NON FERMARTI MAI

maggio 14th, 2013

Scivolano su di te mille pensieri, centinaia di parole, che feriscono e fanno male, camminando per la tua città, guardando i muri, ti accorgi che la vita colora ogni parte di ciò che hai intorno, molte immagini feriscono altre invece ti riempiono, come una tela e il suo colore ti fanno diventare un quadro che racconta ogni tipo d’emozione, e diranno che sei un dipinto con centinaia di sbavature e millioni di errori, cadrai e ti spaccherai mille volte, ma tu non lasciarti assorbire dall’aria, rimettiti in piedi e corri verso la tua meta, non fermarti mai, ogni minuto della tua vita è prezioso, ogni minuto della tua esistenza, è oro, perderai lacrime e perderai persone importanti, ma questa è la vita di ogni essere umano, di ogni creatura che guarda e corre lontano.

Chi ti abbandona non sa tenerti per mano, chi ti colpisce ha semplicemente, paura di te, ma tu, tu non fermarti mai, la vera forza stà dentro il tuo cuore e fa vibrare la tua anima, sei un quadro meraviglioso che aspetta di appendersi nel museo più grande del mondo, quello del successo, per essere ammirato da miliardi di persone e da tutti quelli che speravano di farti perdere tutto il tuo colore.

(Ejay Ivan Lac)

NON FERMARTI MAI

OGNI PASSO

maggio 14th, 2013

Ad ogni passo crei qualcosa, se riesci ad essere felice ad ogni passo, allora la tua strada sarà fantastica.

(Ejay Ivan Lac)

2 passi

Ricorda che sei tu a decidere…

maggio 14th, 2013

247564_597218943621577_1257265505_n

Ricorda che sei sempre tu a decidere chi vuoi essere:
una persona che passa inosservata o una persona che lascia una scia di luce positiva;
una persona che sa solo parlare o una che preferisce agire;
una persona che sa criticare soltanto o una che ama dare l’esempio;
una persona che si lascia scorrere la vita addosso o una che vuole essere parte del suo destino?
Io scelgo di agire, magari sbagliando, magari inciampando, ma sempre pronta a rialzarmi e a ricominciare a lottare.

(Alessia S. Lorenzi)

L’ABBRACCIO DI UNA MAMMA

maggio 14th, 2013

ABBRACCIO

«Ecco, prendi te per esempio. Tu sei unico», spiegò la mamma, «e anch’io sono unica, ma se ti abbraccio non sei più solo e nemmeno io sono più sola».
«Allora abbracciami», disse Ben stringendosi alla mamma.
Lei lo tenne stretto a sé. Sentiva il cuore di Ben che batteva. Anche Ben sentiva il cuore della mamma e l’abbracciò forte forte.
«Adesso non sono solo», pensò mentre l’abbracciava, «adesso non sono solo. Adesso non sono solo».
«Vedi», gli sussurrò mamma, «proprio per questo hanno inventato l’abbraccio».

David Grossman, “L’abbraccio”

Leggere è aprire una finestra sulla vita…

maggio 13th, 2013

Leggere è aprire una finestra sulla vita.

E’ affacciarci su un mondo sconosciuto,

è aprire i cancelli della mente.

Leggere è emozione e riflessione,

è pianto e gioia.

Leggere è vivere in una dimensione

fantasticamente silenziosa.  (Alessia S. Lorenzi da “Come il Canto del Mare”)

(Tutti i diritti riservati – E’ vietata la riproduzione, anche parziale, del testo o parte di esso senza la citazione dell’autrice)
64190_10151525877438552_771975657_n

 

La LINGUA può impiccare l’uomo più veloce di una corda.

maggio 13th, 2013

Sioux

La lingua può impiccare l’uomo più veloce di una corda.

Sioux

Le Mamme

maggio 13th, 2013

Ieri le mamme hanno avuto i loro auguri

le loro rose e le loro piante

ieri qualsiasi parola, frase, poesia scritta per le mamme

era piena di amore e di affetto.

Ieri le mamme non si sono sedute su un trono e hanno detto (oggi è la mia festa)

ieri come sempre le mamme si sono messe in cucina

alcune avranno anche stirato l’ultima camicia rimasta

ieri le mamme appena svegliate hanno trovato il bigliettino di auguri

il loro essere speciali e che non sanno di esserlo e si commuovono subito

davanti a quelle parole quasi stonate alla loro lettura, non abituate

quasi a non aspettarsi tanta gratitudine dai figli

da noi figli che tutti i giorni gli ricordiamo più i doveri che l’amore.

Oggi non è la festa della mamma

oggi è un giorno come un’altro

oggi è il giorno in cui un figlio dove ricordarsi che la mamma è sempre speciale.

 

 

Ladro di poesie

maggio 12th, 2013

Come un ladro sei venuto

di notte, trovandomi indifesa,

ti sei messo a cercare, perdendoti

nel mio sogno, dove mi rifugio ogni

notte.

Sei pago del mio silenzio, senza

ricevere un bacio, una carezza, felice

solo di stringermi la mano che serra

un tuo fiore, che il mio gelo fa seccare.

Di fiori ne ho visti morire tanti  e  a

scaldarli  il mio cuore non bastava, non

riesco più a sorridere al dolore, la mia

nostalgia è quell’ amore, lasciato in un

paio di occhi scuri, molto tempo fa…

Troverai le mie poesie dietro la porta,

prendile loro ti parleranno di me, non hai

bisogno di rubarle, sono il mio dono, per te!

 

(Mirella Narducci)

Ladro di poesie

 

 

essere mamma…!

maggio 12th, 2013

Ieri ero una ragazza,

oggi sono una mamma…

Ieri ero felice di aver trovato il vestito giusto per me ,

lo smalto che cercavo per me ,

l’ombretto che metteva in evidenza i miei occhi ,

le scarpe perfette per me e il ragazzo che mi piaceva

e che forse mi regalava tutte queste cose …

Oggi sono felice di aver trovato il passeggino giusto per te ,

la crema protettiva per la tua pelle ,

il cappello che ti protegge dal sole ,

le scarpette che ti aiutano a camminare ,

l’uomo che mi ama e che mi ha regalato te …

Ieri vivevo per me ed ero solo una ragazza come tutte le altre …

OGGI VIVO PER TE E SONO LA TUA MAMMA …

E’ QUESTA LA VERA FELICITA’ …

[dal web]

294896_480346638702494_82132989_n

« Prev - Next »