HANNO PAURA DI ME

aprile 14th, 2013

Credo che molti abbiano paura di me, perché ho in testa un mondo fantastico che può affascinare tutti, e quelli che hanno paura? pensano semplicemente che, al mio fianco, la loro vita sarebbe meno di una stronzata.

(Ejay Ivan Lac)

paura

SI LASCIANO

aprile 14th, 2013

Le persone si lasciano per una ragione, la causa è il loro cuore, quando il cuore non è più ascoltato e non ha più quel calore che cerca, allora si congela, e le anime si staccano senza lasciar cadere neanche una lacrima…

(Ejay Ivan Lac)

LASCIARSI2

PAZZIA SOLO PER TE

aprile 14th, 2013

Mangio litri di follia, per te, dosando ogni goccia di pazzia, per te, miscelando questi due ingredienti, lo faccio solo per te, ogni cosa superiore al mio limite lo faccio, per te, perché devi essere l’unica a ricevere e ad avere ogni sorta di meraviglia, di follia e pazzia, il mio cuore non lo farà mai più per nessuno, ma solo, per te.

(Ejay Ivan Lac)

FOLLIA

 

Io non cambio…..

aprile 14th, 2013

Nascondere la mia natura, non basta

voglio leggerne il significato, forse

quel viaggio di ritorno in me, allontanare

i giorni che l’hanno contaminata, trovare

la sua autentica verità e mostrarne la

semplicità della sua origine.

La strada a ritroso, incontrerà quella bimba

dal cuore troppo grande, che imparava dai

grandi come si cresce, leggendo negli occhi

adulti le visioni di un futuro da seguire da

capire scoprendo che la perfezione non esiste.

Sono qui oggi con la mia natura pronta a difenderla

Io non cambio......dagli assalti, per non far distruggere quella che sono,

e frantumare cosi la mia anima in tanti piccoli pezzi,

che non mi apparterrebbero più.

Io sono e rimarrò sempre, me stessa…….

 

(Mirella Narducci)

 

 

 

QUELLO CHE OCCORRE A UN UOMO

aprile 14th, 2013

famiglia

Un uomo gira tutto il mondo in cerca di quello che gli occorre, poi torna a casa e lo trova.
GEORGE MOORE

COME UN TEMPO

aprile 14th, 2013

Come un tempo io ti scrivo, come un tempo io voglio farti battere il cuore e disegnarti un sorriso, come gli scrittori e pensatori di un tempo, dove tutto era poesia, dove una donna si conquistava con la scrittura e le parole cantate dal cuore, così come loro io ti scrivo, riportando ciò che ora non c’è più ancora in cammino, in questo mondo dove tutto è morto ma il tuo viso mi fa sentire ancora vivo, come un tempo, ti regalerò dei fiori con un sorriso sul bigliettino, ti regalerò frasi e poesie che nessuno leggerà mai, ma che nella tua anima rimarrà tutto inciso, come un tempo, fermerò le tue lacrime e calmerò le tue paure con una carezza sul viso, mi dai luce, mi dai sole, mi dai tutto anche quando non ho niente, e vorrei poter disegnare sul foglio della tua vita qualcosa di speciale che rimanga sempre li, e che non abbia motivo di essere cancellato.

Come un tempo, non userò mai il tuo corpo come oggetto, ma lo guarderò e lo toccherò come qualcosa di magico e imperfetto, da poter ammirare ed esserne fiero, di averlo con me, di tenerlo con me, nel buio della notte e nel brillar del giorno.

Come un tempo, ti scriverò parole fantastiche che nessuno ti scriverà mai come il mio presente, che poi diventerà con te, storia di un tempo.

(Ejay Ivan Lac)

ANTICHI

LA FORZA DI RESPIRARE

aprile 14th, 2013

Molte persone perdono la forza di respirare, spesso camminano e si sentono soffocare dal mondo, dentro di loro si crea del fango, in gola e sul cuore, che impedisce loro di andare avanti e combattere le proprie paure, la forza di respirare diventa pari a zero, respirare significa vivere e loro non riescono a vivere, il loro sangue è denso, il loro cuore è lento e le loro lacrime riempiono sempre gli occhi….

Ritornare a respirare significa ritornare a vivere, tralasciando le limitazioni e abbracciare un percorso nuovo, senza troppe paure, senza troppe paranoie, affrontare la vita significa annaffiare quel bellissimo prato che si ha nell’anima, e farlo fiorire ogni giorno regalando profumi e fiori splendidi, invece di far crescere fiori sporchi che puzzano di ogni pensiero negativo.

Cresci e fai respirare un bel giardino e vedrai che con il passare del tempo, il sole comincerà a splendere, regalandoti cose meravigliose e la forza di respirare per sempre.

(Ejay Ivan Lac)

GIARDINO

 

CHIUDO GLI OCCHI LA NOTTE

aprile 14th, 2013

Chiudo gli occhi la notte, e spesso mi manca il respiro, immagini del passato che incidono come una lama dentro di me, posso sentire il gelido delle lame che spezza la carne, il dolore è forte e comincio a sanguinare, nel buio li riapro, e mi alzo seduto sul letto, sudato, mentre una presenza al mio fianco respira affannata, e con la sua lingua, mi lecca il viso, posso stare fermo mentre il cuore batte fortissimo, quello è l’odio che mi lecca, è l’anima malvagia di un’intera sofferenza, che lascia sulla pelle il suo liquido che puzza di paura, salato come le lacrime quando mi bacia sulle labbra.

Ho paura, molta paura, mi basta solo poter sentire qualcuno vicino, per far sparire questo terrore, qualcuno che possa farmi sentire tranquillo per non avere più l’ansia di chiudere gli occhi la notte.

(Ejay Ivan Lac)

maschio paura

MEZZE MISURE

aprile 14th, 2013

Non uso mezze misure, io vado, e cerco di prendere quello che voglio, non voglio un passato di rimpianti, lo voglio coraggioso.

(Ejay Ivan Lac)

MEZZE MISURE

« Prev - Next »