Frasi Belle

Frasi Belle ❤❤❤ Frasi Bellissime per una Dedica Frasi Belle da Dedicare, Frasi Belle Per i tuoi Amici, Frasi Belle ❤ Le Frasi Più Belle!
***
Ci sono giorni speciali in cui vorresti rifugiarti in una bella frase, in una frase che possa capirti e comprenderti fino in fondo, che possa parlare di te, delle tue emozioni, delle tue speranze, una frase bella che possa esprimere i tuoi pensieri, come fosse scritta da te.
Ti è mai capitato di riconoscere in alcune frasi belle scritte da autori famosi pensieri che sono anche tuoi, che riconosci come veri come una sorta di lettura nel pensiero?
C’è a chi capita spesso, chiamalo intuito, energia cosmica, destino

Leggere frasi ispiranti, blocca il tempo in un istante di consapevolezza, armonizza i tuoi pensieri in una frequenza in cui altri pensieri trovano forma, dove si arresta il giudizio e ci si lascia trasportare in un modo nuovo o diverso di vedere le cose.
Leggere anche piccole frasi belle, puo’ aprire la mente trasportare in luoghi nuovi, luoghi che non potevi immaginare, oppure in posti familiari, dove trovi qualcosa di tuo, che ti appartiene.

Qui… c’è una frase scritta per te, che aspetta i tuoi occhi per essere scoperta e condivisa!
Scopri le Frasi Più belle, da leggere, scrivere, e condividere nei social network.
Scopri le frasi più belle….



INCOMPRENSIBILmENTE

febbraio 26th, 2014

ombrablu

Gira gira, come la ruota, come un dado, come la luna, una sfera impazzita, gira gira e non puoi controllarlo, l’umore, questo sconosciuto, che regola il ritmo tra parole e silenzi, tra sorrisi e lacrime, carezze e rimproveri. Ad ogni alba un giorno nasce e non sai mai se sarà il sole o la pioggia ad accompagnare le ventiquattro ore che verranno. Il sole e la pioggia, non quelli fuori dalla finestra, ma quelli che illuminano le pareti del tuo nido o che allagano travolgendoti le mura di casa.
Gira gira, il tuo sguardo cambia come cambia il tempo, la clessidra, il camaleonte, il moto dell’onda, da dolce e avvolgente, ad agitato e dirompente. Dalla passione all’ira, dalla quiete alla tempesta. Ed io in balia di questo folle variare, resto sempre la stessa, piccola, spesso inutile formica che contempla l’infinito. Quella che crede di guardare nella tua stessa direzione, ma il cui sguardo non sa superare l’orizzonte,  e si ferma al millimetro, mentre il tuo, chissà verso quale infinito, già vaga.

ombrablu2014©

Frasi Sulla Resilienza

febbraio 12th, 2014

primo-chakra

Resilienza: la capacità di far fronte in maniera positiva alle difficoltà coltivando le risorse che sono dentro di noi.

***

Gli uomini discendono da gente che è sopravvissuta a un’infinità di predatori, guerre, carestie, migrazioni, malattie e catastrofi naturali. Sono costruiti per convivere quotidianamente con lo stress. A questo scopo gli uomini possiedono, come un dono, un insieme di risorse che hanno ereditato dal passato: è la “resilienza” ad essere la norma negli esseri umani, non la fragilità; la “resilienza” psicologica è la capacità di persistere nel perseguire obiettivi difficili, fronteggiando in maniera efficace le difficoltà relative.
Pietro Trabucchi,  Resisto dunque sono
***

La forza d’animo (che con termine più specifico viene detta “resilienza“), cioè la resistenza alle avversità unita alla capacità di fronteggiare gli avvenimenti e ricostruire positivamente la propria realtà, è una qualità fondamentale e complessa, che va coltivata in noi stessi, nei nostri figli, nelle nostre famiglie.
Anna Oliviero Ferraris, La Forza d’Animo
***

L’uomo più forte è quello che resiste di più da solo.
Henrik Ibsen, Un nemico del popolo

***

In psicologia il concetto di «resilienza» si applica alle persone capaci di condurre una vita serena, nonostante i colpi del destino o un’infanzia difficile. Gli individui dotati di resilienza non crollano dinanzi a una crisi, ma ne escono arricchiti interiormente. Sono ottimisti e realistici assumono le proprie responsabilità, confidano nelle loro capacità e sanno cercare appoggio quando serve.
Moritz Huber, La Strategia dell’Orso Bianco

***

La resilienza è la forza delle persone che, nonostante siano state ferite, si considerano non vittime ma utilizzatori delle proprie risorse e si preparano a recuperare le risorse necessarie per affrontare il futuro con speranza progettuale. La parola resilienza (dal latino resilire, rimbalzare) in fisica indica la proprietà dei materiali di riprendere la forma originaria dopo aver subito un colpo. In sociologia e psicologia evidenzia la capacità umana di superare le difficoltà della vita con elasticità, vitalità, energia, ingegnosità. Resilienza è l’abilità di superare le avversità, di affrontare i fattori di rischio, di rialzarsi dopo una crisi, più forti e più ingegnosi di prima: è l’abilità di superare le ingiustizie della vita senza soccombere.
Cunsuelo Casula, La forza della Vulnerabilità
***

Il termine “resilienza” in origine proveniva dalla metallurgia: indica, nella tecnologia metallurgica, la capacità di un metallo di resistere alle forze che vi vengono applicate. Per un metallo la resilienza rappresenta il contrario della fragilità. Così anche in campo psicologico: la persona resiliente è l’opposto di una facilmente vulnerabile. Etimologicamente “resilienza” viene fatta derivare dal latino “resalio”, iterativo di “salio”. Qualcuno propone un collegamento suggestivo tra il significato originario di “resalio”, che connotava anche il gesto di risalire sull’imbarcazione capovolta dalla forza del mare, e l’attuale utilizzo in campo psicologico: entrambi i termini indicano l’atteggiamento di andare avanti senza arrendersi, nonostante le difficoltà.
La mia personale definizione del termine è la seguente: la resilienza psicologica è la capacità di persistere nel perseguire obiettivi sfidanti, fronteggiando in maniera efficace le difficoltà e gli altri eventi negativi che si incontreranno sul cammino. Il verbo “persistere” indica l’idea di una motivazione che rimane salda. Di fatto l’individuo resiliente presenta una serie di caratteristiche psicologiche inconfondibili: è un ottimista e tende a “leggere” gli eventi negativi come momentanei e circoscritti; ritiene di possedere un ampio margine di controllo sulla propria vita e sull’ambiente che lo circonda; è fortemente motivato a raggiungere gli obiettivi che si è prefissato; tende a vedere i cambiamenti come una sfida e come un’opportunità, piuttosto che come una minaccia; di fronte a sconfitte e frustrazioni è capace di non perdere comunque la speranza.
Pietro Trabucchi,  Resisto dunque sono
***

La Resilienza La Resilienza
La capacità di superare i momenti critici e le avversità della vita
Domenico Di Lauro

Compralo su il Giardino dei Libri

Il Vantaggio della Resilienza Il Vantaggio della Resilienza
Come uscire più forti dalle difficoltà della vita
Dott. Al Siebert

Compralo su il Giardino dei Libri

Il Segreto del Tuo Successo: Costanza e Resilienza Il Segreto del Tuo Successo: Costanza e Resilienza
Allenati ogni giorni a migliorare te stesso, superando gli ostacoli e i momenti difficili
Erica Chilese

Compralo su il Giardino dei Libri

La Resilienza (eBook) Domenico Di Lauro La Resilienza (eBook)
La capacità di superare i momenti critici e le avversità della vita
Domenico Di Lauro

Compralo su il Giardino dei Libri

Resisto Dunque Sono Resisto Dunque Sono
Chi sono i campioni della resistenza psicologica e come fanno a convivere felicemente con lo stress
Pietro Trabucchi

Compralo su il Giardino dei Libri

La Strategia dell'Orso Bianco La Strategia dell’Orso Bianco

Moritz Huber

Compralo su il Giardino dei Libri

FRASI DI Vimala Thakar

gennaio 11th, 2014

Vimala Thakar

Sono una persona semplice, un essere umano che ha amato la vita, considerandola divina.
Sono stata innamorata della vita, pazzamente innamorata della vita umana

Vimala Thakar

***

È solo la non azione della mente nella sua totalità, senza frizioni, spontaneamente, secondo una non azione mentale volontaria, che attiva nella persona un’energia che non è cerebrale né psichica.
Niente altro può attivare o mobilitare nell’uomo quella energia non cerebrale e non fisica. Chiamiamola intelligenza.
Vimala Thakar

***

La vita è come un tutto. Il linguaggio cambia. Di solito diciamo “vedo” ed è vero, ma chi vede nella dimora del silenzio dirà: “è visto”. La qualità della percezione si modifica.
Vimala Thakar

***

Ma l’energia, l’energia nella sua totalità, è a disposizione dell’individuo che ha fatto del silenzio la sua dimora.

Vimala Thakar

***
Voi volete interpretare l’evento, identificarlo, riconoscerlo, valutarlo, dargli un’etichetta e collocarlo nella memoria sotto qualche categoria, in modo che tale esperienza vi sia utile per un’ulteriore interpretazione degli eventi. Desideriamo avere una difesa, e le esperienze sono parte del meccanismo di difesa, così come lo è la conoscenza. Abbiamo paura di essere esposti alla vita, di vivere in uno stato di innocenza, di assoluta, incondizionata vulnerabilità al nudo tocco della vita così com’è
Vimala Thakar

***

Avete notato quanto è monca, sbilanciata la crescita dell’uomo? Egli ha raffinato il cervello perdendo l’eleganza della semplicità; ha perso la capacità di guardare le cose senza nessun movente, con innocenza, senza trasformare l’atto e l’oggetto di osservazione in un mezzo volto a un fine. L’eleganza, la bellezza della semplicità e dell’innocenza sono perse per l’uomo. Occorre crescere verso la vulnerabilità, la tenerezza, la duttilità della meditazione e allora soltanto l’uomo sarà degno del proprio nome.
Vimala Thakar

***

L’uomo vive in uno stato più o meno nevrotico. Le nostre risposte sono inibite, le nostre percezioni condizionate. Non c’è alcuna spontaneità nella vita. Soltanto un processo meccanico di reazione in conformità con il condizionamento, la tradizione, le ambizioni, i movimenti personali e così via.
Vimala Thakar

***

Occorre stare quietamente con se stessi per un po’ di tempo a osservare il movimento del pensiero, nello stato di osservazione. Bisogna impararlo, perché, non appena vi ponete nello stato di osservazione, riemerge la vecchia abitudine dell’introspezione, della valutazione. In una frazione di secondo lo stato di osservazione può andar perduto: allora diventate il giudice, colui che fa, colui che esperisce. Bisogna educarsi di giorno in giorno. [...] Non è facile quello stato di osservazione in cui non fate qualcosa, in cui non siete attivi, né inattivi, in cui non state oziando e nemmeno non facendo; in cui l’attività mentale dualistica è tenuta in acquiescenza e resta attiva soltanto l’osservazione, né colui che fa, né colui che esperisce
Vimala Thakar

***

La meditazione è un modo di vivere totale
Vimala Thakar, Discorsi sulla meditazione
***

l’esperienza la devi fare tu in prima persona
Vimala Thakar, Discorsi sulla meditazione
***

Abbiamo paura di essere esposti alla vita, di vivere in uno stato di innocenza, di assoluta incondizionata vulnerabilità, al nudo tocco della vita così come è, e di lasciare che le risposte vengano da sole
Vimala Thakar, Discorsi sulla meditazione
***

La spiritualità è uno dei desideri. Non è la priorità assoluta. Comincia a vivere immediatamente la verità che hai compreso! Intellettualmente, le persone possono aspirare all’emancipazione o all’illuminazione, ma emotivamente amano essere circondate da piccole schiavitù. Vanno avanti a tessere la rete delle schiavitù. Vogliono appartenere emozionalmente a qualcosa, come la famiglia o la religione. Nel nome della sicurezza, creano questi vincoli emozionali e un senso di appartenenza esclusiva, mentre intellettualmente aspirano all’assoluta libertà, all’illuminazione. Come possono le due cose stare insieme? Sono incompatibili, ma gli esseri umani che diventano sadhakas, ricercatori, vivono una doppia vita. Non sono disonesti; mi riferisco a una divisione interiore. Si accontentano di sapere che la liberazione esiste, di leggere qualcosa al riguardo e di immaginarla. Sono soddisfatti di questo perché la parola “liberazione” ha una sua tossicità, l’emozione connessa al significato di questa parola è intossicante. E loro vivono di questa intossicazione, senza avere realizzato nulla di concreto. Questa divisione interiore, quindi, causa quella penosa sensazione di trovarsi a mani vuote sul finire della vita. Hanno soltanto gli involucri delle parole, non la sostanza interiore della liberazione
Vimala Thakar

***
L’unica salvezza del genere umano è in una rivoluzione religiosa dell’individuo. Poiché la fonte di ogni male è nella nostra stessa consapevolezza, dobbiamo affrontare quest’ultima. Tutto ciò che nei secoli passati è stato messo nella nostra mente va completamente eliminato. Ma non è facile sconfiggere o abbandonare milioni di anni se il nostro impegno è scarso, o se non ci proviamo affatto
Vimala Thakar

***

Bisogna educare se stessi. Prima si scopre la divisione dentro di sé, poi, per eliminare questa divisione, deve avvenire una purificazione grazie all’educazione, perché l’impurità è il solo squilibrio. Educare, sensibilizzare, raffinare e purificare gli aspetti biologici e psicologici del nostro essere… A quel punto, credo che la divisione interiore scompaia

Vimala Thakar

Nessuno è perfetto, ma ognuno è unico

novembre 21st, 2013

Foto SPENSIERATEZZA Frasi

“Nessuno è perfetto, ma ognuno è unico: questo rende prezioso il dono della nostra esistenza, perché nessuno potrà donare al mondo quello che portiamo noi.

E ogni anno la primavera torna, per quanto l’inverno sia stato lungo e rigido. C’è una perfezione nel mondo, assoluta, così come c’è dentro di noi. Non si bussa alle porte, si aprono da sole se l’energia che si è impegnata è quella che poi permette il raccolto!

La prossima volta che ti ritrovi a camminare per strada, anche se sei vestito in giacca e cravatta o hai i tacchi a spillo, prova a saltellare come fanno i bambini per qualche passo. Già all’idea ti vergogni? Devi aver avuto ben nascosto il tuo bimbo interiore per giudicarlo subito con un: “Questo non si deve fare!”. Ricontatta il bambino che c’è dentro di te e dedicagli due saltelli: ti ritroverai a sorridere e la tua innocenza sorriderà con te.

Esprimiti liberamente nel tuo sentire, non aver paura di ciò che senti, anzi, tutto ciò che non esprimi può diventare risentimento verso te stesso, gli altri e il mondo.”

Tiberio Faraci, Laura Goglio, Corso per Amare Te Stesso

FRASI DI FRANCESCO ROVERSI

novembre 16th, 2013

francesco roversi

Essere soli non significa essere sfigati. Essere soli non significa non avere amici, non uscire, rimanere a casa tutto il giorno. È una cosa completamente diversa. Quando scrivo di essere solo spesso mi dicono “Ma come? Hai tanti amici, esci, ti diverti, mica sei solo!” Essere soli è un’altra cosa. Sai di essere solo quando una sera sei un po’ triste e scorri la rubrica ma non trovi nessuno con cui parlare senza paura di disturbare. Sai di essere solo quando le persone a cui vorresti dare la buonanotte non vogliono riceverla da te. Non sei solo quando non hai nessuno accanto. Sei solo quando la persona che hai accanto non è quella che hai nel cuore.
Francesco Roversi
***

Guarda che le ragazze non hanno solo bisogno di sentirsi dire “ti amo, sei la mia vita e ti prego restiamo per sempre insieme!”
Spesso per renderle felici basta un “senti, staccati dallo specchio perchè sei bellissima così come sei e vieni da me ché i tuoi capelli spettinati mi mancano da morire”
Francesco Roversi
***

Se la ami vai da lei. Chiamala ora, falle sapere il numero di volte che pensi a lei, cantale una canzone. Dedicale un film che la faccia ridere, mandale una lettera vuota, dille che può scriverci tutto quello che vuole sentirsi dire. Falle il solletico sulle guance, baciale i capelli, portala a fare un giro in un campo. Regalale un fiore. Regalale mille fiori, regalale un campo di fiori. Comprale un libro che nessuno ha mai letto. Prendile un cd che nessuno ha mai ascoltato. Fai qualsiasi cosa, ma non fartela sfuggire. L’amore non sta mai fermo troppo a lungo.
Francesco Roversi
***

Alla fine il bello dell’amore è proprio il fatto di potersi innamorare di chiunque. “È solo un amico” ma poi ti innamori. “È antipatica” ma poi ti innamori. “Siamo così diversi”, ma poi ti innamori. “Abitiamo lontanissimi”, e ti innamori. L’amore non si sceglie, l’amore ti sfonda la porta di casa e ti trascina da chi gli pare.
Francesco Roversi
***

Non puoi sempre alzarti e correre da quella persona che ti manca. A volte puoi solo fartela mancare.
Francesco Roversi
***

La paura di disturbare qualcuno dovremmo sconfiggerla. Magari lo chiami e scopri che aspettava solo quello.
Francesco Roversi

Amore fino alla fine …

ottobre 6th, 2013

Amore fino alla fine ...

LA NOSTRA ETA’ DIPENDE DAL MODO IN CUI VIVIAMO

settembre 30th, 2013

L'ETà DIPENDE DA COME VIVIAMO ♥

La nostra età dipende dal modo in cui viviamo. Possiamo diventare come una città fantasma. Oppure come un albero che continua ad essere importante anche quando non riesce più a stare dritto.

Paulo Coelho, Cronaca, Riflessioni sull’età

MI BASTA AMARLO…

settembre 15th, 2013

AMORE

Ho incontrato un uomo, e mi sono innamorata di lui. Ho lasciato che mi innamorassi per una semplice ragione: non mi aspetto nulla. So che presto sarà solo un ricordo, ma io non riuscivo più a sopportare di vivere senza amore. Ero arrivata al limite. Mi basta amarlo, stare con lui nel pensiero e colorare questa città con i suoi passi, le sue parole, il suo affetto.

PAULO COELHO, UNDICI MINUTI

 

 

SOFFRIRE PER AMORE

settembre 8th, 2013

pensativo

Ma se un giorno hai vissuto l’amore vero, sai che è tremendamente penoso soffrire per esso.
Paulo Coelho, Brida

« Prev - Next »