Frasi

FRASI CARINE ♣♣♣ Frasi Straordinarie Da Scrivere a chi Ami! Dedica una Frase Significativa, una Frase Carina e Straordinaria, FRASI SIGNIFICATIVE! Scegli le Tue FRASI!



FRASI SULLA RICONOSCENZA

dicembre 19th, 2014

gratitudine

Provo quel senso di gratitudine profonda di fronte ad un tramonto e ad un sorriso. Due straordinarie meraviglie della natura.
Stephen Littleword, Piccole Cose
***

Un indice affidabile per capire se abbiamo consapevolezza del presente è il senso di gratitudine derivante dall’esperienza, indipendentemente dalla sensazione di piacere o di disagio che possiamo provare in quel momento. Quando parlo di gratitudine, non mi riferisco alla soddisfazione basata sui paragoni, per esempio l’essere felici quando si gode di uno stato di salute migliore o si è più ricchi rispetto a un altro. Non si tratta neanche della riconoscenza che proviamo se la vita scorre come vogliamo noi e tutto ci viene facile. Al contrario, è la gratitudine che non ha bisogno di motivazioni, quella che ci rende riconoscenti per l’invito, il viaggio e il dono della vita. La gratitudine è l’unico indizio certo per capire fino a che punto siamo presenti nella nostra esperienza. Quando non siamo grati per il semplice fatto di essere vivi, significa che purtroppo abbiamo deviato dal presente per finire in uno stato mentale illusorio che definiamo “tempo”.
Michael Brown, Il Processo della Presenza
***

Puoi fare di questo giorno tutto ciò che desideri. Nel momento esatto in cui ti svegli al mattino, puoi decidere che tipo di giornata sarà per te. Può essere la giornata più splendida ed ispirante che si possa immaginare, ma dipende tutto da te. Sei libero di scegliere.
Perchè allora non cominciare col ringraziare, allo scopo di aprire il tuo cuore?
Più sei riconoscente, più sei aperto a tutti i meravigliosi eventi che questo giorno porta con sè.
Amore, lode e gratitudine spalancano le porte e permettono alla luce di fluire e rivelare ciò che di meglio vi è nella vita.
Eileen Caddy, Le porte interiori
***

Puoi fare di questo giorno tutto ciò che desideri. Nel momento esatto in cui ti svegli al mattino, puoi decidere che tipo di giornata sarà per te. Può essere la giornata più splendida ed ispirante che si possa immaginare, ma dipende tutto da te. Sei libero di scegliere.
Perchè allora non cominciare col ringraziare, allo scopo di aprire il tuo cuore?
Più sei riconoscente, più sei aperto a tutti i meravigliosi eventi che questo giorno porta con sè.
Amore, lode e gratitudine spalancano le porte e permettono alla luce di fluire e rivelare ciò che di meglio vi è nella vita.
Eileen Caddy, Le porte interiori

***

La riconoscenza del beneficato arriva difficilmente fino al punto di perdonare al suo benefattore.
Giovanni Papini
***

La riconoscenza della maggior parte degli uomini non è che un segreto desiderio di ricevere benefici maggiori.
François de La Rochefoucauld
***

Lo sforzo di fare bene a chi ci ama e si sforza di farci bene, si chiama Riconoscenza o Gratitudine; e perciò è manifesto che gli uomini sono molto più preparati alla vendetta che a ricambiare un beneficio.
Ethica di Baruch Spinoza
***

Nella vita è più bello donare che ricevere, perché la riconoscenza è il più noioso dei sentimenti, in amore è l’opposto: avere e non essere avuti.
Carlo Maria Franzero
***

La riconoscenza è una responsabilità che alcuni non sanno reggere e che presto trasformeranno in rancore, talvolta in furore.
Filippo Facci
***

La riconoscenza è la virtù delle persone sagge e accorte.
Nicolas d’Ailly, Pensieri diversi, 1678

***
Forse l’amore è solo la riconoscenza del piacere.
Honoré de Balzac, Papà Goriot, 1834
***

Non bisogna sprecare la nostra vita a rimpiangere le gioie del passato, ma essere riconoscenti di averle vissute.
Romano Battaglia, Silenzio, 2005
***

La ricchezza più grande che possediamo quando al mattino apriamo gli occhi è il giorno che abbiamo davanti. In quel breve spazio di tempo fatto di ore e di minuti, il gesto più bello che possiamo compiere è rivolgere un pensiero riconoscente a chi ci
vuole bene e ci aiuta a vivere sereni.
Romano Battaglia, Sabbia, 2007
***

Il sentimento che si ha per la maggior parte dei benefattori somiglia alla riconoscenza che si ha per i cavadenti. Diciamo a noi stessi che ci hanno fatto del bene, che ci hanno liberato da un male, ma ci ricordiamo il dolore che hanno causato e non siamo molto teneri con loro.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri
***

La riconoscenza abbassa il nostro orgoglio.
Roberto Gervaso
***

Non c’è vera riconoscenza senza il sacrificio dell’orgoglio.
Roberto Gervaso, La volpe e l’uva

***
Proviamo riconoscenza più verso un nemico che per calcolo ci loda che verso un amico che a ragione ci critica.
Roberto Gervaso, La volpe e l’uva
***

Ci sono coloro che danno solo una piccolissima parte di ciò che hanno — e lo danno per riconoscenza ed il loro desiderio nascosto rende i loro doni ignobili.
Kahlil Gibran
***

Non posso più essere riconoscente a Dio di avermi creato, quanto non potrei volergliene di non essere – se non fossi.
André Gide, Diario

***
I benefici sono piacevoli fino a che sappiamo di poterli contraccambiare. Quando superano di molto questa possibilità la riconoscenza fa posto all’odio.

Tacito, Annali IV-18
***

il vostro amico è il vostro bisogno saziato,è il campo che seminate con amore e mietete con riconoscenza.quando lui tace il vostro cuore non smette di ascoltare il suo,poichè nell’amicizia ogni desiderio nasce in silenzio e si divide con inesprimibile gioia.egli può colmare il vostro bisogno ma non il vostro nulla.dividete con lui i piaceri sorridendo nella dolcezza amica,poichè nella rugiada delle piccole cose il cuore scopre il suo mattino e si conforta.
Gibran
***

La riconoscenza non esiste in natura, è dunque inutile pretenderla dagli uomini.
Cesare Lombroso

FRASI SUL PASSATO

dicembre 17th, 2014

PASSATO

Il nostro essere è il nostro passato. E solamente col passato è possibile giudicare le persone

Oscar Wilde

***

L’unico fascino del passato è che è passato.
O. Wilde
***

Il tempo non esiste, è solo una dimensione dell’anima. Il passato non esiste in quanto non è più, il futuro non esiste in quanto deve ancora essere, e il presente è solo un istante inesistente di separazione tra passato e futuro.

Sant’Agostino
***

Il pensare ai buoni momenti del passato non ci conforta perché siamo convinti che oggi li sapremmo affrontare con maggiore intelligenza e trarne migliore profitto.
Ennio Flaiano
***

Questo solo è negato a Dio: disfare il passato.
Agatone
***

Piangere un guaio ch’è ormai passato è il modo migliore per tirarsene addosso un altro.
William Shakespeare
***

Quelli che non riescono a ricordare il passato sono condannati a ripeterlo
George Santayana
***

L’avvenire ci tormenta, il passato ci trattiene, il presente ci sfugge
Gustave Flaubert
***

Il nostro essere è il nostro passato. E solamente col passato è possibile giudicare le persone
Oscar Wilde
***

Il passato è un’illusione. Devi imparare a vivere nel presente ed accettarti per quello che sei ora.
Quello che ti manca in flessibilità e in agilità devi acquisirlo con la conoscenza e la pratica costante.

Bruce Lee
***

Il passato è un uovo rotto, il futuro è un uovo da covare.
Paul Eluard
***

Il passato non si può più modificare e il futuro non ci appartiene di diritto. Ciò che esiste davvero è il presente. Solo l’attimo ha importanza.
Susanna Tamaro
***

Chi controlla il passato controlla il futuro.
Chi controlla il presente controlla il passato.
George Orwell
***

Ciò che è, già è stato; ciò che sarà, già è; Dio ricerca ciò che è già passato. Ma ho anche notato che sotto il sole al posto del diritto c’è l’iniquità e al posto della giustizia c’è l’empietà.
Ecclesiaste
***

Noi per divina grazia siamo all’alba di un nuovo anno; quest’anno, di cui solo Dio sa se vedremo la fine, deve essere tutto impiegato a riparare il passato, a proporre per l’avvenire; e a pari passi coi buoni propositi vadano le sante operazioni.
S. Pio da Pietrelcina
***

Bella ed amabile illusione è quella per la quale i dì anniversari di un avvenimento, che per verità non ha a fare con essi più che con qualunque altro dì dell’anno, paiono avere con quello un’attinenza particolare, e che quasi un’ombra del passato risorga e ritorni sempre in quei giorni, e ci sia davanti: onde è medicato in parte il tristo pensiero dell’annullamento di ciò che fu, e sollevato il dolore di molte perdite, parendo che quelle ricorrenze facciano che ciò che è passato, e che più non torna, non sia spento né perduto del tutto.
Giacomo Leopardi
***

Ci sono giorni nella vita in cui non succede niente, giorni che passano senza nulla da ricordare, senza lasciare una traccia, quasi non fossero vissuti. A pensarci bene, i più sono giorni così, e solo quando il numero di quelli che ci restano si fa chiaramente più limitato, capita di chiedersi come sia stato possibile lasciarne passare, distrattamente, tantissimi. Ma siamo fatti così: solo dopo si apprezza il prima e solo quando qualcosa è nel passato ci si rende meglio conto di come sarebbe averlo nel presente. Ma non c’è più.
Tiziano Terzani
***

Mamma diceva sempre: devi gettare il passato dietro di te, prima di andare avanti.
Forrest Gump

FRASI SUI PUPAZZI DI NEVE

dicembre 13th, 2014

PUPAZZI DI NEVE

Ha nevicato anche l’anno scorso: ho fatto un pupazzo di neve e mio fratello l’ha buttato giù e io ho buttato giù mio fratello e poi abbiamo preso il the insieme.
Dylan Thomas
***

Potrei leggere il desiderio d’eternità perfino negli occhi di un pupazzo di neve.
Valeriu Butulescu
***

Bella è la neve
per l’uomo di neve,
che la vita
allegra anche
se breve
e in cortile
fa il bravaccio
vestito solo
d’un cappellaccio.
A lui non vengono
i geloni,
i reumatismi,
le costipazioni.

Gianni Rodari
***

Per qualcuno vale la pena di sciogliersi
Frozen, il Regno di Ghiaccio
***

Un bel gioco emozionante
coi compagni inventerò:
andrò a scuotere le piante
e un pupazzo poi farò

36 storie della buonanotte
***

Se ne sta lì fuori, fermo e attento,
come se dovesse comandare un reggimento,
ma non ha né il fucile né la doppietta,
con sé ha solo una scopa che tien stretta!

Sul capo ha una berretta logora e sgualcita
e una sciarpa che lo avvolge scolorita,
ma lui non teme nulla, è un vero temerario,
può star lì per ore, non ha proprio orario!

Porta un cappotto bianco che par lindo di bucato
con una fila di bottoni, ognuno diverso e colorato,
non è forse di moda, ma a lui non importa niente,
deve solo star lì a farsi vedere dalla gente!

Gli spunta fuori una carota al posto del naso
e tanti sassolini sulla bocca, non certo messi a caso,
formano un sorriso, deve essere contento
di starsene lì fuori, al gelo e al vento!

I suoi occhi son fatti con i ciottoli del selciato,
non esprimono un granché, ma dai bimbi è beneamato,
lui non si scompone e con la sua scopa rimane ritto,
con il sorriso sulla bocca, ma sta sempre zitto!

Sembra che faccia la guardia come un vero soldato,
ma basta una goccia di pioggia ed è presto andato,
inizia pian, piano a sciogliersi e svanisce all’improvviso,
restano solo le sue cose e forse il suo sorriso!

Gritta Maria Grazia

***

Nella notte dell’inverno,
galoppa un grande uomo bianco.
E’ un pupazzo di neve
con un pipa di legno
un grande pupazzo di neve
perseguitato dal freddo.
In una piccola casa
entra senza bussare
e per riscaldarsi
si siede sulla stufa rovente
e sparisce d’un tratto
lasciando solo lo sua pipa
in mezzo ad una pozza d’acqua
ed il suo vecchio cappello.
Jacques Prevert
***

I’m a little snowman short and fat,
Here is my scarf and here is my hat.
When I see the snowfall,
Hear me shout
“All you children please come out!”
[trad.]
Sono un piccolo Pupazzo di Neve, basso e ciccione
Ecco la mia sciarpa ed ecco il mio cappello
Quando vedo la neve cadere
Mi sentirete gridare
“Venite tutti qui bambini!”

***

Frasi Mango Cantante

dicembre 8th, 2014

mango1

Tutti i miei lavori nascono così. Cerco sempre qualcosa che mi emozioni per creare qualcosa.
Mango
***

Quando guardo verso il cielo e vedo un aquilone volare, penso che quel movimento dipende dalla nostra voglia di volare. Mi spiego meglio. L’aquilone segue il tragitto che crea la persona che lo fa volare. Volteggia segnando sul cielo disegni particolari, diversi.
***

Non c’è mai fine al lavoro. Più vai avanti e più ti rendi conto che è lontano l’obiettivo, la perfezione. Quelli che credono si saper tutto sono in realtà degli ignoranti. Fondamentale nella vita è l’umiltà.

***

Sarà questa vita mia che và…un punto vivo nell’immensità…
***

Questo mare calmissimo dentro me io l’ho attraversato con te l’infinito e tu la terra dei giorni miei oh oh dei giorni miei che non finiranno mai..Ma questo azzurro a metà oh oh è nero e non sa quanto tu mi mancherai oh mi mancherà…
***

Mi sento un Cristoforo Colombo della musica, mi piace sperimentare, arrivare tra i primi a quella terra musicale che nessuno ha ancora toccato. Mi piace essere il viandante solitario che esplora altri territori.

***

Toccami coi sensi tuoi…come un abitudine…
***

cercami al posto di un amore se vuoi che un uomo sia migliore…
***

E no, non resterò qui ad aspettarti
E no, io lo attraverserò
questo silenzio mio
senza di te…
***

…perchè tu sei ORO…
***

Perche’ a volte mi ritrovo a pensarti, quasi come se parlassi di te, perche’ a volte cerco perche’ a volte volo per te…
ma non so se tutto questo e’ un confine o uno spazio sempre nuovo per te dentro me ti cerco,dentro me ti scrivo di te…
Mango – Dentro me ti scrivo

***

E forse esisti tu, paragrafo del cielo…e allora esiste il cielo…
***

Senti questa vita che trafigge così… e ci porta con sé col suo passo lieve… ma tu sei qui,ti cercai ti dimenticai…
***

E l’amore che radico sui miei fianchi sarà il codice delle mie parole per garantire quell’oggi che mi necessita, che mi emoziona pensando al domani, con tutti i suoi punti di domanda e le sue mancate risposte.
***

Eccoti qui dal sogno mio, eccoti in mezzo ai fiori. Eccoti folle d’amore. Eccoti su di me. Eccoti in mezzo ai fiori…
***

Luce che purifichi i miei sogni,scendi piano dentro di me,luce che rischiari apertamente…non lasciarmi da solo mai…
***

Tutto è vedere te … con i vestiti e senza.
***

FRASI SUL PIANTO

dicembre 6th, 2014

pianto

Piangi. Perdona. Impara. Vai avanti. Lascia che le tue lacrime innaffiano i semi della tua felicità futura.
Anonimo
***

Quando sono indeciso fra piangere e ridere, scelgo di ridere fino alle lacrime.
Cannonav, Twitter
***

Non piangere perché qualcosa finisce, sorridi perché è accaduta.
Dr Seuss
***

Quando la vita ti dà mille ragioni per piangere, dimostra che hai mille e una ragione per sorridere.

Anonimo
***

Abbiamo tutti i nostri momenti di debolezza, per fortuna siamo ancora capaci di piangere, il pianto spesse volte è una salvezza, ci sono circostanze in cui moriremmo se non piangessimo.
José Saramago
***

Amici, non piangete, è soltanto sonno arretrato.
Walter Chiari
***

Non bisogna aver paura di piangere. Non bisogna frenare le lacrime quando vogliono uscire. Un uomo deve saper piangere.
Sandro Pertini
***

Un uomo che piange o è veramente grande o è irrimediabilmente piccolo.

Roberto Gervaso, La volpe e l’uva
***

Ulisse pianse nel sentire cantare le gesta sue e degli altri Greci, a Troia. Ma non voleva farsi scoprire. Col lembo del mantello, si coprì il volto e asciugò le lacrime. Solo Alcinoo, re dei Feaci, se ne accorse ma non disse nulla.
Odissea
***

Le lacrime che non escono si depositano sul cuore, con il tempo lo incrostano e lo paralizzano come il calcare incrosta e paralizza gli ingranaggi della lavatrice.
Susanna Tamaro
***

La cura per ogni cosa è l’acqua salata: sudore, lacrime, o il mare.
Karen Blixen

***

Una donna che piange è una sfida. Un uomo che piange è una resa.
Roberto Gervaso, La volpe e l’uva
***

Quanto pesa una lacrima? Dipende: la lacrima di un bambino capriccioso pesa meno del vento, quella di un bambino affamato pesa più di tutta la terra.
Gianni Rodari
***

La forza idraulica più potente dell’universo, è la lacrima di una donna.
Carlos Fisas
***

Lasciate sgorgare le tue lacrime. Lascia che bagnino la tua anima.
Eileen Mayhew
***

Piangere è cedere al mondo, è riconoscere che si cercava il tornaconto.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere
***

A volte non ci viene dato di scegliere tra le lacrime e le risate, ma solo tra le lacrime, e poi è necessario sapere decidere per le più belle.
Maurice Maeterlink
***

Gli occhi che piangono di più sono anche quelli che vedono meglio.
Victor Hugo
***

Le lacrime sono la valvola di sicurezza del cuore, quando troppa pressione è su di esso …
Albert Smith
***

Non ci lasciamo mai andare a piangere con tutta la disperazione che vorremmo. Forse abbiamo paura di annegare nelle lacrime e che non ci sia nessuno a trarci in salvo.
Erica Jong
***

Le lacrime sono lo sciogliersi del ghiaccio dell’anima. E a chi piange, tutti gli angeli sono vicini.
Hermann Hesse
***

Il sale deve avere qualcosa di sacro infatti si trova sul mare e sulle lacrime.
Khalil Gibran
***

Non ci lasciamo mai andare a piangere con tutta la disperazione che vorremmo. Forse abbiamo paura di annegare nelle lacrime e che non ci sia nessuno a trarci in salvo.

Erica Jong, Paura di volare
***

Tutto piange quaggiù, e la natura versa in un pianto quotidiano sulle miserie della creazione con le rugiade de’ cieli.

Francesco Domenico Guerrazzi, L’assedio di Firenze
***

La verità è che la risata suona sempre più perfetta del pianto. La risata scorre con un ritmo violento ed è melodia spontanea. Il pianto è spesso combattuto, soffocato, mezzo strozzato, o rilasciato con umiliazione.
Anne Rice
***

FRASI SULLE MELE

novembre 29th, 2014

mela1

Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un’idea, e io ho un’idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.
George Bernard Shaw
***

Ti dico: non esistono «mele marce», esistono solo persone che non hanno il tuo punto di vista, che costruiscono un modello diverso del mondo.
Nessuno fa nulla di sbagliato, almeno secondo la propria idea del mondo.
Meditazioni da Conversazioni con Dio – Neale Donald Walsh
***

Quando addentiamo la tua rotonda innocenza torniamo per un istante ad essere creature appena create… …Io voglio un’abbondanza totale…. voglio una città, una repubblica, un fiume Mississipi di mele, e sulle sue sponde voglio vedere ogni popolo del mondo unito, riunito, nel gesto più semplice dela terra:
mordere una mela. Ode alla mela, Pablo Neruda
***

Quando masticherete una mela tra i denti, ditele in cuore: “I tuoi semi vivranno nel mio corpo, e i tuoi germogli sbocceranno nel mio cuore, E il tuo profumo sarà il mio respiro, e insieme godremo in tutte le stagioni”.
Kahlil Gibran, Il profeta
***

Mela. Causa della giusta cacciata del primo uomo dal Paradiso terrestre: dato che si trattava di una mela acerba, il primo uomo aveva fatto malissimo a mangiarla.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo
***

E se fossimo solo il Suo peccato originale, l’infrazione, la mela che non doveva mangiare?
Gesualdo Bufalino, Diceria dell’untore
***

C’è chi cerca l’altra metà della mela, io sto cercando ancora la mia mezza. Sono uno spicchio di me stesso.
Fabio Volo, Esco a fare due passi
***

Le ragazze sono come le mele sugli alberi. Le migliori sono sulla cima dell’albero. Gli uomini non vogliono arrivare alle migliori, perché hanno paura di cadere e di ferirsi… devono essere pazienti e aspettare che l’uomo giusto arrivi, colui che sia così coraggioso da arrampicarsi fino alla cima dell’albero per esse… chi avrà bisogno di loro e le ama farà di tutto per raggiungerle
W.Shakespeare
***

Adamo era semplicemente un essere umano, e questo spiega tutto. Non voleva la mela per amore della mela. La voleva soltanto perché era proibita. Lo sbaglio fu di non proibirgli il serpente; perché allora avrebbe mangiato il serpente.
Mark Twain, Wilson lo Svitato
***

Fummo cacciati dal Paradiso Terrestre per una mela. E poi dicono che la frutta fa bene.
Pino Caruso
***

La mela è un frutto misteriosamente manipolabile dai poteri magici: nei Grimm la mela prende faccia da morte e dà un sopore che fa seppellire viva Biancaneve. Toccata da Malachia, la mela si fa emostatica e rianimatrice. La mela risveglia in noi la coscienza, introduce la nozione molesta di Bene e Male, ed ecco il Peccato e la Morte in casa dell’uomo. In latino è malum. Attenti alle mani che offrono mele.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo
***

Se Adamo non avesse mangiato la mela, Eva non avrebbe avuto bisogno della foglia di fico. E Adamo non si sarebbe accorto dei tesori che quella foglia nascondeva.
Roberto Gervaso, La volpe e l’uva
***

SENZA SANGUE * ALESSANDRO BARICCO

novembre 28th, 2014

senza-sangue_fronte1

Alla vita manca sempre qualcosa per essere perfetta.
***

Allora pensò che per quanto la vita sia incomprensibile, probabilmente noi la attraversiamo con l’unico desiderio di ritornare all’inferno che ci ha generati, e di abitarvi al fianco di chi, una volta, da quell’inferno, ci ha salvato. Provò a chiedersi da dove venisse quell’assurda fedeltà all’orrore, ma scoprì di non avere risposte. Capiva solo che nulla è più forte di quell’istinto a tornare dove ci hanno spezzato, e a replicare quell’istante per anni. Solo pensando che chi ci ha salvati una volta lo possa poi fare per sempre. In un lungo inferno identico a quello da cui veniamo. Ma d’improvviso clemente. E senza sangue.
***

Lo decide chi vince, quando una guerra finisce
***

L’uomo disse che si ricordava. Che non aveva fatto altro, per anni, che ricordarsi tutto.
***

C’erano un sacco di cose che dovevamo distruggere per poter costruire quello che volevamo, non c’era altro modo, dovevamo essere capaci di soffrire e impartire sofferenza, chi avrebbe tollerato più dolore avrebbe vinto, non si può sognare un mondo migliore e pensare che te lo consegneranno solo perché lo chiedi, quelli non avrebbero mai ceduto, bisognava combattere.
***

Era tutto così ordinato. Era tutto così compiuto. Esatto.
***

Avrebbe voluto pensare. Ma non ci riusciva. Ogni tanto si è troppo stanchi per pensare.
***

Sentì tornargli addosso la sensazione provata mille volte nel trovare quella esatta posizione, tra il tepore delle lenzuola o sotto qualche sole di pomeriggio da bambini. Le ginocchia piegate, le mani in mezzo alle gambe , i piedi in bilico. La testa piegata in avanti, a chiudere il cerchio. Dio, com’era bello!

Tony Pagoda e i suoi amici, Paolo Sorrentino

novembre 23rd, 2014

tony pagoda

I dieci motivi per cui vale la pena vivere:

1. L’ebbrezza impagabile di andare a letto esclusivamente con le donne degli altri.

2. Provare a vivere onestamente, non riuscirci, e dire con soddisfazione: però ci ho provato.

3. Tornare a casa infelici e inermi, ma privi di sensi di colpa.

4. Constatare, con un sorriso, che il down è stato inferiore al picco d’eccitazione procurato dalle droghe e dall’alcol.

5. Decapitare, con una sciabola antica, le teste di tutti i genitori ossessionati esclusivamente dall’educazione dei figli.

6. Infilare la testa sotto le coperte dopo aver praticato, a intervalli regolari, la nobile arte dell’aerofagia.

7. Incontrare per strada persone che si conoscono, guardare loro dritto negli occhi, e non salutarli.

8. Dubitare dell’intelligenza delle persone considerate unanimamente intelligenti.

9. Scoprire, ma purtroppo non accade mai, che tutti stanno complottando contro di te.

10. Gli occhi asciutti delle madri.

Ce ne sarebbe anche un undicesimo: gli occhi asciutti dei padri che non abbiamo avuto.

Tony Pagoda e i suoi amici, Paolo Sorrentino

***

Lasciala perdere. Ti fa accumulare la merda nella testa con una tale lentezza che il giorno che capisci che vuoi divorziare avrai compiuto novantasei anni.

***

Perché quando ti butti in vetrina finisci sempre a gennaio col cartello dei saldi bene in vista. E con i saldi è sempre la stessa storia. Finisci per pensare che era roba che valeva poco anche quando la vendevano a prezzo pieno. ***

Ma pare che sia la modernità. Si cattura a brandelli. Di fretta. Un pezzo di film, la strofa di una canzoncina, poche righe di un articolo, niente per intero, le frasi tutte sconnesse, incomplete, tutti pronti a ciò che viene dopo, nella speranza che quel dopo sia più rilevante, invece è rilevante solo ciò che viene dopo ancora e così via, fino a essere depositati lentamente dentro una bara.

***

Uno fa finta che il mondo era meglio prima, ma non è vero, è un alibi, eri tu che eri meglio prima.
***

Si diceva che Roma è morta. Questo è il motivo per cui, stringi stringi, è il posto migliore del mondo in cui vivere. Per sentirsi vivi, non bisogna forse ossessivamente relazionarsi alla morte?
***

Le decisioni rapide sono peculiarità dell’anziano moderno per ovvie ragioni: lo stringato tempo rimanente di vita.
***

La zoppicante scalata del costrutto, prima.
***

FRASI SUGLI ARTISTI

novembre 21st, 2014

artista

Persino nel momento della più grande felicità o del più grande dolore, abbiamo bisogno dell’artista.
Johann Wolfgang Goethe, Le affinità elettive
***

Quando decisi di fare della mia vita un’opera d’arte, non avevo calcolato di poter essere un’artista mediocre.

Anna Pianura de Campos

***

L’artista è un’eccezione: il suo ozio è un lavoro, e il suo lavoro un riposo: è sia elegante che trascurato; indossa, per scelta, la blusa da contadino e impone il frac indossato dall’uomo alla moda; non subisce le leggi: le detta.

Honoré de Balzac, Trattato della vita elegante
***

Il senso etico me lo porto dietro, credo che un artista moderno debba occuparsi dei problemi della società, un musicista deve aprire il cuore per renderci migliori.
Hans Werner Henze
***

Il tocco supremo dell’artista – sapere quando fermarsi.
Arthur Conan Doyle, Il ritorno di Sherlock Holmes
***

Un grande artista è come un fico le cui radici si protendano sottoterra per una trentina di metri alla ricerca di fogliuzze di tè, cenere e vecchi stivali. L’arte prodotta appositamente per la Comunità non potrà mai possedere la qualità intima dell’arte, che è frutto della solitudine dell’artista.

Cyril Connolly, La tomba inquieta
***

L’artista è bugiardo, ma l’arte è verità!
François Mauriac
***

Un bravo artista è destinato ad essere infelice nella vita: ogni volta che ha fame e apre il suo sacco, vi trova dentro solo perle.
Hermann Hesse
***

L’artista è un creatore di cose bellissime.
Oscar Wilde
***

Mio padre era uno scrittore, ti sarebbe piaciuto. Diceva sempre che gli artisti usano le bugie per dire la verità, mentre i politici le usano per coprire la verità.
V per Vendetta
***

Nel caso dell’artista come in quello dell’artigiano, si vede in modo chiarissimo che l’uomo meno di tutto riesce a possedere ciò che gli appartiene più strettamente. Le sue opere lo lasciano, come gli uccelli il nido in cui furono covati.

Johann Wolfgang Goethe, Le affinità elettive
***

Gli artisti hanno il diritto di essere modesti e il dovere di essere vanitosi.
Karl Kraus, Detti e contraddetti
***

Un artista è come un buon soldato: deve essere sempre pronto a sacrificarsi per servire l’arte e il teatro.
Magda Olivero
***

Decise di fare della propria vita un’opera d’arte, ma si dimostrò pessimo artista…
Giovanni Soriano, Maldetti

***

Un artista, nel suo intimo, è sempre un avventuriero.
Thomas Mann
***

Next »