fare foto ….

febbraio 16th, 2013

“Io porto la mia macchina fotografica ovunque vada.

Avere un nuovo rullino da sviluppare mi da una buona ragione

per svegliarmi la mattina”

(Andy Wahrol)

 

FRASI BELLE CANZONI SANREMO 2013

febbraio 15th, 2013

 

T’immagini se con un salto si potesse
…Si potesse anche volare?
Se in un abbraccio si potesse scomparire?
E se anche i baci si potessero mangiare?
Ci sarebbe un pò più amore e meno fame!
E non avremmo neanche il tempo di soffrire!

MODA’, SE SI POTESSE NON MORIRE
***

E se poi capissi che tutto è uguale a prima
e come prima mi sentissi inutile?
Io non ho mai pensato se
anche l’abitudine è un bel posto
per ritrovare me…
ma senza di noi ho ancora
quella strana voglia di sentirmi sola

MALIKA AYANE, E SE POI
***

Mentre il mondo cade a pezzi
io compongo nuovi spazi
e desideri che
appartengono anche a te.
Mentre il mondo cade a pezzi
mi allontano dagli eccessi
e dalle cattive abitudini,
torneró all’origine,
torno a te che sei per me
l’essenziale
MARCO MENGONI, L’ESSENZIALE
***

La canzone mononota
Ha avuto i suoi antesignani
Uno su tutti: Rossini, Bob Dylan, Tintarella di Luna
E’ anche facile da fischiettare
Democratica, osteggiata dalle dittature
Fateci caso: l’inno cubano è pieno di note
ELIO E LE STORIE TESE, LA CANZONE MONONOTA
***

Credo negli angeli ma frequento l’inferno.
Colgo occasione così senza necessità.
Sono la venere che risorge nel niente…
Non conosco più la mia vera identità.
Portami a bere oltre le stelle!
Spiegami il senso dimmi la verità,profeta!
Fammi fumare venti d’immenso!
Dimmi il futuro che sarà…
CHIARA GALIAZZO*IL FUTURO CHE VERRA’
***

Sognavamo leoni al tramonto
nello spazio senza fine di una spiaggia africana
e il riflesso della luna riusciva a guidarci
sulla rotta non segnata dove soffia l’Aliseo
E con il sole negli occhi alzavo la vela
Puntando alla riva, che neanche si vedeva
E la vita come luce sospesa sul mare
Si rompeva in mille schegge da non potersi più afferrare
ALMAMEGRETTA* ONDA CHE VAI
***

È così che sono finito in quello che chiamano “sonno eterno”,
non è vero che c’è il paradiso, il purgatorio, e nemmeno l’inferno.
Sembra più una scuola serale, tipo un corso di aggiornamento
dove si impara ad amare al vita in ogni singolo momento.
Il pomeriggio passeggio con Chaplin, poi gioco a briscola con Pertini,
e stasera si va tutti al cinema, c’è il nuovo film di Pasolini!
Ieri per caso ho incontrato mio nonno, che un tempo ha fatto il partigiano,
mi ha chiesto: “L’avete cambiato il mondo?”
Nonno… lascia stare, dai …ti offro un gelato!
SIMONE CRISTICCHI, LA PRIMA VOLTA CHE SONO MORTO
***

Questa mia canzone
Già ti appartiene e mi lascia di te
come in uno scherzo a carnevale
La curiosità di non capire
Prendimi comprami
Con quegli occhi da diamante
Che ora scintillano e il resto ormai non conta PIù
ANNALISA SCARRONE, SCINTILLE
***

Quando non parlo e mi sto zitta
Sono felice perchè avverto la presenza delle note
E della loro, inesauribile bellezza.
MARIA NAZIONALE* QUANDO NON PARLO
***

Dormi qui, com’è facile restare sveglio
Dormi qui, ho perduto troppo tempo ma ora
Dormi qui, sono piccolo per abbracciare il cielo
Dormi qui, troppo grande per volarci dentro
E io vorrei, vorrei prenderti le mani e berci dentro
E tuffarmi nella tua purezza
Perché ormai non posso più, più stare senza
Solo se lo vuoi tu
MARTA SUI TUBI, VORREI
***

E non è tanto
Il sesso
A consolare
L’uomo
Dal suo pianto,
Ma l’amore
Buono
Ed il perdono
Santo
Del Signore.
MAX GAZZE’ * SOTTO CASA
***

Se solo avessi potuto cambiare il mondo all’improvviso
avrei asciugato le nubi in lacrime per la tua gioia avrei sfondato le porte ipocrite di un paradiso..

Avrei toccato quell’anima che vive dentro te
Sai per sopravvivere ci basta un sogno
RAPHAEL GUALAZZI, SAI (CI BASTA UN SOGNO)
***

Io la mattina mi sveglio stanca avvolta da una sorta di indolenza
mi vesto, mi spoglio, mi rimetto a letto.
Io senza te non sarò più la stessa: vorrei tornare indietro, amore, aspetta!
Lo so che ho sbagliato e ti chiedo scusa.
Amore io per te farei di tutto.
SIMONA MOLINARI E PETER CINCOTTI, LA FELICITA’   

Crepuscolo marino

febbraio 15th, 2013

E’ finito il giorno
la luce chiara del crepuscolo
fa bianco il mare.
Le onde spumose si accavallano
dolci, una sull’altra
arrivano a toccare la sponda
come dita, poi tornano al mare.
Seduta sulla rena
con le mani in grembo, sorrido
al dolce tramestio dell’acqua.
Passata è l’ansia, l’onda mi riporta
le tue parole, così tante volte ripetute,
dal suo mormorio.
Superbo e prepotente non mi fa
dimenticare e in apnea passata la
marea torno a respirare in quella
solitudine di spazio infinito, del
mio mare. 

  (Mirella Narducci)

*quel che graffia dentro è crescere… [NEK]*

febbraio 15th, 2013

*quel che graffia dentro è crescere… [NEK]*

Un vero UOMO

febbraio 15th, 2013

Un vero UOMO è colui che ha imparato ad amare prima di imparare a far l’amore, colui che si emoziona e versa lacrime senza preoccuparsi di essere “un duro”, colui che sa far ridere una donna e all’occorrenza asciugarle le lacrime.

Un vero UOMO è quello che sa guardare dritto negli occhi una donna e dirle ti amo, quello che non ha bisogno di cambiare, che non ha bisogno di una seconda possibilità, quello che ti allunga la mano e ti porta in paradiso.

Un vero UOMO è quello che non sfugge alle prime difficoltà ma aspetta anche le seconde per sfidarle, è quello che non stà con un piede in due scarpe ma le usa per camminare insieme alla donna che ama, è quello che, nonostante il periodo nero, vede sempre a colori.

Un vero UOMO è quello che si distingue.

– Claudio Cassani –

Una storia contro il Razzismo…

febbraio 15th, 2013

La scena che segue si è svolta sul volo della compagnia British Airways tra Johannersburg e Londra.

Una donna bianca, di circa 50 anni, prende posto in classe economica di fianco a un nero. Visibilmente turbata, chiama l’hostess. «Che problema c’è signora? » chiede l’hostess. «Ma non lo vede? – risponde la signora – mi avete messo a fianco di un nero. Non sopporto di rimanere qui. Assegnatemi un altro posto».

«Per favore, si calmi – dice l’hostess – perché tutti i posti sono occupati. Vado a vedere se ce n’è uno disponibile».
L’hostess si allontana e ritorna qualche minuto più tardi.
«Signora, come pensavo, non c’è nessun altro posto libero in classe economica. Ho parlato col comandante e mi ha confermato che non c’è nessun posto neanche in classe executive. Ci è rimasto libero soltanto un posto in prima classe».
E, prima che la donna avesse modo di commentare la cosa, l’hostess continua: «Vede, è insolito per la nostra compagnia permettere a una persona con biglietto di classe economica di sedersi in prima classe. Ma, viste le circostanze, il comandante pensa che sarebbe scandaloso obbligare qualcuno a sedersi a fianco di una persona sgradevole e ripugnante».

E, rivolgendosi al nero, l’hostess prosegue: «Quindi, signore, se lo desidera, prenda il suo bagaglio a mano, che un posto in prima classe la attende… ».
E tutti i passeggeri vicini che, allibiti, avevano assistito alla scenata della signora, si sono alzati applaudendo.

“Sono nato non per partecipare all’odio, ma per partecipare all’amore” (Sofocle).

(Web)

 

 

TANTI GUADAGNI D’AMORE

febbraio 14th, 2013

San Valentino è l’unico giorno dove i baci perugina e le case di proffilattici guadagneranno un botto!

(Ejay Ivan Lac)

MELE E AMORE

febbraio 14th, 2013

L’amore è le mele sono la stessa cosa, prova a non mangiare ne assaggiare una mela, buttala a terra, nel giro di un mese quella mela sarà già marcita, ma se tu provi a dagli un morso, poi un altro, e un altro ancora, sentirai che il suo gusto ti piacerà, e non marcirà a terra, ma i suoi pezzi vivranno dentro di te, e faranno parte del tuo corpo, del tuo sangue, del tuo cuore.

Ed è così che deve essere l’amore, va assaggiato, così lui potrà continuare a vivere dentro te, senza farlo mai marcire.

(Ejay Ivan Lac)

UN VECCHIO AMORE

febbraio 14th, 2013

Se vuoi sapere cosa significa amore, non cercare la risposta in questa società, chiedi ai tuoi nonni, loro ti risponderanno con il cuore!

(Ejay Ivan Lac)

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni