Aforismi

Aforismi Aforismi Belli, Aforismi Per Tutti i Gusti, Scegli Un Aforisma Speciale, Aforismi e Aforismi Celebri ► AFORISMI BELLI!



SE IL TEMPO SI FERMASSE

febbraio 18th, 2014

Se il tempo si fermasse, ricomincerei a cercarti, perché senza il mondo che si muove diventa più facile, percorrere quella strada che ho sempre tentato di percorrere, verso di te, verso i tuoi occhi, verso la tua aria, il tuo respiro, che hai avvicinato a me per un’istante e poi lo hai tirato indietro.

E se oltre al tempo fermo, riuscissi a rimandarlo indietro, potrei ricominciare a riprovare quelle sensazioni nel scriverti il primo messaggio, riprovare le tensioni aspettare la tua prima risposta, sentire nuovamente vibrare quel piacere dentro di me, quando riuscivo a distrarti e farti sorridere…

Fiero di poterlo fare, fiero, di poterlo dire a tutti quanto eri meravigliosamente speciale…
Fiero come quando il sole sa di riuscire a scaldare anche il pianeta più lontano…

Vorrei poter tornare indietro, farti sentire il battito del mio cuore che fa vibrare le finestre chiuse della tua stanza, per dirti che io sono sempre con te, anche quando dormi e piangi, nei giorni in cui ti chiudi e lasci scivolare il mondo dalle mani…

(Ejay Ivan Lac)

TEMPO

PROFUMO DI CITTA’

febbraio 18th, 2014

Sono i passi che fanno fluire i miei pensieri, quando cammino per la strada al profumo di città, mentre ripenso a tutto quello che ho passato, con le cuffie e la mia musica che va, tra gli sguardi della gente che ti guarda, cartelloni stracciati sui muri e i murales di un piccolo viale, prima era pulito ora invece, porta la firma di qualcuno che ha voluto lasciare il segno…

Il rumore della metropolitana sotto i piedi, e le sue scale, quante volte le ho percorse queste scale, quante con gli amici, da solo o con te, perché molti luoghi mi ricordano emozioni, gesti e sensazioni.

Una città che mi vede crescere, che assapora quello che faccio, quello che dico, e pure, mi sento così piccolo e alle volte inutile, perché spesso ti porta via qualcosa a cui tieni, da nuovi stimoli ogni giorno, e tu passi spesso e volentieri in secondo piano, sei costretto a cambiare strada o strategia, per riuscire a tenerti quello che hai, avvolte sbagli per la fretta, altre invece cadi nel buio e non sai più rialzarti, bastardamente ti confonde e non sai più cosa fare, hai paura di fare la scelta, anche se è quella giusta, perché la città è grande, e potresti sentirti solo…

Nei vicoli di questa grande città, la giungla degli umani, la zona rossa che mette alla prova il tuo essere, tra mille sofferenze e mille successi, e nonostante tutto cerchi comunque quel inconfondibile odore di sfida, il profumo di città.

(Ejay Ivan Lac)

milano

 

NON HAI SAPORE

febbraio 18th, 2014

Non farmi vedere quanto sei stupenda fuori, se il contenuto non ha sapore.

(Ejay Ivan Lac)

spalle

QUELLE CHE HO AVUTO

febbraio 18th, 2014

Le femmine che mi sono piaciute ultimamente, avevano tutte lo stesso errore grammaticale nel DNA, sempre lo stesso, prendevano tutte la stessa strada…

Non voglio più correggere i loro fogli, ora mi serve qualcuno che quando si guarda allo specchio sia consapevole, di cosa sta guardando, o per lo meno, tenta di farlo, qualcuno, che non si fermi ai limiti, ma che continui a correre verso l’infinito.

E non penso, anzi, sono sicuro che se una di quelle passate tenti di migliorare, possa farcela…

a farmi cambiare idea!

(Ejay Ivan Lac)

l'amicizia

Ognuno è se stesso….

febbraio 17th, 2014

Una vita che scorre
dietro i miei occhi
storie vissute, vestite
di emozioni che si
rifugiano nei ricordi.
Giorni leggeri fra dubbi
e certezze, quest’anima
sensibile che cerca la
normale misura, dove la
fragilità e l’imperfezione
sono i preziosi tesori che
ti fanno unica e rara.
Aspetto quelle carezze
che partono dal cuore
in ogni profilo, si nasconde
una solitudine, un dolore
spogliamoci dell’anima
prima dei corpi.
Nudi nell’essere noi stessi
incapaci di ferirci, amiamoci
per quello che siamo realmente…..

(Mirella Narducci)

Ognuno è se stesso.....

Segui i battiti del cuore

febbraio 17th, 2014

Tu ora sei qui vicino

mi guardi teneramente

ma non so se posso

fidarmi.

Vorrei prendere i miei

sogni e raccontarli

parlarti serena, aprirti

l’anima.

Buttar fuori la rabbia

come un ruggito accorato

lasciando cadere le difese

che mi allontanano da te.

Incapace di darmi, voglio

capire come donarmi per

non fare della mia vita un

inutile rimpianto.

 

(Mirella Narducci)

Segui i battiti del cuore

FRASI SULL’ORGASMO

febbraio 16th, 2014

orgasmo

Molti fanno l’amore ma non sanno che cosa sia l’orgasmo, perchè sono già privi di energia.  Quando fanno l’amore non hanno energia da condividere. Facendo l’amore non possono traboccare: il loro è un orgasmo quasi esclusivamente genitale. Il loro orgasmo è una faccenda molto piccola, mediocre, limitata, priva di valore spirituale, è simile a uno starnut. Certo, dopo uno starnuto ci si sente meglio: è come grattarsi la schiena… è piacevole, è un sollievo.
L’orgasmo è celebrazione, l’orgasmo è l’incontro con il Tutto.
Osho, In amore vince chi ama
***

La lettura, vede, è una forma di meditazione. Una forma di meditazione che conduce all’orgasmo, nel senso in cui Reich vuole che l’orgasmo sia il momento di contatto con l’infinito. Noi siamo abituati a considerare l’orgasmo come una punta, un picco, un vertice, il sommo di qualche cosa, ma la vita è essenzialmente piattezza, e contraddire questo presupposto è un errore. La vita è maestosa piattezza. Pensi alla storia naturale, benché anche quella, in pratica, la scrivano i vincitori… Pensi al concetto di tutto scorre. Se così è, questo costituisce una prova che non vi sono picchi. Ma se anche lei volesse affermare che tutto permane, evidentemente non vi sarebbero picchi ugualmente. A meno che non siano intesi in senso statico. Come i monti. I monti la fanno pensare ad un orgasmo? No. Perfetto. Allora siamo d’accordo.
Flavio Pagano, Monologo per editore
***

Con la coppa incastonata d’azzurro
aspettala
vicino alla fontana della sera e ai fiori di caprifoglio,
aspettala
con la pazienza del cavallo sellato,
aspettala
con il buon gusto del principe raffinato e bello
aspettala
con sette cuscini pieni di nuvole leggere,
aspettala
con il foco dell’incenso femminile dappertutto
aspettala
con il profumo maschile di sandalo sui dorsi dei cavalli,
aspettala.
E non spazientirti. Se arriva in ritardo
aspettala,
se arriva in anticipo
aspettala
e non spaventare gli uccelli sulle sue trecce,
e aspettala
chè si sieda rilassata come un giardino in fiore,
e aspettala
chè respiri un’aria estranea al suo cuore,
e aspettala
fino a che non sollevi il suo vestito scoprendo le gambe
nuvola dopo nuvola,
e aspettala
e portala su un balcone per vedere una luna annegata nel latte,
e aspettala
e offrile l’acqua prima del vino e non
guardare il paio di pernici che le dormono sul petto,
e aspettala
e accarezza lentamente la sua mano
quando poggia la coppa sul marmo
come se sollevassi la rugiada per lei,
e aspettala
e parlale come il flauto
alla coda spaventata del violino,
come due testimoni di ciò che il domani vi prepara,
e aspettala
e leviga la sua notte anello dopo anello,
e aspettala
fino a che la notte non ti dica:
Al mondo siete rimasti soltanto voi due.
Allora portala dolcemente alla tua morte desiderata
e aspettala….!
M. Darwish, Il letto della straniera
***

Il divino in forma umana è l’estasi dell’orgasmo.
Alexander Lowen, Amore e orgasmo
***

L’orgasmo dell’uomo deve essere il piacere della donna.
Franco Califano
***

Fare l’amore non è una gara; non è che chi finisce prima vince
Angela Finocchiaro
***

Oh Orgasmo! Tu sei un raggio della divinità! O piuttosto non sei la divinità stessa?

Jean-Charles Gervaise de Latouche, Histoire de Dom Bougre, portier des Chartreux
***

Orgasmo: il piacere della fine che pone fine al piacere.
Giovanni Soriano, Finché c’è vita non c’è speranza
***

Oggigiorno professare di amare il cioccolato, di adorarlo, sinceramente, follemente e profondamente, sembrerebbe quasi un requisito essenziale per la celebrità. Oltre a essere l’unico vizio che si può ancora confessare senza problemi, la cioccofilia rappresenta un’utile battuta d’esordio nelle interviste, conferendo alla star un’immagine zuccherosa temperata da un’allettante insinuazione di immoralità – simpatica ma birichina. Grazie a un’unica frettolosa lettura dei giornali ho trovato Britney Spears che dichiara, mentre le viene donato un enorme pezzo di dolce a forma di cuore: «Per me il cioccolato è proprio come un orgasmo»
Paul Richardson, I piaceri del cioccolato
***

Il Tantra si è imbattuto su tutto ciò che è bello, gioioso, felice. Il Tantra dice: l’esistenza è un’orgasmo, un’orgasmo eterno che continua all’infinito. E’ sempre e per sempre un orgasmo, un’estasi.
Osho, Tantric Trasformation
***

Attraverso un’esperienza del sesso profonda e meditativa, arriverai a sapere che l’energia sessuale non è altro che energia divina. Il sesso è diventato samadhi
Osho, The Supreme doctrine
***

Due amanti che si uniscono con amore, solo praticando la continenza, si dilettano con la loro passione. Gli effetti benefici che appaiono in quei momenti paradisiaci, anche se non si è disposti a pensare alla salute, alla bellezza, all’immunità o alla guarigione da diverse malattie, sono comunque consistenti. In questo modo, i due amanti contribuiscono notevolmente alla salute e all’armonia interiore, attraverso l’orgasmo prolungato che raggiungono praticando la continenza sessuale. Essendo perfettamente naturali e multipli, i vantaggi della continenza sessuale sono così molto più numerosi di qualsiasi terapia classica esistente al giorno d’oggi nel mondo.
Gregorian Bivolaru
***

Anche tu non smettere di cercare

febbraio 16th, 2014

Non mi fermerò di cercare
il bello che si nasconde in
un fiore, in una parola, in un
volto……
Non rinuncerò  a  sognare….
a  vagare con la mente
nell’impossibile.
Non smetterò di perdermi
nelle bugie di tutti, ritroverò
con fatica la strada giusta.
Mi lascerò squarciare il petto
da questo tuo amore che vuole
fermare la mia curiosità, la mia
dolce speranza, il mio cuore.
Cercherò le tue mani, nido caldo
scricciolo, sfiorerai le sue paure
lo sentirai tremare inizia col
dirle parole nuove, vere e cadrà
l’indifferenza l’ansia.
Non smetterò di cercare, la via che
conduce all’amore, perche sorridere
alla vita è la cosa più bella che potrò
trovare.

(Mirella Narducci)

Anche tu non smettere di cercare

 

Amami…

febbraio 15th, 2014

Amami perdutamente, pazzamente, irresistibilmente. Amami aspettando l’attesa, sospesa, nei gesti cocenti. Amami nella passione, che si bagna di emozione, intensamente, infinitamente, perdutamente. Amami per ogni mio gesto, perchè lo vuoi pazzamente, per ogni mio movimento, per il mio tocco raffinato che ti lascia senza fiato. Amami se sei fiera di farlo, in ogni minuto senza vissuto, senza vergogna, senza pudore, e che bruci il rancore. Amami immancabilmente, nella follia, nell’armonia, nell’insana pazzia, per leggermi dentro in ogni momento, in ogni mio gesto del tempo vissuto, e di quello perduto. Amami, e prendimi quando ne hai voglia, senza timore, senza terrore, senza paura di essere strana. Amami quando fai fatica, quando la menzogna e la vergogna invadono i tuoi occhi. Amami pura, con l’armonia e l’allegria di una bambina che guarda il cielo, e togli quel velo e comincia ad amami senza il pensiero. Amami con la tenerezza, con la sensazione di ogni carezza, lentamente e che sia per sempre, ama il mio respiro in ogni sospiro. Amami perchè non so amarti, amami tu, che sei l’amore dentro il mio cuore, e lascia che viva per sempre, nella mia mente, nella tua mente. Amami una volta nella mia di vita, ma che sia infinita, di amore per te.

« Prev - Next »