POESIE DI FERNANDO PESSOA * A.Tabucchi/M.J.De Lancastre

giugno 29th, 2014

pessoa

Datemi musica, solo musica, non la vita.
Porta il momento e l’amore
con i copioni e le maschere nella vita
dell’ultimo attore.

Ah vivere soltanto  in scena e finzione
senza doveri nè gente
sognare fino a non sentire più l’emozione
con cui si sogna e si sente.

Perchè solo il vivere fa male alla vita
il solo amare, volere non esiste
per chi si toglie la maschera e vede nella sala vuota
che soltanto la finzione non è triste.

Poesie di Fernando Pessoa, Tabucchi/M.J.De Lancastre

***

Noi siamo lettere che nella tenebra gli spiriti si scambiano

Poesie di Fernando Pessoa, Tabucchi/M.J.De Lancastre

  • Frasi
  • Commenti disabilitati
    • Share
CITAZIONI SULLA FOTOGRAFIA

giugno 28th, 2014

Ci son foto che vanno raccontate, altre ascoltate.
Fabrizio Guerra Fotografo

*

Una fotografia prima la senti, poi la vedi.
Fabrizio Guerra Fotografo

****

Vedo la fotografia come uno strumento potentissimo di espressione artistica, di comunicazione, di condivisione, di conferma e rappresentazione identitaria, di rimedio, a quel vuoto che ognuno sente dentro e che deve in qualche modo tentare di riempire, per dare un senso, a questa vita.
Anna Pianura, fotografia umanista
***

In essa rivivo schegge di istanti passati,
sensazioni che rischio di dimenticare,
attimi che non tornano più
e mi ricordano chi sono,
è la fotografia.

Stefania Parolin

***

La macchina fotografica è per me un blocco di schizzi, lo strumento dell’intuito e della spontaneità. Fotografare è trattenere il respiro quando le nostre facoltà convergono per captare la realtà fugace; a questo punto l’immagine catturata diviene una grande gioia fisica e intellettuale. Fotografare è riconoscere nello stesso istante e in una frazione di secondo un evento e il rigoroso assetto delle forme percepite con lo sguardo che esprimono e significano tale evento. È porre sulla stessa linea di mira la mente, gli occhi e il cuore. È un modo di vivere.
Henri Cartier-Bresson, Contrasto
***

Ciò che la fotografia riproduce all’infinito ha avuto luogo una sola volta: essa ripete meccanicamente ciò che non potrà mai più a ripetersi esistenzialmente.
Roland Barthes, La camera chiara

***

Una fotografia è un segreto che parla di un segreto. Più essa racconta, meno è possibile conoscere.
Diane Arbus
***

Io credo che la fotografia sia non la verità ma UNA verità, quella della persona che ritaglia una porzione di realtà posando gli occhi su un oggetto, in un determinato momento, in una data situazione e decidendo di fermarla, quella …
la SUA verità.
Ed è quello che mi incuriosisce: osservare come ogni ognuno presenta la propria porzione di realtà, come vede il mondo, come lo ritaglia in una foto.
Ed è quello di cui ho bisogno poi anche io…
fermare una verità, una realtà,
quello che i miei occhi vedono,
quello che cattura la mia attenzione, la mia sensibilità.
Anna Pianura, fotografia umanista
***

La fotografia è un modo sbrigativo per fare una scultura.
Robert Mapplethorpe
***

La fotografia è il riconoscimento simultaneo, in una frazione di secondo, del significato di un evento.
Henri Cartier-Bresson, Contrasto
***

Io fotografo per non dimenticare, per non lasciar scivolare immediatamente un’emozione laddove volge il destino di tutti, verso l’oblìo.
Fermare un’emozione nel tempo, lo risottolineo perchè è quella la cosa che m’incanta.
Fermare il ricordo in uno scatto, congelare l’istante è una possibilità che ha il sapore di sublime.
Anna Pianura, fotografia umanista

***

La fotografia estende e moltiplica l’immagine umana alle proporzioni di una merce prodotta in serie. Le dive del cinema e gli attori più popolari sono da essa consegnati al pubblico dominio. Diventano sogni che col denaro si possono acquistare. Possono essere comprati, abbracciati e toccati più facilmente che le prostitute.
Marshall McLuhan
***

Le mie fotografie non vogliono andare al di là della superficie, sono piuttosto letture di ciò che sta sopra. Ho una grande fede nella superficie che, quando è interessante, comporta in sé infinite tracce.
Richard Avedon
***

posso riassumerlo in tre parole il rapporto tra me e la fotografia:
NE
SONO
INNAMORATA!
Anna Pianura, fotografia umanista
***
Sinceramente non capirò mai quelli che non dicono una virgola del loro sapere a nessuno solo perchè hanno paura che gli altri diventino meglio di loro. Se hanno questa paura, evidentemente è perchè valgono poco ed è facile essere meglio di loro [...]
Io ho fatto la scelta di insegnare fotografia e postproduzione e sarebbe una contraddizione fare questo lavoro e poi “tenersi i segreti” come invece fanno moltissimi fotografi. Se amo insegnare è perchè amo condividere. Non ho mai avuto pau…ra che gli altri mi rubino un bel niente, perchè la fotografia non è fatta di sola tecnica, o di trucchi, o di segreti del mestiere, la fotografia è qualcosa di molto più complesso, è il risultato di tutto ciò che sei, della tua cultura, della tua sensibilità, del tuo carattere, delle tue esperienze di vita, e queste sono uniche e non “derubabili”.
Giovanna Griffo

***
La fotografia è probabilmente fra tutte le forme d’arte la più accessibile e la più gratificante. Può registrare volti o avvenimenti oppure narrare una storia. Può sorprendere, divertire ed educare. Può cogliere, e comunicare, emozioni e documentare qualsiasi dettaglio con rapidità e precisione.
John Hedgecoe

DATE!

giugno 27th, 2014

mood-hands-girl-kid-globe-wallpaper-1920x1200

“Una sera, mentre la mamma preparava la cena, il figlio undicenne si presentò in cucina con un foglietto in mano. Con aria stranamente ufficiale il bambino pose il pezzo di carta alla mamma, che si asciugò le mani con il grembiule e lesse quanto vi era scritto:

‘Per aver strappato le erbacce dal vialetto: 1 Euro
Per aver riordinato la mia cameretta: 1,50 Euro
Per essere andato a comprare il latte: 0,50 Euro
Per aver badato alla sorellina (tre pomeriggi): 3 Euro
Per aver preso due volte ‘ottimo’ a scuola: 2 Euro
Per aver portato fuori l’immondizia tutte le sere: 1 Euro
Totale: 9 Euro’.

La mamma fissò il figlio negli occhi teneramente.
La sua mente si affollò di ricordi.
Prese una biro e, sul retro del foglietto, scrisse:
‘Per averti portato in grembo 9 mesi: 0 Euro
Per tutte le notti passate a vegliarti quando eri ammalato: 0 Euro
Per tutte le volte che ti ho cullato quando eri triste: 0 Euro
Per tutte le volte che ho asciugato le tue lacrime: 0 Euro
Per tutto quello che ti ho insegnato giorno dopo giorno: 0 Euro
Per tutte le colazioni, i pranzi, le merende, le cene, e i panini che ti
ho preparato: 0 Euro’.

Quando ebbe terminato, sorridendo la mamma diede il foglietto al figlio.
Quando il bambino ebbe finito di leggere ciò che la mamma aveva scritto, due lacrimoni fecero capolino nei suoi occhi.
Girò il foglio e sul suo conto scrisse: ‘Pagato’.
Poi saltò al collo della madre e la sommerse di baci.

Quando nei rapporti personali e familiari si cominciano a fare i conti, è tutto finito.

L’amore o è gratuito o non è amore.”

 

 

Voglia di volersi bene

giugno 26th, 2014

Ho guardato fuori, il cielo è azzurro

il sole brilla, l’aria è lieve brezza.

Lontane notti d’amore, hanno scaldato

il cuore.

E’ ancora qui lo sento batte piano

è stanco ma non si arrende.

Riaccendimi la vita amore mai tradito

come un onda infrangiti su questo cuore

duro come uno scoglio.

Riesco sempre a sognare…nessuno

me lo impedirà, chi sa sognare sa amare…..

Quando sono disorientata cerca la mia mano

stringila nella tua

ne trarrò la forza che un giorno riposi in essa.

Avventuriamoci con passi leggeri verso la notte

non ti chiederò nulla, nel mio silenzio c’è un mondo

di parole.

Mi lascerò baciare nel buio,tu accenderai la luce

e udrò in un sospiro:

BACIAMI GUARDANDOMI…

 

 

(Mirella Narducci)

 

 

Voglia di volersi bene

Il miracolo dell’amore

giugno 26th, 2014

Si vive troppo spesso

nell’ombra fredda dell’amore.

Il fantasma di un corpo erotico

ci rammenta la gioia e l’eccitazione

dello scambio amoroso.

A volte ci vergogniamo di non avere

nessuno d’amare, ci sentiamo monchi

perchè il cuore non vuole sentire ragioni.

Se per caso s’incontrerà chi come

noi è subissato dalla propria solitudine

si troverà il coraggio di abbandonarci

regalandoci l’amore maturo che scalda.

Finirà il rancore verso la vita che colpa

non ha se non ci fa dono di questo

sentimento, che non è un diritto.

L’amore è un miracolo e i miracoli spesso

vanno aiutati…ed è quello che fanno in molti

amandosi…….

 

(Mirella Narducci)

Il miracolo dell'amore

Aspettando l’amore

giugno 26th, 2014

Il domani è sempre quel giorno

nuovo, che si aspetta.

Lo vogliamo vuoto come

quella valigia leggera che non cela

errori frantumati, incertezze,

rancori spietati, lontani, vissuti.

Si attende e già si è felici, di aspettare

un qualcosa, un qualcuno……

Siamo sicuri che meritevoli avremo

anche noi la nostra parte d’amore.

Arriverà ne sono sicura, vivere nell’attesa

è come viaggiare su un treno guardare

dal finestrino e tutto sfreccia veloce.

Quella rapida corsa, non sai dove ti porta

confusa lo intravedi che passa e fugge…..

Incosciente ti prende la voglia di gettarti

giù dal treno, forse perche stanca di aspettare.

Smorza l’angoscia, il treno si fermerà, l’amore

sarà li e ti dirà:

Non mi lasciare…”.E tu gli sussurrerai

Non ce la farei mai…..senza di te! “

 

 

(Mirella Narducci)

 

Aspettando l'amore

Dimmi se questo non è amore

giugno 26th, 2014

Non ruberò i tuoi sguardi

se i miei occhi ti importunano.

Questo è amore…

Se vuoi silenzio intorno a te io andrò

via, così potrai ascoltare la notte.

Questo è amore…

Rimarrò fuori della porta a sentinella

del tuo cuore che nessuno possa ferirlo.

Questo è amore…

Spezzerò la catena dell’egoismo, finirà

la tua prigionia, sarai libera.

Questo è amore…

Riempirò le mie braccia della tua bellezza

senza che tu te ne accorga.

Questo è amore…

Lotterò con le lacrime per non lasciarle

scivolare sulle gote, così che tu non possa

vederle.

Questo è amore…

Se non puoi amarmi, in silenzio uscirò dall’anima

tua, mi rifugerò in un sogno ed ogni mattino berrò

il tuo primo sorriso….

Questo è amore……………

 

 

(Mirella Narducci)

Dimmi se questo non è amore

Sono tua

giugno 26th, 2014

Tu sei il mio sogno

il mio desiderio.

Negli arabeschi incanti

dei miei deliri, tua dea

vengo rapita dai tuoi occhi

di giada, sensuali, prepotenti.

Il desiderio si lascia condurre

dalla passione, che si scioglie

fra le tue mani che accarezzano.

Le timide voglie si cibano

dei tuoi baci, mai sazie vogliono

pretendono ogni piacere, che solo

tu sai spegnere……

Tempio sacro il mio corpo, aspetta

la tua religiosa consacrazione, un rito

dove abbandonare i miei sensi

e consumare la mia ragione.

Travolgimi, disorientami, stringimi

questo è il mio desiderio.

Il tuo gia lo so…. sentirmi dire “Sono tua”.

 

 

(Mirella Narducci)

Sono tua

Non fare del cuore un bersaglio

giugno 26th, 2014

Quando parli sta attento…

le parole improprie fanno male

una volta dette non si cancellano

rimangono come macigni per la vita.

Inutile porvi rimedio, un graffio

si rimargina, una ferita sul cuore

non sempre guarisce.

La porti dentro di te fino ad impazzire.

Guardi questa cicatrice con ossessione

sperando di non vederla più, ma ogni giorno

che passa ti sembra sempre più grande.

Agli sbagli si può porre rimedio, ma alle parole

no, loro ti sembrano leggere, ma possono

uccidere….

Intaccano l’anima, vanno oltre il tuo io

il tuo equilibrio, sta attento a non ferire

mancando di rispetto….

Senza la comprensione degli altri

si può sopravvivere, ma senza la stima

e l’amore per se stessi, si può anche morire…..

 

 

(Mirella Narducci)

Non fare del cuore un bersaglio

« Prev - Next »