Donarsi

novembre 26th, 2012

Hai  imprigionato il mio corpo, in un cerchio

magico, e mi osservi per comprendermi. Lui

ti parla non nasconde nulla non conosce

impurità. Ora sotto i tuoi occhi splende come

avorio, modellalo  vivilo, attraverso la sua

paura capirai il suo amore.

Se il silenzio farà tacere le risposte, tu le leggerai

nei suoi occhi, sconvolgenti, le respirerai piano

senza svegliarla.

Lei non lotterà più, è  in te  pensa che questo sia

il prezzo stipulato per amarti  e lo farà  anche  per

tutta la vita.

(Mirella Narducci)

 

 

La forza del coraggio

novembre 26th, 2012

Cos’è il coraggio? E’ quella sensazione che provi quando senti che puoi andare oltre, vuoi superare quella cosa…E’ quella spinta che ti fa avanzare senza farti troppe domande. E’ quella vocina che ti dice “Vai, fallo!” Lo senti nel cuore, nella testa, nel respiro. In quell’espressione del volto che quando ti guardi allo specchio ti dice: “ce la posso fare, lo faccio!” Il coraggio è in ognuno di noi. Si manifesta quando prendiamo una decisione,  quando lottiamo per la nostra causa, quando difendiamo qualcuno, quando lasciamo correre, quando vogliamo superare la paura… Il coraggio ci fa andare oltre fino a superare i nostri limiti.  Abbi sempre coraggio, perchè  la sua forza ci rende fieri!

(Tratto dal mio Diario) Rosy Falcone

IL LADRO E LA LUNA

novembre 26th, 2012

Il grande maestro di Zen Riokan viveva una vita semplicissima ai piedi di una montagna. Un giorno che lui non era in casa un ladro penetrò nella sua capanna, ma non vi trovò nulla da rubare. In quel momento, il maestro rientrò, trovò il ladro nella capanna e disse: “Devi essere venuto da molto lontano per incontrarmi, non te ne puoi andar via a mani vuote”. Così gli diede le sue coperte e i suoi vestiti. Il ladro, frastornato, prese coperte e indumenti e se la svignò. Quando se ne fu andato, il maestro sedette sulla soglia della capanna e guardò la splendida luna piena, pensando: “Poveretto, avrei voluto potergli dare questa splendida luna!”.

ANTHONY DE MELLO, dove non osano i polli

*

Dove non Osano i Polli - Anthony De Mello Dove non Osano i Polli

Anthony De Mello

Compralo su il Giardino dei Libri

Non odiare

novembre 26th, 2012

 

Il fatto di non condividere il comportamento di una persona, pur avendo magari le nostre ragioni, non ci autorizza ad odiarla. Anzi, spesso, dovrebbe costituire un motivo in più per amarla. Isac Randazzo

LE PERSONE DOLCI NON SONO INGENUE*

novembre 26th, 2012

Le persone dolci non sono ingenue. Né stupide, né tantomeno indifese. Anzi, sono così forti da potersi permettere di non indossare alcuna maschera. Libere di essere vulnerabili, di provare emozioni, di correre il rischio di essere felici.

Una volta la poesia la scrivevo e basta..

novembre 26th, 2012

 

Una volta la poesia la scrivevo e basta.
Poi un giorno mi sono avvicinata troppo..e ci sono caduta dentro.

Tanya Bì ©

AMORE SIGNIFICA LIBERTA’

novembre 26th, 2012

C’è un aspetto insidioso nel dare amore in una relazione, motivo per cui molte persone non hanno la vita che desiderano. Insidioso perché la gente fraintende il significato dell’espressione “dare amore agli altri”. Per chiarirlo è necessario capire che cosa vuol dire non dare amore agli altri.
Cercare di cambiare una persona non è dare amore! Pensare di sapere che cosa sia meglio per un’altra persona non è dare amore! Pensare di avere ragione e che l’altro abbia torto non è dare amore! Criticare, biasimare, lamentarsi, rimproverare o trovare difetti in un’altra persona non è dare amore!
“L’odio non è sconfitto dall’odio, l’odio è sconfitto dall’amore. Questa è una legge eterna.”
Gautama Buddha (563-483 a.C.)
[..] Voglio condividere con te una storia che mi hanno raccontato e che insegna quanto sia importante prestare grande cura e attenzione alle nostre relazioni. Una donna aveva lasciato il marito, portando i figli con sé. Il marito era distrutto, colpevolizzava la moglie rifiutandosi di accettarne la decisione. Continuava a chiamarla, deciso a fare tutto il possibile per convincerla a cambiare idea. Forse pensava di agire mosso dall’amore per la moglie e per la famiglia, ma il suo non era un comportamento amorevole. Accusava la moglie della fine del loro matrimonio. Era convinto di avere ragione e che lei fosse in torto. Proprio non accettava che la donna potesse scegliere della propria vita. Dato che non smetteva di importunarla, venne arrestato.
Alla fine quell’uomo capì che non stava dando amore negando alla moglie la libertà di scegliere ciò che voleva e che, anzi, con quel comportamento lui aveva
perso la sua libertà. La legge di attrazione è la legge dell’amore e non puoi infrangerla. Se la violi, fai solo del male a te stesso.
Ti ho raccontato questa storia perché per alcuni la fine di una storia d’amore è un momento molto difficile. Non puoi negare il diritto di ciascuno a disporre della propria vita, perché farlo non sarebbe un atto d’amore. È una pillola amara da ingoiare se il tuo cuore è a pezzi, ma devi rispettare la libertà e il diritto di scelta di ciascuno. Ciò che dai a un’altra persona ti torna indietro, e quando le neghi la libertà di scelta, attrai eventi che negano la tua libertà. Potresti avere meno denaro, o problemi di salute o sul lavoro, perché tutte queste cose influiscono sulla tua libertà.
Per la legge di attrazione non esiste “l’altro”. Quello che dai agli altri lo dai a te stesso.
Dare amore al prossimo non significa però farsi mettere i piedi in testa o subire abusi. Permettere a una persona di usarti non è d’aiuto né a lei né tanto meno a te.
L’amore è rigoroso e noi impariamo e maturiamo grazie alla sua legge. Sperimentarne le conseguenze fa parte dell’apprendimento.
Perciò non è amore permettere a qualcuno di usarti o di abusare di te. La soluzione? Elevati alla frequenza più alta delle emozioni positive, e la forza dell’amore risolverà la situazione per te.

►THE POWER* Rhonda Byrne

*

The Power The Power

Il Potere

Rhonda Byrne

Compralo su il Giardino dei Libri

IL NOSTRO TEMPO

novembre 26th, 2012

Quando la democrazia sarà pari ad uno zero, quando tutti sentiranno sulla pelle l’aria di sfruttamento e povertà, chi lottava con i fiori prenderà in mano bastoni e fiamme, chi invece già le usava, seminerà morte e distruzione, chi invece cercava di fermarli alzerà i manganelli verso i potenti.

(Ejay Ivan Lac)

MORDONO

novembre 26th, 2012

Persone che conoscevi, che ti hanno girato le spalle, persone finte che anche se cerchi di portare rispetto e le saluti, ti rispondono male, allora io mi chiedo, chi sono i superiori? noi che salutiamo, o loro che ti mordono?

(Ejay Ivan Lac)

« Prev - Next »