UNA ROSA CHE RISCALDA

giugno 22nd, 2013

Profumano i tuoi petali, sbocciano e lasciano il morbido tra le dita, una rosa che profuma, una rosa che da vita, che nascondi dal mondo, per non appassire, per non farla morire, una rosa da toccare, sentirla sulla pelle e vedere il tuo viso arrossire, mi riscalda e fa battere il cuore, dentro questa notte dove fuori il mondo dorme, e ci sentiamo al sicuro dentro questa stanza, soli, con la voglia di toccarla, una rosa che riscalda le lenzuola, che non punge con le spine e si bacia con le labbra.

(Ejay Ivan Lac)

ROSA3

 

LABBRA

giugno 22nd, 2013

Labbra che si aprono per parlare, labbra, che si chiudono per baciare, che si bagnano per baciare, che arrossiscono per amare, labbra, che seducono per amare, che rimangono semi chiuse per sesso e per volare, labbra, non puoi farne ammeno, resti li e le continui a guardare.

(Ejay Ivan Lac)

labbra2

Litha

giugno 21st, 2013

tumblr_mor8c1sHM51stn5u3o1_500

 

 

In questa notte Grande Madre ti celebriamo, le nostre essenze si risvegliano, le nostre anime ti cercano.
Avvolti dalla tua magia ci liberiamo , ed in te ritroviamo la nostra essenza.

)O(

LaSoffittadelleStreghe )O(

Ma..

giugno 21st, 2013

“Ma.. in fondo, nella vita, chi sano di mente non rischierebbe per qualcosa che potrebbe renderlo libero e felice?”

-Lucy

Quante volte non ti ho detto….Ti Amo

giugno 21st, 2013

Quante volte mi dici non mi chiami, solo un messaggio, non mi pensi, quante volte mi hai detto all’inizio eri diverso, mille attenzioni, mille messaggi, mille telefonate, quante volte mi hai sentito distante, freddo, quasi indifferente, quante volte ci siamo salutati come non piaceva a noi, e quante volte una lacrima e uscita senza essere condivisa, senza essere asciugata, senza essere vista, quante volte ho abitato il tuo cuore senza farmi sentire, quante volte ti ho amato senza che tu te ne accorgessi, quante volte non sono andato a mille all’ora solo per assaporarmi i momenti insieme, fotografarli nella mente, in silenzio, quante volte sono morto tra le stelle sognando il tuo viso, quante volte nascevo all’alba come il sole e il giorno

quante volte mi hai detto non mi ami più

quando invece ti amo alla follia…

Fammi sognare

giugno 20th, 2013

Ti guardo nei tuoi occhi

chiari,

loro non mentono, li vedo

brillare,

certa che non nascondono

menzogne.

Fammi sognare, continua

a guardarmi,

Quella fossetta che accompagna

il tuo sorriso mi fa sognare il

paradiso.

No non è un gioco è un sogno:

Fammi sognare di volare, senza

ali in spazi azzurri dove ancora

stupirmi.

Fammi sognare di essere la più

bella, la fata che t’incanta con i

suoi sortilegi.

Fammi sognare di essere libera,

di piangere e di sorridere per tutte

le cose della vita.

Fammi sognare quella luna che si

frantuma e illumina la notte solo per noi.

Ti prego fammi sognare, non costa nulla,

non è un sacrificio, se mi vuoi bene!!!

 

(Mirella Narducci)

Fammi sognare

Mai sconfitti

giugno 20th, 2013

La sconfitta è un qualcosa che può nascere dentro ognuno di noi. Se la accettiamo, allora saremo eternamente sconfitti, ma se la rifiutiamo neanche l’uomo più astuto potrà mai batterci.

Isac Randazzo

 

 

Lupo malinconico

giugno 20th, 2013

Famelico, ti aggiri in un bosco

 

d’illusioni, di sogni, come un

 

lupo dalle bianche fauci alzi il

 

pelo mentre brividi caldi ti

 

ricordano il tuo giaciglio di foglie

 

tra le rocce che vuoto aspetta

 

quelle ore d’amore che hanno

 

inebriato le tue notti di luna.

 

Esci allo scoperto, emergi dai

 

cespugli, triste fiera dei boschi,

 

fatti avvicinare, una carezza farà

 

intenerire quel tuo cuore solitario…..

 

Senti la primavera è tornata, la natura

 

si sveglia, arriverà l’amore scioglierà

 

la magica neve che ti avvolge e s’alzerà

 

un dolce canto!

 

 

 

(Mirella Narducci)

 

Lupo malinconico

 

 

 

 

 

CHIUDO LE PORTE

giugno 20th, 2013

Chiudo le porte della mia vita solo a coloro che mi hanno fatto del male, o che mi hanno rappresentato come merda, ma le tengo aperte solo a coloro che, voglio bene e che prendono tempo per capirlo…

(Ejay Ivan Lac)

PORTE

 

« Prev - Next »