Frasi Per Meditare



I DIECI SEGRETI DEL CUORE* Ruediger Schache

febbraio 10th, 2014

I diecisegreti del cuore foto

Primo segreto: Attrazione
“Qual è il motivo per cui un certo tipo di uomo o di donna ti attrae come per magia e altri sebbene più indicati per instaurare un rapporto di coppia funzionante non ti attirano per niente? Come mai tutte le tue relazioni hanno uno svolgimento simile, nonostante i tuoi tentativi di cambiare le cose?” Solo capendo il tuo magnete potrai capire chi attrai e perché. Tutto ha un senso. “Non si tratta del tuo corpo. E’ molto più facile… si tratta della tua emanazione.”

Secondo segreto: Lo Specchio
“Tutto quel che attrai è come uno specchio che ti mostra ciò che si trova nel tuo magnete, affinché tu possa orientarti meglio”. Non sempre è facile intuire il principio dello specchio, “il motivo è che lo specchio non si limita a riflettere quello che sei precisamente, ma ti mostra molto di più.”

Terzo segreto: Chiarezza
“Chi sei? Dove vuoi andare? Quali sono i tuoi desideri? Cosa vorresti assolutamente sperimentare? Con che genere di persone desideri stare? Qual è per te il senso della vita, in questo momento o in generale?” “Non sono domande facili e anche se trovi le risposte, queste possono cambiare nel corso del tempo. Per fortuna non si tratta tanto di dare risposte complete o definitive, quanto di imparare a sentire in che direzione si vuole andare.”

Quarto segreto: la Propria Fonte
“Qualunque cosa tu cerchi negli altri si trova già dentro di te, allora di cosa sei fondamentalmente alla ricerca? Di sensazioni!” “Nessuno può darti l’amore perché ce l’hai già dentro di te. Questo lo sai. Guarda la foto di un bambino felice. Lo senti? Non ricevi niente e tuttavia lo senti, è lo stesso amore che provi quando hai vicino una persona a cui vuoi bene.”

Quinto segreto: il Potere dei Simboli
“Finché credi in un simbolo, questo continuerà a riapparire nella tua vita o nei tuoi rapporti, dal momento che risuona nel magnete di altre persone che se ne sentono inconsciamente attratte.” “Un oggetto o un’azione rappresenta qualcosa. Questa perlomeno è la tua esperienza e ritieni sia evidente per chiunque. Ma è davvero così?”

Sesto segreto: la Profezia Autorealizzante
“Le persone che ti stanno accanto si comportano raramente come vorresti, ma piuttosto come temi che accada?” Forse “le tue parole o le tue azioni non corrispondono ai tuoi pensieri o ai tuoi sentimenti. Gli altri saranno quindi diffidenti nei tuoi confronti e ti terranno a distanza.” Sono i tuoi veri pensieri e sentimenti ad agire con maggiore intensità.

Settimo segreto: Amore di sè
“Quando sei insicuro sulle decisioni da prendere e le azioni da compiere… Quando vuoi trasformare i pensieri e le sensazioni sgradevoli… Chiediti sempre: “Cosa farebbe l’amore?” “Se ti sacrifichi per qualcuno perché pensi che lo si possa anche fare quando si ama, chiediti se l’amore si comporterebbe così. L’amore vorrebbe che tu ti facessi questo? Vorrebbe che tu seguissi un’idea di amore in cui l’affetto è legato alla sofferenza?”

Ottavo segreto: lo Spazio Interiore
“Lo spazio interiore è quel luogo dentro di te destinato ad accogliere ciò che desideri. Ogni volta che ti permetti di sentirlo, attivi il tuo magnete facendogli attirare con maggiore intensità l’oggetto dei tuoi desideri”. “Molti non vogliono accostarsi a questo spazio perché temono di provare un senso di insoddisfazione e vuoto. Ma questa fonte fa parte di te.

Nono segreto: Decisione e Azione
Metti già in atto quello che vuoi realizzare! Comportati come se ti fosse già stato permesso e tu lo stessi già sperimentando. L’universo ama sentirti agire e risponde di conseguenza.

Decimo segreto: la Forza del Presente
Decidi nel presente: usa la forza dell’intuizione. Ogni volta che decide l’intelletto è il passato a decidere. Lo scopo della nostra vita non è produrre risultati, ma provare esperienze.

I dieci segreti tratti dal libro:

Il Segreto del cuore, Ruediger Schache

*

Il Segreto del Cuore Il Segreto del Cuore

Ruediger Schache

Compralo su il Giardino dei Libri

FRASI DI Paramahansa Yogananda

dicembre 12th, 2013

Yogananda

Spesso noi continuiamo a soffrire senza fare uno sforzo per cambiare; ecco perché non troviamo pace durevole e appagamento. Se noi perseverassimo, saremmo certamente capaci di superare tutte le difficoltà. Dobbiamo fare lo sforzo, perché possiamo passare dalla miseria alla felicità,
dallo sconforto al coraggio.
Paramahansa Yogananda
***

La mente non ha alcun legame con il corpo se non quello che tu gli dai. Quando la mente potrà rimanere distaccata dal corpo a tuo piacimento, tu sarai libero. Ricorda che sei immortale. Per poter superare le prove della vita avrai bisogno di ringiovanire sia il corpo che la mente. Dovrai sviluppare l’elasticità mentale. Se non puoi fare fronte alle prove della vita, sarai indifeso quando i problemi e le tribolazioni arriveranno

Paramahansa Yogananda
***

Ogni istante è eternità, perché l’eternità può sperimentarsi in quel minuto.
Ogni giorno e minuto e ora, è una finestra attraverso la quale potete scorgere l’eternità.
La vita è breve, nondimeno è senza fine. L’anima non perirà, ma a causa della breve stagione di questa vita voi dovreste mietere quanto più potete dell’immortalità.

 Paramahansa Yogananda
***

La mente è l’artefice di tutte le cose. Voi dovete indurla a creare soltanto il bene. Se, con tutta la forza della volontà dinamica, vi concentrerete su un determinato pensiero, alla fine lo vedrete prendere una tangibile forma esteriore. Quando riuscirete a servirvi della volontà esclusivamente per scopi costruttivi diverrete padroni del vostro destino.
Paramahansa Yogananda
***

Il sucesso e l’insucesso sono la diretta conseguenza del vostro abituale modo di pensare. Quale di questi pensieri predomina in voi: il successo o l’insuccesso? Se il vostro consueto atteggiamento mentale è negativo, uno sporadico pensiero positivo non sarà sufficiente ad attirare il successo. Se invece è costruttivo, raggiungerete la meta, anche se vi sembra di Paramahansa Yogananda
essere avvolti dalle tenebre.
Paramahansa Yogananda
***

L’anima non può essere rinchiusa entro confini creati dall’uomo, la sua nazionalità è lo spirito;
il suo paese l’Onnipresenza.
Paramahansa Yogananda
***

Ogni forte risoluzione che prendete con grande decisione può diventare subito un’abitudine. Perchè non dovreste essere capaci di fare ciò che desiderate fare, guidai dalla ragione? Dovete tentare. Via tutti i vostri difetti! Rivedete le vostre azioni dell’anno passato. Vedete quali abitudini inopportune potete aver messo in atto: forse litigate con la gente, o mangiate troppo o siete gelosi. Prendete la decisione oggi e sappiate che non farete quelle cose mai più. I romani usavano legare i prigionieri ai loro carri e trascinarli sul terreno: un’usanza terribile. Eppure essa racchiude una lezione per noi, perchè noi permettiamo alle nostre abitudini di trattarci allo stesso modo. Dovremmo fare delle nostre abitudini le nostre prigioniere, piuttosto che le nostre carceriere; dovremmo attaccarle al carro della nostra volontà e trascinarle, invece di essere trascinate. Essere in grado di fare qualunque cosa che sappiamo di dover fare e non solo ciò che vorremmo fare per capriccio, significa essere liberi.

Paramahansa Yogananda
***

La tua religione non e’ il vestito che indossi esteriormente,
ma l’abito di luce che tessi intorno al tuo cuore.
Paramahansa Yogananda
***

Non importa quanto sei impegnato: ogni tanto non dimenticarti di sgombrare la mente dalle preoccupazioni e da tutti i doveri. Basta che tu li metta al bando. Ricorda, non sei stato creato per le preoccupazioni, ma sono le preoccupazioni a essere create da te. Non permettere loro di torturarti.
Paramahansa Yogananda
***

La libertà dell’uomo è definitiva ed immediata, se così egli vuole; essa non dipende da vittorie esterne, ma interne.
Paramahansa Yogananda
***

FRASI SUL TERZO OCCHIO

novembre 15th, 2013

Meditation1
Con Terzo Occhio nelle tradizioni esoteriche orientali si intende il centro energetico situato sopra la parte centrale fra i due occhi fisici, all’incirca fra le sopracciglia. Quando è aperto e sviluppato, abilita al sesto senso, all’intuizione o in generale alla percezione dei fenomeni extrasensoriali e sottili. Viene chiamato anche sesto chakra o Ajna.
In questo libro desidero riallacciarmi in modo molto limitato alle dottrine esoteriche e occulte, e indicare invece, slegati da qualsiasi concezione religiosa o filosofica del mondo, dei metodi moderni, pratici e adeguati al nostro tempo e alla nostra cultura, tramite i quali ogni lettore motivato possa trovare il suo accesso personale alle facoltà della percezione extrasensoriale. L’esperienza mi ha insegnato che per sviluppare tali facoltà non servono complicate sovrastrutture filosofiche, ma solo una teoria un po’ orientata alla prassi e soprattutto una scrupolosa introduzione all’esercizio e all’utilizzo pratico della percezione extrasensoriale in via di sviluppo. Il Terzo Occhio simboleggia un tipo di percezione allargata che va ben oltre le possibilità dei nostri organi di senso e permette una visione più ampia della realtà.
Harald Wessbecher

***

Non identificatevi … siate un testimone, un osservatore. Allora, se vi riesce di essere testimoni, sarete focalizzati nel terzo occhio. … anche l’opposto è possibile. Se siete focalizzati nel terzo occhio, diventerete un testimone.

… focalizzati nel centro del terzo occhio la vostra immaginazione diventa potente, efficace. Ecco perché si è insistito così tanto sulla purezza.
Osho, Il libro dei segreti
***

***

Concentrati sul Divino nell’Occhio Spirituale perché questa è la mia Vera Forma. Io non sono questo corpo di carne e ossa. Sono il servo di tutti.
Yogiraj Sri Sri Lahri Mahasaya
***

Se per un’ora al giorno fissi una fiamma e pratichi questa tecnica per alcuni mesi, il tuo terzo occhio inizia a funzionare alla perfezione. Diventi più attento, più luminoso.
Osho, Il libro Arancione
***

Il terzo occhio non fa parte del corpo fisico, ma del corpo sottile, il secondo corpo, quello interiore.
Osho, I segreti della trasformazione
***

Quando il terzo occhio si apre per la prima volta, il buio sparirà, e ci sarà luce, una luce senza sorgente. … Per questo le Upanishad dicono che Dio non è come il sole o una fiamma. E’ una luce senza sorgente.
Osho – I segreti della trasformazione
***

Grazie a Dio io possiedo il terzo occhio, intendo dire che è come se mi trovassi nel letto e potessi camminare passo dopo passo sulle colline rocciose e terre irregolari vedendo ogni pietra e fiore dove le mie vecchie gambe non mi porterebbero più.
Beatrix Potter
***

Quest’idea dell’occhio di Shiva è presente nell’opera. Come è noto, l’occhio di Shiva è la ghiandola pineale, nei rettili primitivi la ghiandola pineale era il terzo occhio con cui i rettili vedevano la luce che viene dal sole allo zenit. Poi, nella scala filogenetica l’occhio è stato riassorbito e si è andato a collocare alla base del cranio. Questo occhio continua a vedere, assume informazioni dai nostri veri occhi e ha un forte scambio con gli ormoni della crescita e quelli sessuali.
Mircea Cărtărescu

Prenditi tempo

febbraio 23rd, 2013

Prenditi tempo
per amare ed essere amato
perché questo è il privilegio dato da Dio.

Prenditi tempo
per essere amabile
perché questo è il cammino della felicità.

Prenditi tempo
per ridere
perché il riso è la musica dell’anima.

Prenditi tempo
per dare
perché il giorno è troppo corto
per essere egoista.

(da “Tomate Tiempo”, poesia uruguayana)

Metafisica del Colore – L’Azzurro

febbraio 12th, 2013

[...] L’azzurro è il colore della tranquillità, il colore delle tenebre viste attraverso la luce. L’azzurro, con il suo sentimento compassionevole, rende visibili le tenebre, gli ego, in modo tale da poterli osservare ed eliminare. Se provate a mettervi davanti ad una parete azzurra osservate che questa vi attrarrà, proverete una sensazione di apertura, vedrete che la parete sembrerà allontanarsi da voi e voi, per incanto proverete l’impulso di seguirla.

 

Angelo De Mattia, La Metafisica del Colore

FRASI PACE E MEDITAZIONE

novembre 8th, 2012

Concentra la tua mente nel punto fra le sopracciglia, sul lago senza sponde della pace. Osserva l’eterno cerchio delle onde di pace che si propaga intorno a te. Quanto più osserverai con attenzione tanto più sentirai le piccole onde della pace diffondersi dalle sopracciglia alla fronte, dalla fronte al cuore, fino a permeare ogni cellula del tuo corpo. Ora le acque della pace si riversano oltre gli argini del tuo corpo e inondano il vasto territorio della tua mente. Le acque straripanti della pace dilagano oltre i confini della mente e continuano in infinite direzioni.

Paramhansa Yogananda, Meditazioni metafisiche

*

Meditazioni Metafisiche Meditazioni Metafisiche

Paramhansa Yogananda

Compralo su il Giardino dei Libri

PAROLE DALLA QUIETE* Eckhart Tolle

ottobre 23rd, 2012

Un vero ascolto è un’altra via per portare la quiete nella relazione, quando ascoltate veramente qualcuno, la dimensione della quiete sorge e diventa una parte essenziale della relazione. Un vero ascoltare è però un talento raro. Di solito la maggior parte dell’attenzione di una persona è impegnata nei suoi pensieri. Nel migliore dei casi la persona sta valutando le vostre parole o si sta preparando per la prossima cosa da dire. O addirittura puo’ darsi che non stia ascoltando per niente, presa dai propri pensieri.
Il vero ascolto va molto a di là della percezione uditiva. E’ il sorgere di un’attenzione vigile, di uno spazio di presenza in cui le parole vengono ricevute… Molto più importante di cosa ascoltare è l’atto dell’ascoltare in se stesso, lo spazio della presenza consapevole che viene in questo ascoltare… l’altra persona non è più “l’altra”. In questo spazio, siete uniti insieme come una sola consapevolezza, una sola coscienza.
Eckhart Tolle, Parole dalla quiete

*

Quando state soffrendo, quando siete infelici, vivete totalmente in quello che è l’Adesso. L’infelicità o i problemi non possono sopravvivere all’Adesso.
Eckhart Tolle, Parole dalla quiete

*

Sentire l’energia all’interno del vostro corpo e immediatamente il rumore mentale diminuisce o cessa. Sentitela nelle mani, nei piedi, nell’addome, nel torace.
Sentite la vita che siete, la vita che anima il vostro corpo.
Il corpo allora diventa, per così dire, un portale verso il senso più profondo di vitalità, che sta al di sotto del flusso delle emozioni e del pensare.
Eckhart Tolle, Parole dalla quiete

*

Un grande spazio di silenzio sostiene tutta la natura nel suo abbraccio. Sostiene anche voi.
Eckhart Tolle, Parole dalla quiete

*

Quando fate un passo nell’adesso, fate un passo fuori dalla vostra mente e l’ incessante flusso del pensiero rallenta. I pensieri non assorbono più tutta la vostra attenzione, non vi assorbono totalmente. Fra i pensieri si intervallano la spaziosità e la quiete. cominciate a rendervi conto di quanto più vasti e più profondi dei vostri pensieri siete.
Eckhart Tolle, Parole dalla quiete

*

“Fare una cosa alla volta”: ecco come un maestro zen definì l’essenza dello zen.
Fare una cosa alla volta significa essere totali in quello che fate, significa dare la vostra attenzione completamente a quello che fate.
Questa è un’azione nell’arrendersi – un’azione di potere.
Eckhart Tolle, Parole dalla quiete

*

Parole dalla Quiete Parole dalla Quiete
E’ la quiete che salverà e trasformerà il mondo
Eckhart Tolle

Compralo su il Giardino dei Libri

FRASI PENSIERO POSITIVO*

ottobre 19th, 2012

FOTO PENSIERO POSITIVO

Essere positivi non significa che si è sempre pervasi da un entusiasmo concentrabile e un sorriso incessante. Essere positivi è affrontare le avversità con la voglia di emergere, la fede che se solo lo si vuole tutto si puo’ affrontare.
Stephen Littleword, Piccole cose

*

Il pensiero può agire più e meglio delle mani e di qualunque altro mezzo di cui l’uomo si serve per le sue opere.
Questo accresce immensamente il suo raggio d’azione che non conosce barriere e distanze.
Il bene che può produrre in tal modo è incalcolabile e senza che nessuno lo sappia.
Amadeus Voldben, I Prodigi del Pensiero Positivo

*

Pensate che tutto quello che accade è quanto di meglio può accadere, perché diretto da una mano invisibile, in un disegno superiore che l’uomo troppo spesso non comprende. Anche le cose spiacevoli che l’uomo chiama col nome di ” male ” hanno un fine di bene e tutto, poi, si risolverà in bene.
E difficile convincersi di ciò se non si ha una visione spirituale della vita. Ma è proprio questa visione che, trasformando le apparenze delle cose, dà la certezza che altri, vedendole dal basso, vede soltanto la loro ombra.
Lavorate a difendere idee sane, di fede, di speranza, di amore. Date fiducia agli uomini depressi e avviliti.
I pensieri sereni, costruttivi, sono di per sé un rimedio a un gran numero di mali come le idee nere, malinconiche.
L’ottimismo da solo è l’antidoto delle peggiori malattie mentali. Il pessimismo, invece, è solo procuratore di disgrazie, malattie e miseria.
Montate la guardia sulla soglia della vostra mente: non lasciate entrare nessun nemico della vostra serenità e del vostro progresso. Cacciateli senza pietà e sarete meravigliati del miglioramento totale che si produrrà nella vostra vita in poco tempo.
L’abitudine di coltivare pensieri di salute, di energia, di vigore e di bene, facendone una realtà di ogni momento e considerandola come una verità eterna, è un meraviglioso tonico che vi darà la sensazione di una forza accresciuta e rinnovata.
Amadeus Voldben, I Prodigi del Pensiero Positivo

*

La mente ha una strana capacità di tramutare i pensieri nel loro equivalente fisico. In base alla legge eterna dell’attrazione, i nostri pensieri si traducono sempre in cose materiali che ne riflettono la natura.
Un atteggiamento mentale positivo è l’abitudine di vedere in tutte le situazioni spiacevoli che si incontrano altrettante opportunità per mettere alla prova la propria capacità di superarle tramite la ricerca del “seme di un beneficio equivalente”.
Un atteggiamento mentale positivo è l’abitudine di valutare tutti i problemi, e di distinguere tra quelli che si possono e quelli che non si possono controllare.
Chi ha un atteggiamento mentale positivo cerca di risolvere i problemi che può controllare, e fa in modo che gli altri, quelli che non può controllare, non trasformino il suo atteggiamento mentale da positivo in negativo.
Un atteggiamento mentale positivo ci aiuta ad accettare le fragilità e le debolezze degli altri senza lasciarci condizionare dalla loro negatività, o lasciarci influenzare dal loro modo di pensare.
Un atteggiamento mentale positivo è l’abitudine di agire con un scopo ben preciso, credendo fino in fondo sia nella bontà di quello scopo sia nella propria capacità di realizzarlo.
È l’abitudine di andare oltre la lettera delle proprie responsabilità e di rendere, in modo affabile e cordiale, un servizio migliore e più accurato di quello che si è tenuti a rendere.

Napoleon Hill, Con la tua mente puoi fare miracoli

*

Compassione, tolleranza e altruismo creano felicità e calma e perciò sono virtù essenzialmente spirituali. La religione viene dopo. In realtà, essa è destinata alla soddisfazione ed è l’ultima fonte di felicità. La religione prova semplicemente a rafforzare la felicità mentale. Forse il mio concetto di spiritualità coincide con il pensiero positivo.
Dalai Lama, La via della tranquillità

*

Chi si preoccupa prima del necessario, si preoccupa solo più del necessario.
La vita è una tavola imbandita. Basta con le cose amare! E’ arrivato il momento di gustare tutti gli altri sapori.
Dobbiamo accettare di vivere la nostra rabbia verso il passato. Consideriamola come una potente alleata del cambiamento positivo.
Quando riusciamo a ridere di una cosa che ci faceva arrabbiare, vuol dire che ha smesso di essere un problema.
Rosario Alfano, Guarire dalle brutte esperienze

*

Il potere spirituale della volontà dell’ uomo è in grado di superare tutti gli ostacoli.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono

*

Se potessimo alzare il vostro velo solo per un attimo per permettervi di vedere le meraviglie che vi attendono, smettereste di essere pessimisti. Come creatori, la vostra realtà è determinata dal punto di percezione da cui la osservate. Questo è molto più che pensare positivo: è l’arte della creazione consapevole.
Steve Rother, Segnali di Luce

*

Iniziate cercando di cogliere la bellezza interiormente e la vedrete anche all’esterno, perché il mondo esteriore, oggettivo, altro non è che un riflesso del vostro mondo interiore, del vostro mondo soggettivo. Che si tratti della bellezza, dell’amore o della saggezza, è quasi inutile cercarli all’esterno se non avete cominciato a scoprirli in voi.
Omraam Michaël Aïvanhov, Pensieri Quotidiani

*

Successo significa realizzare delle imprese in base ai nostri sforzi e alle nostre capacità. Una preparazione adeguata é la chiave del successo. Le nostre azioni non possono saperne di più dei nostri pensieri. Il nostro pensiero non puo’ saperne di più della nostra conoscenza.
George S. Clason, L’uomo più Ricco di Babilonia

*

Non dobbiamo dimenticare che anche i pensieri positivi sono cibo per la mente, mentre i pensieri di qualsiasi altra natura sono velenosi per il corpo e la mente.
Hai mai analizzato la tua dieta mentale?
Consiste dei pensieri che nutri, nonché dei pensieri che ricevi attraverso il ravvicinato contatto mentale con i tuoi amici.
Paramhansa Yogananda, Come essere sani e vitali

*

Il Pensiero Positivo oggi Il Pensiero Positivo oggi
Rinnovare e alimentare il potere del pensiero positivo
Norman Vincent Peale

Compralo su il Giardino dei Libri

Il Potere del Pensiero Positivo Il Potere del Pensiero Positivo
Tutto quello che posiamo realizzare utilizzando al meglio le infinite facoltà della mente
Vera Peiffer

Compralo su il Giardino dei Libri

Il Pensiero Positivo Il Pensiero Positivo

Giuliana Proietti

Compralo su il Giardino dei Libri

Le Chiavi del Pensiero Positivo Le Chiavi del Pensiero Positivo
10 passi verso benessere e successo
Napoleon Hill

Compralo su il Giardino dei Libri

Il Pensiero Positivo Il Pensiero Positivo
Per vivere in armonia con noi stessi e con gli altri
Norman Vincent Peale

Compralo su il Giardino dei Libri

Pensare e Agire in Positivo Pensare e Agire in Positivo
Come affrontare, alla luce del pensiero positivo, i problemi di tutti i giorni: dal lavoro alle relazioni sociali, dalla salute alla scuola – Nuova edizione
Vera Peiffer

Compralo su il Giardino dei Libri

Brodo Caldo per l'Anima - Pensa Positivo Brodo Caldo per l’Anima – Pensa Positivo
101 storie vere che dimostrano come il pensiero positivo migliori la vita delle persone
Jack Canfield, Mark Victor Hansen, Amy Newmark

Compralo su il Giardino dei Libri

AI PIEDI DEL MAESTRO* J. Krishnamurti

settembre 15th, 2012

La tranquillità della mente implica coraggio, onde tu possa affrontare senza timore le prove e le difficoltà del Sentiero; significa anche fermezza, che ti consenta di prendere leggermente i guai che vengono ad ognuno nella vita, e di evitare l’angustia continua per cose da poco nella quale tanta gente trascorre la maggior parte del tempo.
Ai Piedi del Maestro, J. Krishnamurti

*

Qualunque cosa tu faccia applicavi tutta la mente onde farla alla perfezione; non permettere alla mente di oziare, ma tieni sempre in riserva dei buoni pensieri pronti a farsi innanzi non appena essa rimane libera.
Ai Piedi del Maestro, J. Krishnamurti

*

Ricordati che per riuscir utile all’umanità il tuo pensiero deve estrinsecarsi in azione.
Guardati dalla pigrizia, e sia invece incessante latua attività benefica.
Ma devi fare il tuo proprio dovere e non quello di un altro,
a meno che tu abbia il suo consenso ed agisca a scopo di aiutarlo.
Lascia che ognuno faccia il proprio lavoro a suo modo;
sii sempre pronto a dare aiuto dov’è richiesto,
ma non intrometterti mai. Per molti imparare a badare ai fatti propri
è la cosa più difficile al mondo, ma èprecisamente questo che devi fare.
Ai Piedi del Maestro, J. Krishnamurti

*

Devi provare in cuor tuo perfetta tolleranza per tutti, ed un sincero interessamento nelle credenze di quelli di altre religioni, nella stessa misura che lo hai nelle credenze della tua propria. Perchè la religione loro è un sentiero che conduce all’Altissimo, precisamente come lo è la tua.
Ai Piedi del Maestro, J. Krishnamurti

*

Devi aver fede in te stesso. Obietti che ti conosci troppo bene? Se dici questo è segno che non ti conosci affatto; ti è noto solamente il debole guscio esterno che sovente è caduto nel fango. Ma tu – il vero tu – sei una scintilla del fuoco stesso di Dio, e Dio, che è Onnipotente, è in te, e quindi non vi è nulla che tu non possa fare, se lo vuoi. Dì a te stesso: “Quanto uomo ha fatto, uomo può fare. Io sono un uomo, ma anche Dio nell’uomo; posso fare questo ed intendo farlo”.
Ai Piedi del Maestro, J. Krishnamurti

*

Di tutti i requisiti il più importante è l’Amore, poichè se esso è sufficientemente sviluppato in un uomo, l’obbliga ad acquistare tutti gli altri, e tutti gli altri senza di esso non sarebberomai sufficienti.
Ai Piedi del Maestro, J. Krishnamurti

*

Ai Piedi del Maestro Ai Piedi del Maestro

Krishnamurti

Compralo su il Giardino dei Libri

Ai Piedi del Maestro Ai Piedi del Maestro

J. Krishnamurti

Compralo su il Giardino dei Libri

Next »