La porta

febbraio 22nd, 2013

“Ho disegnato una porta
e mi sono seduta dietro di lei
pronta ad aprirla
non appena arrivi”.

(Dunya Mikhail)

 

Life

febbraio 22nd, 2013

La vita è come un puzzle, basta saper mettere le tessere al posto giusto.

– Paola Wild

vivere! …

febbraio 22nd, 2013

*Lascia che la vita che ti gira intorno,

ti attraversi l’anima…*

FRASI SUL MOVIMENTO 5 STELLE

febbraio 22nd, 2013

“Mancano solo tre giorni al responso e la sorpresa sarà grande: nonostante la partitocrazia si affanni a divulgare che, quand’anche Grillo vincesse, non sarebbe comunque in grado di governare”.
Se è vero che invochiamo il cosiddetto cambiamento, non abbiamo altra scelta. Dobbiamo votare per lui, pur sapendo che qualche disagio non mancherà proprio a causa della sua inesperienza: Nessuno nasce imparato e il suo movimento imparerà presto”.
Adriano Celentano in una lettera al Fatto Quotidiano

*

“In Italia c’è al momento una Destra, un Centro, una Sinistra: sono loro l’antipolitica e lo stanno dimostrando. Poi c’è la nuova, vera, politica, quella del MoVimento 5 Stelle, che, quale sarà l’esito delle elezioni, rovescerà il Parlamento come un calzino.”
Paolo Becchi, Ordinario di Filosofia del Diritto all’Università di Genova

*

Il PD non è un taxi su cui chiunque puo’ salire. Grillo si faccia un suo partito, vada alle elezioni e vediamo quanti voti prende.
Fassino, 2009

*

Noi non siamo un movimento politico, siamo un’idea di civiltà diversa, … siamo cittadini ognuno metterà la sua esperienza di cittadino dentro il parlamento, è una democrazia diretta del cittadino che si impossessa delle istituzioni… non abbiamo chiesto rimborsi elettorali, niente.
Se noi entrassimo in parlamento con queste percentuali che dicono, avremmo diritto a 100 milioni di euro, noi non li prendiamo, l’abbiamo già fatto per le regionali. In sicilia siamo la prima forza politica, i rappresentati -15-, si sono autoridotti lo stipendio del 70% e l’hanno messo in un fondo della regione per fare micro credito alla piccola impresa siciliana…
Che siano 50, 100, 70 (ndr i nostri rappresentanti in parlamento) apriremo il parlamento come una vetrina e sanno che non avranno scampo, perchè noi filmeremo tutto… filmeremo gli appalti i nomi e i cognomi… semplificheremo, miglioreremo anche gli altri…
Beppe Grillo, intervista alla TV nazionale Svedese

*

“Cercavamo una porta per uscire. Eravamo prigionieri del buio. Pensavamo di non farcela. Ci avevano detto che le finestre e le porte erano murate.
Che non esisteva un’uscita. Poi abbiamo sentito un flusso di parole e di pensieri che veniva da chissà dove. Da fuori. Da dentro. Dalla Rete, dalle piazze. Erano parole di pace, ma allo stesso tempo parole guerriere. Siamo diventati consapevoli, il paese è in macerie lo sappiamo ma ora conosciamo la strada, vediamo un futuro , forse un futuro più povero ma sarà una Italia più vera e sarà bellissimo farne parte”
Beppe Grillo, Tsunami Tour Roma 22 febbraio

*

SOLO

febbraio 22nd, 2013

“Anche se avessi mille parenti o fossi circondato da mille amici o da compagni, io sarei solo come oggi sono”

 

FERNANDO PESSOA – FAUST

 

“Tivesse eu mil parentes ou cercado fosse de amigos, camarada mil, Eu estaria tão só como hoje estou”

Quando non ci sei

febbraio 21st, 2013

Seduta sul letto, il posto vuoto,
grido: Dove sei finito……..
rimasto è il tuo profumo,
le tue lusinghe nell’aria,
scivolose carezze fra le coltri
e fuori piove.
Ed è passato il tempo, i baci
ancora bruciano sulla pelle,
ti senti fiore reciso che ha perso
l’effluvio e la freschezza,
in questa apatica giornata, dove
è successo tutto prima, e ora ti
lascia solo il ricordo.
Dove sei andato tu che mi facevi
ballare, ridere, sognare, or non
grido ma è il corpo che ti cerca.
Ancora piove, grandina sul cuore,
il tempo non staziona, avanza in
quei binari nascosti nella notte buia.

(Mirella Narducci)

RIFLESSIONE “Noi adulti “

febbraio 21st, 2013

Caro lettore sconosciuto,
sono giunta all’età in cui è possibile fare un bilancio della propria vita. Ma ciò mi spaventa perché n’è passata tanta d’acqua sotto i ponti, che i margini di questo fiume si sono consumati e a mala pena riescono a contenere le piene burrascose della vita. Questa vita che è diventata più difficile, quando invece dovrebbe essere più facile, più quieta perché non si ha più la forza di correre, il confronto con gli uomini è più spietato, i nostri gradini sono spesso in discesa e bisogna stare attenti a non rompersi il collo.
Piano, piano ci si sente esclusi dalla gara della vita, atleti spompati perché il corpo non risponde più come una volta, questo ci fa guardare gli altri con un po di rimpianto. Tante
cose non si possono più fare, gli occhiali sono spesso sul naso, le diete fanno capolino ogni sei mesi e la paura che ogni giorno che passa ci rubi ancora qualcosa di nostro, ci turba. L’ancora della nostra salvezza è solo la mente, la volontà di usare la fantasia che non ha limiti e cercare nelle cose più banali ciò che hanno di più creativo, di più bello.
Questo secolo è bello perché ricco di mezzi che facilitano l’apprendere, e se si è curiosi gli spazi si allargano e ci permettono di sognare, quante librerie, quanti modi per creare con fantasia: dalla cucina,alla scultura,al ricamo, al disegno ad Internet ect.
Allora amici questa lettera iniziata con molto pessimismo finirà con un invito a tutti quelli della mia età, evitiamo di pensare al passato perché se la nostra fantasia non si fermerà, noi continueremo a riempire le nostre giornate di gioia e creando i nostri giorni li faremo più belli di come sono nella realtà.
Impariamo dai bambini e la vita si allungherà.

(Mirella Narducci)

 

leone,pecora o orsacchiotto?

febbraio 21st, 2013

*Ma tra un giorno da leone e cento da pecora,

non se ne potrebbero fare cinquanta da orsacchiotto?*

[MASSIMO TROISI]

A come addio

febbraio 21st, 2013

Sai, le lacrime vanno rispettate, e così anche i miei silenzi, e i miei anni a venire che ho scelto di non dividere con te. Non correre ogni volta nel tentativo e “presunzione” di volermele asciugare a tutti i costi. A me piace lasciarle cadere, c’ è dentro tutta la mia malinconia, ci sono anni di vita…alcuni spesi male, altri in cui io nemmeno l’ ho vissuta tutta questa vita. E poi dentro, si, spesso dentro ci sei anche tu. Voglio che scorrano via, non pretendo che finiscano lontano, ma voglio lasciarle andare e tu dovresti lasciare andare me e imparare ad accettarlo. Non me ne volere, ma vedi, io non posso inventarmi sorrisi tutti i giorni, non voglio rammendare tutti i giorni quel filo che a poco a poco si è spezzato e consumato, mi costerebbe troppa fatica e fare finta di niente sappiamo entrambi che non è la cosa giusta.

Tanya Bì ©

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni