Desidero che la pace sequestri la tua vita

dicembre 31st, 2012

Desidero che la pace sequestri la tua vita,

l’amore inondi la tua anima e la felicità rifletta

nel tuo viso, ti auguro, di cuore tutto il bene che ti meriti.

Felice Anno Nuovo 2013 

******************* 

Che la pioggia della felicità ti afferri

con l’ombrello rotto, ti inzuppi e spruzzi tutti

quelli che ti stanno intorno.

Felice Anno Nuovo 2013 

******************* 

Se vuoi un anno di prosperità, semina grano.

Se vuoi dieci anni di prosperità, semina alberi da frutta.

Se vuoi una vita di prosperità, semina amici.

Ti auguro che semini molti amici l’anno 2013.

Felice Anno Nuovo 2013 

******************** 

Ti auguro 65 giorni d’amore,

129 giorni di fortuna e 171 giorni di felicità…

Felice Anno Nuovo 2013 

******************** 

Colloca la tua mano destra sulla tua spalla sinistra

e la tua mano sinistra sulla tua spalla destra.

Hai appena ricevuto un abbraccio a distanza.

Felice Anno Nuovo 2013 

********************

– Maurizio Trapasso –

Nella notte

dicembre 31st, 2012

Nella notte,
in quella piu buia,
in quella notte che sembra non finire mai,
in quella notte il mio cuore e’ sveglio,
e tra mille sogni,
e in luoghi cosi magici,
e tra la vastita’ di un’ amore,
vedo te,
che mi sussurri parole dolci,
che mi riscaldano nelle notti di dicembre,
che mi ghiacciano il cuore ad agosto,
che mi fanno sognare,
per un’intera notte,
il tuo bellissimo viso,
che mi fanno innamorare sempre piu,
dove non c’e’ spazio per incubi,
ma c’e’ spazio solo per l’amore,
per questo dono,
che mi rallegra,
anche quando fuori piango,
che mi dona felicita,
anche se sembro distrutto,
infelice,
triste.
Grazie,
per esserci anche nei momenti peggiori della mia vita,
per esserci quando sono solo,
per essere la spalla su cui piangere,
grazie per essere la protagonista dei miei sogni…

AUGURI DI FINE ANNO*

dicembre 31st, 2012

Ciò che nuovo è segno di rinnovamento. Vi auguriamo di poter lasciare il vecchio e l’obsoleto, ciò che rende pesanti le vostre esistenze.. ciò che vi impedisce di librarvi in volo del Vostro Essere… Noi vi auguriamo la piena Consapevolezza compatibilmente con la vostra personale missione su questo Pianeta… Ciò che auguro a noi stessi, invece, è la sempre pronta forza per sostenere le sfide e l’impavido coraggio di poter aiutare i tanti al risveglio alla Luce!!!
Buon Nuovo Anno… un anno pieno di nuove energie e vibrazioni meravigliose…
Ciro♥Roberta♥Elisa

*

Ognuno di noi desidererebbe che il Capodanno fosse l’inizio di un anno migliore rispetto a quello passato: un anno in cui riuscire a conseguire i risultati che da tempo perseguiamo. A tale scopo, in occasione di questa festività, promettiamo a noi stessi di adoperarci per portare a compimento i passi necessari per allineare la nostra vita alle nostre aspettative, ma spesso non teniamo fede a quanto promesso. Perché accade ciò? Il motivo è da identificare nel fatto che pur promettendoci mari e monti all’alba del nuovo anno, lasciamo inalterati i nostri schemi abituali di pensiero. Tra questi ultimi lo schema di pensiero che, a mio modo di vedere, più di ogni altro ci impedisce di ottenere i risultati agognati è quello che si sostanzia nel credere che se non si è conseguito un risultato in passato non lo si potrà conseguire nemmeno in futuro. Se pensiamo in questi termini, i propositi del primo dell’anno rimarranno lettera morta, perché mancandoci la spinta propulsiva della fiducia in noi stessi non daremo loro attuazione. Se vuoi evitare che il tuo passato diventi una prigione che ti impedisca di ottenere risultati migliori di quelli fin’ora ottenuti, devi cominciare a credere realmente di poter ottenere ciò che vuoi. Per farlo ti do alcune utili indicazioni, che ovviamente non possono essere esaustive come in un corso:
-dai maggiore risalto nella tua mente a tutte le volte in cui riesci a conseguire i risultati che desideri, chiedendoti ogni sera: quali risultati positivi sono riuscito ad ottenere oggi? Non importa se si tratti di grandi o piccoli risultati, vanno bene tutti quelli che realizzi: rappresentano, comunque, un successo;
-quando non riesci ad ottenere un risultato che desideravi conseguire, richiama mentalmente le immagini di te che vinci ricordando i tuoi successi passati: se ce l’hai fatta allora puoi farcela ancora;
-crea ogni giorno con gli occhi della mente l’immagine di te che ottieni ciò che più desideri. Praticando queste semplici manovre mentali, in breve, cambierai la percezione che hai di te: comincerai a percepirti come una persona all’altezza di conseguire i risultati a cui ambisci e, così facendo, avrai elevate probabilità di realizzarli. Quest’anno non farti le solite promesse da marinaio destinate a rimanere vuote dichiarazioni di intenti. Prometti, piuttosto, a te stesso di impegnarti a cambiare le tue abitudini di pensiero in modo funzionale alle mete che brami. Ti auguro che il 2013 sia il tuo anno migliore!!!

“Se vuoi, il Capodanno può essere lo spartiacque tra la tua vecchia e la tua nuova vita”. Pierpaolo Scordo

*

In genere il Capodanno vede la gente nelle sale da ballo e nei locali notturni, tutti sono felici di salutare così l’arrivo del nuovo anno, ed è per questo che lo iniziano fra i divertimenti, i piaceri e le follie.
Si cerca di continuo di vivere nell’illusione, e ci si dice: “ l’anno nuovo mi porterà questa o quella cosa”, e nel contempo si spera….ma probabilmente, anche il nuovo anno passerà come i precedenti e qualche volta addirittura peggio.

Se avete coltivato qualcosa avete il diritto di attendervi dei frutti,
ma se non avete mai piantato nulla e vivete nella sola speranza,
sarà una speranza disperata, perché non è basata su nessuna legge naturale.

L’anno nuovo può dare l’impronta di essere come un bimbo, ma non è assolutamente cosi un bambino appena nato si dice che è senza macchia, innocente…ma è cosi soltanto in apparenza, poiché quel bimbo, che ha già un legame con i suoi genitori, con i suoi nonni, con i bisnonni, con la società, con lo spirito del secolo,
porta in sé le impronte delle vite passate, e un giorno,
in una forma o nell’altra, ciò riaffiorerà.

La Kabbala ci insegna che ogni giorno è un essere vivente,
un essere sensibile che registra ogni nostra attività fisica e psichica.
Si può dire quindi che i 365 giorni dell’anno sono come un nastro magnetico sul quale si registra giorno per giorno ciò che è buono o cattivo, ciò che è lieto o triste.
Questo nastro magnetico rappresenta tutta la nostra vita durante l’anno.

L’augurio di fine anno che rivolgo a tutti voi, parte dal dedicarvi le seguenti frasi, da imprimere nella vostra mente, nel vostro cuore e nella vostra anima…

Per la mente:
Quando l’intelletto mette le sue radici riceve delle ispirazioni e delle rivelazioni importanti.

Per il cuore:
Quando il cuore beve l’amore è sempre in uno stato di meraviglia e di rapimento.

Per l’anima:
Quando la volontà viene costantemente sollecitata, diventa talmente potente da abbattere tutti gli ostacoli.

Buon anno a tutti voi
Amedeo Antonio Alloggio

Brindo con te al nuovo anno!

dicembre 31st, 2012

Brindo con te…
Con te, che fai parte della mia vita e la rendi, nonostante ogni cosa, speciale…
Con te, che hai solo sfiorato il mio cammino,lasciandomi un segno indelebile…
Con te, che, da lassù, testardamente invadi il mio essere e vivi nel mio cuore e nei miei ricordi…in me…
Con te, che non fai parte della mia vita…
Con te, solo…tra le strade…al freddo…nel silenzio di una vita senza senso..
Con te, che vivi per aiutare gli altri…
Con te, che sei ammalato e hai bisogno di chi ti tende, dolcemente, la mano per non farti sentire giù..
Con te, che lavori o sei lontano dalla tua casa…e con te che un lavoro non ce l’hai…
Con te, che sei un amico unico nella mia quotidianità..
Con te, che sei un amico ritrovato, riscoperto, conosciuto…su fb…
Con te, che sei una mamma e che non lo sei…
Con te, che hai stravolto ogni mio perchè…
Con te, che stai leggendo questo link…
Con te…in amicizia..
AUGURI…e che questo sia un anno splendido…per tutti!
Cin cin…♥

( © Maria Grazia Tulimieri )

 

NELLA STORIA

dicembre 31st, 2012

Chiedo all’universo ogni notte, che la mia musica possa diventare un pezzo della storia, che quello che scrivo possa apparire sui libri di storia del futuro, che il mi nome sia ricordato da tutte le civiltà che verranno, sono nato per questo, perchè ogni vero artista grida al futuro ciò che noi siamo adesso.

(Ejay Ivan Lac)

LA CREDENZA

dicembre 31st, 2012

L’unica credenza che devi portare in alto non è l’oro della chiesa, non sono le persone che hai intorno, non si trova in mondi sconosciuti, ma dentro di te, credi in te stesso e avrai il mondo ai tuoi piedi.

(Ejay Ivan Lac)

TU COME NEVE

dicembre 31st, 2012

Sai quando cade la neve? all’inizio ti fa innamorare di se, poi tocca l’asfalto e si scioglie, lasciando quel vuoto che ti confonde, quel freddo che congela il cuore, la voglia di poterla toccare, ma appena la sfiori svanisce, diventa acqua che viene assorbita dalla pelle, rimane dentro te ma non puoi avere nulla di lei, è quella sensazione che provi, quando trovi qualcosa di puro e pulito, la riconosci subito, tra milioni di persone come milioni fiocchi di neve, c’è sempre quello più bello degli altri, che si poggia sul tuo balcone e lentamente sfanisce.

Tu sei come quel fiocco, che resta qui davanti ai miei occhi, ma non posso toccare, non posso abbracciare, e svanirai diventando acqua, ed io potrò solo rimanere a guardare quanto sei bella, e lentamente svanire nel freddo della mia esistenza.

(Ejay Ivan Lac)

A volte, viviamo situazioni…..

dicembre 30th, 2012

A volte, viviamo situazioni, in cui le parole sembrano sparire dal nostro vocabolario.

Si annodano nello stomaco, salgono fino alla gola e non sappiamo, non abbiamo idea di come tirarle fuori.

– Maurizio Trapasso –

UN SORRISO

dicembre 30th, 2012

Ogni giorno avremmo centomila validi motivi
per sentirci tristi, depressi o arrabbiati,
ma sappiamo anche che basterebbe un solo motivo,
il più importante di tutti
e questo è il buon proposito di volerci sentire felici
per trasformare la nostra giornata
in una splendida giornata!

Iniziamo da un sorriso che ci nasce dal cuore, che poi sale per esploderci sulle labbra!

(Marilena Parrinello)

« Prev - Next »