Frasi

FRASI CARINE ♣♣♣ Frasi Straordinarie Da Scrivere a chi Ami! Dedica una Frase Significativa, una Frase Carina e Straordinaria, FRASI SIGNIFICATIVE! Scegli le Tue FRASI!



FRASI SUL CONTROLLO DELLA PROPRIA VITA

novembre 19th, 2014

CONTROLLO DELLA PROPRIA VITA

Quando una persona riesce a determinare i tuoi stati d’animo con la sua sola espressione, allora vuol dire che detiene il POTERE assoluto nella vostra relzione.

Che sia una storia d’amore, o un rapporto d’amicizia, un potere così sbilancia gli equilibri naturali dei due soggetti coinvolti e fa si che l’uno diventi succube dell’altro.

Certo l’equilibrio perfetto ti può  sembrare un’utopia, una meta che anche quando viene raggiunta risulta instabile e precaria, ma non sarà mai pericoloso e ingiusto, quanto lasciare il controllo della propria vita nelle mani di un altra persona, per quanto sia grande il sentimento che provi per lei.

ANTON VANLIGT, Mai Troppo Folle

***

Questa è la vera natura della vita: nessuno in questo mondo prova solo piacere e mai dolore, nessuno conosce solo guadagno e mai perdita. Aprendoci a questa verità, noi scopriamo che non c’è bisogno di trattenere o allontanare. Invece di provare a controllare ciò che non può essere controllato, possiamo cercare la sicurezza nella capacità di venire in contatto con ciò che accade realmente. Così si tiene conto del mistero delle cose: non giudicare, ma piuttosto coltivare un equilibrio mentale che possa accogliere ciò che viene, qualunque cosa sia. Tale accettazione è la fonte della nostra sicurezza e fiducia. …
Se teniamo conto del mistero possiamo scoprire che, proprio nel cuore di un periodo difficile o di una situazione dolorosa, c’è libertà. In questi momenti, nei quali comprendiamo quanto siamo incapaci a controllare, possiamo imparare a lasciare andare.
Cominciando a capire tutto ciò, possiamo dalla lotta per controllare gli accadimenti della vita al semplice desiderio di relazione con essi, e questo è davvero un cambiamento radicale nel nostro modo di vedere il mondo. …
Quando cominciamo a desiderare di sperimentare ogni cosa, la fiducia e la sicurezza che un tempo abbiamo cercato negando il cambiamento, possiamo trovarle abbracciandolo. Impariamo a metterci pienamente in rapporto con la vita, inclusa l’insicurezza.

Sharon Salzberg – L’arte rivoluzionaria della gioia
***

Rischia. Cambia e migliora ogni giorno.
Dai il meglio di te e non voltarti indietro.
Considera le novità e i cambiamenti come nuove opportunità.
Prova cose nuove. Considera varie opzioni.
Conosci sempre nuova gente. Fai un sacco di domande.
Abbi sempre il controllo della tua salute psicofisica. Sii ottimista.
Brenda Barnaby
***

La rabbia è una follia momentanea, quindi controlla questa passione o essa controllerà te
Omero
***

Il segreto del successo sta nell’imparare ad usare il dolore e il piacere invece di lasciare che il dolore e il piacere usino te. Se non lo fai tu, sarà la vita a controllarti.
Anthony Robbins
***

Ci piacerebbe credere che teniamo sotto controllo gli avvenimenti della nostra vita. Spesso ci prendiamo in giro da soli pensando di essere veramente noi a comandare; ogni tanto però accade qualcosa che ci ricorda che il mondo segue le sue regole, non le nostre e che siamo qui solo di passaggio.
Token

***

FRASI DI BUDDHA

novembre 8th, 2014

buddha
Nessuna cosa vivente deve essere uccisa, non il più piccolo animale o insetto, perché ogni vita è sacra.
***

È meglio se sei un vagabondo e viaggi da solo, anziché ammuffire in compagnia degli stolti!
***

Per vedere ciò che pochi hanno visto dovete andare dove pochi sono andati.
***

Pochi sono fra gli uomini quegli esseri che toccano l’altra sponda: tutta questa altra gente, invece, corre su e giù per la spiaggia
***

Non date fede ai vecchi manoscritti, non credete una cosa perché il vostro popolo ci crede o perché ve l’hanno fatto credere dalla vostra infanzia. Ad ogni cosa applicate la vostra ragione; quando l’avrete analizzata, se pensate che sia buona per tutti e per ciascuno, allora credetela, vivetela, e aiutate il vostro prossimo a viverla a sua volta.
***

È più importante impedire a un animale di soffrire, piuttosto che restare seduti a contemplare i mali dell’Universo pregando in compagnia dei sacerdoti.
***

Nella mente ha origine la sofferenza; nella mente ha origine la cessazione della sofferenza.
***

Tutto ciò che esiste dapprima esiste nella nostra mente. Noi diventiamo ciò che pensiamo, e la nostra mente è il mondo.
***

Un’unica cosa insegno: la sofferenza e la distruzione della sofferenza.
***

Non sarete puniti per la vostra rabbia, ma dalla vostra rabbia!
***

L’uomo deve salvare se stesso con i propri sforzi, nessuno può fare per lui quel ch’egli deve fare per se stesso.

***

Perché infliggere sofferenza agli altri, quando noi stessi cerchiamo di sfuggirla
***

Siamo ciò che pensiamo. Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
***

Il viaggiatore, se non incontra a tenergli compagnia uno migliore di lui o simile a lui, proceda decisamente da solo: con lo stolto non vi è compagnia.
***

Come la rupe massiccia non si scuote per il vento, così pure non vacillano i saggi in mezzo a biasimi e lodi.
***

Nella mente ha origine la sofferenza; nella mente ha origine la cessazione della sofferenza.
***

I fontanieri incanalano l’acqua, gli armaioli piegano i dardi, i falegnami piegano il legno, i saggi piegano se stessi.
***

Io non cerco nessuna ricompensa, nemmeno di rinascere in cielo, ma cerco il bene degli uomini: cerco di ricondurre coloro che si sono persi e d’illuminare coloro che vivono nelle tenebre.
***

Vinci pure mille volte mille uomini in battaglia: solo chi vince se stesso è il guerriero più grande.
***

Non c’è niente di costante, tranne il cambiamento.
***

Impermanenti, soggette a cambiamento sono le cose composte. Esercitatevi con sollecitudine per la vostra salvezza.
***

Per colui il cui pensiero è instabile, che non conosce la Buona Legge, la cui calma mentale è turbata, per costui la conoscenza non è completa. Per colui il cui pensiero non divaga, la cui mente non è trascinata, che ha abbandonato bene e male, per colui che è vigilante, per costui non esiste la paura.
***

Coloro che controllano il pensiero, che viaggia lontano, che cammina solo, incorporeo, che alloggia nella caverna del cuore, costoro si liberano dai vincoli dell’illusione.
***

Abbandona le cose passate, abbandona le cose avvenire, abbandona ciò che sta in mezzo, quando tendi verso l’altra sponda dell’essere. Se la tua mente è libera in ogni senso, non ritornerai più nel ciclo di nascita e vecchiaia.
***

Recidi l’amore verso te stesso, come un loto di autunno, con la mano! Volgiti alla via della calma interiore!
***

Lunga è la notte per l’insonne, lungo è il cammino per il viaggiatore stanco, lungo il vagare attraverso molte vite per l’inconsapevole che non ha ancora trovato la via dell’Illuminazione.
***

Cent’anni di rituali, migliaia di sacrifici non valgono l’onorare anche solo per un attimo colui che conosce se stesso.
***

Questo è il cammino ariano ad otto vie: giusta visione, giusto scopo, giusto eloquio, giusta azione, giusta vita, giusto sforzo, giusta attenzione, giusta contemplazione.
***

Esiste, o monaci, un non nato, non evoluto, non fatto, non condizionato. Se non ci fosse questo non nato, non evoluto, non fatto, non condizionato, non si potrebbe scorgere via di scampo dal nato, evoluto, fatto, condizionato. Ma poiché, invece, c’è un non nato, non evoluto, non fatto, non condizionato, si scorge una via di scampo dal nato, evoluto, fatto, condizionato.

Siamo ciò che pensiamo. Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
***

Voi siete gli artefici della vostra condizione, passata, presente e futura. La felicità o la sofferenza, dipendono dalla mente, dalla vostra interpretazione, non dipendono dagli altri, da cause esteriori o da esseri superiori. Ogni problema e ogni soddisfazione è creato da voi, dalla vostra mente.
***

Tu non verrai punito per la tua rabbia, tu verrai punito dalla tua rabbia
***

Vinci pure mille volte mille uomini in battaglia: solo chi vince se stesso è il guerriero più grande.
***

La nascita è sofferenza, la vecchiaia è sofferenza, la morte è sofferenza; tristezza, lamenti, dolore fisico e mentale, angoscia, sono sofferenza; la separazione da ciò che piace è sofferenza, non poter avere ciò che si desidera è sofferenza.
***

In ciò che è visto ci sia solo ciò che è visto, in ciò che è udito ci sia solo ciò che è udito, in ciò che è percepito ci sia solo ciò che è percepito, in ciò che è conosciuto ci sia solo ciò che è conosciuto.
***

Non c’è niente di costante, tranne il cambiamento.
***

Non c’è fuoco ch’eguagli la passione, o squalo l’odio, né trappola la follia, o torrente l’avidità.
***

Abbandona le cose passate, abbandona le cose avvenire, abbandona ciò che sta in mezzo, quando tendi verso l’altra sponda dell’essere. Se la tua mente è libera in ogni senso, non ritornerai più nel ciclo di nascita e vecchiaia.
***

Tutto proviene dal nulla e da questa comunanza di origine deriva il dovere di fratellanza e di pietà verso tutte le creature.
***

Non sopravvalutare quello che hai ricevuto e non invidiare il prossimo: colui che invidia il prossimo non conseguirà la pace della mente.
***

Cent’anni di rituali, migliaia di sacrifici non valgono l’onorare anche solo per un attimo colui che conosce se stesso.
***

Meno avete, e meno dovete preoccuparvi.
***

Chi è in grado di andare al di là di questo mondo e del mondo della morte con tutti i suoi dei?
***

Voi siete gli artefici della vostra condizione, passata, presente e futura. La felicità o la sofferenza, dipendono dalla mente, dalla vostra interpretazione, non dipendono dagli altri, da cause esteriori o da esseri superiori. Ogni problema e ogni soddisfazione è creato da voi, dalla vostra mente.
***

Tutti gli elementi dell’esistenza sono impermanenti. Tutti gli elementi dell’esistenza sono dolorosi. Tutti gli elementi dell’esistenza sono privi di essenza.
***

L’attenzione conduce all’immortalità, la disattenzione alla morte; gli attenti non muoiono mai, i disattenti sono come morti.
***

Se volete ottenere l’illuminazione, non dovete studiare innumerevoli insegnamenti. Approfonditene solo uno. Quale? La grande compassione. Chiunque abbia grande compassione, possiede tutte le qualità del Buddha nel palmo della propria mano.
***

Non indugiare sul passato; non sognare il futuro, concentra la mente sul momento presente
***

La morte sarà bellissima, se sai comunicare con la morte. È un dissolversi, cadi di nuovo nella fonte dell’essere per rilassarti e per rinnovarti. Significa, svanire nella fonte dell’esistenza e puoi rinascere un’altra volta, finché diventi un risvegliato
***

EMOZIONI

novembre 5th, 2014

emozioni

Trovare un’emozione mia, qualcosa di simile a un’emozione pura, o essere sempre in mezzo, anche dentro di sé, a emozioni miste, dove poi io adesso dico questa parola, emozione mista, in opposizione alla parola emozione pura, senza neanche sapere bene che cosa dico, ma si tratta più o meno di quella situazione in cui non sei poi sicuro che quella parte di emozione che hai adesso, davanti a qualche cosa, e ti immagini che quella emozione che sta crescendo di intensità e sta diventando come una grossa palla che hai dentro, possa essere tagliata in due e che una delle due parti della palla di emozione sia sì un’emozione tua ma anche un po’ un’emozione di tua madre, e il fatto che sia anche un’emozione di tua madre fa in modo che non sia un’emozione tua tua, ma un’emozione tua di tua madre, e questo poi ti faccia valutare quest’emozione non più come un’emozione tua di tua madre, ma come un’emozione di tua madre che si sviluppa nel tuo corpo, dove in un certo senso dovresti avere emozioni tue e soltanto emozioni tue (utopia delle emozioni pure e individuali), e tu adesso hai la sensazione di avere queste emozioni di altri che c’entrano poi con il pompaggio del tuo cuore, con le aperture dei tuoi polmoni, con le tue endosecrezioni umorali e così via, cosa che per un verso stupisce e per l’altro sembra anche ovvia; e uno poi dovrebbe essere scontento di avere emozioni sue ma di altri, per esempio sue ma di sua madre, o dovrebbe essere contento? Devi essere contento di trovarti in testa otto teste e sotto lo sterno tre polmoni e quattro cuori, o devi preoccuparti? Tra l’altro io, quando penso a queste che ho appena chiamato “emozioni mie ma di qualcun altro”, penso sempre a “emozioni mie di mia madre” e mai a “emozioni mie di mio padre”. E anche in questo caso ci sarebbe da chiedersi il perché. Perché non mi è mai capitato di pensare che il mio amore dell’aria aperta, lo star male a stare tutto un giorno chiuso in casa eccetera eccetera, tutte cose di mio padre, e che io da un bel momento in poi ho sentito esattamente come mie, non ho mai pensato che fossero “emozioni mie ma di mio padre”, invece che “emozioni mie mie”? E invece le emozioni di aria aperta le ho sempre sentite come mie e basta. Forse perché sono emozioni grandi e grandissime e più grandi di me, le emozioni immense, infatti non sono neanche mie, né mie né di mio padre, a uscir di casa entri nell’emozione mondiale, vasta di svariati chilometri con passaggi di uccelli cani e nuvole e altre cose.

E poi finisce qua.

Ugo Cornia, Animali

FRASI SULL’IMITAZIONE

novembre 2nd, 2014

imitazione

L’uomo, qualche volta, è come le scimmie: ha il gusto dell’imitazione.
Enzo Biagi
***

L’imitazione è la più sincera forma di adulazione
Charles Caleb Colton
****

Tutti dobbiamo essere differenti. Non si può copiare un altro, e nello stesso tempo pretendere di arrivare a qualcosa. Se tu copi, ciò inoltre è perché il tuo lavoro non ha un sentimento sincero, e senza sentimento nessuna delle cose che fai avrà realmente valore. Come non ci sono al mondo due persone uguali, così dev’essere anche con la musica, altrimenti non è musica.
Billie Holiday
***

Quasi tutte le stranezze del comportamento nascono dalle imitazioni di coloro ai quali non possiamo assomigliare.
Samuel Johnson
***

Imitazione e abitudine sono le molle della maggior parte delle azioni umane!
schopenhauer
***

La maggior parte della gente è altra gente. Le loro idee sono opinioni altrui, la loro vita un’imitazione, le loro passioni una citazione.
Oscar Wilde
***

I poeti immaturi imitano; i maturi rubano.
Thomas Stearns Eliot
***

Insisti su te stesso; mai imitare. Tu puoi presentare in ogni momento il tuo talento con la forza accumulata coltivandoti per tutta la vita; ma il talento che hai adottato da un altro lo possiedi solo in maniera estemporanea. Ciò che ognuno può fare nel modo migliore, nessuno se non il suo Fattore può insegnarglielo.
Ralph Waldo Emerson
***

L’emulazione può essere positiva, se riesci a evitare l’imitazione.
Fausto Cercignani
***

L’umano è nell’imitazione; un uomo diventa uomo solo imitando altri uomini. Theodor Adorno
***

Per il miserabile, voler imitare il potente è la rovina.
Fedro
***

Se l’imitazione è una parodia voluta, è tanto più buffa quanto più è esatta.
Aldous Huxley
***

Copiare gli altri è necessario ma copiare se stessi è patetico.
Pablo Picasso

FRASI SUI LEGAMI

ottobre 29th, 2014

legami

I legami più belli sono quelli che nascono tra persone che si stimano.
La stima reciproca è rara da trovare tra le persone, ma quando c’è rende tutto più autentico, magico. Rende i rapporti sani e bellissimi da vivere
Anton Vanligt
***

Cio’ che ci unisce, il colore del mare, il rosso del tramonto, la sottile sfera dei sogni e dell’immaginazione, un battito di ciglia, la breve distanza di un respiro, l’unione di due cuori che battono come un tutt’uno. Io e te un legame tessuto in cielo che presto vivrà in terra.
Stephen Littleword
***

I legami che ci vincolano a volte sono impossibili da spiegare.
Ci uniscono anche quando sembra che si debbano spezzare.
Certi legami sfidano le distanze, il tempo e la logica perchè ci sono legami che sono semplicemente destinati ad esistere.
Grey’s Anatomy
***

“Cercate le anime con cui vibrate in sintonia, e rafforzate i legami che vi uniscono a loro. Ricordatevi che il vostro tempo sulla Terra è stato scelto con grande attenzione per permettervi di lavorare tranquillamente con gli altri gruppi di anime che partecipano allo sviluppo del pianeta.
Non formulate alcun giudizio su chi vi sta intorno, e lasciate che continui
a percorrere il suo sentiero. Entrate in sintonia con tutti coloro che riconoscete o che suscitano in voi un forte senso di risonanza.
La vostra ricettività a incontrare gli altri su un sentiero spirituale li attira verso di voi, e la vostra quota di consapevolezza vi aiuta telepaticamente a raggiungere scopi umanitari su scala globale.”

James Ridfield

***

No: niente legami, neppure con noi stessi! Liberi da noi stessi e dagli altri, contemplativi privi di estasi, pensatori privi di conclusioni, vivremo, liberi da Dio, il piccolo intervallo che le distrazioni dei carnefici concedono alla nostra estasi da cortile.
Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine
***

L’amicizia, in sé stessa un santo legame, è resa più sacra dall’avversità.
John Dryden, La cerva e la pantera
***

Le donne che vogliono si creda alla purezza dei loro legami d’amicizia con un uomo, vi prestano poca fede quando si tratta d’altre donne, e rispondono soltanto con un sorriso d’incredulità all’affermazione che un uomo fa loro, di non avere, con una donna loro amica, che un legame di tenera amicizia, scevra di tutto ciò che appartiene all’amore.
Alphonse Karr
***

Amatevi, ma non tramutate l’amore in un legame. Lasciate piuttosto che sia un mare in movimento tra le sponde opposte delle vostre anime. Colmate a vicenda le vostre coppe, ma non bevete da una sola coppa. Scambiatevi il pane, ma non mangiate un solo pane. Cantate e danzate insieme e insieme siate felici, ma permettete a ciascuno di voi d’essere solo.
K.Gibran
***

Il legame di ogni rapporto, sia nel matrimonio sia nell’amicizia, sta nella conversazione.
Oscar Wilde
***

Non darsi mai interamente, e non pensare che altri lo faccia con noi. Non sono sufficienti né i legami di sangue, né l’amicizia, né la più stringente obbligazione: son due cose ben diverse concedere
l’affetto e legare la volontà.
Baltasar Gracián y Morales
***

Ci sono donne la cui infedeltà è l’unico legame che le unisce ancora al marito.
Sacha Guitry, Elles et Toi
***

Non esiste un buon padre, è la regola; non bisogna prendersela con gli uomini, ma con il legame di paternità che è marcio.
Jean-Paul Sartre, Le parole

FRASI SULLA PRUDENZA

ottobre 27th, 2014

prudenza

Prudenza, esatto opposto dell’avventura. Ovviamente, questa virtù non piace all’avventuriero: «La prudenza è una ricca e brutta zitella corteggiata dall’Incapacità». Sembra un motto neoliberista, e invece è una citazione di William Blake , il poeta, pittore e visionario inglese la cui vita, negli anni della Rivoluzione francese, è stata un capolavoro di imprudenza.
Simona Morini,     Il rischio
***

La prudenza è una nozione più sfuggente e difficile da catturare in una definizione univoca dell’azzardo, o dell’avventura. Presenta accezioni e sfumature che variano nelle culture e nel tempo. Per esempio, la prudenza del libertino è diversa dalla prudenza dello statistico; e ovviamente entrambe sono diverse dalla phronesis, cioè dalla prudenza aristotelica, intesa come forma di saggezza pratica successivamente trasformatasi, nel pensiero cristiano, in una delle virtù cardinali. Bisogna qui notare il termine «virtù». La prudenza del libertino non è infatti una virtù, o una qualità dello spirito, o un valore morale, ma un’arte (alcuni direbbero una scienza) le cui regole sono quelle della razionalità pratica prefigurata nella scommessa di Pascal: si deve agire «massimizzando l’utilità prevista», cioè basandosi sul calcolo delle probabilità e dell’ utilità. Anziché usare il temine «utilità», potremmo dire «bene», o «valore» di un’azione, in modo da evitare il luogo comune – o meglio l’errore comune – di chi confonde razionalità e virtù, per cui il nostro libertino sarebbe un egoista interessato solo al proprio tornaconto. In realtà, sta semplicemente calcolando cosa è meglio fare. Il carattere rivoluzionario della nuova logica di Pascal è infatti che prescrive scelte prudenti (nel senso di razionali) anche a individui che prudenti e virtuosi non sono, o non ci paiono troppo.
Simona Morini,     Il rischio
***

II tempo e l’esperienza generano la prudenza.
***

La diffidenza più che sfiducia preconcetta, è prudenza lungimirante
Roberto Gervaso
***

Il colmo della prudenza: camminare sulle mani per paura di prendere una tegola in testa.
Alphonse Allais, Le Tintamarre
***

L’abnegazione non è una virtù: è soltanto l’effetto della prudenza sulla furfanteria
George Bernard Shaw
***

Prudente. Chi crede al dieci per cento di ciò che sente, a un quarto di ciò che legge e alla metà di ciò che vede.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo
***

Ecco: io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe.
Gesù
***

Spesso, più che la stima, è la prudenza che ce consija a fa’ la riverenza.
Trilussa
***

La bravura quando non si fonda sulla base della prudenza, si chiama temerità, e le prodezze del temerario più si attribuiscono alla buona fortuna che al suo coraggio.

Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia
***

La prudenza è la capacità di distinguere le cose da fare da quelle da evitare
Cicerone
***

La prima delle cardinali è la prudenza. È qui che si battono, e spesso restano battuti, papi, vescovi, re e comandanti. Questa è la virtù caratteristica del diplomatico.
Papa Giovanni XXIII
***

A muro cadente, non s’appoggi chi è prudente.
proverbio
***

La prudenza può più della forza.
Proverbio
***

Al servo pazienza, al padrone prudenza.
G. Verga
***

Nel nostro paese la forma più comune di imprudenza è quella di ridere, ritenendole assurde, delle cose che poi avverranno.
Ennio Flaiano

FRASI SULL’ABBONDANZA

ottobre 23rd, 2014

riso

Il riso abbonda nella bocca degli intelligenti; quella degli imbecilli è piena di parole serissime.
Ardengo Soffici, Giornale di bordo
***

L’abbondanza genera fastidio.
Tito Livio
***

Non c’è nulla di così ingombrante, di così disgustoso come l’abbondanza. Michel de Montaigne
***

La vera abbondanza, la copiosità paradisiaca, sta al di fuori del tempo.
Ernst Jünger
***

Un matrimonio è un corno dell’abbondanza e un’abbondanza di corna.
Frédéric Dard, Le parole appuntate di San Antonio
***

chiunque ogni giorno vede l’abbondanza fluire e fermarsi (per voi nelle mani sbagliate!) e rifluire nuovamente. Un antico proverbio dice che l’acqua va al mare. Questo è sempre vero. Se concentriamo la nostra attenzione sull’abbondanza attireremo abbondanza nella vita; ma se ci concentriamo sulla scarsità è questa che attiriamo. Concentrarsi con un Atteggiamento Mentale Positivo verso la prosperità e l’abbondanza, ci permette di essere partecipi del flusso della ricchezza; ma bisogna impegnarsi con l’AMP (atteggiamento mentale positivo).
le leggi dell’abbondanza
***

Dall’inizio dei tempi i filosofi ed i mistici, hanno parlato della naturale abbondanza del nostro pianeta. Una delle lezioni più importanti che dobbiamo apprendere nella vita, è riuscire a percepire l’abbondanza ed avere la consapevolezza che una parte di questa ci spetta. Un semplice esercizio per riuscirci è quello di concentrarci sulla rigogliosità della natura; apprezzate un campo di grano prima della mietitura con le sue innumerevoli spighe ondeggianti al sole; o l’abbondanza di un frutteto di mele in autunno o l’immensità di colori di un giardino fiorito. Esercitarsi ad osservare ed apprezzare la prosperità dell’Universo è il primo passo per prenderne coscienza e per chiedere la parte che ci spetta. Voglio farvi un altro esempio per meglio spiegarmi. Se vivete in un luogo poco illuminato, alzate gli occhi al cielo in una serata limpida e serena, e contate le stelle……si sono infinite così come l’universo e come l’abbondanza di cui siamo compartecipi.
le leggi dell’abbondanza
***

All’abbondanza di beni e di servizi disponibili in alcune parti del mondo, soprattutto nel Nord sviluppato, corrisponde nel Sud un inammissibile ritardo, ed è proprio in questa fascia geo-politica che vive la maggior parte del genere umano.
Giovanni Paolo II
***

Pensa alla carestia nel tempo dell’abbondanza; alla povertà e all’indigenza nei giorni di ricchezza.
Siracide
***

Lo stato di diseguaglianza tra uomini e popoli non soltanto perdura, ma aumenta. Avviene tuttora che accanto a coloro che sono agiati e vivono nell’abbondanza, esistono quelli che vivono nell’indigenza, soffrono la miseria e spesso addirittura muoiono di fame; e il loro numero raggiunge decine e centinaia di milioni. È per questo che l’inquietudine morale è destinata a divenire ancor più profonda.
Giovanni Paolo II
***

La macchina dell’abbondanza ci ha dato povertà. La scienza ci ha trasformato in cinici, l’avidità ci ha resi duri e cattivi. Pensiamo troppo e sentiamo poco. Più che macchinari, ci serve umanità. Più che abilità, ci serve bontà e gentilezza. Senza queste qualità, la vita è violenza e tutto è perduto.

Charlie Chaplin, Il grande dittatore
***

Nella vita abbondano i maschi, ma scarseggiano gli uomini.
Bette Davis
***

l bisogno e la privazione generano il dolore; per contro la sicurezza e l’abbondanza provocano la noia.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena
***

Quattro cose vogliono misura abbondante: l’amore, il vino, l’ira e la maldicenza.
Proverbio
***

La vita come uno spettacolo

ottobre 22nd, 2014

ballerina

Cos’è in fondo la vita? Un grande spettacolo, un po’allegro e un po’ triste, un po’ da spettatori e un po’ da protagonisti. Se vuoi viverla davvero, sii sempre protagonista perché lo “spettatore” può  solo  applaudire, se gradisce lo spettacolo o andar via, qualora non gradisse, ma nulla può fare per renderlo migliore. Il “protagonista” lotta, soffre, gioisce, rischia, ma vive, vive ogni attimo, ogni emozione di quello spettacolo. Lo spettatore resterà sempre uno spettatore se non percorrerà quei passi che  lo separano dalla vita vera.

(© Alessia S. Lorenzi da ”Passeggiata tra le nuvole sorvolando il Mare”)

(Tutti i diritti riservati – E’ vietata la riproduzione, anche parziale, dei testi o di parte di essi senza la citazione dell’ autrice – Immagini  reperite dal web)

 

 

FRASI SUGLI OSTACOLI

ottobre 22nd, 2014

ostacoli

Cerca di essere grato per anche le situazioni difficili e impegnative che sorgono nella tua vita.
È spesso attraverso queste situazioni che noi sperimentiamo la crescita emotiva e spirituale più profonda.
Si può imparare a percepire ogni ostacolo apparente come un’opportunità per sviluppare una nuova qualità, forza, abilità, intuizione o saggezza. Ogni sfida è un’altra opportunità per la crescita e di espansione.
Ricorda, nulla di impossibile ci è dato, siamo fatti per crescere ed evolvere.
Stephen Littleword
***

L’ostacolo più grande alla mia felicità è sempre stata l’insicurezza e la bassa dose di autostima. Lavorando su queste caratteristiche della mia persona sono riuscito ad ottenere grandissime soddisfazioni
Anton Vanligt
***

Gli ostacoli non mi fermano. Ogni ostacolo si sottomette alla rigida determinazione. Chi guarda fisso verso le stelle non cambia idea
Leonardo Da Vinci
***

Gli ostacoli sono quelle cose spaventose che vediamo ogni qualvolta distogliamo lo sguardo dalla nostra meta – See more at:
***

Piantate nella vostra mente i semi dell’aspettativa; coltivate pensieri che anticipino la realizzazione dei vostri obiettivi. Credete in voi stessi come persone in grado di superare tutti gli ostacoli e le debolezze”
Norman Vincent Peale
***

Ci battiamo contro gli ostacoli per avere riposo, e quando lo abbiamo, il riposo è insopportabile.
Henry Adams, L’educazione di Henry Adams
***

L’abitudine e il timore del nuovo sono ostacoli alla nostra crescita e ci fanno rimanere quelli
di sempre con una vita piatta, insignificante e sempre uguale.
Romano Battaglia, Foglie
***

Se sappiamo che un ostacolo è insormontabile, non è più un ostacolo, ma un punto di partenza.
József Eötvös
***

Nel mare puoi trovare centinaia di conchiglie differenti. ma solo dentro te stesso potrai trovare la determinazione e la perseveranza per conquistare quelle pochissime perle preziose che si nascondono in quel mare di conchiglie.
E nonostante le tempeste e quando tutto sembrerà ormai perduto, c’è sempre la speranza, una forza incredibile e inaspettata che ti farà ricominciare e che soffierà lontano gli ostacoli e tutto quanto ti preoccupava e ti spaventava.
Marcio Kuhne, OSA e il futuro sarà tuo
***

La vita è un percorso ad ostacoli, strade in salita, strapiombi, ma anche giornate assolate, e bellissime notti di stelle, guardando avanti a noi abbiamo nella nostra strada pozzanghere e fiori cerchiamo di non cadere nel fango, raccogliamo solo fiori.
Anna De Santis

« Prev - Next »