I NOSTRI OBBIETTIVI

gennaio 3rd, 2013

Per riuscire ad ottenere i nostri obbiettivi, bisogna rinunciare a cose e persone che ci rendono nervosi e pensierosi, la capacità di selezionare solo anime sincere e scartare coloro che della vita ne fanno soltanto una semplice esistenza, quelle persone che non mettono in pratica i loro sentimenti con i pensieri, e che attraggono negatività intorno a loro, facendole così scontrare anche contro di noi.

(Ejay Ivan Lac)

Fedeltà estrema

gennaio 3rd, 2013

Non è  stanco lui, che  tutto

il giorno attende  un  ritorno.

Ancora ha negli orecchi  la sua

voce, ora  dolce ora  severa.

Non può dimenticare, lui  fedele

amico,  i  felici colpi  di coda; dimesso

ha dato  la sua zampa per la vita.

Quel pasto, la carezza hanno legato

a doppio filo  il  cuore.

Ora lì,  in faccia a quel tramonto

immobile mira  il bagliore, attento

all’apparire  d’un ombra cara, che  da

troppo  tempo,  ormai  si fa  aspettare……….

(Mirella Narducci)

 

Ridere

gennaio 2nd, 2013

  ….Ma quanto è bello ridere!!!
è così naturale e semplice…
solo noi possiamo capire quanto le nostre risate siano vere e piene di gioia!!! :)

L’amore non ha età

gennaio 2nd, 2013

l’amore non è vecchio, è sempre uguale

gli anni ci stritolano ma l’amore che

portiamo dentro è nuovo.

Occhi pieni d’invidia ci ammoniscono,

ma le nostre carezze composte ci volano

nel cuore.

Zingari, riusciamo  a goderci  la libertà

non dispiace qualche ruga, è  la nostra

espressione dolce che ci dà  il sorriso sereno.

Non sentirti  ridicolo se  dicono che  delle cose

non si possono fare……anche  a cento anni,

l’amore  chiama, sente, l’amore  vive.

Ci diranno che la vecchiaia uccide la vita, ma

la vita non finisce mai, nemmeno quando  è

veramente  finita!

(Mirella Narducci)

 

Bugie

gennaio 2nd, 2013

Talvolta per credere in qualcosa c’è bisogno di qualcuno che possieda una grande capacità di illuderci.

E’ fragile..

gennaio 2nd, 2013

E’ fragile
il tuo sguardo.
I tuoi occhi
come frammenti
di mare.

La Notte

gennaio 2nd, 2013

Si chiama Notte, quell’immenso mare nero, dove un poeta illustra l’infinito.

Roberto Gattulli

Il vento dell’amore

gennaio 2nd, 2013

Ieri ho lasciato un bacio al vento e chissà se è arrivato al tuo cuore, chissà se ho accorciato le distanze che separano i nostri corpi,

sono sicuro che soffiava nella direzione giusta, che superava tutte quelle anime indifferenti per arrivare a te,

ieri ho lasciato quel bacio al vento perche avevo i brividi dei tuoi pensieri, perche sentivo il tuo amore dentro il mio cuore.

Forse non avrò occhi da guardare, lacrime da asciugare, forse non avrò il tuo sorriso e il tuo respiro sul mio, ma ogni giorno sento la tua anima che mi sfiora, che mi accarezza, nelle infinite distanze dell’amore,

non ci saranno distanze poiché il mio cuore possa smettere di amarti,

ogni giorno lascerò i miei baci al vento per venirti a trovare, per abbracciare il tuo cuore e la tua anima, ogni giorno si,

come fa il sole con la luna che la bacia e la fa arrossire.

Adesso devo andare, qui chiuso in questa stanza mi assale una leggera malinconia, devo uscire,

devo andare fuori amore mio,

devo andare lì ad aspettare il vento che soffia sulla pelle….

GUARDALA

gennaio 2nd, 2013

Cercare di capire una donna non è semplice, capita che le storie finiscano male, o che non prova interesse perchè gli uomini si limitano solo ad ascoltarla, ma per capirla veramente bisogna solo guardarla.

(Ejay Ivan Lac)

« Prev - Next »