FRASI SULL’ALCOL

aprile 12th, 2015

brindisi2unicostampa_01

La solitudine significa anche: o la morte o il libro. Ma innanzi tutto significa alcol
Marguerite Duras
***

Trincare. Sbronzarsi, sbevazzare, ingurgitare o ingollare alcolici, bere come una spugna, eccetera. Abitudine disdicevole per il singolo, mentre le nazioni più dedite alla nobile arte del bere sono all’avanguardia della civiltà e della potenza. Di fronte ai cristiani più amanti dell’alcool, i poveri e astemi maomettani cadono come le spighe davanti alla falce; in India, centomila bevitori di brandy riescono a tenere in pugno duecentocinquanta milioni di vegetariani astemi, che pure appartengono alla loro stessa razza, quella ariana; e con quale eleganza e rapidità l’americano dedito al whisky è riuscito a espellere dai suoi possedimenti il temperato spagnolo! Dai tempi in cui gli invasati guerrieri vichinghi mettevano a ferro e fuoco le coste occidentali d’Europa e poi si addormentavano ubriachi in ogni porto saccheggiato, si è capito una volta per tutte che i popoli più bevono e meglio combattono, senza troppi scrupoli legalitari e “fair play”.
Ambrose Bierce, Il dizionario del diavolo
***

Tutti dipendiamo da qualcosa, da un amore, da una donna, dagli amici. Dall’alcol, dal sesso, dal potere. Il tossicodipendente non è un cane, è una persona fragile che ha bisogno di noi. Vive in una condizione atroce. Ma lo scrivo chiaro: non drogatevi, non bevete. Dovete avere rispetto per voi stessi, non dovete buttarvi via
Vasco Rossi
***

L’alcol uccide lentamente. Chi se ne frega. Non ho fretta.
Georges Courteline
***

Alla base dell’assunzione delle droghe, di tutte le droghe, anche del tabacco e dell’alcol, c’è da considerare se la vita offre un margine di senso sufficiente per giustificare tutta la fatica che si fa per vivere. Se questo senso non si dà, se non c’è neppure la prospettiva di poterlo reperire, se i giorni si succedono solo per distribuire insensatezza e dosi massicce di insignificanza, allora si va alla ricerca di qualche anestetico capace di renderci insensibili alla vita.
Umberto Galimberti
***

Maledetta la sobrietà. Da noi si beve troppo poco spirito, per averne qualche traccia.
Anselmo Bucci, Il pittore volante
***

L’alcool è un buon disinfettante per le anime ferite.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio
***

Non pensate di annegare i vostri dispiaceri nell’alcol. Sanno nuotare.
Albert Willemetz
***

L’alcol è come l’amore: il primo bacio è magico, il secondo è intimo, il terzo è routine. Dopo di che, spogli la donna e basta.
Raymond Chandler, Il lungo addio
***

L’alcol è l’aspirina dell’anima.
Louis Gauthier, Anna
***

È vero che l’alcol è nemico dell’uomo, ma è anche vero che chi fugge davanti al nemico è un vigliacco.
Anonimo
***

L’acqua è la prosa dei liquidi, l’alcol ne è poesia.
Ferdinand Reiber
***

Frasi Sull’Empatia

aprile 11th, 2015

empatia

I rapporti più piacevoli tra uomini e donne,
vivono d’alchimia e comunicano d’empatia.
Stephen Littleword

*

Se sei in conflitto con un’altra persona, la prima cosa che dovresti fare è cercare di capirla a fondo. Guardare in profondità ti farà vedere la sua sofferenza e allora non avrai più voglia di farle del male, di punirla o di farla soffrire, ma accetterai così com’è e cercherai di aiutarla. E’ così che la comprensione contribuisce a rendere possibile l’amore. A sua volta l’amore aiuta la comprensione ad approfondirsi: quando provi simpatia o affetto per qualcuno, sei in una posizione per capirlo o capirla. Se invece non hai alcuna empatia per quella persona, se non l’accetti, non avrai alcuna possibilità di capirla.
Thich Nhat Hanh – Il cuore del cosmo
***

La compassione e l’empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa ricevere in dono.
Charles Darwin
***

La coscienza empatica si fonda sulla consapevolezza che gli altri, come noi, sono esseri unici e mortali. Se empatizziamo con un altro è perché riconosciamo la sua natura fragile e finita, la sua vulnerabilità e la sua sola e unica vita; proviamo la sua solitudine esistenziale, la sua sofferenza personale e la sua lotta per esistere e svilupparsi come se fossero le nostre. Il nostro abbraccio empatico è il nostro modo di solidarizzare con l’altro e celebrare la sua vita.
Jeremy Rifkin
***

Empatia significa comprendere immedesimandosi nell’altro e dedicandosi a lui con calore.
Anselm Grün
***

Tra il clamore della folla ce ne stiamo io e te, felici di essere insieme, parlando senza dire nemmeno una parola.
Walt Whitman
***

La civiltà dell’empatia è alle porte. Stiamo rapidamente estendendo il nostro abbraccio empatico all’intera umanità e a tutte le forme di vita che abitano il pianeta. Ma la nostra corsa verso una connessione empatica universale è anche una corsa contro un rullo compressore entropico in progressiva accelerazione, sotto forma di cambiamento climatico e proliferazione delle armi di distruzione di massa. Riusciremo ad acquisire una coscienza biosferica e un’empatia globale in tempo utile per evitare il collasso planetario?
Jeremy Rifkin
***

La più alta espressione dell’empatia è nell’accettare e non giudicare.
Carl Rogers
***

L’amore dentro. …

aprile 11th, 2015

Ho conosciuto donne che parlavano d’amore, e si sentiva che c’è l’avevano dentro, più o meno venti centimetri, o giù di lì. …

FRASI SUL DISPREZZO

aprile 10th, 2015

i_hate_you_made_by_swiix-t2

Ci sono tre cose da evitare con cura: l’odio, l’invidia e il disprezzo.
Seneca
***

A disprezzarsi troppo ci si rende degni del proprio disprezzo.
Henri-Frédéric Amiel, Diario intimo
***

Di mezzo ai patimenti, alla miseria, alla schiavitù, voi potete rivolgervi a Dio, e santificarvi nell’adorazione di Lui, nella preghiera, nella fede in un avvenire che vi compenserà largamente, e nel disprezzo delle cose mondane.
G. Mazzini
***

Gli insulti degli ignoranti bisogna ascoltarli senza scomporsi, e se uno aspira alla virtù deve disprezzare il disprezzo stesso.
Seneca
***

Ci sono pelli corazzate con le quali il disprezzo non è più una vendetta.
Charles Baudelaire, Razzi
***

Le tentazioni contro la fede e la purità è merce offerta dal nemico, ma non temerlo se non con il disprezzo. Finché egli strepita è segno che non ancora si è impossessato della volontà. Tu non ti disturbare per ciò che vai sperimentando da parte di questo angiolo ribelle; la volontà sia sempre contraria alle sue suggestioni, e vivi tranquilla, ché non vi è colpa, ma sebbene vi è il compiacimento di Dio ed il guadagno per l’anima tua.
S. Pio da Pietrelcina
***

Non c’è peggiore e più insidioso nemico dell’anima tua, di te stesso, quando il corpo non si accorda con lo spirito. Per avere vittoria sulla carne e sul sangue, devi assumere un totale e vero disprezzo di te. Tu hai ancora invece un eccessivo e disordinato amore di te stesso; per questo sei tanto esitante a rimetterti interamente alla volontà degli altri.
T. da Kempis
***

Disprezzo. Il sentimento che prova un uomo prudente nei confronti di un nemico in posizione troppo temibile per poter essere attaccato direttamente senza pericolo.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo
***

In questi tempi difficili, è opportuno concedere il nostro disprezzo con parsimonia, tanto numerosi sono i bisognosi.
François-René de Chateaubriand, Memorie d’oltretomba

***

Verso l’ottimismo nutro il più grande disprezzo.
O. Wilde

***

La forma sublime del disprezzo è il perdono.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito

DOVE SIETE DANZATORI?

aprile 10th, 2015

Dove sono finite le anime che si divertono insieme, con ogni forma, con ogni colore, ho creato le migliori composizioni per voi, che siete stanchi di queste regole, di queste leggi, ho scritto, il ritmo migliore per farvi alzare in volo e gridare alla libertà di essere…

Dove siete danzatori? Senza di voi, il cerchio è vuoto, bisogna riempirlo con le migliori anime, fate entrare dentro di voi questi arpeggi, dentro di voi, queste vibrazioni, che bollono il sangue cancellando il freddo di questa società, in via destinzione, la musica, unisce le razze, unisce i cuori, la musica, fa innamorare anche i peggiori, bisogna lasciarsi andare in questa onda di emozioni.
Ogni sguardo che incroci, è una richiesta di aiuto, ogni persona che sorridi, è il regalo più bello, senza parole brutte, senza rivalità, questa è la nota giusta per distruggere chi cerca di farti vivere in catene, senza libertà…

Solo quando gli esseri umani possono ballare restando uniti, riescono a distruggere il potere…

Ballare…

Dominare il pianeta….

Questa è la nostra libertà!

(Ejay Ivan Lac)

flashmob

CAMMINA SUL PALCO

aprile 10th, 2015

Lei, che cammina sul palco recitando le migliori scritture, che invade gli occhi dei suoi spettatori con le sue figure…

Lei…

Che su quel palco si sente protetta, e continua a valcarlo, toccarlo, continua, a spostare la sua immaginazione verso quella forma, verso quelle maschere, che invadono la sua mente, e decide così, di non aver più niente a che fare nella vita reale, e costruisce quel muro invalcabile, tra il suo personaggio migliore, a quello reale…

Lei che parla, lei che viaggia, in quei mondi di fantasia, nascondendo la sua solitudine agli occhi dei suoi spettatori, che vedono in lei, i migliori personaggi possibili, che costudiscono e nascondono, la sua vera identità, quella stessa identità che sul palco del mondo si sente fragile, e che ogni persona che guarda, risulta uno dei soliti attori che viaggiano in quelle storie da lei interpretate…

Lei che sceglie, di vivere sul palco, perchè sa, ed è convinta, che il mondo è falso, mentre gli attori, nella loro finzione, sanno essere più reali.

(Ejay Ivan Lac)

teatro

LA LUCE DI UN SORRISO

aprile 10th, 2015

Non avere paura del buio, non ne hai motivo, ogni strada che prenderai, tu, avrai la forza di illuminarla con il tuo sorriso, e se non hai un sorriso cerca di disegnartene uno in fretta sul viso, perchè la vita, li fuori, aspetta soltanto te.

Non ascoltare quel che la gente ti dice, vivi come vuoi tu, e non chiedere permessi a nessuno, non nascondere mai il tuo modo di essere, non farlo, rendi questo mondo diverso e colorato, non soffrire se qualcuno ride di te, non ti abbattere, se nessuno crede in te, non distruggerti, se qualcuno cerca di bruciare i tuoi desideri, tu hai quell’arma che nessuno ha più, il brivido che il cuore ti regala ogni volta che tu, disegni un sorriso.

Sei capace, tu puoi farlo, ed ogni nuvola che guarderai sorriderà, loro lo fanno sempre, così come i fiori, gli alberi, gli animali che incontri, loro ridono, e aspettano anche te, per condividere insieme questo mondo che molti hanno perso, questo mondo, che tutti hanno abbandonato, tu invece, ricollegati ad esso, e vedrai, che ogni tuo desiderio sarà creato…

Ed ogni tuo sorriso, illuminerà il buio dei tuoi pensieri.

(Ejay Ivan Lac)

sorriso-smagliante-300x240

STUPIDITA’ E DEBOLEZZA

aprile 8th, 2015

Quelle persone che, ridono di altre persone, le indicano, le guardano, credendosi superiori, sono le stesse che, quando arrivano a casa, piangono sotto la doccia…

Per nascondere la loro stupidità e debolezza!

(Ejay Ivan Lac)

CATENA

 

 

L’UOMO BIANCO

aprile 8th, 2015

L’uomo bianco? penso sia la razza che pensa solo ad essere superiore, perfetta e colonizzatrice…

Quella che si prende più in giro, rispetto ad altre!

(Ejay Ivan Lac)

segni-bianchi

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni