FRASI SULLA GIOVINEZZA

ottobre 23rd, 2013

481428_386719581440718_1019533707_n

 

Chi trascura di imparare in giovinezza perde il passato ed è morto per il futuro.
Euripide
***

Vorrei tornare a essere com’ero all’inizio, quando riuscivo a prendermi tutto il bello dei nostri incontri senza chiedere nulla di più. Mi piaceva uscire da quella porta e tornare a casa. Le prime volte, quando me ne andavo dal suo appartamento,
avevo la sensazione di essere più giovane e più in contatto con me stessa. Me ne stavo sola con la parte di me che era riemersa e che nemmeno lui poteva vedere. In quel momento respiravo, guidavo, cantavo e l’aria fresca entrava dal finestrino solo per me.
***

Sono stati scritti un’infinità di saggi sulla vecchiaia, dal celeberrimo De senectute di Cicerone al recentissimo Memorie di un vecchio felice. Elogio della tarda età di Pietro Ottone, e tutti, salvo rarissime eccezioni, tendono, in un’orgia di retorica, di ipocrisie e di rimozioni, a darne un’immagine edulcorata, accattivante o, quantomeno, a giustificarla, a fornirle un senso e uno scopo, a farsene una ragione. Non esistono invece saggi sulla giovinezza. Per la semplice ragione che la giovinezza non ha bisogno di essere giustificata, né di farsene una ragione, né di darsi uno scopo e un senso, o anche un non-senso, che non siano quelli della vita stessa. Perché la giovinezza è la vita, la vecchiaia già l’ombra della morte.
Massimo Fini, Storia di una vecchiaia
***

Poichè bisogna sapere che io avevo molto viaggiato, anni prima, fra sangue e pianto, e le gambe mi dolevano ancora. Avevo perso la giovinezza come si perde un treno, e m’era restata la mente, al suo posto, una crepa profonda e nera, che inutilmente bendavo di frasche e mascheravo di fiori. Sapevo che stava sempre li, cicatrice d’inaccaduto, squarcio di non vissuto, che mi sentivo bruciare ogni sera sopra la guancia più d’uno sfregio di Zorro. Ebbene, ora la ruota pareva muoversi all’incontrario. A cavallo dei trent’anni mi sorprendevo ragazzo fra ragazzi a sperimentare i mai giocati giochi dell’amore e del caso in una luce di meraviglia.
Gesualdo Bufalino , Argo il cieco
***

La terra si disloga, si dimena
impazzita, pieghettature mette al
par dell’ano di una disseccata
mummia, e con le esplose sue varici
ostenta e mente gioventú.  Oh
giovinezza!  Oh, terra che va a
spasso fra ondate di comete
certamente un po’ sceme, con neri
busti d’alberi.
Raymond Queneau, piccola cosmogonia portatile
***

A essere giovani s’impara da vecchi.
Proverbio Popolare
***

d’improvviso ho paura. Sono precipitata troppo in fretta indietro, nell’ardore della giovinezza. Che adesso mi sembra solo rimpianto. Ho freddo al collo, devo tornare in bagno ad asciugarmi i capelli con il fon. Sono di nuovo io, una ragazza sconfitta a un passo dalla vecchiaia.
Margaret Mazzantini, Venuto al mondo
***

La giovinezza non è un periodo della vita, e uno stato d’animo, che consiste una certa forma della volontà. In una disposizione dell’immaginazione, in una forza emotiva nel prevalere dell’audacia sulla timidezza, della sete dell’avventura, sull’amore per le comodità. Non si invecchia per il semplice fatto di aver vissuto un certo numero di anni, ma solo quando si abbandonano i propri ideali. Se gli anni tracciano i loro solchi sul corpo, le rinunce all’entusiasmo li traccia sull’anima. Essere giovane significa conservare a sessanta, a settant’anni, l’amore del meraviglioso, lo stupore per le cose sfavillanti e i pensieri luminosi, le sfide intrepide lanciate agli avvenimenti, il desiderio insaziabile del fanciullo per tutto ciò che è nuovo, il senso del lato piacevole e lieto dell’esistenza. Resterete giovani finché il vostro cuore saprà riceve i messaggi di bellezza, di audacia, di coraggio, di grandezza, di forza che vi giungono dalla terra da un uomo o dall’infinito. Quando tutte le fibre del vostro cuore saranno spezzate e su di esso si saranno accumulate le nevi del pessimismo e il ghiaccio del cinismo è solo allora che diverrete vecchi e possa Iddio aver pietà della vostra anima.

Albert Sabin

Dio è dentro di noi? Sì. Ma questo non significa che non sia anche fuori..

ottobre 23rd, 2013

Dio è dentro di noi? Sì. Ma questo non significa che non sia anche fuori…..se c’è Amore in noi, c’è anche nell’Universo…se c’è potere in noi, c’è anche nell’Universo…se c’è sapienza in noi, c’è anche nell’Universo…. e poichè queste cose nell’Universo non sono vincolate ai corpi e menti terreni, sono anche molto più pure e potenti ed intelligenti…e tendono alla assoluta perfezione.
(Elitheo Carrani)

universospirituale

Bisogna saper mettere in discussione i propri ragionamenti e le proprie convinzioni

ottobre 23rd, 2013

Bisogna saper mettere i propri ragionamenti e le proprie convinzioni in discussione, soprattutto quando si sta male. Questo perchè evidentemente il modo di ragionare che si sta usando non va bene…..e sarebbe auspicabile capire il perchè. Per dare un esempio concreto, ogni persona perseguitata da pensieri deprimenti o negativi, dovrebbe arrivare a rendersi conto che nella sua convinzione di “non poterne uscire” oppure di “non c’è più niente da fare” c’è la causa stessa del problema. Se per assurdo mi ipnotizzassero e sotto ipnosi mi dicessero che “la tua vita è finita” e che “non guarirai mai più”, io al risveglio mi troverei con alta probabilità depresso, perchè questi “pensieri” opererebbero costantemente sotto la mia coscienza. Eppure “fattualmente” nella mia vita non sarebbe cambiato nulla. Bisogna diffidare delle conclusioni a cui la mente sembra giungere. La mente, mente.
(Sergio Davanzo – EDA personal coaching)

blog_acceptance

 

Ci sono diverse illuminazioni e sono quei momenti in cui

ottobre 23rd, 2013

Ci sono diverse illuminazioni e sono quei momenti in cui ti accorgi che ti si “svela” qualcosa che avevi sotto il naso da sempre e che ti fa “di colpo” comprendere meglio. L’Illuminazione con la I maiuscola è qualcosa che ha a che fare con il distacco completo dagli attaccamenti a quest’esistenza, con l’entrata stabile nel Nirvana, nel Regno dei Cieli…può avvenire, ma per il momento l’importante è …..muoversi …
(Elitheo Carrani – DSE personal coaching)

soleilluminazione

Monologo a me stessa

ottobre 23rd, 2013

Ho imparato ad essere bella
anche ora che il tempo vola.
Ingaggio battaglie con i nemici
che mi porto dentro, ossessivi
mi vogliono succube, mi coprono
di mutilazioni mentali eppure
sapevo parlare d’amore…..
Tutte le mie poesie hanno portato
sugli altari la passione, l’ardore
ho toccato con delicatezza i cuori
degli uomini e loro mi hanno imbastito
vestiti di solitudini.
Ho sentito rabbia e paura, ho piegato
il dolore, l’ho nascosto in un cassetto,
per timore per difesa.
Mi sono specchiata e mi sono sentita ancora
bella, questa è la forza per non arrendermi:
Il mio sorriso!

( Mirella Narducci )

Monologo a me stessa

 

DIPENDONO

ottobre 23rd, 2013

Guardando i social network, mi accorgo che le persone, parlano solo di problemi con altre persone, da qui ho la conferma che gli esseri umani sono una creatura sociale, si basano e dipendono da altri esseri umani, anche inconsapevolmente…

(Ejay Ivan Lac)

social

 

PRIMA DI….

ottobre 23rd, 2013

Prima di camminare per la tua strada, chiediti se sia quella giusta

Prima di spezzare un cuore, chiediti se sia bello uccidere qualcuno

Prima di rispondere male, chiediti perché

Prima di insultare qualcuno, domandati se davvero se lo merita

Prima di litigare, fermati e pensa se sia giusto o sbagliato

Prima di baciare le sue labbra, domandati se sono davvero quelle che vuoi

Prima di sparire, senti quanto ti potrebbe mancare

Invece di non ascoltare le sue parole, domandati se tu per prima sai ascoltare le tue

Prima di abbandonare qualcuno, guarda se i suoi occhi piangono

Prima di pensare che nessuno ti ami davvero, spia quella persona da un muretto, e vedi come sta senza di te…

(Ejay Ivan Lac)

SENZA

L’UNICA ROSA

ottobre 23rd, 2013

Tra tutti questi fiori che il sole fa crescere, tu sei l’unica rosa di cui vale la pena soffrire.

(Ejay Ivan Lac)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

NON VOGLIO TENERE I SOGNI NEL CASSETTO

ottobre 23rd, 2013

Non voglio tenere i sogni nel cassetto, devo svuotarlo e poi buttarlo, voglio arrivare a quel punto dove in futuro la gente dirà, questo lo ha fatto lui, l’unica cosa che mi fa stare bene è sapere che un giorno io sarò affianco alle fotografie, di chi ha fatto storia.

(Ejay Ivan lac)

cassetto

« Prev - Next »