LO SPARO NEL CUORE

aprile 24th, 2014

Alzo la pistola e ti sparo nel cuore, metto fine alle tue sofferenze, metto fine ai tuoi problemi, alle tue sciagure, metto fine al tuo fastidio verso di me…

Metto fine al mio, verso di te!

Ma questo è impossibile, tutto questo è illegale, ma gratificante con l’immaginazione!

(Ejay Ivan Lac)

sparatoria

TENERTI TRA LE BRACCIA

aprile 24th, 2014

L’unica cosa che mi porterebbe sulla luna, non è poter realizzare qualcosa di impossibile, ne avere soldi, ne avere quello che altri non hanno…

Ma solo poterti tenere tra le mie braccia, un’emozione che nessuno capirebbe…

(Ejay Ivan Lac)

TraLeMieBraccia

 

LA LUNA COME IL SOLE

aprile 24th, 2014

Bisogna che le persone capiscano che, anche se la luna non è brillante come il sole, riesce a far innamorare e scaldare il cuore, senza raggi a disposizione…

(Ejay Ivan Lac)

luna

 

FRASI FIORI DI LOTO

aprile 23rd, 2014

17

Smettila di sentirti in colpa! Sentirsi in colpa è come vivere all’inferno. Non sentirti colpevole, e avrai la freschezza delle gocce di rugiada al primo sole del mattino, avrai la bellezza dei petali del fiore di loto nel lago, avrai lo splendore delle stelle nella notte. Quando il senso di colpa svanisce, avrai una vita completamente diversa, radiosa e colma di luce. I piedi inizieranno a danzare e il cuore canterà mille canzoni.

OSHO

***

Il fiore di loto è un simbolo profondo in Oriente, perchè l’Oriente afferma che dovresti vivere nel mondo, ma senza farti contaminare da esso… Esso cresce dal fango, nell’acqua, tuttavia resta incontaminato dall’acqua. Ed e’ simbolo di trasformazione: il fango si trasforma nel fiore più bello e fragrante che questo pianeta conosca.

OSHO

***

Esiste una legge cosmica che dice: . I politici,i preti di tutte le religioni,i giovani e le burocrazie hanno già creato fango a sufficienza;ora noi dobbiamo creare i fiori di loto. Non devi annegare nel loro fango,ma gettare semi per i fiori di loto. Il seme del fiore di loto è miracoloso:trasforma il fango nel fiore più bello che esista.In Oriente questo fiore è quasi venerato,per due ragioni. Una è che sorge dal fango.La parola inglese human(umano),significa semplicemente mud(fango). Il termine arabo admi significa semplicemente fango,perchè Dio ha creato gli esseri umani dal fango.Ma sussiste la possibilità di far crescere un fiore di loto:è un fiore maestoso e schiude i suoi petali solo quando sorge il sole,gli uccelli cominciano a cantare e tutto il cielo prende colore.Con la discesa dell’oscurità e il tramonto del sole,torna a chiudere i suoi petali.E’ un amante della luce. La seconda ragione è che i suoi petali e anche le sue foglie sono così vellutati che di notte le gocce di rugiada si raccolgono sui petali e sulle foglie.All’ alba,quelle gocce brillano quasi come perle….anzi,sono molto più belle,perchè creano arcobaleni intorno a sè.Ma la cosa più meravigliosa è che,anche se stanno sui petali e sulle foglie,quelle gocce non li toccano;basta un alito di vento e cadono nell’acqua,senza lasciare tracce. In Oriente il fiore di loto è diventato un simbolo,perchè l’Oriente sostiene che devi vivere nel mondo senza fartene toccare.Devi restare nel mondo,ma il mondo non deve restare in te.Devi attraversare il mondo senza che in te rimangano tracce,orme o graffi.Se nel momento della morte puoi dire che la tua consapevolezza è pura e innocente come lo era alla nascita,la tua vita è stata religiosa,spirituale.Per questo il fiore di loto è diventato un simbolo dello stile di vita spirituale:nasce dal fango,eppure non ne viene toccato.E’ un simbolo della trasformazione.Il fango si trasforma nel fiore più meraviglioso e fragrante che il mondo conosca.Gautama il Buddha era così innamorato del fiore di loto che ideò l’espressione “

OSHO

***

Il cuore è come un fiore di loto che si schiude e da cui emerge ciò che è in noi.

Luca Di Tolla

***

Non importa che tu sia una rosa, un fior di loto o una margherita. L’importante è sbocciare.

OSHO

***

Quando la mente si concentra, prima o poi si manifesta un segno. Questo non e’ per tutti il medesimo. Per alcuni potra’ essere una forma come una stella, un diadema di gemme o un filo di perle. Altri lo avvertiranno come un fior di loto, la ruota di un carro, il disco della luna, il disco del sole. Se appare un segno luminoso, non bisogna cominciare a pensarci ne’ dargli attenzione diretta. Il segno e’ originato dalla percezione. Percio’ bisogna capire che appare diverso a causa della differenza di percezione.

Visuddhi Magga

***

O gioiello sul fior di loto, concedimi tutte le realizzazioni

***

Il fiore di loto sull’acqua non conosce le ragioni del suo oscillare

FRASI SULLA PERFEZIONE

aprile 22nd, 2014

dali
Non aver paura della perfezione. Non la raggiungerai mai.
Salvador Dalì
***

Io sono nessuno. Nessuno è perfetto.
Alfredo Accatino
***

Se la perfezione non fosse una chimera, non avrebbe tanto successo.

Honoré de Balzac
***

La perfezione non è essere perfetti, ma tendere continuamente ad essa.
Johann Gottlieb Fichte
***

Sabbia a perdita d’occhio, tra le ultime colline e il mare – il mare – nell’aria fredda di un pomeriggio quasi passato, e benedetto dal vento che sempre soffia da nord.

La spiaggia. E il mare.

Potrebbe essere la perfezione – immagine per occhi divini – mondo che accade e basta, il muto esistere di acqua e terra, opera finita ed esatta, verità – verità – ma ancora una volta è il salvifico granello dell’uomo che inceppa il meccanismo di quel paradiso, un’inezia che basta da sola a sospendere tutto il grande apparato di inesorabile verità, una cosa da nulla, ma piantata nella sabbia, impercettibile strappo nella superficie di quella santa icona, minuscola eccezione posatasi sulla perfezione della spiaggia sterminata. A vederlo da lontano non sarebbe che un punto nero: nel nulla, il niente di un uomo e di un cavalletto da pittore.
Alessandro Baricco, oceanomare
***

“Vedi, ci sono momenti in cui la perfezione stessa appare in una mano o in un volto, in qualche sfumatura sui fianchi di una collina o sul mare, momenti in cui ti si paralizza il cuore di fronte al miracolo della bellezza… Quella creatura mi pareva in quel momento un superbo uccello acquatico, ora un airone, ora un cigno. Ho detto che i suoi capelli erano biondi, ma no, come muoveva leggermente la testa prendevano talora dei riflessi azzurrini, talora sembravano percorsi da un fuoco leggero. Le scorgevo di profilo il seno, morbido e delicato come il petto di una colomba. Ero diventato puro sguardo. Vedevo qualcosa di antico, perché sapevo non di vedere una cosa bella ma la bellezza stessa, come sacro pensiero di Dio. Scoprivo che la perfezione, a scorgerla per una volta, e una volta sola, era qualcosa di lieve e leggiadro. Guardavo quella figura da lontano, ma sentivo che su quell’immagine non avevo presa, come accade quando sei avanti negli anni, e ti sembra di scorgere segni chiari sopra una pergamena, ma sai che appena ti avvicinerai essi si confonderanno, e che non potrai mai leggere il segreto che quel foglio ti prometteva – o come nei sogni, che ti appare qualche cosa che vorresti, allunghi la mano, muovi le dita nel vuoto, e non afferri nulla.”
Umberto Eco, Baudolino
***

Se la misura della dimora è perfetta in ogni aspetto, allora ci sarà perfezione nell’universo.
Mayamata XXII
***

Dio mi guardi dalla perfezione, il peggior genere letterario che esista.
Paul Léautaud
***

La perfezione ha un grave difetto: ha la tendenza ad essere noiosa.
William Somerset Maugham
***

Riposare nella perfezione è il sogno di chi tende all’eccelso, e non è forse il nulla una forma di perfezione?
Thomas Mann

Auguri di Xavier Wheel

aprile 22nd, 2014

auguri_cuore

Auguro a te che sei malato,

che la vita ti regali tanti sorrisi,

perché un sorriso a volte può curare

più di qualsiasi altro farmaco al mondo.
Auguro a te che ti senti solo,

anche in mezzo a migliaia di persone,

che la vita ti regali amici veri,

che facciano sentire la loro presenza

anche quando non ti sono fisicamente accanto.
Auguro a te che non credi più in niente, neanche in te stesso,

che la vita ti regali la fiducia per vedere il sole al di la delle nuvole,

una luce là dove prima vedevi solo buio e desolazione.
Auguro a te che ti credi già vecchio

perché senti il peso del tempo sulle spalle,

che la vita ti regali l’affetto dei tuoi cari,

a cui come un bastone, ti aggrapperai con tutte le tue forze,

per proseguire il tuo cammino, in quel tortuoso viaggio chiamato vita.
Auguro a te che dai per scontate le persone che ti stanno accanto,

che la vita ti faccia apprezzare la loro presenza

evitando che sia il peso insostenibile della loro assenza

a farti capire quanto erano importanti.
Auguro a te che ti senti triste,

con la malinconia che ti logora dentro,

che la vita ti regali la gioia per affrontare le sfide di ogni giorno.
Auguro a te che sei stato deluso dall’amore,

che la vita ti regali la voglia di ricominciare,

perché l’amore, giusto o sbagliato che sia,

è una magia a cui non si può, non si deve rinunciare.
Auguro anche a te perdutamente innamorato,

che la vita continui a regalarti,

quell’inspiegabile, incontenibile gioia nel cuore.
Auguro a te che credi di non avere niente,

anche se hai già tutto ciò che serve,

che la vita ti aiuti a dare il giusto peso alle cose,

alle parole, ai sentimenti e agli affetti,

prima che sia il rimpianto ad insegnarti tutto questo.
Auguro a te amico, che stai leggendo queste righe,

che la serenità possa albergare per sempre nel tuo cuore

e da esso trasmettersi alle persone a te più care.

Xavier Wheel

VIOLENZA

aprile 22nd, 2014

Dov’è quell’uomo che mi teneva

fra le braccia.

Dov’è quell’uomo che sussurrava

parole dolci e mi dava coraggio.

Non c’è più vicino a me…nel buio

a contare le mie lacrime, soffocate

su un cuscino.

Violento e indifferente usa frasi dure

che spezzano il cuore.

Non so se i suoi occhi accecati dall’ira

mi vedano ancora, io vedo un uomo

che ha dimenticato il suo amore……

 

(Mirella Narducci)

 

VIOLENZA

 

 

La mia vita sta fuggendo

aprile 22nd, 2014

Come posso sopravvivere
prendermi un giorno, un’ora
un attimo di libertà.
L’infido serpente mi tende
trappole.
Fuggire dove nessuno mi
conosce, ripartire da zero
dimenticare tutto per vivere.
Illudersi di non essere sola
avere un segreto, pigro, innocuo
prendere un treno ogni volta, per
non finirci sotto.
Un cambio d’identità per cancellare
i falsi sorrisi, le passioni distorte
per tornare serena con gli occhi
di bimba e tremare di sola gioia
e mai di funesti presagi……

(Mirella Narducci)

 

La mia vita sta fuggendo...

Specchio

aprile 21st, 2014

1b7c53372a9972f8f544e910f69f7c1a

 

Come ogni specchio, gli occhi restituiscono il riflesso più intimo del volto che hai davanti.
Il manoscritto ritrovato ad Accra

Paulo Coelho
La soffitta delle streghe

« Prev - Next »