Poesie

Poesie ❤❤❤ Poesie Belle, Poesie Speciali e Poesie Più Famose da Dedicare. Poesie Straordinarie e Bellissime, Poesie Per Sognare! ► POESIE *



Nell’Attesa della Veglia (come posso dormire…)

agosto 13th, 2017

Come posso dormire,
quando è di notte che sorgi, fulgida stella
E come il sole di giorno illumina di vita il mondo
Fai risplendere pensieri e dai linfa alle emozioni

Come posso dormire,
Rapito dall’oro emanato nei tuoi azzurri cieli
e da quel  profumo alieno che s’espande fin nell’anima, dolce e lieve.

Come posso dormire
Se le pareti nel petto mi son leggere nell’attesa della veglia.

Come posso dormire
quando son già parte del tuo sogno.

Share

Ti meriti un Amore che ti voglia spettinata,

aprile 22nd, 2016

amore

Ti meriti un Amore che ti voglia spettinata,
con tutto e le ragioni che ti fanno alzare in fretta,
con tutto e i demoni che non ti lasciano dormire.
Ti meriti un Amore che ti faccia sentire sicura,
in grado di mangiarsi il mondo quando cammina accanto a te,
che senta che i tuoi abbracci sono perfetti per la sua pelle.
Ti meriti un Amore che voglia ballare con te,
che trovi il paradiso ogni volta che guarda nei tuoi occhi,
che non si annoi mai di leggere le tue espressioni.
Ti meriti un Amore che ti ascolti quando canti,
che ti appoggi quando fai la ridicola,
che rispetti il tuo essere libera,
che ti accompagni nel tuo volo,
che non abbia paura di cadere.
Ti meriti un Amore che ti spazzi via le bugie,
che ti porti l’illusione,
il caffè e la poesia.

Frida Kahlo

Share

L’immagine muta

ottobre 22nd, 2015

Guardare indietro

bilancio della vita…

Scorre sull’offuscato vetro

ciò che rimane tra le dita

macerie…rottami

tremano alla visione

le stanche mani.

Poche le cose da salvare

nel tumultuoso mare

cocci di bottiglie

frammenti di speranze

rimaste chiuse nelle conchiglie.

Il respiro affannoso cerca

ossigeno puro

nulla capita per caso

ed è li…al di là del muro

una boccata appena

ma ne è valsa la pena!

Tenerezza tanto agognata

finalmente appagata.

La pellicola lentamente

si riavvolge

mentre l’aurora sorge

il vetro appannato trasuda

resta un immagine

un immagine muta…

emana raggi di sole

che scalda il cuore.

 

Share

L’ODIO

settembre 19th, 2015

1601319_731816493571615_8898942876660014471_n

Guardate com’è sempre efficiente
come si mantiene in forma
nel nostro secolo l’odio,
con quanta facilità supera gli ostacoli
come gli è facile avventarsi, agguantare.
Non è come gli altri sentimenti,
insieme più vecchio e più giovane di loro,
da solo genera le cause
che lo fanno nascere.
Se si addormenta il suo non è mai un sonno eterno,
l’insonnia non lo indebolisce ma lo rafforza.
Religione o non religione
purché ci si inginocchi per il via
Patria o non patria
purché si scatti alla partenza
Anche la giustizia va bene all’inizio,
poi corre tutto solo,
l’odio. L’odio.
Una smorfia di estasi amorosa
gli deforma il viso.
Oh, quegli altri sentimenti
malaticci e fiacchi!
Da quando la fratellanza
può contare sulle folle?
La compassione è mai
arrivata per prima al traguardo?
Il dubbio quanti volenterosi trascina?
Lui solo trascina, che sa il fatto suo.
Capace, sveglio, molto laborioso…
Occorre dire quante canzoni ha composto?
Quante pagine ha scritto nei libri di storia?
Quanti tappeti umani ha disteso
su quante piazze, stadi?
Diciamoci la verità:
sa creare bellezza
splendidi i suoi bagliori nella notte nera
magnifiche le nubi degli scoppi nell’alba rosata
innegabile è il pathos delle rovine
e l’umorismo grasso
della colonna che vigorosa le sovrasta.
È un maestro del contrasto
tra fracasso e silenzio
tra sangue rosso e neve bianca
e soprattutto non lo annoia mai
il motivo del lindo carnefice
sopra la vittima insozzata.
In ogni istante è pronto a nuovi compiti.
Se deve aspettare aspetterà.
Lo dicono cieco. Cieco?
Ha la vista acuta del cecchino
e guarda risoluto al futuro.
Lui solo.

 

WISLAWA SZYMBORZKA * LA GIOIA DI SCRIVERE

Share

LA SOLITUDINE E’ UNA FIAMMA

agosto 17th, 2015

SOLITUDINE

Voglio che mi racconti
il dolore che taci
dal canto mio,
ti offro la mia ultima speranza
sei sola
sono solo
ma a volte
la solitudine può
essere
una fiamma.

Mario Benedetti

Share

Solo per me…

maggio 29th, 2015

sorriso

Le cose belle della vita,
un bambino che gioca sulla spiaggia,
un gattino che fa le fusa,
il profumo nell’aria di un temporale,
…un sorriso.
Il cielo stellato in montagna,
l’abbraccio delle figlie,
il saluto da una sconosciuta,
ancora..un sorriso.
Il volo delle rondini nell’azzurro terso,
l’oscurità di una notte senza luna,
il soffice cadere della neve,
di nuovo….un sorriso,
che sia solo per me.

(Stefano64)

Share

Love is….

maggio 23rd, 2015

amare

L’amore è quel qual cosa
dove ogni respiro ha un suo perché,
dove ogni lacrima
nasconde un segreto e un sorriso.
E’ come udire
quel silenzio mai ascoltato,
tra il frastuono dell’anima che parla.
E’ quella coperta calda
che ti avvolge nell’ora delle ombre,
e che fugge alle primi luci dell’alba.
L’amore è anche
un telefono che non squilla più,
è il ricercare un volto in mille visi,
è la speranza che si scontra con la realtà.
Bramato, anelato, a volte sofferto,
ma guai se non ci fosse…l’amore.

(Stefano64)

Share

L’amore di una vita

maggio 17th, 2015

news_img1_68024_vecchi

E nel vostro cammino
avete perso il conto degli anni
ma mai…
nei sorrisi e nei modi gentili
che sempre è stato per voi.
La dignità nelle vostre mani,
quel filo invisibile che vi lega,
nelle incomprensioni di qualche momento,
nel piacere di esistere da sempre,
l’uno per l’altra.
Lui…87 anni, lo vedo curvo in giardino,
a prendersi cura dei fiori
che piacciono tanto a Lei,
invasare ancora piantine nuove,
per la sua sola ragione di vita,
eterna compagna di viaggio,
anziani nell’età, giovani nell’amore.
Cosa rara di questi tempi.

(Stefano64)

Share

Non posso fare nulla…

maggio 13th, 2015

per questo irrazionale, sciocco desiderio, impossibile da realizzare.
Non posso farci nulla, eppure vorrei, ogni volta che ti incontro…
Prenderti per mano, sentire il tuo respiro acquietare il mio
mentre ti stringo tra le braccia.
Accarezzarti il viso, sfiorare le labbra per rubarti un tuo bacio,
mentre scorrono le mani lungo i fianchi.
Un grande scrittore una volta scrisse :
“ Ardere di desiderio e tacere,
è la più grande punizione che possiamo
infliggere a noi stessi ”
Ma stai già con un altro, così, appeso ad un filo sospeso nel nulla,
ogni volta che ti incontro…cordialmente taccio e sorrido,
sognando l’impossibile.

(Stefano64)

amicoimmaginario

Share

Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni