Le emozioni….

gennaio 19th, 2013

Un emozione non ha tempo, un emozione arriva e non puoi decidere se è presto o tardi per provarla, siamo vivi e la nostra natura che ci porta ad emozionarci per un sorriso ricevuto, una frase, un complimento,

le emozioni arrivano cosi, come un sole all’improvviso dopo tanti giorni di pioggia, e ti scaldano il cuore,

le emozioni non possono essere decisi a tavolino per paura di farci giudicare, le emozioni non hanno riflesso, non bisogna aspettare il momento giusto oppure che quella persona faccia il primo passo, aspettare cosa poi?

Il tempo che passa? Un emozione è un emozione.

Se conosciamo una persona e ci relazioniamo in amicizia, in conoscenza, non possiamo prendere un calendario e decidere quando esprimergli le nostre emozioni, quello che si prova non ha un giorno specifico, ma l’attimo.

Le emozioni sono come il vento, vanno via in un istante, quando ti accarezzano il cuore devi essere pronto ad esprimerli alla persona che te le provoca perche non è detto che ritornano,

le emozioni sono attimi della nostra vita quotidiana, un emozione è vita e se hai deciso di aspettare hai deciso di non vivere,

un emozione è per sempre, non è importante che chi c’è la regali l’abbiamo conosciuto da un giorno da un mese o da un anno, quello che è importante e che tu la vivi con tutto il cuore che tu la condivida con chi ha incrociato il tuo sguardo, anche solo per un attimo, perchè è adesso che siamo vivi, è adesso che il cuore batte le sue emozioni, quando si ferma difficilmente riuscirà ad emozionarsi,

un emozione non la si trova dietro l’angolo, è rara come una perla in fondo all’oceano.

Adesso chiudi gli occhi esprimi il tuo desiderio, riaprili, comincia a vivere da adesso, e quando sentirai il sole che ti scalda, o il vento che accarezza il tuo cuore digli grazie, ti voglio bene, ti amo,

digli quello che il tuo cuore ti suggerisce, non aspettare, perchè non è detto che quell’attimo possa ripresentarsi alla porta del tuo cuore.

AFORSIMI SUGLI ANGELI

gennaio 19th, 2013

Per gli angeli la casa non è solo dov’è il cuore, ma tutti i cuori

Karen Goldman

 

Gli angeli sono pronti ad aiutarvi ogniqualvolta ne abbiate bisogno, basta che lo chiediate

Richard Webster

 

Angeli, al mattino possono essere visti fra una rugiada piegarsi, sorridere, volare. Gemme e germogli appartengono forse a loro?

Emily Dickinson

 

Si deve avere un amico invisibile a cui parlare nelle ore silenziose della notte  e durante le passeggiate nei parchi

Kahlil Gibran

 

Gli angeli possono essere onorati con l’amore, non con la servitù

Sant’Atanasio

Io e la coscienza

gennaio 19th, 2013

Ciao, sei  impegnato come me?….

Strana la domanda, ma oggi  lotto con

me stessa, ho preso a schiaffi  la coscienza

la sorella cattiva che frena ogni impulso  e

mi costringe a pensare.

Non voglio più ascoltare le sue lagne, i suoi

rinvii, le esitazioni, la cambio con l’immaginazione,

con lei  attraverso l’universo e tutto  diverrà  realtà.

La coscienza non metterà più  al rogo le  streghe

dalle  idee bigotte, con i falsi problemi, loro hanno

smesso d’esistere, quando noi abbiamo smesso  di

bruciarle!!!

Niente più pire, basta con le colpe,  le paure  lasciate

svanire nel nero fumo dell’ignoranza.

Lotta anche tu come me, mettiti  in gioco  e scoprirai

di non essere solo a sostenere  il mondo!

 

(Mirella Narducci)

HO SEMPRE MENO TEMPO E SEMPRE PIU’ DA DIRE

gennaio 18th, 2013

“Io dipingo esattamente come altri scriverebbero la loro autobiografia. Le mie tele, finite o non finite, sono come le pagine del mio diario, e sono valide in quanto tali. Il futuro sceglierà le pagine che preferisce. Non sta a me scegliere. Ho l’impressione che il tempo passi sempre più rapidamente. Io sono come un fiume che scorre, trascinando con sé gli alberi sradicati dalla corrente, i cani morti, rifiuti di ogni tipo e i miasmi che ne emanano. Raccolgo tutte queste cose e vado avanti. È il movimento della pittura quello che mi interessa, l’attenzione drammatica insita nel passare da una visione all’altra, anche quando il tentativo non è portato a fondo. Per alcune delle mie tele, posso dire che esso ha avuto davvero successo, che ha trovato tutta la sua potenza, poiché sono riuscito a fissarne l’immagine nell’eternità. Ho sempre meno tempo, e sempre più da dire. Sono arrivato a un punto in cui il movimento del mio pensiero mi interessa di più del mio pensiero stesso.”

PABLO PICASSO

COME UNO SCULTORE…

gennaio 18th, 2013

Se non ti vedi ancora interiormente   bello, fa’ come lo scultore di una statua che deve diventare bella. Egli toglie, raschia,  liscia, ripulisce,  finchè del marmo appaia la bella immagine: come lui leva anche tu il superfluo, raddrizza ciò che è obliquo, purifica il fosco e rendilo brillante.

PLOTINO

NON E’ CATTIVA

gennaio 18th, 2013

La vita non è cattiva, sono le persone sbagliate che te la fanno odiare, non buttiamo via ciò che l’esistenza ha creato, per colpa di chi si odia rischiamo di seguire la loro stessa scia, e mentre tutti sono felici, noi rischiamo di odiare anche noi stessi.

(Ejay Ivan Lac)

 

FUGGIRE

gennaio 18th, 2013

Preparati, perchè stanotte è il nostro momento, verrò fin sotto casa tua, mentre tu chiuderai il tuo zainetto, senza che nessuno ci veda scapperemo da questi muri che ci soffocano, per scoprire qualcosa di nuovo, qual’è la sensazione migliore di un essere umano per sentirsi libero? è quella di fuggire dalle catene che lo circondano.

Saliremo li, su quel treno senza meta, mentre tutto si muove e le rotaie ci porteranno lontano, io e te, soli nel mondo, viaggeremo fino a che non torneremo a respirare, la cosa che mi consola è che ci sia tu dentro a questo viaggio, e il tempo non avrà nessuna lancetta, nessun numero, ne una forma, ne un colore, sarà, una pellicola che corre e rallenta, nella speranza che non finisca mai, qualcosa di fantastico che circonda i nostri occhi, ci guarderemo in faccia e con un sorrido diremo (Lo stiamo facendo davvero? e se ci cercano?) allora facciamoci cercare, perchè abbiamo sempre inseguito tutti, e mai nessuno a seguito noi, per una volta, almeno questa cazzo di volta, qualcono ci penserà, e pur di trovarci, ci inseguirà per mari e monti, ma nonostante tutto io continuerò a guardare te.

(Ejay Ivan Lac)

CAMMINO MILLE VOLTE

gennaio 18th, 2013

Cammino mille volte al giorno sopra l’aria del mio destino, alle volte è fredda, altre è calda, si circonda di parole che ti guardano, assapora quel che senti e lo disegna nei contorni dei miei occhi, cammino mille volte al giorno, guardando il cielo che si allarga scrivendo quelle parole che dentro di me, affondano, e per paura, non salgono mai a galla, restano la, come i miei sorrisi, come i miei sogni incisi, come le mie mani che vorrebberò dire, ma restano chiuse.

Cammino mille volte al giorno sopra l’aria del mio destino, e cerco ogni giorno di non cadere, ma dimostrare che io posso arrivare dove voglio, anche senza il mondo.

(Ejay Ivan Lac)

Le nostre prigioni

gennaio 17th, 2013

Poi ripensi ad un attimo. E’ un momento lontano, fortunatamente distante. Rivivi quella scena e ti accorgi che avevi la tua possibilità, avevi la tua via di fuga.

Chiudi gli occhi e sei li.

Ok, adesso puoi scappare. Fallo!E’ il momento giusto, nessuno ti vedrà!Intanto scappa, il resto si vedrà. Invece non lo fai. Non lo hai fatto. Eri ancora troppo codarda.

Qualche sofferenza dopo, arrivò il coraggio e quando arriva, lui, ti giudica, si prende gioco di te: potevi fuggire prima, codarda, invece hai deciso di soffrire aspettando!Codarda!

Ormai ascoltarlo è un’abitudine. Non ha tutti i torti, lui,  ma posso dire che la sofferenza vissuta rende ancora più bella la libertà, quando arriva.

Quando penso alla mia libertà, non c’è nulla che possa farmi del male.

 

Labi

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni