Contatto

novembre 29th, 2013

tumblr_mx136wDxXi1s22jpho1_500

 

 

Se tutte le persone riuscissero a creare un contatto così profondo con le cose che succedono attorno a loro credo che il mondo forse…il mondo forse risplenderebbe di un’unica grande luce, di un bagliore irresistibile generato da tutte le stelle unite, di un fulgore visibile anche nel buio più pesto.

Banana Yoshimoto, Il coperchio del mare

)O(

Realtà

novembre 29th, 2013

16004_307202666046671_1230920126_n

 

La realtà non è scientifica. La realtà è miracolosa, è magica.
Il mondo non è logico né razionale, è magico ed esiste un legame stretto tra tutto ciò che accade, tutti gli eventi sono connessi tra loro. )O(
A. Jodorowsky

La Soffitta delle Streghe )O(

La malattia di questo secolo? La bassa autostima.

novembre 29th, 2013

images

La malattia di questo secolo? La bassa autostima.
Dietro a grandi macchine potenti, dietro ai lustrini e ai tacchi vertiginosi, scorgo spesso un ego mozzafiato e una autostima piccola piccola, come la cruna di un ago.
Gli animali mi ricordano, che chi abbaia più forte, è il più piccolo, è chi ha più paura.
Ed oggi giri nelle strade del centro, trovi ricchezza tra gli abiti sgualciti e povertà dietro a grandi macchine griffate ed i lustrini.
Se sei grande dentro, non ti serve urlarlo fuori. Puoi nasconderti quasi non visto tra le cose e le persone, compiere gesti eroici, grandi imprese. Sì, non visto, in silenzio, dietro falso nome. Come gli angeli e i benefattori.
Stephen Littleword

*

Piccole Cose Stephen Littleword Piccole Cose
Aforismi d’Autore, Dediche Speciali
Stephen Littleword

Compralo su il Giardino dei Libri

La Mente. La Terra.

novembre 29th, 2013

tumblr_mvn679G33o1s22jpho1_500

 

La tua mente è come la terra di un orto.
Alla terra non importa quali semi pianti, patate o meloni, erbacce o cavoli. La terra nutre ciò che pianti.
Pianta semi di prosperità e raccogli prosperità;
pianta semi di povertà e mieti povertà.

David J. Schwartz )O(

La Soffitta delle Streghe )O(

Non devi dimostrare niente a nessuno

novembre 29th, 2013

 
scacchi
La vita, a volte, è come un gioco, e certe persone sono come i bambini: non sanno accettare la sconfitta. Ma una persona matura non solo sa perdere, ma, se sta vincendo con il bambino, sa fargli credere di aver vinto: non ha bisogno di dimostrargli niente.
Isac Randazzo

Non sarai mai libera

novembre 29th, 2013

Certo sono libera non ho catene
ne legacci ma non ardisco varcare
quei confini ben delineati.
Esausta elenco tutte le mie catene:
Schiacciata dalla monotonia,
compagna di un uomo sultano,
non una persona ma un ruolo
vivo in un mondo di furbi illudendomi
di poter scegliere quel diritto alla vita,
all’amore che si presenta lontano
irragiungibile, il più delle volte è un
sogno che si ripete fino allo sfinimento.
La libertà è come un corso d’acqua, un
torrente che scorre libero poi all’improvviso
col gelo si blocca tutto si ferma, si aspetta
il nuovo risveglio pieno di promesse dove
la speranza è l’ ultima a morire…….

( Mirella Narducci)

 

Non sarai mai libera

QUANDO UN ARTISTA

novembre 29th, 2013

Quando un artista ha dentro di se un accumulo di confusione, tristezza e rabbia, tira fuori le migliori stelle preziose della sua anima.

(Ejay Ivan Lac)

ARTIST

AVANTI O INDIETRO

novembre 29th, 2013

Tornare indietro è molto più facile e fa molto più male, andare in avanti è molto più difficile, quasi fa paura, ma è molto meglio che piangere…

(Ejay Ivan Lac)

PASSI

 

VOGLIO SANGUE

novembre 29th, 2013

Sangue sulle pareti, sangue, sulle tende della mia vita, che coprono paesaggi tristi, quei paesaggi che vorrebbero sorridere ma non riescono a trovare uno stimolo, e guardare il sangue mi fa stare bene, vederlo scorrere sul pavimento, sotto le suole delle scarpe, so di essere vivo e che senza il suo rossore non potrei respirare…

Così mi guardo allo specchio, con il viso coperto e la mano poggiata sul mio riflesso, lascio l’impronta e mi chiedo, che senso ha tutto questo? che senso ha il dolore? perchè mi merito di guardare e vedere che tutto va come non deve andare?

Arrabbiato, sempre, con te che leggi, con il mondo che mi ascolta, sempre, ogni volta che aspetto, io ho sempre le lame fuori dalle mani, fuori dal petto, per proteggere il mio cuore…

Voglio sangue, e non mi fermo…

(Ejay Ivan Lac)

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni