Inutili..

giugno 9th, 2016

Una volta gli uomini quando “divorziavano” dicevano: Vado a comprare le sigarette. Senza tante spiegazioni sparivano. Oggi invece sparano senza spiegazione e senza divorziare.

SCHIAVI DELLA FINZIONE

giugno 9th, 2016

Si pensa che tutto sia perfetto nella nostra era, viviamo una vita nascosta dietro cose che non esistono, viviamo dietro ad un vetro…

Seguiamo ciò che ci mostrano alla televisione, innescano nelle nostre menti tutto quel che deve essere bello, e scartare tutto quello che può essere brutto, noi seguiamo un vetro, qualcosa che non esiste, come Internet, come un computer, un tablet o smarthphone.

Siamo sempre collegati, a guardare cose, che non esistono, viviamo in un tempo dove si cercano persone dietro ad un vetro, perché viene più facile cliccare e scrivere a qualcosa che non è lì, davanti a noi, qualcosa che mostra un’immagine, e dietro, potrebbe esserci qualcun altro, gli amori sono finzione virtuale, le amicizie, solo finzione virtuale, perché poi dal vivo, le persone risultano ciò che non fedavamo prima, da un vetro, non percepisci l’anima e non leggi i suoi occhi, non senti il suo cuore…

Le persone, non si rendono conto che sono chiuse in una stanza, perché viaggiano in una seconda vita finta, fatta di applicazioni che non sono reali, fatta di avatar, spendono soldi per comprarsi l’ultimo cappello da aggiungere al loro personaggio, un cappello che non esiste, comprano e cercano applicazioni, riempiono i loro dispositivi di codici e grafica, che non puoi toccare, oggetti che non sono qui…

E poi si stufano, lo cancellano, e ne scaricano altre, proprio come ora fanno con le persone.

Non ci si accorge di quanta gente abbiamo intorno quando camminiamo, di quanti occhi possiamo guardare, di quanto è bello il sole in estate, la natura gli alberi, perché siamo sempre con gli occhi collegati li, a quel mondo che c’è, ma non esiste…

(Ejay Ivan Lac)

tablet-nocivi-per-i-bambini

ON LINE

giugno 9th, 2016

Trovare il partner on line, è esattamente come trovare l’applicazione più bella, si clicca per cominciare ad usarla, e l’appuntamento è come il download…

Il problema è che poi ci si stufa, come qualsiasi altra applicazione, e con il tempo, si cerca di cambiare applicazione…

Questo succede perché abbiamo perso il dialogo, dietro ad un vetro le parole scivolano come fiumi, e nella realtà invece, senza una tastiera… Non si riesce a parlare.

(Ejay Ivan Lac)

amori-online

La ruota..

giugno 4th, 2016

Papà cos’è la felicità?
Ricordi quando facevamo le corse e tu arrivavi sempre primo?
Si.
Ricordi quando gridavi (siii vittoria..)
Si, ricordo che tu non vincevi mai..
Questa è la felicità, aver perso sapendo che la mia “sconfitta” ti rendeva felice..
Dai Papà, facciamoci una corsa…

SANGUE NEGLI OCCHI

giugno 3rd, 2016

Le lacrime di sangue sono quelle lacrime di persone che ne hanno abbastanza…

Il sangue sgorga dagli occhi perchè l’anima ne è piena, dentro di loro la carne è lacerata, il cuore è ricco di graffi sul cuore, il sangue scorre nelle loro ferite, sangue ricco di rabbia e tristezza, troppo pesante per rimanere all’interno del corpo e sceglie, la via più espressiva…

Sceglie di uscire dagli occhi, come lacrime, per chiedere aiuto ai suoi simili, scivolando sul viso e sporcando i vestiti…

(Ejay Ivan Lac)

th

ROSE E AMORE

giugno 3rd, 2016

Avete presente le rose vere e quelle finte?
Le rose finte, possono essere bellissime e decorate, la loro falsità può durare nel tempo e non appassisce mai, la rosa finta se fatta bene, può essere benissimo presa per una rosa vera, se non viene toccata o annusata… Dura molto, è comunque piacevole da tenere, ma è finta.

Una rosa vera invece, profuma ed è molto più bella, ma ha un problema, va curata con attenzione, se la rosa vera viene trascurata, i suoi petali muoiono, appassisce e secca… le sue radici sono sempre vive, e se ricominci a curarla la rosa, riprende a vivere e a creare rose nuove e profumate, ma bisogna essere bravi a ravvivarla, e lei continuerà ad essere bellissima!

Ecco, l’amore funziona proprio come queste due categorie di rose…

(Ejay Ivan Lac)

ROSA

La prima volta

maggio 27th, 2016

Quando mi sono innamorato la prima volta le tette non c’erano..
Quando ho iniziato a baciarla la prima volta, quando il giorno dopo non vedevo l’ora di rivederla per baciarla come il giorno prima, più del giorno prima, le tette non gli erano ancora cresciute. Eppure ricordo che io in quei baci ci trovavo tutto l’amore, l’ingenuità, l’emozione e la voglia di amare.

LA PRINCIPESSA LONTANA!

maggio 26th, 2016

Era un principe, e non avrebbe mai pensato di trovare quella principessa quel giorno, tutto tranne i suoi meravigliosi occhi, e il suo sorriso che colorava ogni fiore…

Lui perse ogni sua forza, lei lo rendeva così debole che ogni suo movimento il fiato si spegnava e il cuore rubava ogni sua energia.

Avrebbe voluto portarla nel suo regno, ma lei, principessa persa nel tempo, non riusciva a guardare la sua anima, o forse troppo spaventata per amettere che, quel principe che cominciava a camminare sulla sua strada, gli dimostrava ciò che lei aveva perso, e lei sapeva che, fidarsi di queste vibrazioni era molto pericoloso, se un giorno il principe, si sarebbe rivelato quello che non era!

Ma lui era un anima molto combattiva, perchè prima di trovare il suo regno, il mondo aveva modellato la sua anima in modo aggressivo, e vedeva ogni cosa in modo scuro, era più tranquillo se caminava nel buio che nella luce del sole, ogni fanciulla che lui voleva trasformare in principessa, loro, rubavano la sua felicità e i cani del pozzo oscuro graffiavano il suo cuore, ad ogni delusione.

Ma lei, quella principessa era diversa dalle fanciulle, e il calore del suo essere illuminava anche quelle strade che lui voleva tenere al buio, e mentre creava il suo impero, lei si allontanava sempre più, ogni passo sempre più lontana, fino a sparire da quella strada che il principe, cercava di tenere illuminata!

E di lei, non seppe più nulla, la sua paura è che quella principessa ora sia in un regno diverso dal suo, e che un altro principe possa toccare le sue labbra e guardarla negli occhi ogni giorno… o forse no!

La speranza del principe è che lei possa capire quanto lui, nonostante la sua strada piena di luci e fanciulle, sia pronto ancora, a prenderla per mano nel suo regno, e tenerla al sicuro da ogni male… perchè questo principe ha la forza giusta per combattere, come ha sempre fatto, e lei… lei ha bisogno di qualcuno che possa restare al suo fianco.

Da lontano la guarda ancora, per questo ha lasciato andare la sua anima, e ha costruito una torre altissima per guardare il mondo dall’alto, e vedere il cammino della sua fanciulla preferita…

e al primo pericolo, lui, sarà pronto a salvarla…

(Ejay Ivan Lac)

within_a_dream_by_scared_princess-d5fv2ak

UNA LUNA CON IL TUO SGUARDO

maggio 19th, 2016

Se la luna avesse il tuo stesso sguardo, credo che il mondo si innamorerebbe di lei, potrei dormire di giorno e stare sveglio la notte, per guardarla negli occhi, a pensarci sento il sangue scorrere nell’ostomaco, a pensarci… ogni battito diventa un pulsante che attiva scosse elettriche.

Scosse che affannano il respiro, e distraggono ogni mia azione, verso pensieri oltre mare, come un raggio di sole che attraversa l’oceano e raggiunge quelle zone troppo lontane… per essere scaldate!

(Ejay Ivan Lac)

9c791-amore

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni