo, se non sei sicura puoi leggere qualche articolo come questo, dove possono darti le informazioni che certamente ti servono, però la cosa migliore è chiamare il 1522 (numero antiviolenza del governo italiano, ndr), una linea della quale sicuramente hai sentito parlare e dalla quale ti potranno dare informazioni e aiutare.

Oggi, però, ti scrivo una lettera per parlarti di qualcosa di molto concreto: l’amore. Sicuramente c’è chi pensa che una donna come te non abbia affatto bisogno di sentir parlare d’amore perché ha bisogno di aiuto per uscire dalla sua situazione… dimenticandosi degli uomini e dell’amore. Probabilmente anche tu stai pensando che se sei arrivata a questo punto è per colpa dell’amore, che non avresti mai dovuto innamorarti e che l’ultimo dei tuoi pensieri è leggere storie di coppie e d’amore. Tuttavia, se un giorno avrai voglia di leggere queste righe, oggi ti scrivo una lettera sull’amore.

L’amore è felicità e può crescere soltanto se ci provoca più sorrisi che lacrime. Senza il benessere e l’allegria che stanno alla base dello stare con il tuo compagno, la relazione si tinge di colori grigi e tristi. Naturalmente nelle relazioni non tutto è perfetto, ci sono litigi, errori e qualche volta si soffre un poco per amore. Ma la sofferenza e il dolore non possono essere le caratteristiche principali di una relazione. L’amore è amore soltanto se sei felice, altrimenti è qualcos’altro. Quello che ci fa male non è mai amore.

L’amore deve portarci a voler molto bene all’altro, ma anche a noi stessi. Amore non significa soltanto amare una persona, significa amare molto quella parsona a partire dall’amore che nutriamo nei nostri confronti. Se una relazione non ci porta ad amarci di più e ad avere una opinione migliore di noi stessi, allora qualcosa sta andando storto. Il nostro compagno deve stimarci, abbiamo bisogno di avere fiducia in lui e sapere che ci ama sempre, che ce lo dica e ce lo dimostri.

L’amore ci rende più liberi. Sapere che qualcuno ci ama per come siamo, con le nostre qualità e i nostri difetti, ci dà sicurezza. E quando abbiamo questa sicurezza tutto è più facile e non è importante stare tutto il giorno insieme, anzi. Una coppia felice è quella che sa godere della vita quando l’altro non c’è. L’amore non è dipendenza.

Sicuramente stai pensando che il tuo compagno non sbaglia sempre, non è sempre violento o aggressivo, non ti insulta tutti i giorni, né ti disprezza o ti picchia continuamente. Ma non serve dire una cosa e poi il suo contrario, o dire qualcosa e fare l’opposto, l’amore non è una lotteria dove non sappiamo se arriva un premio o una punizione. Non c’è niente di più pericoloso di quando ci danno una volta la carota e una volta il bastone, perché ci fa vivere nella sofferenza continua, nel perdono costante e nella eterna speranza che quella persona possa cambiare.

Ti meriti l’amore. In primo luogo ti meriti di volerti bene, dovresti amarti totalmente. Magari ora non ti piaci, hai scarsa fiducia in te stessa, credi di non valere molto, ma questo non è vero. Sei una donna meravigliosa per il semplice fatto di esistere, di essere nata. Il nostro valore personale non dipende da quello che ci circonda, e nemmeno dai nostri errori e dai nostri difetti. Non c’è niente di meglio che l’amore per se stessi, e probabilmente a causa della sofferenza hai smesso di prestare attenzione e dare affetto alla persona più importante del mondo: tu.

In seconda battuta ti meriti l’amore della gente che conosci, delle persone che ti sono state accanto in passato o che conoscerai nel futuro. È certo che ci sono persone che ti vogliono bene, ma la persona che ora è il tuo compagno sta impedendo che tu possa sentire il calore del loro affetto. Non importa se hai perso i contatti con le persone che sono o sono state importanti nella tua vita, e non importa nemmeno se qualcuno ti ha tradito. Ti meriti di godere dell’affetto e dell’amore incondizionato dei tuoi.

Terzo: meriti che qualcuno ti ami come tu sai e puoi amare. Che qualcuno ti ami senza dolore, liberamente, che aumenti la tua autostima e che non alterni la carota con il bastone. Ti meriti un amore felice anche se non vorrai mai più fidanzarti né condividere la vita con qualcuno. È vero, se ami te stessa e c’è gente che ti ama, non hai bisogno di nient’altro. Ma te lo meriti comunque.

