Senza scampo

settembre 8th, 2013

Mi sento un relitto di nave,
intrappolata in una prigione
di cristallo in mezzo ai ghiacci ,
finita così senza nessuna
spiegazione.
Incubo, risucchio gigantesco
dove nuoto e mi dibatto per
fuggire e raggiungere una riva,
una fonte di luce.
Sottrarmi al destino che per me ha
lastricato la via di false promesse.
Senza scampo guardo quell’unico faro
che non è altro che il chiarore di una
livida stella, fiaccola spietata che mi
illude di giungere alla fine dei miei
tormenti, ma la notte è sempre più
buia ed ogni grido è soffocato dal mio
fatale destino!

(Mirella Narducci)

 

Senza  scampo

Difficile cambiare

settembre 8th, 2013

Riuscirò ad allontanarmi da te!
A cancellare i ricordi che ci legano,
come l’onda fa sparire le orme sulla
sabbia; come le foglie che si staccano
dai rami silenziose.
Riusciranno i miei sogni a raggiungerti
cadendo sopra le tue mani perche tu li
renda possibili?!
Riuscirò nel modo giusto a farti capire
che è difficile liberarsi dell’angoscia che
ho dentro e che tu non vedi.
Com’è difficile, non saper sorridere a chi
ti vuole bene.
Riuscirò a farti capire che il non poter
far nulla per cambiare, mi uccide.

(Mirella Narducci)

 

Difficile cambiare

L’eta’ dell’Amore

settembre 8th, 2013

La forza dell’Amore oltrepassa le barriere che i segni del tempo tracciano sull’involucro dell’anima.

- Imma Brigante

olio su tela 60x90 tecnica grisaille "Amore e psiche" Opera di  Elena Diciolla

olio su tela 60×90 tecnica grisaille “Amore e psiche”
Opera di Elena Diciolla

 

SOFFRIRE PER AMORE

settembre 8th, 2013

pensativo

Ma se un giorno hai vissuto l’amore vero, sai che è tremendamente penoso soffrire per esso.
Paulo Coelho, Brida

Apprezziamo ciò che abbiamo!

settembre 7th, 2013

Generalmente, non pubblico mai queste foto. Ma questa mi ha colpito davvero parecchio. È stata scatta in Siria, dove, come tutti saprete, c’è l’inferno più totale. Cosa mi avrebbe colpito? Lo sguardo sorridente di madre e figlio, situati in un campo profughi e con il pericolo di attacchi in qualunque momento. Bhè, noi invece stiamo qui su facebook a lamentarci di tutto; ci lamentiamo nonostante tutto il nostro benessere. D’altronde, se non fossimo benestanti, non staremmo di certo qui con uno smartphone o un pc. Non sorridiamo quasi mai, ci scoraggiamo alla prima sciocchezza andata a male. Fin da bambini, siamo capricciosi. Ed invece continuate ad osservare lo sguardo di madre e figlio in questa foto. A me sembrano più felici di noi, ed, evidentemente, non perché stiano meglio ma perché apprezzano il dono della vita in sè e quel poco di materiale che hanno (o per meglio dire che non hanno).
È proprio vero: “chi ha il pane, non ha i denti”. Non so quale sia la soluzione ideale per questo conflitto, ma Dio benedica questa gente e gli dia una possibilità. Se la merita.

Isac Randazzo

1234886_416478285140401_1103768326_n

Un gesto di pace

settembre 7th, 2013

Il digiuno. Lo vogliamo fare un vero digiuno? Digiuniamo dalla guerra che quotidianamente nel nostro piccolo ci facciamo l’uno con l’altro, ed allora compiremo un vero gesto di Pace.

Isac Randazzo

pace1

Mostra te stesso

settembre 7th, 2013

Le persone che fanno “quelle forti” son le più deboli, perchè non hanno la forza di mostrare la propria debolezza.

Isac Randazzo

542233_416362575151972_45216465_n

NON SONO CATTIVO

settembre 7th, 2013

Non sono cattivo, ne stronzo, ne acido o superiore, sono solo diverso da altri.

(Ejay Ivan Lac)

diverso

 

IL BELLO DI ME

settembre 7th, 2013

Il bello di me, è che io anche soffrendo, arriverò oltre dove altri si fermeranno e falliranno.

(Ejay Ivan Lac)

evviva_vittoria

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni