Pensieri

Pensieri ♥♥♥ Pensieri Famosi Da Dedicare, Pensieri Speciali D’Amore Bei Pensieri Per Te PENSIERI Da Condividere ► Pensieri Speciali!



Un Mondo di Conigli?

luglio 17th, 2012

Le esperienze vissute, ci indicano un cammino, modellano il nostro Io, ci fanno quello che siamo. Impariamo che i segreti hanno un costo, non sono mai gratis, ne ora ne mai, così…come le cose da fare..una volta qualcuno ha scritto che rimandare le cose è come usare la carta di credito, piacevolissimo all’inizio o almeno fino a quando non si pagherà il conto, perché tanto prima o poi il conto deve essere saldato…e lo sappiamo, ma preferiamo ignorare con la speranza che si dimentichino di portarci lo scontrino. Questa breve introduzione serviva per introdurre un argomento che mi sta a cuore : “Perché spesso, per porre fine ad una relazione, non tutti, ma la stragrande maggioranza delle persone, sia uomini che donne, (non importa che siano relazioni etero o gay o Lesbo).. non dicono mai le cose come stanno veramente? ”

“Perché non si ha il coraggio di dire la verità…qualunque essa sia, che possa essere perché è finito l’amore, o perché si ha conosciuto un’altra/o compagna/o, o ancora perché si stava insieme solo per il sesso e non si voleva un legame”

La verità..nuda e cruda..quella che fa male…quella che ti lascia senza parole, ammutolito, annichilito, indifeso…ma pur sempre la verità. Invece si preferisce usare e dire piccole bugie, con la convinzione che queste facciano meno male, che in un qualche modo aiutino a sopportare meglio il distacco, l’allontanamento, la rottura,  perché e di questo che poi si tratta. Non mi tiro fuori dal mucchio, non dico di essere migliore di altri, perché almeno una volta anch’io ho preferito le pietose bugie con la convinzione che così facendo, avrei attutito il colpo alla mia Lei in quel momento…Ma per Giove..!!! avevo 15 o 16 anni, non che questo mi scagioni..però concedetemi il beneficio dell’immaturità, dell’essere troppo giovane. Con il tempo, crescendo, ho imparato che certe cose fanno male, lasciano un segno indelebile nell’altra persona…a volte il danno..è maggiore di quello che pensiamo, solo che non lo vediamo o non lo percepiamo come tale, ma chi si è trovato a dover affrontare una fine di una storia con la classica scusa che “ Ti lascio, perché così ci facciamo troppo male, però possiamo rimanere amici…” oppure.. “ Ti lascio, devo stare da solo/a a riflettere…” o ancora.. “ Tra noi è finita, adesso..!!!, ma non ti voglio perdere come amico/a, sono certo che ci ritroviamo, perché siamo destinati a stare insieme..”…per poi scoprire altre verità che si celavano dietro a queste frasi, c’è il rischio che così facendo, poi si metta in discussione il tutto, anche le cose belle e sincere che c’erano all’inizio, precludendo anche la possibilità di poter veramente rimanere amici, stendendo un velo di malessere e di sfiducia generale, che spesso ci seguirà negli anni, anche nei possibili futuri rapporti con altre compagne o compagni. Beh….lasciatemelo dire..nell’adolescenza, può anche essere perdonabile, ma in persone adulte e mature, lo trovo alquanto squallido e molto immaturo.  L’unica cosa che mi fa sorridere in tutto questo…è la frase di una simpatica nonnina dai capelli candidi come la neve, che vedendomi triste per una storia appena finita in questo modo, mi ha preso la faccia tra le sue mani e mi ha detto..”  Ragazzo mio, perché ti meravigli? ma non lo sai che il mondo è pieno di conigli…!!!”

(Stefano A.)

Io

luglio 12th, 2012

Per distrazione, dimentico cose, scordo date, perdo il filo dei discorsi. Metto in tasca mazzi di chiavi e poi non ricordo quali porte aprano. Mi incammino per strade e sentieri, non sapendo in che luogo mi portino. Indosso abiti sempre fuori moda o non adatti all’occasione. Perdo l’occasione di un buon tacere, o di dire la cosa giusta al momento giusto Per distrazione faccio tante cazzate, ma non dimentico mai le parole dette col cuore.

Omini di Paglia…

luglio 10th, 2012

Non amo i Clown, mai amati, non è un’ossessione, semplicemente non li sopporto. Molti li trovano divertenti, con le loro facce bianche il sorriso alla joker, scarpe grosse e nasi rossi. Si prodigano a trasformare lacrime in sorrisi, o viceversa, mascherati con facce buffe, triste o malinconiche. “Omino di paglia” così è la definizione, strano come mi ricordino gli spaventapasseri dei campi è per questo che non li amo. Io li trovo inquietanti. aggiungono finzione su finzione, in linea con questo mondo, tutto immagine e niente anima. Non amo i Clown, neppure li odio, penso solo di non averne bisogno, sono bravo da me a deridermi e sopravvivere anche nella  mia tranquilla disperazione.

(Stefano A.)

Non basta ricordare

luglio 8th, 2012

Quando due straordinari uomini della magistratura italiana furono ammazzati come fossero bestie , la reazione dello Stato sarebbe dovuta essere più forte. Tante sarebbero dovute essere le dimissioni da parte delle più alte cariche dello Stato. Tante quanti furono gli applausi della gente inferocita durante i funerali. Tante furono le parole di cordoglio, ma poca, davvero poca, fu la volontà di cambiare le cose. A distanza di vent’anni , non si dovrebbero soltanto ricordare le gesta eroiche di quei due uomini straordinari , ma ci si dovrebbe trovare in una società migliore in cui, la loro morte, sia servita da scossa per il nostro Paese. Invece siamo ancora qui, a ricordare, magari anche a piangere, ma Falcone e Borsellino aspettano ancora che qualcosa cambi, che sia fatta finalmente GIUSTIZIA!

Nelle tue Mani

luglio 5th, 2012

Avrò dalla mia,

al cospetto dei sentimenti

l’innocenza di sempre.

Fesso per amore,

ma chi se ne frega,

vivo il disarmo totale,

pronto alla prossima

ferita al cuore.

Ho comprato

nuove bende e nuovi cerotti,

e il mio perdono

è già nelle tue mani.

(Stefano A.)

Solitudine

luglio 1st, 2012

Tutte le sere, il solito rituale,

mi spoglio di abiti rammendati

dal dolore e dalla stanchezza..

e mi addormento in un letto vuoto…

cercando il tuo profumo.

Vorrei toccarti ma tu dove sei?

Non c’è silenzio che annienti il frastuono,

della solitudine.!

(Stefano A.)

..Perché L’hai Fatto..?

giugno 27th, 2012

Eccomi qui..come ogni sera..

Seduto sul mio letto a ripensare a te..ripenso a noi..a quei giorni ch’il vento ha portato via..

..Dio..quante sere allo stesso bar..

Il tuo sguardo era luce negli occhi miei..la tua voce era un suono dolcissimo..il tuo sorriso brillava nell’oscurità..ora preferirei uccidermi..piuttosto che vederlo di nuovo..

Ore e ore in macchina..a parlare..sotto casa tua..si rideva e si scherzava..ore..e ore..e poi, a fare l’amore..era tutto così perfetto..e poi tu..perché l’hai fatto..?

Perché non hai mantenuto la promessa?..io..ho giurato..tu mi hai tradito..mi fa male..tutt’ora..

Ogni sera, qui seduto sul letto..ci ripenso.. a quei gemiti.. a quelle parole fredde.. di una persona che non conosco.. a quel “prendimi ora”.. in quella macchina..e io..che guardavo dal finestrino..inorridito..

Forse non capivi che t’amavo più d’ogni cosa..ogni volta che soffrivi, sai, anche io soffrivo..

Ogni volta che non c’era io morivo..nascondendomi tuttavia all’ombra d’un sorriso..

E ogni sera quel ricordo..quel pensiero..quelle immagini mentali.. “vattene”..mi ripeto..eppure..è sempre lì..

Questo ricordo è una lama..nell’anima..un dolore..che corrode senza pietà..il tuo ricordo vivrà nell’eternità..come cicatrici..indelebili..

Ore e ore a soffocare tutto..dentro me..con i miei pensieri..i miei ricordi..con queste..cicatrici..questi tagli ancora sanguinanti..perché l’hai fatto?..perché mi hai tradito?..perché mi hai così..violentemente..spezzato il cuore..

Questo ricordo..brucerà senza pietà..il tuo nome mi fa schifo..eppure sei una cicatrice..profonda..e indelebile..

..Untitled..

giugno 16th, 2012

E i tuoi occhi sono l’unica certezza che ho.

La certezza di avere sbagliato! Perché tu! Mi hai tradito. Tu! Hai mancato! Alla promessa..

Hai giurato insieme a me: “per sempre”, ma solo ora mi accorgo che..stronzate erano, stronzate sarano, stronzate sono.

E la vita è troppo breve per esser vissuta a pieno. E ti ritrovi che sei già quasi morta. E sai che la gente ti ride in faccia, e sai che le emozioni non contano un cazzo, e capisci che la vita è solo quello. Ma perché, dunque, ti ostini ad amare?

Perché non lasci tutto andare?

Ho paura di me stesso

maggio 31st, 2012

Ho sempre pensato di essere un uomo che non conosceva paura , forse perchè la mia anima era già in putrefazione , potevo percepirne l’amaro miasma , forse perchè il mio corpo era già stato percosso troppe volte dai tumultuosi colpi d’ascia della sorte . Eppure , adesso , ho paura… Ho paura di me stesso , dico di amare il vento , eppure quando spira mi riparo ; dico di amare il sole , eppure quando splende cerco l’ombra ; dico di amare la pioggia , eppure quando scroscia apro l’ombrello ; dico di amarti amor mio , eppure in te non vedo altro che una piccola macchia del mio squallore . É per questo che ho paura di me stesso quando dico di amare la vita …

« Prev - Next »