Un abbraccio da parte di una persona per la quale sei importante e che desidera tu sia felice.

da L’Huffiigton Post

SONO QUI E SONO STRANA PROPRIO COME TE

marzo 2nd, 2015

donna1

Ero solita pensare di essere la persona più strana del mondo ma poi ho pensato, ci sono così tante persone nel mondo, ci dev’essere qualcuna proprio come me, che si sente bizzarra e difettosa nello stesso modo in cui mi sento io.
Vorrei immaginarla, e immaginare che lei debba essere là fuori e che anche lei stia pensando a me.
Beh, spero che, se tu sei lì fuori e dovessi leggere ciò, tu sappia che sì, è vero, sono qui e sono strana proprio come te.
Frida Kahlo

NOI DONNE DEL DUEMILA

gennaio 18th, 2015

women-Wallpaper-2

“Noi siamo donne che viviamo in equilibrio anche capovolte, piangiamo di nascosto per non ammettere d’esser stanche morte, passiamo i sabati mattina in pigiama a pulire, siamo le donne che non sentirete mai infierire.

Noi siamo quelle che dopo dieci ore di lavoro andiamo a far la spesa per preparar la cena. Studiamo con i figli, alleviamo cani e conigli.

Siamo le donne che dicono di non aver paura per non destar preoccupazione, quelle che rinunciano a tutto per essere a casa ogni sera come una vocazione.

Siamo donne da corse al pronto soccorso in piena notte, che guidano con la nebbia, non chiedono abbuoni o raccomandazioni. Siamo le donne sole alle stazioni.

Quelle che nascondono i soldi nelle scatole di latta per i giorni fragili, che raccontano commosse del loro mondo azzurro perché sempre sperano in un futuro di burro.
Le donne che risparmiano i trenta euro per la tinta dei capelli a fine mese e un compromesso sereno innanzi alle offese.

Siamo le donne del bicchiere mezzo pieno, quelle che chiudono casa quando tutti dormono e stendono i panni ad ogni ora della notte e del giorno.

Siamo le donne che corrono perché perennemente in ritardo, ma sempre presenti ad ogni traguardo. Siamo quelle forti dai mille consigli, le stesse che quando escono con le amiche si sentono in colpa coi figli.

Siamo le donne dai magoni amari digeriti con cura, affinché la vita possa sempre sembrarvi un’avventura.

Quando la sera varcate la soglia di casa, non fateci mancare un bacio d’amore. Un abbraccio rotondo. Un sorriso anche se stanco.

Regalateci una carezza mentre nel buio della notte fingiamo di dormire. Se stiamo sveglie, è per raccogliervi i sogni che troverete nelle scodelle della prima colazione e sentirvi gioire.

E se non sapete come far di ogni donna una regina, a noi piacciono le margherite del giardino, i cioccolatini ripieni e i walzer ballati a piedi nudi in cucina.

Siamo solo donne e madri del duemila, con milioni di desideri ed un presente pirandelliano da uno, nessuno e centomila.”

Stefania Diedolo

25 novembre : giornata contro la violenza sulle donne.

novembre 25th, 2014

violenza

Cara bambina mia,
mi rivolgo a te che un domani sarai donna. Non ti voglio raccontare la violenza sulle donne. Non so spiegarmela io, come posso sperare di spiegarla a te? Ti dico solo una cosa, e te la dico tante volte così non la dimentichi: tu sei speciale.
Incontrerai uomini sulla tua strada, uomini a cui farai girare la testa. Uomini che ti faranno girare la testa. Piangerai per loro. Piangerai per dei “per sempre” che durano un’intera nottata. Raccoglierai i pezzi dei tuo cuore diverse volte e ogni volta ti chiederai come è possibile ricomporlo tutto intero.
Alcuni uomini ti faranno ridere, altri ti faranno pensare. Piangi, se devi piangere, ma non lasciare che nessun uomo ti faccia mai del male. Non credere a chi ti dice che vali meno di quello che pensi. Non lasciare che qualcuno ti ferisca con le azioni o con le parole. Non credere a chi ti dice che sei debole. Il vero debole è chi usa la violenza, perché significa che non ha altro modo di difendere le sue idee.
Tu sei buona, ma buona per davvero. E se da una parte questo mi riempie di orgoglio dall’altra mi spaventa. Perché i buoni troppo spesso non vengono capiti. I buoni vengono presi di mira.
Non smettere mai di persare che “non importa se non è bello, è la gentilezza la cosa importante” perché sono anche questi pensieri che ti rendono una piccola persona così speciale.
Un giorno sarai donna e scoprirai che non tutti sono buoni. Scoprirai che esiste la violenza e che ci sono persone che non sono sempre pronte a sorridere. Un giorno scoprirai che esistono le persone cattive.
A volte vorrei poterti chiudere in una scatolina per poterti difendere dal male del mondo, ma anche questa sarebbe una forma di violenza. Vai avanti, a testa alta come fai oggi. Sorridi per prima e aspetta un sorriso. Sii l’amica, la confidente continua ad essere quello che sei e se incontri la violenza impara a riconoscerla e a cercare aiuto.
Non dimenticare mai chi sei e quanto vali e non lasciare che nessuno ti porti via il sorriso.
Con amore,
la tua Mamma

(Tratta da Bbmagazine scritta da Stefania Pin D’elia)

OSHO * LA DONNA, UNA NUOVA VISIONE

agosto 31st, 2014

OSHO LA DONNA

Ιl mio sforzo, malgrado il mondo mi biasimi e mi condanni, è di condurre l’uomo e la donna a una dimensione in cui si possano accettare a vicenda, in quanto polarità complementari e opposte.

Se anche una sola frazione, pur minuscola, della società inizia a rispettarsi vicendevolmente, avverrà un’incredibile rivoluzione.

Ancora non è nato un essere umano integro. Sono esistiti gli uomini e sono esistite le donne, ma ancora non sono esistiti gli esseri umani. Io intendo dar vita a un essere umano globale, che abbia tutte le splendide qualità della donna, unite alle qualità dell’uomo.

L’amore da solo è cieco; la meditazione gli fornisce gli occhi. La meditazione gli dà comprensione. Ε quando l’amore è unito alla meditazione, l’uomo e la donna diventano compagni di viaggio lungo il sentiero della scoperta dei misteri della vita.

Solo nell’incontro di meditazione e amore avviene l’incontro dell’uomo e della donna…
***

Uomo/donna è forse la schiavitù più feroce che esista, in termini di identità: uno degli ostacoli più ardui da superare, allorché si aspiri a una reintegrazione che porti a conoscersi in quanto esseri umani. Ε un essere umano non è specificamente uomo ο donna: ha le qualità di entrambi.
***

Ιl mio sforzo è cambiare l’individuo; la società cambierà di conseguenza: si tratta solo di un nome!
***

Mentre sei innamorato, non puoi capire l’amore. Puoi sentirlo, ma non lo puoi comprendere. Ne sei troppo coinvolto. Per comprendere, è necessario essere distanti, avere una distanza e un distacco. Per comprendere è necessario essere un osservatore, quando sei innamorato, colui che osserva si smarrisce. Sei coinvolto nell’azione: sei un amante. Ε non puoi esserne testimone. Solo quando trascendi l’amore, quando sei illuminato e sei andato al di là dell’amore, sei in grado di comprenderlo.

Un bambino non è in grado di capire cosa sia l’infanzia. Quando l’infanzia è perduta, puoi guardarti alle spalle e capirla. La gioventù non può capire cosa sia la giovinezza. Solo quando sei invecchiato e ti guardi alle spalle, sei distante, distaccato, solo allora sarai in grado di comprenderla. Qualsiasi cosa venga compresa, lo è solo tramite la trascendenza. La trascendenza è la base di ogni comprensione. Per questo ogni giorno accade che tu dia consigli, buoni consigli, a qualcun altro che si trova nei guai. Ma se capitassero a te, non sapresti come uscirne: non saresti in grado di dare a te stesso quegli stessi consigli.

Se qualcun altro è nei guai, tu hai spazio per guardare, per osservare; puoi essere un testimone. Puoi dare un buon consiglio. Ma quando ti trovi nello stesso guaio, non conservi la stessa abilità. Potresti averla, se tu conservassi un distacco. Potresti averla, se anche in quel caso potessi guardare il problema come se tu non ne fossi implicato, dall’esterno, come se tu fossi su una collina e guardassi in basso.

Qualsiasi problema può essere risolto se, anche per un solo istante, tu ti astrai e riesci a guardarlo come un testimone. L’essere testimone risolve ogni cosa. Ma mentre ti trovi profondamente implicato in uno stato qualsiasi dell’essere, è difficile essere un testimone. Sei completamente identificato. Mentre sei in collera diventi la rabbia. Non rimane nessuno in disparte in grado di vedere, di osservare, di guardare, di decidere. Nessuno è lasciato in disparte. Mentre sei coinvolto dal sesso ti perdi completamente. In quel caso non esiste centro, non esiste una sfera distaccata.
***

Coloro che vivono nel mondo, non lο possono comprendere. Solo coloro che l’hanno trasceso, sono in grado di comprenderlo. Per cui, se vuoi comprendere qualcosa, qualsiasi essa sia, vanne al di là. Sembrerà paradossale: devi trascendere qualsiasi cosa tu voglia conoscere, solo in questo caso avverrà una conoscenza. Spostarsi all’interno di qualcosa, in quanto sua parte, può forse portare a raccogliere molte informazioni, ma non ti farà diventare saggio.
***

mai nessuno ha la sensazione di dover cambiare: “Ιl mondo intero deve cambiare, non io. Io ho ragione, ho assolutamente ragione, e il mondo intero è sbagliato perché non si adatta a me”. Ogni sforzo fatto da tutti i Buddha è semplicissimo: tende a renderti consapevole che ovunque tu sia, qualsiasi cosa tu sia, tu ne sei la causa
****

Io non capisco me stesso: per me, il più grande mistero sono io stesso.

Frasi sulla bellezza femminile

giugno 12th, 2014

La bellezza di una donna si misura dalla dolcezza, e quella dose di serenità che emana nei gesti e nei movimenti.
Una donna è bella per virtu’ non per esteriorità.
Stephen Littleword, Piccole cose

*

La bellezza e’ una sfumatura sottile, profuma di amore ed emozione.
Stephen Littleword, Aforismi

*

La bellezza Femminile è un’arma a doppio taglio, attrae l’attenzione, difficile è poi mantenerla.
Plutarco, Detti

*

Una bella donna non è colei di cui si lodano le belle gambe o le braccia, ma quella il cui aspetto complessivo è di tale bellezza da togliere la possibilità di ammirare le singole parti.
Seneca, Lettere a Lucilio

*

La bellezza quando si associa alla femminilità rende una donna potente oltre ogni misura.
Stephen Littleword, Aforismi

*

Chiedete al rospo che cosa sia la bellezza e vi risponderà che è la femmina del rospo.
Voltaire

*

La bellezza è l’eternità che si mira in uno specchio.
Kahlil Gibran

*

C’è una bellezza del corpo e c’è una bellezza dell’Anima.
La bellezza del corpo è ordinaria e transitoria: oggi c’è, domani forse no.
E la bellezza del corpo è più negli occhi
di chi guarda che nell’oggetto in sè: la stessa persona
può apparire bella a qualcuno e brutta
a qualcun altro.
Ma la bellezza dell’Anima è qualcosa d’interiore,
non è negli occhi dell’osservatore,
perchè non può essere vista, può solo essere sentita.
Non è una bellezza che può essere distrutta,
nemmeno la morte può toccarla, è eterna.
Osho Rajneesh

*

FOTO Vera Bellezza

Cosa vogliono le donne…..

marzo 12th, 2014

Noi donne cerchiamo uomini
che ci prendano per mano…..
Uomini che con il loro sorriso
ti regalano l’universo….
Che sappiano nasconderti la
verità del tempo che lascia segni…
Uomini che sanno tornare bambini
e stupirsi ancora….
Che ti conducano verso strade dove
ancora s’ intravede un futuro, che
siano miraggi quelle mete non importa
sognare si può fino all’ultimo giorno.
Che lui sia amante della nostra ingenuità
che riesca a trovare il sapore dei nostri
desideri, che ci perdoni le mancanze….
Noi donne lo facciamo, quella mano nella
mano esprime da sola: accettazione, amore
tenerezza.
Non ci lasciate sole….fateci sentire donne
perche non abbiamo mai smesso di esserlo!

(Mirella Narducci)

Cosa vogliono le donne...

