TI AMO… ma sono felice anche senza di te* Jaime Jaramillo

luglio 19th, 2013

FELICITA' Quando avrai la possibilità di ridere di gusto, fallo fino alle lacrime.

La cosa più importante è vivere liberi e senza paure.
La felicità è con noi sin dal momento della nascita. Non importa il luogo in cui veniamo al mondo, la cultura o la religione che ci influenzano, o se nasciamo ricchi o poveri, belli o brutti. Tutti possiamo essere felici, perché la felicità è il nostro stato naturale. L’importante è che tu oggi decida di evolvere. La verità è che, se non lo fai tu, nessuno potrà farlo al tuo posto. Ricorda sempre che dove va la tua mente, là va anche il tuo cuore.
Jaime Jaramillo, Ti amo ma sono felice anche senza di te

*

Il vero amore è un’arte divina che ti libera,
mentre la dipendenza ti incatena e ti fa soffrire.
Jaime Jaramillo, Ti amo ma sono felice anche senza di te

*

Non preoccuparti se nella tua mente continuano ad arrivare pensieri negativi. Servono a tenere desta la tua attenzione e a non farti addormentare, sono utilissimi strumenti per risvegliare la coscienza.
Jaime Jaramillo, Ti amo ma sono felice anche senza di te

*

La meditazione ti porta ad apprezzare la vita da una prospettiva di abbondanza e di gratitudine per tutto cio’ che hai, e lascia che tutto, assolutamente tutto, scorra e segua il suo corso. Inizi a mettere pienamente e gioiosamente a frutto i tuoi talenti, i tuoi doni e le tue qualità. E’ una felicità traboccante perchè sgorga dal centro del tuo essere, fluisce senza ragioni specifiche, è permanente e non ha bisogno di niente e di nessuno per essere, nemmeno della persona di cui pensavi di avere bisogno per essere felice.
Jaime Jaramillo, Ti amo ma sono felice anche senza di te

*

Molti pensano di essere venuti al mondo per soffrire, e le loro credenze o tradizioni confermano questa idea. La verità è che Dio ti ha fatto venire al mondo per essere felice e per condividere il tuo amore e la tua pace interiore con tutte le persone che ti circondano.
Jaime Jaramillo, Ti amo ma sono felice anche senza di te

*

Un maestro spirituale che predicava continuamente l’importanza di staccarsi dalle cose materiali, venne invitato assieme ai suoi discepoli a una fiera dell’artigianato, con oggetti provenienti da tutti i continenti. Entrato nel primo padiglione, il maestro ci rimase il triplo del tempo impiegato dagli altri per guardare gli oggetti esposti.

Stupiti, i discepoli tornarono indietro per capire perché ci mettesse tanto e lo trovarono che ammirava incantato tutti gli oggetti esposti, uno per uno. “Maestro”, dissero i discepoli, “tu che parli tanto di spiritualità e di distacco, come mai ti sei fermato tanto davanti a questi oggetti?”.

Sorridendo, il maestro li guardò negli occhi e rispose: “Cari discepoli, avete ragione. Il fatto è che sono veramente stupefatto dal vedere la quantità di cose materiali che non mi servono per essere felice”.
Jaime Jaramillo, Ti amo ma sono felice anche senza di te

*

Un proposito senza azione è soltanto una illusione.
Davanti ad una decisione, molte persone si paralizzano e sprecano ore, giorni e anni aspettando il momento giusto per intraprendere qualcosa o per fare il primo passo. Mentre loro valutano e ponderano, la vita va avanti. E così, aspettando l’occasione giusta, perdiamo momenti preziosi.
Jaime Jaramillo, Ti amo ma sono felice anche senza di te

*

Grazie al mio maestro compresi a poco a poco che il potere di processo di guarigione radica nell’osservazione silenziosa, continua, concentrata e positiva. Crea una immagine mentale nitida e chiara del processo di guarigione in corso. Nel silenzio, la tua mente positiva farà tutto quello che occorre perché avvenga la guarigione. Possiamo capilo osservando la natura. Osserva il lento processo di un seme che si apre, mette radici, sviluppa un fusto e finalmente apre i suoi fiori. E’ un processo che avviene naturalmente.
Fai anche tu come la natura. Scorri tranquillamente e silenziosamente, senza fretta ne tensione, e ti libererai da tutto cio’ che ti causa dolore e fastidio.
Jaime Jaramillo, Ti amo ma sono felice anche senza di te

*

Ti Amo... ma Sono Felice anche Senza di Te Ti Amo… ma Sono Felice anche Senza di Te

Jaime Jaramillo

Compralo su il Giardino dei Libri

IL RUMORE TRA DUE SILENZI

luglio 19th, 2013

SILENZIO

Silenzio prima di nascere, silenzio dopo la morte, la vita è puro rumore tra due insondabili silenzi
Isabel Allende, Paula

Amare per il piacere di perdersi

luglio 18th, 2013

E’ capitato in un estate calda

uscivo con lui, passeggiate

lungo il mare.

Non potevo saperlo che il suo

forte braccio stringeva per avermi.

Sentivo il calore del suo corpo,

pudica me ne allontanavo ma un

freddo misterioso mi prendeva e

tornavo a lui.

Pelle contro pelle, fra barche

addormentate, la lieve resistenza

cedeva ad un piacere pauroso.

Quel suo torace di marmo bloccava

ogni mia fuga, ma non volevo fuggire,

mi annullavo in quell’onda fonda, piena

di brividi.

La vergogna spariva, lento il suo amore

faceva di me strumento da accordare e

io ne seguivo il tempo che il suo corpo

dava al mio.

Dolcissimo l’amore ad occhi chiusi sulla

sabbia, odore di legni, di vernice, mentre

la luna illuminava le ombre delle mie paure

che fuggivano lontano nel buio d’un mare

nero.

 

(Mirella Narducci)

Amare per il piacere di perdersi 

ANCHE GLI ANIMALI PROVANO AMORE

luglio 18th, 2013

animals love
Fra gli uomini, molte cose passano per amore e non lo sono, eppure nessuno sarebbe disposto a negarne l’esistenza o avrebbe dubbi sul fatto che gli esseri umani sono capaci di innamorarsi. È improbabile che l’amore romantico (o qualsiasi altra emozione) sia apparso la prima volta negli esseri umani senza alcun precursore evolutivo negli animali. Infatti gli animali hanno gli stessi sistemi cerebrali che negli esseri umani sono implicati nel sentimento amoroso (o in altre emozioni) e omologhi substrati neurochimici. La presenza di queste vie nervose lascia supporre che se gli esseri umani possono provare l’amore romantico, allora almeno alcuni altri animali possono allo stesso modo sperimentare questa emozione.

Marc Bekoff, DALLA PARTE DEGLI ANIMALI

Chiuso nel mio cuore

luglio 17th, 2013

Mi piace rimanere sola

i miei spazi non li riempirò

con chiunque possa ingannarmi,

con chi ama le bugie e non sa

che ferisce, preferisco i silenzi

che mi accarezzano l’anima.

Ogni tanto tenterò di vivere

semplicemente osservando cio

che accade, come affacciata ad

una finestra sulla vita.

Quando l’oggi è spento non riesci

a colmare i giorni, ci si ammala di

ricordi, hai paura di svegliarti dal

sogno che svanisce con le sue

sensazioni e non torna più.

E’ per questo che amiamo i tramonti,

per rimpiangere il giorno che muore.

Non siate tristi nel vedermi sola, io

amo la solitudine, dentro di me cerco

l’amore, dentro di me sorrido, dentro

di me, amo!!

 

(Mirella Narducci)

Chiuso nel mio cuore

CHIUDERE IL CICLO

luglio 17th, 2013

Little-Girl-n-Dolphen-Love-Wallpaper

Uno dei modi migliori per ricongiungerci alla natura è studiare il comportamento degli animali, gli esseri superbi e misteriosi con i quali condividiamo questo splendido pianeta. La comprensione profonda e l’apprezzamento dei nostri amici animali, di chi essi sono nei rispettivi mondi, sarà di aiuto a loro e anche a noi: questo è il motivo per il quale sottolineo quanto sia importante “stare dalla parte degli animali”. Io amo i miei amici animali, che così generosamente condividono con me la loro visione del mondo, quando passeggio nei dintorni della mia casa in montagna o li studio mentre giocano tra di loro, o con amore proteggono e hanno cura dei propri piccoli. Ricordo con molto calore gli incontri con la fauna avuti insieme a mio padre cinquant’anni fa in Pennsylvania; ricordo come fummo sopraffatti dalla bellezza e dallo splendore di una piccola e agile volpe che vedemmo correre davanti a noi mentre percorrevamo un itinerario con gli sci.

È eccitante studiare e riflettere sulla diversità e il mistero delle vite degli animali, sulle differenze individuali nelle loro personalità: ognuno di questi esseri è magico e ispira una meraviglia mista a timore reverenziale. Cercare di comprendere ciò che accade nelle loro menti mantiene viva la mia attenzione e mi richiede che io la dedichi interamente a loro, che io sia attento a ciò che essi sono. Non riesco a pensare a un altro modo in cui trascorrere il tempo, considero una fortuna e una benedizione essermi potuto guadagnare da vivere osservando il comportamento degli animali. In molti casi, possiamo acquisire conoscenze sui nostri parenti animali semplicemente osservandoli mentre viviamo la nostra routine, mentre sediamo al tavolo da pranzo, portiamo il cane a passeggio, andiamo in bicicletta o facciamo escursioni. Osservare una madre pettirosso mentre nutre i suoi piccoli pigolanti, o due cani che si salutano come amici roteando le code come mulinelli, è tutto ciò di cui ho bisogno per rendere ancora migliore una lieta giornata. Gli animali mi aiutano continuamente ad affrontare il “grande” problema del mio posto in questo universo sconfinato e interconnesso. Il ricongiungimento con la natura può aiutarci a superare l’alienazione e la solitudine.

Una scienza forte può essere guidata dal fine accordo del nostro cuore, può essere realizzata anche cambiando i nostri modi di agire, perché molte sono le vie della conoscenza. Saturare la scienza di spirito, compassione, umiltà, grazia e amore può aiutarci ad armonizzarla con la natura e a rendere entrambe un intero unificato. In questo modo la magnificenza della natura, la cacofonia della sua profonda e ricca sensualità, saranno preservate e rispettate, apprezzate e amate.

Scordarlo…..mai!

luglio 17th, 2013

Faccio finta di dimenticarlo
perché tu lo ripeta
per sentirlo di nuovo sulle
tue labbra: Ti Amo
il dolce suono.
Piccola parola che da i brividi
che emoziona anche se detta
cento volte.
Sei lontano non posso stringerti
allora ti tengo nel cuore, in silenzio
aspetto e ripeto la breve frase:
Ti Amo.
Chiudo gli occhi ti vedo, ti sento è
un emozione continua tu sei il più
bel sogno.
Ti rivivo, ti cerco, ti chiamo, finisco
nel cuore della notte per celebrare
ogni attimo con te e ripensare al
dolce: Ti Amo.
Difficile sarà dimenticarlo………

(Mirella Narducci)

 

Scordarlo...mai!

 

La vita: un albero a…colori

luglio 17th, 2013

La vita è come un albero con tanti variopinti colori. Tanti perché la vita è varia: momenti belli, brutti, tragici o felici si alternano in continuazione e ciò che doloroso e interminabile appare un giorno, meno brutto e più accettabile ci appare il giorno dopo. Ci sono i rami forti per farci ben sopportare le tristezze e i momenti no; ci sono i rami sottili e delicati, perché tante volte ci sentiamo fragili e indifesi davanti a ciò che la vita ci presenta. C’è il tronco forte e sicuro perché tutti abbiamo un punto di riferimento che ci sorregge nei momenti in cui ci sentiamo precipitare. E poi ci sono le radici, perché tutti abbiamo un posto dal quale non vorremmo allontanarci mai.

(Alessia S. Lorenzi  – Tutti i diritti riservati – E’ vietata la riproduzione, anche parziale, del testo  senza la citazione dell’autrice)

 

 

home_0_1

CAMMINERO’ VERSO DI TE

luglio 17th, 2013

Ti ammiro, perchè tra tante sei quella che fa più luce, ti guardo, perchè non ho altro di più bello da guardare, trasformo i tuoi difetti in contorni meravigliosi e i tuoi silenzi in attese mozza fiato, ascolto la tua presenza come quando ascolto una canzone speciale, che mi fa sognare, che mi fa viaggiare, e mi occupi la mente da ogni tipo di pensiero nocivo, e incido, frasi per te, nella speranza di farti sorridere per poter un giorno accarezzare il tuo cuore, e se pensi sia impossibile basta chiudere gli occhi, e ascoltare le mie parole….

E se la strada è troppo lunga, allora l’affronterò ugualmente, passo per passo, molto lentamente, perchè una luce come la tua è rara, e non ho intenzione di restare al buio, voglio lottare per conquistarla, tra le mie paure e i miei pensieri, affilo le armi, sussurandoti all’orecchio “non sarà più come ieri”

Camminerò verso di te, senza false promesse, senza falsi disegni per il futuro, il presente è adesso, e se non vivi questo, non ci sarà niente dopo, con la paura di sbagliare, avrò comunque il coraggio di prenderti la mano, e tentare di farti volare….

(Ejay Ivan Lac)

mani_al_tramonto

 

 

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni