Matrimonio un rodaggio

giugno 22nd, 2013

Finito il rodaggio

finita la corsa

arriva la rottamazione.

Il matrimonio come una

macchina bella, percorre strade

trova bivi,affronta

intemperie, accusa

dolori, consuma

carburante, brucia i motori,

come i cuori si surriscalda

e molti si fanno in pezzi.

Difficile ricomporli, nell’amore

si lotta in due, felici nel nostro

autismo sentimentale rimaniamo

intrappolati nelle nostre auto come

nell’interno di due bolle di vetro e

le nostre voci afone boccheggiando

come pesci non emettono suoni.

Nell’apparente felicità ci rallegriamo

delle nostre belle macchine per quella

piatta e inutile esistenza schiava

dell’abitudine.

Scoppiettando con pilota automatico

perdiamo la via, e corriamo verso

quella china dove non c’è ritorno…….

 

(Mirella Narducci)

Matrimonio un rodaggio

Cosa sono i sogni

giugno 22nd, 2013

Sogni,

pure immagini visionarie

che popolano le nostri notti.

Spasmi di una realtà che

parla attraverso i deliri dell’inconscio.

Contemplarli gustarli, mai capirli……

I sogni sono forza vitale, viviamoli

senza spiegarli, sono il fuoco segreto

della nostra mente, non distruggiamoli

come nella realtà, loro troppo teneri

accarezzano l’anima ci aiutano a guarire

le ferite, a colmare il vuoto, ci portano

il calore anche se devono attraversare

il gelo del nostro cuore.

Quel tuo sogno che fai spesso, è un

dono, rischiara il buio che è in te, è come

il respiro, non potrai farne a meno, è un

telaio la cui spola va avanti e indietro,

futuro e passato, lui desta il tuo cuore che

batte, ma senza più palpiti.

Il sogno, è quel gradino che ti avvicina al cielo!

 

(Mirella Narducci)

Cosa sono i sogni

SBAGLIO

giugno 22nd, 2013

Vorrei con te, fare uno sbaglio, vorrei guardarti negli occhi è rovesciare quel che siamo, consideralo un’errore, uno di quelli che non si deve fare ma che viene fatto, solo per la soddisfazione e la curiosità di sapere che gusto potrebbe avere tutto questo, e poi, ogni uno per la sua strada e se tu non mi cerchi, io non ti cerco.

(Ejay Ivan Lac)

NOTTE2

UNA ROSA CHE RISCALDA

giugno 22nd, 2013

Profumano i tuoi petali, sbocciano e lasciano il morbido tra le dita, una rosa che profuma, una rosa che da vita, che nascondi dal mondo, per non appassire, per non farla morire, una rosa da toccare, sentirla sulla pelle e vedere il tuo viso arrossire, mi riscalda e fa battere il cuore, dentro questa notte dove fuori il mondo dorme, e ci sentiamo al sicuro dentro questa stanza, soli, con la voglia di toccarla, una rosa che riscalda le lenzuola, che non punge con le spine e si bacia con le labbra.

(Ejay Ivan Lac)

ROSA3

 

LABBRA

giugno 22nd, 2013

Labbra che si aprono per parlare, labbra, che si chiudono per baciare, che si bagnano per baciare, che arrossiscono per amare, labbra, che seducono per amare, che rimangono semi chiuse per sesso e per volare, labbra, non puoi farne ammeno, resti li e le continui a guardare.

(Ejay Ivan Lac)

labbra2

Litha

giugno 21st, 2013

tumblr_mor8c1sHM51stn5u3o1_500

 

 

In questa notte Grande Madre ti celebriamo, le nostre essenze si risvegliano, le nostre anime ti cercano.
Avvolti dalla tua magia ci liberiamo , ed in te ritroviamo la nostra essenza.

)O(

LaSoffittadelleStreghe )O(

Ma..

giugno 21st, 2013

“Ma.. in fondo, nella vita, chi sano di mente non rischierebbe per qualcosa che potrebbe renderlo libero e felice?”

-Lucy

Quante volte non ti ho detto….Ti Amo

giugno 21st, 2013

Quante volte mi dici non mi chiami, solo un messaggio, non mi pensi, quante volte mi hai detto all’inizio eri diverso, mille attenzioni, mille messaggi, mille telefonate, quante volte mi hai sentito distante, freddo, quasi indifferente, quante volte ci siamo salutati come non piaceva a noi, e quante volte una lacrima e uscita senza essere condivisa, senza essere asciugata, senza essere vista, quante volte ho abitato il tuo cuore senza farmi sentire, quante volte ti ho amato senza che tu te ne accorgessi, quante volte non sono andato a mille all’ora solo per assaporarmi i momenti insieme, fotografarli nella mente, in silenzio, quante volte sono morto tra le stelle sognando il tuo viso, quante volte nascevo all’alba come il sole e il giorno

quante volte mi hai detto non mi ami più

quando invece ti amo alla follia…

Fammi sognare

giugno 20th, 2013

Ti guardo nei tuoi occhi

chiari,

loro non mentono, li vedo

brillare,

certa che non nascondono

menzogne.

Fammi sognare, continua

a guardarmi,

Quella fossetta che accompagna

il tuo sorriso mi fa sognare il

paradiso.

No non è un gioco è un sogno:

Fammi sognare di volare, senza

ali in spazi azzurri dove ancora

stupirmi.

Fammi sognare di essere la più

bella, la fata che t’incanta con i

suoi sortilegi.

Fammi sognare di essere libera,

di piangere e di sorridere per tutte

le cose della vita.

Fammi sognare quella luna che si

frantuma e illumina la notte solo per noi.

Ti prego fammi sognare, non costa nulla,

non è un sacrificio, se mi vuoi bene!!!

 

(Mirella Narducci)

Fammi sognare

« Prev - Next »