GLI OCCHI DI UN ANGELO SONO DIVERSI DA QUELLI DI UN UOMO

ottobre 9th, 2013

occhi angelo

Quando gli angeli assumono sembianze umane – con o senza ali –, è innegabile che i loro occhi rappresentino uno degli elementi più affascinanti. Gli occhi di un angelo sono diversi da quelli di un essere umano; sono molto più vividi e trasudano un’enorme carica vitale colma di luce e di amore, come se celassero l’essenza della vita stessa. Lo splendore che irradiano mi riempie il cuore.

Non mi è mai capitato di scorgere i piedi di un angelo toccare terra; ogni volta che vedo un angelo avanzare verso di me, percepisco qualcosa di simile a un cuscino di energia che si frappone fra il terreno e i suoi piedi.

LORNA BYRNE, UNA SCALA PER IL CIELO

Il carcere del cuore

ottobre 9th, 2013

Non sono colpevole……
abbandona questo sentimento,
la gelosia che leggo nei tuoi
occhi mi mortifica, ossessiva
espressione del tuo egoismo.
No…non sei guarito, non dirmi
più nulla hai annientato l’ego
e inibito ogni mio senso.
Non so più darmi al tuo amore,
tu l’hai reso sporco con i tuoi dubbi
con le tue visioni sbagliate.
Calmati, non posso che piangere
ai tuoi assalti violenti.
Urla, minaccia ma questa porta
non si aprirà,  il mio sogno è  finito.
Non ti appartengo più!!

( Mirella Narducci )

 

Il carcere del cuore

Dimentica anche l’amore, forse anche il Dolore passerà.

ottobre 9th, 2013

dimentica

Dimentica quello che è stato comunque non ritornerà
Dimentica anche l’amore, forse anche il Dolore passerà.

ULTIMO MOMENTO

ottobre 9th, 2013

Mentre questo orologio davanti a me segna le due di notte, avvicino il coltello sopra il petto, nel buio di questa stanza penso a te, come uno stupido, vorrei che il tempo si fermasse e riuscire a tornare indietro, rinunciare a quel giorno in cui ho ascoltato la tua voce per la prima volta, cambiare strada e perdere quel mezzo, le due e dieci, mentre la lancetta scorre i suoi minuti penso a come sarebbe la mia vita senza sofferenze, potrei stoppare il tempo spingendo la lama, spingendo dentro, fermando il cuore, per non farlo più soffrire, vorrei non essere nato, vorrei non aver mai pianto, mai vissuto in questo tempo, vorrei non averti mai visto, ne parlato…

Hai camminato davanti a me, nel momento più brutto della mia vita, per questo che ora sono qui, al buio, con la paura e la mano che trema, ho amato, ed è morta, ed ora tu mi ricordi i suoi stessi occhi, e mi lasci solo, con la voglia che ho di te, di scaldarti, tenerti stretta in questo mondo che vomita cattiveria in ogni dove, sorridi, e non mi parli, sotto questa luna che brilla, io spingo e vado via…

Due e trentacinque, nessun cenno di te, come sparita, come dissolta, in un vento che si alza e muove gli alberi, e quando non saprai più nulla di me, capirai, che i miei occhi non sono riusciti a vedere le tre!

(Ejay Ivan Lac)

BUIO

 

POSSO AVERTI PER UNA SERA?

ottobre 9th, 2013

Posso averti per una sera? un paio d’ore o pure una notte? voglio darti quelle carezze che nessuno riesce a darti, ti manca il sapore delle labbra di qualcuno, ti manca, il respiro e il bacio sul collo, lento, nel buio della notte o in una stanza chiusa, senza nessuno che ci vede, senza suoni o luci che toccano la nostra pelle, ti voglio, anche se dopo non ci sarà nulla, assaggiare ogni parte della tua pelle, posso far sparire ogni tua paura, ogni tuo pensiero, farti scorrere il sangue nelle vene, vibrazioni che calcificano il cuore e puliscono la mente…

Voglio il tuo corpo, ora, lasciarti senza fiato e giocare con le nostre più sporche fantasie, che non faresti mai con nessuno, perché nessuno te lo permette, medicina per il cuore, medicina per il nostro essere, riuscirei a scaldare la tua pelle, fino a bruciare e sudare come carbone ardente, il morbido del corpo e la sensazione di volare nell’aria, facendolo diventare un ricordo indelebile…

Concediti a me, ora, ed inciderò il marchio del mio essere, sulla parete del tuo cuore, per sempre!

(Ejay Ivan Lac)

sesso-uomo-donna

 

 

PRIMA PARLAVO DI TE

ottobre 9th, 2013

Prima parlavo di te, e dalla mia bocca uscivano fiori, ora parlo di te e dalla mia bocca sputo sangue, rosso intenso, odora di solitudine e rabbia, sangue che sporca i denti, esce dal cuore, esce dal corpo, esce dagli occhi e invade i miei sogni, sangue che prima rendeva vivo il mio corpo, ora invece macchia la pelle…

(Ejay Ivan Lac)

sangue

QUANDO CAPIRAI

ottobre 8th, 2013

Forse quando capirai quanta forza mi dai, e quanto sole avrei potuto donarti, il cielo sarà nero ed io sarò morto…

(Ejay Ivan Lac)

CIELO NERO

Il nostro amore è ancora da scrivere….

ottobre 8th, 2013

Il mio amore per te non è sui fogli di carta. Non l’ho è mai stato. Non è neanche su quel inchiostro che tinge i nostri momenti su quel foglio bianco ancora vergine con parole d’amore. Il mio amore per te non è stato ancora inventato in parole. Non esistono parole che possono essere ancora scritte per dirti quanto ti amo. Un giorno inventeranno una frase. Un aforisma. Una poesia. Allora quel giorno potrai leggere ciò che ho nel cuore. Quello che la mia anima vorrebbe dirti. Oggi devi accontentarti dei miei baci, delle mie carezze, dei miei occhi che ti guardano con silenzio e con amore. Oggi devi accontentarti di un ti amo. Lo so amore, troppo poco. Troppo poco. Ma vedrai un giorno inventeranno il nostro amore scritto. Inventeranno la luce sui fogli di carta. Inventeranno come si scrivono le lacrime, quelle di gioia e d’amore. E noi saremmo i primi a riconoscerlo, saremmo in quelle parole che hanno accompagnato i nostri silenzi d’amore. Le nostre fughe. I nostri momenti eterni. Saremmo lì a leggere parole che le nostre anime sentivano già. Saremmo lì…come se fossimo in anticipo. Come il passato e il presente. Come il futuro che dev’essere ancora scritto. E se un giorno il nostro amore non avrà parole scritte, io avrò sempre il tuo viso da accarezzare e le tue labbra da baciare, avrò il tuo corpo e la tua anima da amare, e ogni giorno avrò i tuoi occhi da guardare, e li leggerò le pagine del nostra vita, del nostro amore.

 

images (74)

FRASI SUL SORRISO, Aforismi Sorriso

ottobre 8th, 2013

La felicità e’ il riflesso di un sorriso.
Stephen Littleword, Aforismi

*

Scelgo il dolore per rendermi umile, e i sorrisi per rendermi amabile.
Stephen Littleword, Piccole cose

*

Ricorda bene queste parole:
Nessuno mai avrà il diritto di controllare la tua felicità.
A nessuno dovrai permettere di provare a dosare i tuoi sentimenti.
La tua gioia non deve avere confini, è già tanto difficile trovarne un po’, spesso ci accontentiamo di surrogati, di sorrisi strimiziti, di manifestazioni di euforia appena accennate.
Quando avrai la possibilità di ridere di gusto, fallo fino alle lacrime.
I giorni in cui avrai riso davvero coloreranno di vita i tuoi futuri ricordi!
Anton Vanligt, Mai troppo folle

*

Era solo un sorriso, niente di più. Una piccola cosa.
Una fogliolina in un bosco che trema al battito d’ali di un uccello spaventato.

Il Cacciatore di Aquiloni, Khaled Hosseini

*

Le rughe dovrebbero semplicemente indicare il posto dove erano i sorrisi.
Seguendo l’equatore, Mark Twain

*

In qualunque angolo di mondo, qualunque sia la lingua e la cultura del luogo, tutti capiscono il sorriso e rispondono con un altro sorriso…
Il sorriso è un linguaggio universale.
Usatelo spesso senza paura.
Gli altri si sentiranno attratti da voi.
Joe Vitale, Istruzioni Mancanti sulla Vita

*

Per corrugare la fronte si mettono in movimento ben sessantacinque muscoli. Per sorridere solo diciannove. Allora, almeno per economia, sorridi!
Anonimo

*

Sai cos’è un sorriso? E’ un muro che cade, una porta che si apre sulla propria anima e che invita ad entrare.
Paola Melone

*

La nostra capacità di riconoscere qualsiasi oggetto fallisce dopo se si dispone di meno di mezzo secondo. Per gli oggetti geometrici, se si ha a disposizione meno d’un cinquantesimo di secondo. Ma la percezione d’un sorriso rimarrà in noi dopo che è balenato per non più d’un millesimo di secondo, tanto è sensibile la nostra mente alla vista del volto umano.

Richard Bach, da “Le ali del tempo

 

*

Non essere triste: sorridi. Non contare gli anni che passano: sorridi. Non avere rimpianti: sorridi.

Romano Battaglia, Cielochiaro

*

Per quanto essenziali possano essere i doni dell’esistenza, non riusciranno mai ad eguagliare il sorriso di un bambino, la gratitudine di chi non ti ha dimenticato, l’amicizia delle persone buone e la vicinanza di qualcuno che ti ami veramente.

Romano Battaglia, Sulla Riva dei nostri pensieri

*

Non sapremo mai quanto bene può fare un semplice sorriso.

Madre Teresa di Calcutta, da “La Gioia di amare”

*

Non permettere mai
che qualcuno venga a te e vada via
senza essere migliore e più contento.
Sii l’espressione della bontà di Dio.
Bontà sul tuo volto
e nei tuoi occhi,
bontà nel tuo sorriso
e nel tuo saluto.
Ai bambini, ai poveri
e a tutti coloro che soffrono
nella carne e nello spirito
offri sempre un sorriso gioioso.
Dà loro non solo le tue cure
ma anche il tuo cuore.

Madre Teresa di Calcutta, da “La Gioia di amare”

*

La mattina quando vi alzate, fate un sorriso al vostro cuore, al vostro stomaco, a i vostri polmoni, al vostro fegato. Dopo tutto, molto dipende da loro.

Un altro giro di giostra, di T. Terzani

*

Leggi anche: Frasi Sorriso

*

Felicità Felicità
La nuova scienza del benessere comune
Richard LayardCompralo su il Giardino dei Libri
Felicità - Il Tesoro Nascosto Felicità – Il Tesoro Nascosto
I Segreti e la Mappa della Felicità
Samantha FumagalliCompralo su il Giardino dei Libri
La felicità per voi, ora La felicità per voi, ora
Il controllo di sé stessi è il segreto della felicità
J. Pang WaiCompralo su il Giardino dei Libri
I Segreti della Felicità I Segreti della Felicità

Swami KriyanandaCompralo su il Giardino dei Libri

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni