L’AMORE….

dicembre 9th, 2015

L’amore mette ad ognuno di noi
prove che raramente
siamo in grado di superare
Non vi è amore senza sofferenza
Non vi è gioia senza lacrime
non vi è perdita senza dolore
L’amore un sentimento
bello da esprimere
gaio da manifestare
l’amore l’amore
preziose perle
della nostra vita! 12112453_512893045536561_1283434039834607675_n

TI DEVO PARLARE

dicembre 6th, 2015

Aspetta, non c’e bisogno che mi guardi, anche se le parole molte volte non sanno di verità e certezza, ti chiedo di ascoltarmi per un attimo, e poi, ti lascerò andare…

Non sarò forse la persona più perfetta del mondo, so solo che quando non ci sei, il mio pensiero è sempre verso di te, anche solo per pochi minuti al giorno, e poi, cerco di pensare ad altro, non so se hai già qualcuno che ti tiene tra le braccia, ma sono convinto che nessuno, riesca ad abbracciarti mentre il suo cuore trema dalla gioia di averti trovato, in un mondo ostile e pieno di pochezza, tu sei probabilmente, la mia unica ancora di salvezza.

Sarebbe stupido dirti che sei l’unica al mondo, sarebbe egoista, dirti che sei la mia unica fonte di luce sul pianeta, ma ora, ho trovato te, e non voglio lasciarti andare via per ricomnciare tutto da capo, non ora che vorrei imparare la lingua del tuo cuore, portarti in quel regno dove non esistono ferite o cicatrici, dove non ti prometto nulla, ma non ti farei comunque mancare niente…

Dove riuscirei a farti sentire donna, viva, e libera allo stesso tempo, perchè sapere di averti con me, è come sapere di aver raggiunto uno dei più bei traguardi che si possa avere…

Non ti dirò mai che sarà per sempre, ma vorrei solo provare a portarti su quella strada, che molti cercano, e non riescono a trovare.

Anche se tu ora te ne andrai, io ricomincierò come sempre la mia vita, potranno esserci altri cuori, altre labbra da baciare, ma per te, solo per te, resterà sempre, una porta aperta nel mio destino…

(Ejay Ivan Lac)

18446128

IL RUMORE DEL VUOTO

dicembre 6th, 2015

Credo possa essere giusto così, anche se il dolore brucia il sangue e ustiona le pareti del cuore, stringerti tra le braccia per l’ultima volta, mentre le lacrime scendono piene di rabbia, il buio sopra i nostri volti, che non ci permettono di guardare i nostri occhi…

Poteva essere diverso, se solo la vita ci avesse concesso del tempo in più, senza portarti via da me, senza uccidere la mia anima, poteva, se solo quella sera mi avessi ascoltato, ora non saresti li, nell’aria e nel vuoto, quel vuoto assordante che fa rumore, e graffia sulle pareti, un vuoto assassino, un vuoto senza colore ne profumo…

Freddo…

Come camminare a piedi nudi nella neve, dove il sangue gela, e non sente nessun tipo di calore, la stessa sensazione, che ha il mio corpo nel letto, senza di te, e non esistono speranze di rivederti, se non tramite una fotografia, e qualche tuo vestito, che porta ancora il tuo profumo inciso, come un brano, che non muore mai, o come una poesia o un pensiero, scritto da un cuore che, ogni volta che ripensa al tuo calore tra le sue braccia, chiede, anche senza risposta, di poter rivedere i tuoi occhi che si chiudono la notte e si riaprono all’alba…

Quegli occhi, che ora, non si apriranno più, e resteranno chiusi, per molto tempo, fino a che i miei, non smetteranno di guardare il mondo.

(Ejay Ivan Lac)

morte

UNO SGUARDO SENZA PAROLE

dicembre 6th, 2015

E’ così eccitante, salutarti, e poi, guardarti negli occhi senza parlare, andare via, e interpretare le parole nascoste nei nostri sguardi.

Le emozioni possono essere disegnate anche senza parlare, perchè le parole, perdono il senso di ogni battito e di ogni sensazione percepita dall’interno, guardarti, è la cosa più forte che si possa voler dire…

Guardarsi, mentre ci si allontana, guardarsi, mentre si fa l’amore, sfiorarsi con gli sguardi, anche da perfetti sconosciuti, parlarsi con gli occhi lasciando tacere le parole, perchè di quelle, ne abbiamo pieno il mondo, e non sempre danno soddisfazione, e spesso, raccontano menzogne.

Una voce può stare zitta e nascondere troppe cose, gli occhi, invece, non sanno tacere, hanno fiato anche se tutto resta in silenzio.

(Ejay Ivan Lac)

occhi

AMORI CRUDELI

dicembre 6th, 2015

L’amore, molte volte può essere l’arma preferita da quelle persone che dell’amore, non hanno mai capito nulla, semplicemente perchè non se lo sono mai meritato, per questo, non ne capiscono il vero significato, per loro, l’amore, è un’arma da usare per ottenere i loro capricci, dalle persone che non si accorgono di avere davanti, una persona perfida e schifosa.

L’amore, come arma, viene usata per raggiungere obbiettivi, che altrimenti, da soli, non riuscirebbero mai ad ottenere, quelle persone sono crudeli e stupide, senza l’appoggio di qualcuno da amaliare, non riescono a percorrere le strade come fanno tutti, con intelligenza e armonia!

I mal capitati, cadono in quel tunnel chiamato omicidio della dignità, dove tutta la loro personalità, viene distrutta da una vagina e un paio di seni, o da un fisico possente e atletico di un uomo, diventando completamente vuoti di autostima, forza e intelligenza.

Dei robot, comandati da lontano…

(Ejay Ivan Lac)

hqdefault

Dicembre..

dicembre 5th, 2015

Dicembre, è arrivato dicembre, il mese della sensibilità sociale, il mese Dove ci ricordiamo dei senza tetto, perché l’informazione sensibilizza il problema, alcuni ne traggono profitti, altri praticano lo sciacallaggio dei bambini africani, tutti diventiamo più “buoni” a dicembre, anzi il venticinque dicembre, perché prima pensiamo a come fare i doni, a come praticare il bisogno di essere migliori con il dio denaro. Che bello dicembre, le luci, le vetrine addobbate a festa, le vie piene di gente che si spalleggia alla corsa al regalo più bello, le chiese quasi vuote perché chi è morto in croce può sempre aspettare, e poi i bambini, l’innocenza con la gioia negli occhi, aspettando quel babbo natale che per molti ma non per tutti arriva puntuale allo scoccare della mezzanotte. Buon Natale, ma cos’è il natale? Se lo chiedete ad un bambino vi dirà che babbo natale porta i regali, se lo chiedete ad un adulto, lasciamo perdere…
Noi ci preoccupiamo di difendere il crocefisso dalle scuole, dagli ospedali, dai luoghi dove ci sono sempre stati, ma non siamo capaci di insegnare ai nostri figli il vero senso delle ricorrenze religiose, ogni cosa viene deviata dal profitto, la povertà trasformata in ricchezza, la sensibilità con L’indifferenza praticata. I più fortunati sono quelle famiglie con i bambini ancora piccoli, dove le scuole e il catechismo riescono ancora ad insegnare a loro il vero senso del Natale, di solito vengono organizzati prima delle chiusure scolastiche, perché i lottatori dei crocefissi hanno già prenotato la settimana bianca, le Maldive, e alla mezzanotte del ventiquattro non c’è tempo per una preghiera in chiesa, tanto chi è nel crocefisso può sempre aspettare…

Alla fine…

dicembre 2nd, 2015

E così alla fine, ti ho già sostituita.
Così..!! Dopo poco più di un mese
ho altri occhi in cui specchiarmi.
Un’altra bocca da baciare,
un l’altro corpo da accarezzare.
É brava a fare l’amore sai…!!
Anch’io sono bravo…. Ricordi?
me lo dicevi sempre,
e lo sarò anche con lei.
Ora me ne sto qui,
alla distanza a cui mi hai posto,
anzi…se posso, ancor più distante.
Così da non disturbare,
da non chiamare, da non incontrarti.
Ma lo smettere di amarti….
é tutt’altra cosa..!!

(Stefano64)

alla fine

SPECCHI DI LEGNO

novembre 25th, 2015

Noto con grande amarezza che il narcisismo e l’esibizionismo hanno assunto ormai un valore assoluto superando talvolta ogni limite… e così non solo si cade nel ridicolo ma si rischia di far diventare la Fotografia una forma di prostituzione gratuita.

novembre 24th, 2015

allee des arbres, feuilles colorees, automne 161748

Tu crei e doni Salute a te stesso solo quando utilizzi le tue risorse in maniera intelligente per lo svolgimento dei tuoi compiti e l’espressione autentica dei tuoi talenti.

 

Anna Biason, da Libro “L’Amore Per Davvero”

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni