Impegnati

dicembre 7th, 2012

Tieni sempre le tue giornate ben occupate, in modo che tu non possa mai dire “non ho fatto abbastanza”. Isac Randazzo

Il sogno questo straniero

dicembre 7th, 2012

Cosa sò di te assolutamente

niente……..

un estraneo che attraversa

il mio cammino, presa tra

le tue spire incantatrici, dal

fascino perverso, cedo alla

forza che attrae. Stendo  le

braccia e afferro le tue mani,

docile  ti  lasci condurre in quel

sogno  dove posso aprire il cuore.

In un attimo tutto si colora, viviamo

tra sirene e delfini, dove posso essere

la tua meritrice o la tua  santa.

Mi lascio travolgere dalla tua passione

sento che non sei più straniero, fai parte

di me. Il mattino mi sveglia  i  miei sogni

sono là, tutti infila, mai delusa, vivo il giorno

con le favole della notte  e se le dimentico  non

importa tanto poi viene di nuovo la sera!

(Mirella Narducci)

 

A NATALEsi usa fare dei DONI. Montagne di regali, quintali di carta elegante

dicembre 7th, 2012

A Natale si usa fare dei doni. Montagne di regali, quintali di carta elegante, chilometri di filo dorato, biglietti di auguri grossi come lenzuoli. Crediamo di sdebitarci così verso le persone cui dobbiamo riconoscenza. Ma è troppo facile, troppo comodo. Come cristiani abbiamo il dovere, non di fare dei doni, ma di trasformarci in dono. Far sì che la nostra vita sia un dono senza riserve. Per tutti. Perché ciascuno di noi è debitore verso tutti gli altri.
Sopratutto dobbiamo avere il coraggio di specchiarci in quelle tre righe di Luca: di trovare quella semplicità. Smontare il nostro Natale mastodontico e macchinoso. Per riscoprire quello autentico. Arricchirci di quella povertà.
Alessandro Pronzato, Vangeli scomodi

Cuore Pieno

dicembre 7th, 2012

Non avevo mai visto un cuore traboccare così. Era talmente piena di lui, che a stento riusciva a camminare dritta….

Tanya Bì ©

MARIO GIACOMELLI CITAZIONI SULLA FOTOGRAFIA

dicembre 7th, 2012

La fotografia mi ha aiutato a scoprire le cose, interpretarle e rivelarle. Racconto la conoscenza del mondo in una architettura interiore dove le vibrazioni sono un continuo fluire di attimi, di avventure liberanti come espressione totale dove sento tutta la completezza della mia esistenza.
MARIO GIACOMELLI

Le mie foto vogliono illudersi di essere scritture segrete, non belle immagini, non fatte per essere solamente capite, ma interpretate.
MARIO GIACOMELLI

Pensiero e sentimento concorrono alla realtà del quotidiano senza segretezza, al di fuori di strutture abituali, come un gesto poetico-artistico, che è anche intervento e segno, tensione ed energia nelle strade, nei muri della memoria.
MARIO GIACOMELLI

Sento la necessità di denunciare l’andamento del mondo, le cattiverie, la crudeltà, la disonestà dell’uomo non documentando la realtà, la vergogna dell’uomo, ma dimostrando a me stesso altri spazi, altre tracce dove il linguaggio diventa conoscenza della mia anima e tutto ciò che mi circonda non sia illusione, voglio rivedere ogni cosa nella semplicità dove la mia mente ritorna da capo, dove ogni segno si fa “poesia” per rifabbricare il mio mondo, carico di significati immensi in armonia assoluta con il mio universo e respirare sotto il silenzioso cielo. Nella natura, la sola cosa grande che conosco, nell’incertezza di tutto, io vivo i miei attimi, i miei limiti, i miei difetti, per forza d’ispirazione, di creatività, di linguaggio.
MARIO GIACOMELLI

L’immagine è spirito, materia, tempo, spazio, occasione per lo sguardo. Tracce che sono prove di noi stessi e il segno di una cultura che vive incessantemente i ritmi che reggono la memoria, la storia, le norme del sapere.
MARIO GIACOMELLI

La realtà, no grazie

dicembre 7th, 2012

Bisogna guardare in faccia la realtà,

quando arriviamo o ci sentiamo dire una frase cosi vera sembra che i nostri sogni siano arrivati al capolinea, che il nostro percorso è arrivato ad un bivio,

quando decidiamo di guardare in faccia la realtà e come se ci crollasse il mondo addosso, come se tutto il tempo che abbiamo dedicato alla dimensione dei nostri sogni svanisse in un attimo.

Bisogna guardare in faccia la realtà,

si, intanto la speranza che mi faceva respirare si allontana

non ho più quella donna che mi ama

non ho più i sorrisi della gente con i suoi cuoricini

non ho più una canzone da poter dedicare

non ho più il desiderio ( un giorno staremo insieme per sempre)

Ma e proprio necessario guardarla in faccia questa realtà? Sembra che non abbiamo scelta.

Beh io l’ho vista, e non mi piace, e piena di rughe, gli occhi cattivi e senza sorrisi.

Quindi a questa strada che mi presenta un bivio

io prendo a sinistra, la strada dei sogni, quella fatta di sorrisi,

quella che nessuno può farti del male,

quella delle false verità

vivrò ad occhi chiusi da poter vedere i colori che i  sogni hanno.

Un giorno guarderò in faccia la mia realtà

un giorno prima di morire magari

e gli dirò a questa realtà che sei stata solo un brutto sogno.

LASCIAMI PARLARE

dicembre 7th, 2012

Se rimmarai qui stasera, potremmo raccontarci tante cose, quelle storie che nessuno vuole mai ascoltare, vorresti qualcuno che ti stia vicino anche quando non lo vuoi, che riesca a decifrare i tuoi disagi, le tue parole, qualcuno che ti accarezzi, che ti ascolti anche quando non vuoi essere ascoltata.

Resta qui, ti darò quelle attenzioni che  cerchi, non mi interessa se sia solo per stanotte o qualcosa di più, so che lo vuoi, so che ne hai bisogno, se c’è qualcuno che ti aspetta, sarà una cosa segreta, sarà la nostra piccola impronta sulla strada che porta hai tuoi segreti nascosti, lo fai per te, io lo faccio per me, non è un peccato, non è un reato, se qualcuno non ti apprezza cerca ciò che il tuo cuore cerca, perchè il vero peccato è il rimpianto.

(Ejay Ivan Lac)

DOLCE SAPORE

dicembre 7th, 2012

Su di te, dolce sapore, perchè stanotte vorrei poter fare qualche fantasia con il tuo corpo, non solo per toccarlo, non solo per baciarlo o guardarlo, stanotte vorrei provare ad assaggiarlo, sentire quel dolce sapore, che mischia il cioccolato e il profumo della tua pelle, il salato del tuo sudore, quella fragranza unica, erotica, da leccare e assaporare.

(Ejay Ivan Lac)

EFFICACIA PERSONALE* Piernicola De Maria

dicembre 6th, 2012

Sgombera la mente da quello che già sai. È assolutamente naturale pensare, quando si introduce una nuova idea, “Ah, ho capito, è come quest’altra cosa che già so”. Nuove idee ed esperienze sono importanti perché ci portano fuori dal recinto nel quale viviamo.
Che senso c’è nel farle se poi vogliamo riportarle all’interno del nostro recinto?

Efficacia Personale, Piernicola De Maria

*

L’abilità di manifestare il futuro che vogliamo, di trasformare una decisione di oggi in una realtà futura, è forse il componente più critico per il
successo personale, e richiede come abilità fondamentale quella di agire
in base al risultato futuro che vogliamo realizzare.
Efficacia Personale, Piernicola De Maria

*

Agire è semplice. Non serve essere motivato. Non serve avere energie. Basta semplicemente “fare la cosa giusta” in ogni momento della tua vita. E farlo quanto più possibile.
Quando imparerai ad utilizzare questo paradigma di azione e propulsione non avrai bisogno di motivarti o di forza. Dovrai semplicemente compiere la piccola azione che il momento ti richiede e poi compiere quella dopo, e poi quella dopo ancora.
Efficacia Personale, Piernicola De Maria

*

Devi iniziare con il vivere la vita che hai sempre desiderato, e solo una volta che la vivi avrai il tempo di fare altre cose, di espandere, di lavorare a nuovi progetti, nuove idee. Il cielo è l’unico limite che hai. A patto che tu inizi a vivere con pienezza adesso, senza dire: “Quando arriverò al cielo, allora sì che potrò avere una vita come la voglio io!”.
Efficacia Personale, Piernicola De Maria

*

Sei come un marinaio. Sei in mare. E a niente serve lamentarti che il vento soffia troppo, troppo poco, o le onde sono troppo alte. Questo è l’ambiente nel quale sei, e a te resta di decidere come utilizzare le forze presenti per navigare verso il tuo stile di vita ideale.
Efficacia Personale, Piernicola De Maria

*

Fai un’attività che ti appassiona.
L’attività che decidi di fare deve essere qualcosa che – quando la fai – ti fa essere al meglio. Il nostro obiettivo è quello di generare il tuo stile di vita ideale, e quindi è estremamente controproducente se per ottenere una risorsa che in teoria dovrebbe aiutarti a vivere meglio… devi fare una attività che ti fa stare peggio!
Va da sé che non esiste l’attività perfetta. In ogni attività ci sono aspetti secondari che possono piacere meno (ad esempio io detesto andare dal
commercialista), ma al centro, al cuore, deve esserci qualcosa che ami.
Efficacia Personale, Piernicola De Maria

*

Cos’è il successo per te? Molte persone collegano a questa parola una serie di immagini che fanno venire in mente la fama, la ricchezza, il vivere una vita da rockstar o campione dello sport.
La definizione di successo verso la quale ti vorrei far gravitare, invece, è molto più semplice: essere capace di vivere il tuo stile di vita ideale giorno dopo giorno.
Efficacia Personale, Piernicola De Maria

*

Efficacia Personale Piernicola De Maria Efficacia Personale7 elementi chiave per uno stile di vita ideale

Piernicola De Maria

Compralo su il Giardino dei Libri

« Prev - Next »