Dediche

Dediche ♥♥♥ Le più Belle Dediche per chi Ami Scrivi Ora una Dedica, Regalo Meraviglioso a chi Ami! DEDICA una Frase! ► DEDICHE!



FRASI SULLE LUNGHE AMICIZIE

maggio 21st, 2015

coffee_time_cup_rose_beans_white_nature_hd-wallpaper-1345657

Ricordi che bello? Da piccole pensavamo che avremmo cambiato il mondo!
Oggi siamo grandi e abbiamo scoperto che è stato il mondo, alla fine, a cambiare noi… Ma una cosa non cambierà mai: l’affetto e la stima che ci lega e che ci permette di essere persone speciali che condividono un’amicizia UNICA!
A.Pianura
***

Quante emozioni condivise? Quante candeline spente insieme? Quanta VITA! La nostra amicizia ha superato ostacoli immensi e confini che sembravano invalicabili….ed è oggi forte come allora, anzi di più. Ti Voglio Bene!
A.Pianura
***

Il tempo passa in fretta. Ma per gli amici NO. Il tempo per i veri amici NON ESISTE!

A.Pianura

***

Colazione al mattino, con un caffè e  una rosa. Sms del buongiorno. Compagnia nel tragitto casa-scuola. Energia per una nuova giornata nelle nostre parole, nella grinta di ricominciare, di rivoltare il mondo, di sorridere alla vita. Una lettera, francobollo, settimane di attesa e salti mortali per andare incontro al postino.  Chilometri di distanza da annullare per un abbraccio la cui intensità ci dava la forza di attendere per mesi il prossimo. E la sicurezza. l’unica certezza: quella di esserci per sempre. Io per te. Tu per me. Senza tempo, senza distanza, senza nessuno che potesse mai capire il tipo di filo che univa le nostre anime. Eravamo questo, ricordi? E oggi che abbiamo la tecnologia dalla nostra parte, oggi che una mail ci fa quasi sentire il profumo di un caffè o di una rosa, oggi che invece di ascoltare una dedica dall’altra parte del cavo telefonico, possiamo riceverla come mp3 su smartphone… oggi sembriamo quasi più lontani. La vita separa. Gli impegni triplicano. Ma sai cosa non cambia? quel filo stretto, che lega per sempre te a me, me a te. Quel filo da anima ad anima che ci rende più che amici, più che fratelli, il filo del destino. Quel filo che ci avvisa e tira forte stringendo il cuore quando uno di noi sta male, quel filo che trema mentre seppur lontani chilometri sentiamo la stessa emozione. quel filo che danza al ritmo delle nostre risate quando abbiamo la possibilità di risentirci e raccontarci come vanno le nostre vite. Allora un caffè, una rosa, un dolce pensiero a te amico mio.

A.Pianura

 

Auguri alle mamme…

maggio 10th, 2015

E,oggi, forse più di sempre, un augurio sincero a chi rende la parola “mamma” pregna…
Auguri alle mamme che vivono… e che danno tutto quello che sono ai propri figli, senza pensarci troppo…senza pretendere…senza nulla chiedere…perché se vivono è per questo…e tutto questo ha un senso….
Auguri alle mamme che sono lontane… a quelle che non sono più accanto ai propri figli quaggiù… a quelle che continuano a profumare d’amore nonostante l’assenza… a quelle che continuano a dare segni e presenza…e le cui ali fanno da fronda all’albero della vita che hanno costruito con tanto amore…
Auguri alle mamme volate via…ma che via non volano mai….
Auguri alle mamme che hanno perso un figlio….auguri a loro che continuano a esser madri solcate da lacrime…devastate da un dolore disumano e disarmante… indescrivibile e talmente doloroso da spegnerle… auguri, si…perché sono madri come e più di sempre…e quei figli sono cuore spezzato, ma colmo…
Auguri alle mamme sole…quelle che ci hanno sempre creduto e che, nonostante l’abbandono, l’indifferenza, la violenza, percorrono il sentiero della vita a testa alta… con e per i loro figli..
Auguri alle mamme di cuore…a quelle che sperano, quotidianamente, di vedere due lineette rosa che significano vita….a quelle che sono disposte a ogni lotta e a ogni sacrificio pur di donare la vita…per rinascere e far rinascere…
Auguri alle mamme adottive….che sanno amare…sanno stupire e stupirsi…e dimostrano che non c’è alcuna differenza che tenga perché il sorriso di un figlio è unico… e non ha bisogno di altro…di più….
Auguri alle mamme malate, che lottano contro il mostro ogni giorno, che lottano lottano lottano e soffrono…ma non mollano perché sono madri e hanno sempre un motivo in più per voler vincere…
Auguri alle mamme tristi, a quelle felici, a quelle ansiose, a quelle impegnate, a quelle ricche, a quelle povere, a quelle curate, a quelle trascurate…
Auguri alle mamme delle mamme…
Auguri a chi porta una vita dentro sè…e vive gli istanti unici del miracolo della maternità…
Auguri a chi fa da mamma e da papà….
Auguri alle mamme innamorate….
Auguri alle mamme che sanno senza ascoltare…a quelle che sentono senza parlare…a quelle che tengono stretta la mano e comprendono…e comprendono..continuano a comprendere…
Auguri a chi mamma non riesce a esserlo, ma continua a esserlo…
Auguri a te…mamma…. carne della mia carne…
Auguri a tutte le mamme…
Che questo sia solo il giorno dei giorni… perché ogni giorno è vita e non c’è vita senza mamma… <3
Auguri a voi, mammole…
Auguri ai figli, che sono madri dei nostri cambiamenti..
Auguri… (MGrazia Tulimieri)

With-Love

auguri di BUON ANNO *FOTOGRAFI*

dicembre 30th, 2014

fotografa - anna pianura

 

A tutti coloro che
hanno avuto il coraggio di lasciare la propria terra
per andare alla ricerca delle cose belle del mondo.
A coloro che si alzano prima dell’alba o aspettano
quei preziosi secondo dopo il tramonto per avere
la luce perfetta.
A coloro che vogliono cogliere l’istante
e rischiano la vita
per dare immagine alla notizia.
A tutti quelli che pazientano, e di fronte
ad un paesaggio, studiano la giusta composizione
distanza, luci, toni… perchè tutto sia
come nel disegno della mente.
A quelli che vedono la vita
incorniciata in un rettangolo
da riempire con la meraviglia,
la sorpresa, la bellezza, l’emozione,
il sentimento a colori o in bianco e nero
a seconda del proprio occhio,
del proprio sentire.
A chi ha scoperto il modo in cui
riempire di senso il proprio tempo
e di immagini la propria vita.
A tutti i FOTOGRAFI di professione,
di passione, di cuore.
A chi ama la fotografia e l’apprezza come arte
come strumento d’espressione del sé,
come terapia dell’anima ammalata,
come sfogo, rifugio, divertimento,
come bisogno estremo di dire, fare, sentire,
come mezzo di aggregazione
come direzione.
A tutti coloro che trovano nella fotografia
un motivo in più d’esistere
    *BUONA LUCE*

—FELICE 2015!—–

Anna Pianura.  Foto Letteratura ed  Emozione

ca12

DEDICO I MIEI PENSIERI DI QUESTO NATALE…*anton vanligt

dicembre 12th, 2014

natale, anton vanligt

Dedico i miei pensieri di questo Natale alle persone che hanno perso qualcuno recentemente, lo sguardo in questo bianco venticinque non potrà che salire verso l’alto immaginando un altrove di gioia, come contrappasso a  una vita difficile qui, in cui stringere i denti per andare avanti. Dedico i miei pensieri di questo Natale alla gente che non arriva, economicamente parlando, a fine mese, alle mamme che lasciano sgorgare le lacrime solo al mattino quando i bimbi sono a scuola, la casa è vuota e magari non c’è un marito a renderle più pietose e pesanti, e a quei mariti che cercano di fare di tutto per portare avanti la famiglia in maniera dignitosa e onesta, che quando tornano a casa senza un grande guadagno almeno si presentano con un carico di carezze amore per la famiglia. Dedico questo Natale agli amici, quelli veri, che non scompaiono con la distanza, le difficoltà o il silenzio. Dedico i miei pensieri di questo Natale a chi non ha perso la capacità di entrare in luoghi altri, attraverso la lettura…Perchè un libro sa essere un utile alleato nei momenti bui. Dedico i miei pensieri di questo Natale a tutte le persone che sanno resistere, reinventarsi, riciclarsi, rinascere dalle proprie ceneri come l’araba fenice, più belli e forti di prima.  Dedico i miei pensieri di questo Natale ai parenti che sanno stringersi intorno a un albero con amore. Dedico tutti i pensieri di questo Natale alla Speranza. alla Calma, alla Perseveranza. Doti che si dovrebbe sempre provare a coltivare  nella vita, perchè senza di esse saremmo perduti subito. Dedico questo Natale  a chi, nonostante tutto, lascia entrare un po’ di aria di festa nel cuore, senza sollevare muri, e senza chiudere le porte del cuore.

Anton Vanligt

COME CI SI SENTE IL GIORNO PRIMA DI UN MIRACOLO?

novembre 5th, 2014

miracolo

Come ci si sente il giorno prima di un miracolo?
No, non è una domanda rivolta a un santo, un dio, un angelo.
E’ una domanda che a volte nella vita capita di fare a persone in carne ed ossa.
Ci sono delle persone speciali, che hanno davvero poteri equiparabili solo a quelli delle più grandi divinità, che son capaci di creare ciò che di più bello esiste nell’Universo: la Vita.
Donne, speciali, meravigliose, incredibili donne, donne che in nove mesi compiono l’impresa più ardua della propria esistenza, la più incredibile, difficile, stupefacente, meravigliosa.

Quando una nuova creatura sta per affacciarsi alla vita una neomamma non se ne rende conto di ciò che sta per compiere, di quell’immensa impresa a cui sta per dare inizio.
Poi però in quegli interminabili momenti di travaglio e sala parto, beh  lì il tutto diventa più concreto, speciale, immenso e raggiunge il culmine quando quell’esserino con cui ci si era abituati  a vivere in un solo corpo, è li, accanto a noi, fuori dal corpo ma ancora così tanto presente dentro, nell’anima.

Puntualmente si finisce per guardare quegli occhi così piccoli e profondi e ci si chiede: ma com’è possibile? come sono riuscita a fare questo?

Si comprende davvero quell’espressione che ci era sembrata un tempo eccessiva “il cuore che trabocca di gioia”.

Amica mia come ci si sente il giorno prima di un miracolo?
Forse è un po’ come la notte prima degli esami, forse c’è paura, come di un salto nel vuoto, oppure emozione e commozione, forse ci si guarda il pancione, che non entra ormai più nemmeno in un selfie e si sorride pensando a quell’amica che che ti ha ricordato per nove mesi di conservare in fotografia le tracce di questo straordinario periodo… poi si fa l’ultimo sforzo di immaginazione per disegnare nella mente il suo viso e fra tutte queste domande sarà passata già gran parte di una nottata importante e impegnativa.

Si prova a ripetere le nozioni zen apprese ai vari corsi o dai libri letti nell’ultimo anno. Tutte quelle che puntualmente non si sapranno applicare quando serve.

Il giorno prima del miracolo ascolta questo silenzio, tesoro mio, respira, e prova a godere l’ultimo giorno della “vita di prima” perchè domani nascerai anche tu….

nascerai come mamma e sarai una madre fantastica!

Anna Pianura, a te S.

IL LINGUAGGIO DEI FIORI

ottobre 21st, 2014

IRIS: simboleggia fede, coraggio, saggezza

il linguaggio dei fiori, IRIS

MARGHERITA: simbolo di sincerità, innocenza, sentimento eterno

Il linguaggio dei fiori: MARGHERITA

la PEONIA, simboleggia propsperità,  amore, bellezza

IL LINGUAGGIO DEI FIORI: PEONIA

la ROSA rosa indica amicizia, ammirazione, affetto

il linguaggio dei fiori : LA ROSA

 

(continua)

FRASI PER GUESTBOOK SPOSI

maggio 24th, 2014

 

guestbook

La GIOIA cresce se condivisa. Condividi con noi un tuo pensiero in questo giorno per noi felice più di tutti.

***

Scriveteci un pensiero, resterà un dolce ricordo nel nostro giorno più bello!

***

Lascia qui un commento. Diventerà un piccolo pezzo di storia. La storia di una Favola semplice ma bellissima di un uomo che ama alla follia una donna, la sposa, e festeggia le nozze con le persone più importanti, tra le quali non potevi mancare TU!

***

Un pensiero, una frase, una firma, un disegno, una foto. Tutto ciò che lascerete su questo guestbook sarà per noi motivo di immensa gioia. GRAZIE

***

Grazie di essere qui, e grazie del cenno che lascere della vostra gradita e sentita presenza.

***

Le pagine di questo abum sono per voi, riempitele con frasi, poensieri, auguri, tutto ciò che vi passa per la testa. Saranno sommate ai ricordi di questa meravigliosa giornata!

MI SENTO COME TE

maggio 15th, 2014

ad-swissre-igp-1_thumb_946x600

Penso che tu sopravvaluti il mio idealismo. In sostanza, mi sento come te: le differenze sono in primo luogo un prodotto delle circostanze. Qui a New York, America, è difficile pretendere di avere il mondo dentro di sé quando tutti gridano il loro odio, quando la guerra continua a espandersi a un ritmo folle, quando sul piano individuale le uniche alternative per il futuro sono la prigione o l’esilio. E l’orribile pazzia che mi circonda (una vera insania, te l’assicuro) – e che per forza di cose è anche dentro di me – a farmi disperare. Nonostante tutto, però, non smetto di pensare alla società come a un insieme di individui. Non ho mai smesso e non smetterò mai. Non credo nelle astrazioni. Sono loro a uccidere, a mutilare la mente…

La mia vita un groviglio. Disgusto verso gli studi. Nausea dei libri. Confusione mentale. Bisogno d’aria fresca. Spazio per chiarirmi le idee. Dissolutezza. Troppi alcolici. Qualche notte fa talmente sbronzo che mi sono addormentato a furia di vomitare. Ho mormorato, urlato, versato lacrime per Dio. Perché rifiuta di manifestarsi. Baggianate da beoni. A volte divento molto spiritoso. Ti piacerebbe. La linea di confine tra commedia e tragedia. Nausea mortale. Scrittura a un punto morto. Ancora fiducioso, però. In genere va bene. Nuova gioia nell’esplorare i volti. Vecchiette che si soffiano il naso. Osservo gli anziani. Oggi un cucciolo, un cagnolino, cosí morbido che l’avrei voluto per me. Caffettiere d’acciaio fumante. Scaracchi sui marciapiedi. Il buio delle strade di notte. Il buio dei sogni. Mescolarsi di voci nella folla. Frasi pronunciate da bocche diverse compongono sconnesse assurdità. Facce di studenti in aula. Una parola detta alla radio. La mia scrivania in disordine. Disgusto verso me stesso per aver saltato due settimane intere di lezioni. Il paradosso di essere entrato nella lista degli studenti migliori. Il forte desiderio di non leggere piú. Di smettere di ascoltare e cominciare a parlare… di ricongiungermi al silenzio soltanto da morto.

PAUL AUSTER, Notizie dall’interno

FRASI PER REGALO AD UN AMICO

maggio 13th, 2014

REGALO PER TE

Non basta un regalo per dirti il mio grazie. Considera questo dono un ricordo, di una giornata meravigliosa, passata con le persone che ami … e com me
***

Amo regalare ancor più che ricevere, e amo vedere nei tuoi occhi mentre scarti i miei doni la bellissima espressione di luce che illumina il tuo volto!
***

Accetta il mio dono, che unito ad un abbraccio diventano simbolo del bene che ti voglio.

***

Il regalo più grande che tu potessi farmi oggi è essere qui con me. Grazie!
***

Ti regalo un sorriso e un gesto d’affetto. Te ne regalo uno ogni giorno. Perchè la vita è più bella se la gioia è condivisa e l’affetto moltiplicato.
***

Ti regalo una stella. Una stella simbolo del nostro amore e del nostro splendere nel cielo delle storie d’amore più belle mai esistite. Grazie di essere la mia luce.
***

Adesso vorrei farti una richiesta molto seria:
Me lo regali un sorriso sincero?
[…] arcuare la bocca e mostrare i denti è semplice, fin troppo,
e la gente ti vede, e ci crede, ma non è di una maschera che ho bisogno nè di retorica. […]
Un sorriso vero possiede in sé un valore immenso solo se arricchito da gioia autentica.
Sorridimi, dimmi adesso, che almeno un po’ sei felice
Anton Vanligt
***

Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni