Poesie

Poesie ❤❤❤ Poesie Belle, Poesie Speciali e Poesie Più Famose da Dedicare. Poesie Straordinarie e Bellissime, Poesie Per Sognare! ► POESIE *



LE OMBRE DEL PASSATO

ottobre 4th, 2017

Avara la mente
trattiene e si nutre
del passato.
Conserva anche la polvere
di cose lontane.
Il ricordo tesse
una trama spezzata.
Ombre…
che si muovono
in una silenziosa danza.
Non ho paura di loro….
Antiche memorie
uscite dalla terra
e presto spente
dall’agguato della notte.
Assorbite dal sole
rotolano a picco
in un tramonto.
Rido con la luna
per i loro inganni
che non mettono radici
nel cuore e nella mente.
Le ombre…
dilaganti memorie
si allontanano in orizzonti infiniti.
In una biblica arca
rimasta al timone
c’è una bimba che le insegue
giocando con loro.

Mirella Narducci

 

Share

MORBOSA CURIOSITA’

ottobre 4th, 2017

Imbarazzante curiosità
dell’età giovane
che induce a spiare
da quella fessura
rimasta aperta.
Tremule movenze
fra guizzi fumosi
di un moccolo acceso.
C’è un braccio nudo
una gamba alzata.
Guardare non l’imbarazza
la curiosità sta alla radice
dell’inquietudine
è la sete di scoprire
l’eros nascosto.
Senza ipocrisia torna a spiare
dallo spiraglio aperto
come se ciò che vedrà
fosse il suo futuro di donna.
Improvvisa visione di copula
animalesca la lascia senza respiro.
Un rapace l’amore curva i suoi artigli
inchioda col becco la femmina.
Il tempo d’un battito d’ali
un graffio sul collo e tutto è finito.
Cos’è questo? L’ amore…
che si trasforma in sparviero
ghermisce e scappa!
L’immaginazione ….
è più grande della realtà.
Non guarda più dallo spiraglio
nei suoi giovani occhi
brilla un lampo di astuzia bambina
che la rende sapiente e matura
di quel gioco così segreto che è l’amore.

Mirella Narducci

 

 

Share

BENVENUTA PASSIONE

ottobre 4th, 2017

Corrode e brucia
come un gas
attraversa i filtri
d’una ragione severa.
La Passione.
Ti lascia stordita
come dopo una bevuta
di champagne…
con la voglia di fare
stupidaggini.
Necessità non vizio
una boccata di fumo
lenta e sognante.
Passionalità….
parole e gesti
per piacere e piacersi.
Agitazione e desiderio
d’un corpo profumato
che emana seduzione
e sensualità.
Passione per destare
un cuore assopito
rimasto freddo a lungo.
Benvenuta passione.

Mirella Narducci

 

Share

UN CUORE E UN TRAMONTO

ottobre 3rd, 2017

La luce più propizia
l’ora più intima
per confessare
un segreto un amore
è quella quando il sole
bacia l’ orizzonte.
Il cuore si apre
al desiderio di amare.
Nell’aridità della vita
vuoi far crescere
il fiore rosso dell’amore.
Quante volte la timida
piantina ha provato
a stendere i suoi steli
ma le ombre dell’egoismo
ne hanno soffocato la crescita.
Lo sgomento si ripete nel tempo
non c’è più amore ne speranza.
Il tuo cuore rimane palpitante
nella cornice d’un tramonto.

Mirella Narducci

 

 

 

 

Share

SILENZIO E SOGNO

ottobre 3rd, 2017

La casa nuda e silenziosa
fu attraversata dai rintocchi
della pendola che scacciava il silenzio.
Euridice con le mani in grembo
e gli occhi aperti nel buio
non riusciva a dormire.
Era in attesa di qualcosa…
Compagno dei suoi silenzi
il gatto sulle sue ginocchia.
Il ticchettio dell’orologio
spingeva via il silenzio
che pesante e pressante
annegava ogni suono.
Sprezzante dell’eternità.
Sul tardi la raggiungeva
un timido sonno
vinta e stanca chiudeva
gli occhi sotto il peso
delle ombre e del silenzio.
Iniziava la sarabanda dei sogni.
Nell’oscurità in preda ai ricordi
le apparve il sorriso luminoso
della madre…vi si aggrappò
con disperazione e sprofondò nel sogno!

Mirella Narducci

 

Share

IL CORAGGIO DI RIMUOVERE IL DOLORE

ottobre 3rd, 2017

Al camposanto
c’era lei
mesta con la veletta nera
era seduta sul bordo
di una tomba.
Dolcemente passava la mano
sulla terra come se fosse affiorato
dalle profonde oscurità
il corpo del suo uomo.
Gli parlava, l’accarezzava
con la sensualità
di quando era in vita.
Rassegnata guardava la foto
coperta da erbe odorose.
Un viso appartato
in quella distesa di volti.
Teneramente cambiava
l’acqua ai fiori…
S’inginocchiava
e baciava l’immagine.
Sempre innamorata
come il primo giorno.
La figuretta esile nera
fra quelle croci sembrava
scuotersi al tatto di una mano
invisibile che le alzava il mento.
Lei rovesciava indietro la testa
subiva il piacere di quella carezza
che ormai era solo un ricordo.
La sua ombra si stagliava
nel sole che presto sarebbe sceso
portando il buio in quel triste giardino.
Sarebbe tornata a casa sperando
che l’armonia del sogno
le avrebbe corretto le disarmonie del cuore.

Mirella Narducci

 

Share

Nell’Attesa della Veglia (come posso dormire…)

agosto 13th, 2017

Come posso dormire,
quando è di notte che sorgi, fulgida stella
E come il sole di giorno illumina di vita il mondo
Fai risplendere pensieri e dai linfa alle emozioni

Come posso dormire,
Rapito dall’oro emanato nei tuoi azzurri cieli
e da quel  profumo alieno che s’espande fin nell’anima, dolce e lieve.

Come posso dormire
Se le pareti nel petto mi son leggere nell’attesa della veglia.

Come posso dormire
quando son già parte del tuo sogno.

Share

Ti meriti un Amore che ti voglia spettinata,

aprile 22nd, 2016

amore

Ti meriti un Amore che ti voglia spettinata,
con tutto e le ragioni che ti fanno alzare in fretta,
con tutto e i demoni che non ti lasciano dormire.
Ti meriti un Amore che ti faccia sentire sicura,
in grado di mangiarsi il mondo quando cammina accanto a te,
che senta che i tuoi abbracci sono perfetti per la sua pelle.
Ti meriti un Amore che voglia ballare con te,
che trovi il paradiso ogni volta che guarda nei tuoi occhi,
che non si annoi mai di leggere le tue espressioni.
Ti meriti un Amore che ti ascolti quando canti,
che ti appoggi quando fai la ridicola,
che rispetti il tuo essere libera,
che ti accompagni nel tuo volo,
che non abbia paura di cadere.
Ti meriti un Amore che ti spazzi via le bugie,
che ti porti l’illusione,
il caffè e la poesia.

Frida Kahlo

Share

L’immagine muta

ottobre 22nd, 2015

Guardare indietro

bilancio della vita…

Scorre sull’offuscato vetro

ciò che rimane tra le dita

macerie…rottami

tremano alla visione

le stanche mani.

Poche le cose da salvare

nel tumultuoso mare

cocci di bottiglie

frammenti di speranze

rimaste chiuse nelle conchiglie.

Il respiro affannoso cerca

ossigeno puro

nulla capita per caso

ed è li…al di là del muro

una boccata appena

ma ne è valsa la pena!

Tenerezza tanto agognata

finalmente appagata.

La pellicola lentamente

si riavvolge

mentre l’aurora sorge

il vetro appannato trasuda

resta un immagine

un immagine muta…

emana raggi di sole

che scalda il cuore.

 

Share

Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni