Frasi in Inglese

Frasi in Inglese, qui trovi le Frasi Belle in Inglese Famose e più Coinvolgenti. Ti piacciono le Canzoni in Inglese? Trovi Qui Le Frasi Celebri in Inglese!



FRASI CON IMMAGINE IN INGLESE

novembre 7th, 2014

inglese2

inglese1

inglese3

DOVRESTE LEGGERE

maggio 5th, 2014

Read-Book-

Dovreste leggere quel libro di cui sentite che stanno parlando in maniera accesa due librai.

Dovreste leggere quel libro che qualcuno in treno sta leggendo mentre cerca di nascondere che gli scappa da ridere.

Dovreste leggere quel libro che qualcuno in treno sta leggendo mentre cerca di nascondere che gli scappa da piangere.

Dovreste leggere quel libro che trovate per caso su una panchina, in autobus, al ristorante o in una camera d’albergo.

Dovreste leggere quel libro che qualcuno sta leggendo in una caffetteria quando entrate e lo sta ancora leggendo quando uscite e voi non potete fare a meno di essere invidiosi perché state lavorando e non avete tempo di godervi quel libro.

Dovreste leggere quel libro che trovate a casa dei vostri nonni, quello con la dedica “A Ray, con tutto il mio amore. Natale 1949”.

Dovreste leggere quel libro che dovevate leggere a scuola ma non avete letto. È probabile che adesso possa piacervi.

Dovreste leggere quel libro di quello scrittore che in un’intervista ha citato come gruppo musicale preferito il vostro gruppo musicale preferito.

Dovreste leggere quel libro a cui il vostro gruppo musicale preferito ha fatto riferimento in una delle sue canzoni.

Dovreste leggere quel libro che il professore di storia ha citato di sfuggita dicendo con nonchalance “Fra l’altro è un gran libro”.

Dovreste leggere quel libro che avete tanto amato alle superiori. Rileggetelo.

Dovreste leggere quel libro che trovate su una bancarella e la cui copertina vi fa ridere.

Dovreste leggere quel libro il cui protagonista ha il vostro stesso nome.

Dovreste leggere quel libro il cui autore si scambia tweet divertenti con Colson Whitehead.

Dovreste leggere quel libro che parla della storia della vostra città ed è stato scritto da qualcuno che è cresciuto lì.

Dovreste leggere quel libro che i vostri genitori vi hanno regalato per festeggiare il diploma o la laurea.

Dovreste leggere quel libro che avete iniziato a leggere più di una volta dicendo “Questa volta lo finisco”.

Dovreste leggere quel libro i cui personaggi proprio non vi vanno a genio.

Dovreste leggere quel libro che parla dei luoghi in cui state per fare un viaggio.

Dovreste leggere quel libro che racconta di eventi storici di cui non sapete proprio nulla.

Dovreste leggere quel libro che parla di cose che un po’ conoscete già.

Dovreste leggere quel libro di cui avete sentito tanto parlare e quel libro di cui non avete mai sentito parlare.

Dovreste leggere quel libro menzionato in quell’altro libro.

Dovreste leggere quel libro che ha vinto quel premio letterario, quel libro che è in testa alle classifiche, quel libro che tutti leggono in spiaggia, quel libro che ha avuto così tante recensioni, quel libro che è considerato un classico, ma solo se lo volete.

Ma soprattutto dovreste leggere. Continuare a leggere.

Janet Potter

***

You should read the book that you hear two booksellers arguing about at the registers while you’re browsing in a bookstore.

You should read the book that you see someone on the train reading and trying to hide that they’re laughing.

You should read the book that you see someone on the train reading and trying to hide that they’re crying.

You should read the book that you find left behind in the airplane seat pocket, on a park bench, on the bus, at a restaurant, or in a hotel room.

You should read the book that you see someone reading for hours in a coffee shop — there when you got there and still there when you left — that made you envious because you were working instead of absorbed in a book.

You should read the book you find in your grandparents’ house that’s inscribed “To Ray, all my love, Christmas 1949.”

You should read the book that you didn’t read when it was assigned in your high school English class. You’d probably like it better now anyway.

You should read the book whose author happened to mention on Charlie Rose that their favorite band is your favorite band.

You should read the book that your favorite band references in their lyrics.

You should read the book that your history professor mentions and then says, “which, by the way, is a great book,” offhandedly.

You should read the book that you loved in high school. Read it again.

You should read the book that you find on the library’s free cart whose cover makes you laugh.

You should read the book whose main character has your first name.

You should read the book whose author gets into funny Twitter exchanges with Colson Whitehead.

You should read the book about your hometown’s history that was published by someone who grew up there.

You should read the book your parents give you for your high school graduation.

You should read the book you’ve started a few times and keep meaning to finish once and for all.

You should read books with characters you don’t like.

You should read books about countries you’re about to visit.

You should read books about historical events you don’t know anything about.

You should read books about things you already know a little about.

You should read books you can’t stop hearing about and books you’ve never heard of.

You should read books mentioned in other books.

You should read prize-winners, bestsellers, beach reads, book club picks, and classics, when you want to.

You should just keep reading.

8 MARZO 2014: FESTA DELLA DONNA

marzo 7th, 2014

donna

To love. To be loved.

To never forget your own insignificance.

To never get used to the unspeakable violence and the vulgar disparity of life around you.

To seek joy in the saddest places.

To pursue beauty to its lair.

To never simplify what is complicated or complicate what is simple.

To respect strength, never power.

Above all, to watch.

To try and understand.

To never look away.

And never, never, to forget. …

Amare. Essere amati.
Non dimenticare mai la propria insignificanza.
Non assuefarsi mai all’indicibile violenza e alla grossolana disuguaglianza della vita intorno a te.
Cercare la gioia nei posti più tristi.
Inseguire la bellezza fin dentro la sua tana.
Non semplificare mai le cose complicate e non complicare mai le cose semplici.
Rispettare la forza, mai il potere.
E, soprattutto, guardare. Cercare di capire. Non distogliere mai lo sguardo.
E mai, mai dimenticare.
 
Arundhati Roy

 

***

 

PER TE DONNA

 

Svegliati. Il giorno ti chiama

alla tua vita: il tuo dovere.
A nient’altro che a vivere.
Strappa ormai alla notte
negatrice e all’ombra
che lo celava, quel corpo
di cui è in attesa, sommessa,
la luce nell’alba.
In piedi, afferma la retta
volontà semplice d’essere
pura vergine verticale.
Senti il tuo corpo.
Freddo, caldo? Lo dirà
il tuo sangue contro la neve
da dietro la finestra;
lo dirà
il colore sulle tue guance.
E guardi il mondo. E riposa
senz’altro impegno che aggiungere
la tua perfezione ad un altro giorno.
Il tuo compito
è sollevare la tua vita,
giocare con lei, lanciarla
come voce alle nubi,
a riafferrare le luci
che ci hanno lasciato.
Questo è il tuo destino: viverti.
Non devi fare nulla.
La tua opera sei tu, niente altro.

P.Salinas, La voce a te dovuta, 1933

 

***

Sono una donna felice,
come lo dovrebbe essere
qualunque donna
al riverbero di questa età luminosa.
Ho debolezze eleganti,
e cicatrici charmantes.

Non ho più illusioni sulla nobiltà
delle persone,
e per questo sò apprezzare
la loro inestimabile arte
di convivere con le proprie
imperfezioni.
Sono clemente,
alla fine,
con me stessa e con gli altri.
Così sono pronta ad invecchiare,
ripromettendomi di farlo
negli eccessi e nelle sciocchezze.
Se l’età adulta
ti ha dato quello che volevi,
la vecchiaia
dev’essere una sorta
di seconda infanzia
in cui torni a giocare,
e non c’è più nessuno
che ti può dire di smettere.
Alessandro Baricco 

Essenza-di-donna

 

ROAD DIVIDED

novembre 1st, 2013

I live in a divided in half, is a road divided, one side happy, sad on the one hand, but many times the sad side becomes largest!

(Ejay Ivan Lac)

ROAD

 

L’ARTE DEL MATRIMONIO* Wilferd A. Peterson

luglio 10th, 2013

Foto D'Autore - Fabrizio Guerra

Foto D’Autore – Fabrizio Guerra

 

L’arte del matrimonio
Wilferd A. Peterson

La felicità nel matrimonio non è qualcosa che semplicemente accade
un buon matrimonio deve essere creato.
In un matrimonio le piccole cose sono le più grandi …
e non si è mai troppo vecchi per tenersi mano nella mano.

E’ ricordarsi di dire “ti amo” almeno una volta al giorno.
Non è mai andare a dormire arrabbiati.
E’  mai darsi per scontati l’un l’altra;
perché le attenzioni non finiscano con la luna di miele,
ma continuino giorno dopo giorno, negli anni.

E’ avere in comune valori e obiettivi.
E’ stare in piedi insieme di fronte al mondo.
E formare un cerchio d’amore che accoglie in tutta la famiglia.

E’ fare le cose l’uno per l’altro, non per dovere o sacrificio,
ma con spirito di gioia autentica.

E’ apprezzare con le parole, dire grazie con modi premurosi.
Non è alla ricerca della perfezione nell’altro.
E’ coltivare la flessibilità, la pazienza,
la comprensione e l’ironia.

E’avere la capacità di perdonare e dimenticare
e creare un ambiente in cui ciascuno può crescere.
E’ trovare spazio per le cose dello spirito
e della ricerca comune del bene e del bello.
E’ stabilire un rapporto dove l’indipendenza,
la dipendenza, e l’obbligo sono alla pari.

Non è solo sposare la persona giusta, è essere la persona giusta.
E’ scoprire cio’ che il matrimonio può essere, nel meglio.

*

The Art of Marriage
Wilferd A. Peterson

Happiness in marriage is not something that just happens.
A good marriage must be created.
In marriage the little things are the big things…
It is never being too old to hold hands.
It is remembering to say “I love you” at least once a day.
It is never going to sleep angry.
It is at no time taking the other for granted;
the courtship should not end with the honeymoon,
it should continue through all the years.
It is having a mutual sense of values and common objectives.
It is standing together facing the world.
It is forming a circle of love that gathers in the whole family.
It is doing things for each other, not in the attitude
of duty or sacrifice, but in the spirit of joy.
It is speaking words of appreciation
and demonstrating gratitude in thoughtful ways.
It is not looking for perfection in each other.
It is cultivating flexibility, patience,
understanding and a sense of humour.
It is having the capacity to forgive and forget.
It is giving each other an atmosphere in which each can grow.
It is finding room for the things of the spirit.
It is a common search for the good and the beautiful.
It is establishing a relationship in which the independence is equal,
dependence is mutual and the obligation is reciprocal.
It is not only marrying the right partner, it is being the right partner.
It is discovering what marriage can be, at its best.

FRASI NATALIZIE in INGLESE*

novembre 20th, 2012

Ecco alcuni dei più bei Auguri Di Natale in Inglese!

*

All I want for This Christmas is You!
Tutto quello che voglio per questo Natale sei tu!

*

I wish you joy, love and happiness, Merry Christmas!
Ti auguro gioia, amore e felicità, Buon Natale!

*

I wish you a wonderful Christmas who can bring peace and serenity to your home.
Ti auguro un Natale meraviglioso che sappia portare nella tua casa pace e serenità.

*

Serene festività e auguri di felicità e pace.
(Happy Holidays and best wishes for joy and peace.)

*

La notte di Natale sia generosa di felicità e pace.
May the Chrismas night be full of happiness and peace.

*

Auguri per un Natale colmo di affetti e caldo d’amore.
Best wishes for Christmas full of happiness, warmth and love.

*

Un tenero bacio sotto l’albero …noi due a Natale e per sempre.
A tender kiss under the Christsmas tree, we two shal remain together for this Christmas and forever.

*

Sinceri, teneri, brillanti auguri sotto le stelle luminose del Natale.
Sincere and warm wishes under the Christmas starry sky.

*

Una musica divina riempia le feste e i vostri giorni: tante note d’augurio nella notte di Natale.
(A divine music fills this season of joy and all our days: Wishes for this Christmas night.)

*

Dorati Auguri e un dono per voi sotto l’albero.
(The warmest wishes and a present for you under the Christmas tree.)

*

Felice Natale e i migliori auguri di Buon Anno.
(Merry Christmas and best wishes for a happy new year.)

*

La magia delle stelle ci porterà un anno straordinario: fidiamoci.
(The magic of the stars will bring us an extraordinary new year: Lets have faith.)

****

Conosci anche tu una Frase Natalizia in Inglese? Scrivi le Frasi per auguri di Natale in inglese nei commenti! :-)

essere uomini ….

ottobre 22nd, 2012

How many roads must a man walk down | Before you call him a man? (da Blowin’ in the Wind, n.° 1)

Quante strade deve percorrere un uomo | prima che lo si possa chiamare uomo?

(Bob Dylan)

FRASI SUL CADERE E RIALZARSI

ottobre 20th, 2012

Siamo soli. Questa è la verità. la realtà è che ognuno di noi è solo, in un piccolo universo, moltitudini di solitudine, e ognuno di noi deve diventare bravo ad esser solo in mezzo alla gente.
Perchè vivere tra la gente vuol dire a volte anche tacere, vuol dire trattenere le lacrime e zittire le urla che si vorrebbero diffondere su tutto il globo terrestre in un solo grande momento di rabbia. Vuol dire prendersi addosso le responsabilità e le fatiche che solo chi vive la tua stessa situazione conosce, che solo coloro che hanno davvero sofferto possono comprendere.
Oggi è così, piangi, e senti dentro un’insostenibile voglia di arrenderti. Ti senti solo. Ad ognuno le sue croci, e benvenga se la mia solitudine s’incontrerà adesso o domani o in un indefinito futuro con la tua.
Sappi solo una cosa: sei più forte di quanto credi e più valido di chiunque possa pensare di giudicarti.
Ti senti in colpa, ferito, stanco, sfinito.
Sei caduto, si, ma devi rialzarti.
Devi farlo sempre, ogni volta che cadi, perchè il mondo che reggi sulle tue spalle crollerebbe insieme a te se decidessi di non alzarti, e sarebbe un’altra immensa colpa, rimanere a terra.
La mia non è altro che un’eco tra la gente, un piccolo rumore nella folla, nelle chiacchiere inutili e sterili che si sentono in giro, ma spero tu la senta come una voce amica, e ti auguro di piangere tanto, qualsiasi cosa sia successa, anche la più stupida. Piangile tutte oggi queste lacrime, affinchè stasera siano finite, e domani non ce ne siano. Sei una delle persone più positive e forti che io conosca. Nonostante la vita.
Anton Vanligt
***
Se cadi, rialzati, affronta le avversità e trova sempre il coraggio di proseguire.
Fai della tua esistenza qualcosa di spettacolare.
Sergio Bambarén, Lettera a mio figlio sulla Felicità
***
Se cadi, rialzati semplicemente e riprova, non accontentarti di restare lì a compatirti, dicendo che non puoi proseguire e che la vita è troppo difficile. Il tuo atteggiamento deve sempre essere fondato sull’assoluta certezza interiore che, una volta intrapreso il cammino spirituale, raggiungerai la meta, incurante degli ostacoli che potrai incontrare lungo il percorso. Scoprirai che il tempo trascorso da solo nel silenzio ti ricarica spiritualmente e ti aiuta ad affrontare, senza esitazioni né cedimenti, tutto ciò che ti si presenta.
Eileen Caddy da Le porte interiori
***
You’re a good soldier, choosing your battles , pick yourself up and dust yourself off
Get back in the saddle , You’re on the front line Everyone’s watching You know it’s serious
We’re getting closer
This isn’t over
The pressure’s on; you feel it but you got it all; believe it
When you fall, get up, oh oh,
And if you fall, get up, eh eh
Shakira, Waka Waka

Sei un bravo soldato, scegliere le tue battaglie ti fa riprendere e ti rimette in gioco torna in sella sei in prima linea
tutti ti stanno osservando sai che è una cosa seria ci stiamo avvicinando
questa non è la fine la pressione è alta;
la senti ma hai tutto; credici!
quando cadi, rialzati….
e se cadi, rialzati!!!
***

Avevo a modello donne molto forti: mia madre, mia nonna e mia zia. Erano solite dire:
Quando cadi rialzati. Se ricadi, rialzati. E non ti vergognare di cadere.?
Carrie Saxon Perry

***

Non è forte colui che non cade mai , ma colui che cadendo si rialza

J.W.Ghoethe

***

“L’eroe non è colui che non cade mai ma colui che una volta caduto trova il coraggio di rialzarsi”.
A hero is not one who has never fallen, but one that, when has fallen, has the courage to stand again.

Jim Morrison

***

Dentro un ring o fuori non c’è niente di male a cadere. È sbagliato rimanere a terra.
Muhammad Ali
***

Meglio essere in due che uno solo, perché due hanno un miglior compenso nella fatica. Infatti, se vengono a cadere, l’uno rialza l’altro. Guai invece a chi è solo: se cade, non ha nessuno che lo rialzi. Inoltre, se due dormono insieme, si possono riscaldare; ma uno solo come fa a riscaldarsi? Se uno aggredisce, in due gli possono resistere e una corda a tre capi non si rompe tanto presto.

Ecclesiaste
***

Se hai commesso un errore, hai sempre un’altra possibilità. Si può ripartire in qualsiasi momento si voglia, poiché quello che chiamiamo “fallimento” non è cadere, ma restare dove si è
M.Picford
***

La felicità più grande non stà nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta.
Confucio

Oggi è un Buon Giorno per Vivere un Buon Biorno!

settembre 19th, 2012

Oggi è un Buon Giorno
per Vivere un Buon Biorno!

Next »