LA DONNA

marzo 9th, 2014

La donna sa di essere donna, è consapevole di essere debole, ma ha la capacità di dimostrare il contrario, sorride quando soffre, piange quando nessuno la vede…

La donna, ha mille sfumature, dal giallo al verde, dal viola al nero, lei balla felice se riceve un bel messaggio, lei rimane in silenzio se qualcuno gli graffia il cuore, lei spera, lei aspetta, che la strada perduta possa riprenderla tra le sue braccia, la donna è convinta di sapere ciò che vuole ma poi, si accorge che nulla è come dovrebbe andare…

Lei è piena di insidie, è furba, e si vuole far cercare, per un abbraccio atteso aspetta in eterno, e se la tratti male, per i suoi occhi non esisti più, ma quando poi ascolta il cuore, è in grado di perdonare, alle volte con stupidità, altre con intelligenza…

La donna non ti dirà mai ciò che vuole, è testarda e vuole essere letta come un libro, dalla prima all’ultima pagina, non concederà mai tutta se stessa se dall’altra parte non c’è la capacità in grado di farla sentire bene, perché ha paura di soffrire, il terrore di ritornare indietro nel tempo e riaprire le ferite…

La donna, cosi ben fatta, così ipnotica, se gli dai quel che cerca, lei ti terrà l’anima stretta!

(Ejay Ivan Lac)

DONNA

Stati Festa della Donna su FACEBOOK

marzo 8th, 2014

festa delle donne

Ogni anno mi sento offesa dalla celebrazione di questo giorno! Scusate ma cosa dobbiamo festeggiare oggi? Il ricordo di tutte quelle povere donne che hanno perso la vita? Sicuramente sono fiera di essere donna ma sono sempre stata convinta che non è la data giusta per festeggiare!!!! Certo come dicono in tante siamo fiere di essere donne ogni giorno, combattiamo con le unghie e con i denti per affrontare le difficoltà della vita e il più delle volte ne usciamo vincenti ( così come gli uomini ) ma se proprio si voleva omaggiare la donna non si poteva scegliere un qualunque altro giorno magari rappresentato da una delle tantissime donne che hanno compiuto missioni e opere di ineguagliabile valore? Scusate ancora ma io questa ” festa” non l’ho capita.
[Carla Pianura]
***

8 marzo: l’ora d’aria, l’Expo del sadomaso, quest’anno cade anche di sabato. Orde di donne respireranno a pieni polmoni ciò che hanno sempre solo desiderato per il resto dell’anno. Quelle 4 mura domestiche come un carcere senza sbarre, e quel principe azzurro che ha giurato sull’altare, e dopo un anno ha già tradito la parola. Le mimose annoiate regalano sprazzi di giallo come fosse estate, ma hai l’inverno nel cuore. La Donna più bella e più libera e’ quella allergica alle mimose. Quella che starnutisce l’allergia all’ipocrisia. Quella indifferente al calendario, e viva un banale martedì sera, quella che si incazza ogni tre giorni, ovvero ogni volta che una donna viene uccisa da un presunto fidanzato, marito, convivente, amante o spasimante. Quella che va per la sua strada, da sola, e se coglie un fiore si punge con le spine del suo ramo, succhia la goccia di sangue, e pensa tra se’: “e’ proprio amaro come quel sapore in fondo al cuore”.
[Teresa Orza]
***

Auguri alle donne e agli uomini che sanno vivere e comunicare insieme, che sanno dare valore alle persone, che gioiscono della reciproca diversità. Buon 8 marzo!

[Giovanna Giuffredi]

***

Ok è strano lo so, ma adoro le mimose, adoro quando mi vengono regalate, adoro il loro profumo, mi piacciono sia fresche sia quando appassiscono… non so, hanno qualcosa di poetico. Le mimose mi ricordano cose belle. Adoro le convenzioni ci spingono ad una sfida potente: mettere amore nelle consuetudini, tra le righe delle frasi fatte, in parole che possiamo riempire con un senso tutto nostro: Auguri.
Adoro le donne, ne conosco un bel po’ di eccezionali!

[Stefania Parolin]

***

io oggi NON diro’ auguri , ma semplicemente : GRAZIE A VOI DONNE per il coraggio che mostrate, per la voglia di vivere che donate e per l’amore che siete in grado di trasmettere!
GRAZIE A TUTTE VOI
[Luisa Antonelli]
***

Non celebrare la festa della donna è come non protestare contro l’omofobia solo perché non sei gay
[Floriana Filippone]
***

Oggi è l’8 marzo, un augurio a tutte le donne del mondo che possiate imparare ad amare voi stesse e a non giudicarvi, gran parte dei vostri mali nasce da quello. Siate libere
[Gerardo Albano]
***

É mia usanza ogni anno in codesta occasione festaggiare gli uomini. Quelli che non hanno bisogno di questa giornata per capire che il mondo é diviso in due : uomini e donne ; quelli che riconoscono senza ” festeggiamenti ” che stare con una donna non vuol dire possederla e dominarla ; quelli che hanno preso coscienza di non essere bestie ; quelli veri , che non si travestono da pecorelle pur avendo un cuore ringhioso. Oggi la mia bacheca é chiusa, le mimose che intendete inviarmi ve le dedico
[Luisa D'andria]
***

Questa giornata deve essere dedicata alle donne che soffrono, a quelle che hanno subìto violenze fisiche e psicologiche, alle ragazze madri che hanno dato alla luce una vita, sapendo di dover affrontare da sole, le difficoltà che si sarebbero presentate. Auguri a tutte le donne coraggio!!!!!!!

[Annalaura Ferrara]

***

La pazienza delle donne incomincia a quell’età.

Non lasciatevi mai sole.
Non ditevi delle bugie.
Non dimenticatevi mai perché valete ma non con uomini sbagliati, egoisti, infantili e assassini.
Perché ogni giorno venite uccise con i fatti e con le parole.
E se gli uomini sono così è anche un po’colpa nostra.
Facciamoli crescere, io stessa come mamma e donna, perché domani siano attenti, sensibili e sappiano amarci meglio.

Sono stata anch’io bambina
Di mio padre innamorata
Per lui sbaglio sempre e sono
La sua figlia sgangherata
Ho provato a conquistarlo
E non ci sono mai riuscita
E lottato per cambiarlo
Ci vorrebbe un’altra vita.
La pazienza delle donne incomincia a quell’età
Quando nascono in famiglia quelle mezze ostilità
E ti perdi dentro a un cinema
A sognare di andar via
Con il primo che ti capita e ti dice una bugia.
Gli uomini non cambiano
Prima parlano d’amore e poi ti lasciano da sola
Gli uomini ti cambiano
E tu piangi mille notti di perché
Invece, gli uomini ti uccidono
E con gli amici vanno a ridere di te.
Piansi anch’io la prima volta
Stretta a un angolo e sconfitta
Lui faceva e non capiva
Perché stavo ferma e zitta
Ma ho scoperto con il tempo
E diventando un po’ più dura
Che se l’uomo in gruppo è più cattivo
Quando è solo ha più paura.
Gli uomini non cambiano
Fanno i soldi per comprarti
E poi ti vendono
La notte, gli uomini non tornano
E ti danno tutto quello che non vuoi
Ma perché gli uomini che nascono
Sono figli delle donne
Ma non sono come noi
Amore gli uomini che cambiano
Sono quasi un ideale che non c’è
Sono quelli innamorati come te

[Alessandra di Sibio]

***

Parliamoci chiaro, come davanti al pericolo si reagisce diversamente così l’8 marzo è di tutti. Almeno chi tra le donne si reprime per 360 giorni all’anno (escluso appunto carnevale ferragosto capodanno halloween e 8marzo) domani potrà fingere di essere ubriaca per fare qualche pompino. Peccato che sia la festa del maschilismo che vieta di essere troie quanto/do si vuole. Alle altre dico solo, buona memoria.

[Ivan Romano]

***

C’è il sole ed é la festa della donna… Mai giorno più meritato per donne forti, lavoratrici, indipendenti… Le donne sono la ruota del mondo, e noi tutte dobbiamo usare questo giorno per ricordare agli uomini il rispetto che ogni donna merita, non voglio fare polemiche voglio solo fare tanti auguri a tutte le donne come me, oggi meritiamo d festeggiare, magari ricevendo, non solo fiori perché i tempi sono cambiati, ma un invito a cena da un vero uomo con tanto di vino, quello buono… sarà un sogno? Io ci spero… Buona giornata.
[AnnaBella ALdorisio]
***

Next »