Frasi Amore

Frasi Amore Le Più Belle Citazioni Sull’Amore che parlano D’Amore Vero. Pensieri e Frasi Famose D’Amore Autentico! FRASI AMORE!!!



Sentire…l’Amore

ottobre 22nd, 2014

000000006

Sentire un brivido quando ti guarda con quegli occhi intensi prima di chiederti di aiutarlo a lavare l’auto; sentire un vuoto dappertutto, nel cuore, nello stomaco, nella casa vuota che non riecheggia delle sue risate incontrollate per una tua battuta stupida, che non faceva nemmeno ridere. Scoprirti a sorridere per quel fiorellino secco, trovato tra i sedili dell’auto che ti aveva portato come “giustifica” per il suo ennesimo ritardo. Sentire i suoi occhi che ti cercano anche quando non è lì con te. Sentire, ecco sentire… ma non con l’orecchio, sentire col cuore, questo è l’amore.

(© Alessia S. Lorenzi da ”Passeggiata tra le nuvole sorvolando il Mare”)  – Immagine reperita dal web -

(Tutti i diritti riservati – E’ vietata la riproduzione, anche parziale, del testo o di parte di esso senza la citazione dell’autrice)

notte di pensieri

maggio 8th, 2014

Arriva la notte
riporta i pensieri,
di giorni lontani
che sembravano veri.
Ne è passato di tempo
da quando
Nel buio felici,
incrociavamo gli sguardi
e ti dicevo credici.
Difficile dirlo
l’amore cercato,
Un diverso sorriso
Un pezzo lasciato.

UN’ETICA D’AMORE

maggio 6th, 2014

 

LOVE

Ci vuole coraggio per vivere secondo i principi di un’etica d’amore, perché per farlo bisogna imparare ad affrontare le proprie paure. Non è detto che la paura se ne vada, semplicemente non ci sarà più di ostacolo. Chi ha già scelto di adottare un’etica d’amore sa che quando lasciamo risplendere la nostra luce attiriamo a noi chi risplende della stessa luce e ne vaniamo attratti. Non siamo soli.

Bell Hooks, Tutto sull’Amore

Vivo per i Ti amo improvvisi e per i gesti impercettibili che mi fanno sentire importante

febbraio 14th, 2014

Vivo per i Ti amo improvvisi e per i gesti impercettibili che mi fanno sentire importante: una mano che mi sposta i capelli dagli occhi, un braccio che mi ferma perché ad attraversare la strada non sono mai prudente, due occhi che mi guardano anche in mezzo alla gente, in mezzo agli amici. Due occhi che mi scelgono continuamente…

Susanna Casciani

INNAMORARSI OGNI GIORNO*

febbraio 14th, 2014

Amore, batticuore, calore che ti pulsa nelle vene al sol pensiero, sono i sintomi benigni di una sensazione che tutti amiamo provare: innamorarsi.
E la miglior specie di innamoramento è quello che avviene ogni giorno con la persona che hai scelto al tuo fianco.

Cosa vuol dire innamorarsi ogni giorno? Vuol dire non darsi per scontati e considerare la persona che hai al tuo fianco come un dono. Vuol dire alzarti al mattino e accarezzare il volto di chi ti trovi affianco nel letto. Vuol dire superare le battaglie assieme, dove quella più difficile è la routine e i problemi quotidiani. Vuol dire combattere per la gioia e la felicità dell’altro. Vuoi dire mettere, a volte, un altro cuore al primo posto, prima del tuo.
Innamorarsi ogni giorno è scegliere di dire una cosa buona invece di dieci cose che non vanno.
Vuol dire scegliere di guardarsi negli occhi ed amarsi oggi, più di ieri.
Innamorarsi ogni giorno, vuol dire raccogliere i semi di una gioia autentica, di quelle che non passano, di quelle che riempiono le giornate di colori, di quelle che sono una luce in mezzo al cuore.
Stephen Littleword

*

*

Piccole Cose Stephen Littleword Piccole CoseAforismi d’Autore, Dediche SpecialiStephen Littleword

Compralo su il Giardino dei Libri

Ogni giorno è festa dell’Amore…

febbraio 3rd, 2014

Non esistono giorni migliori di altri quando si è innamorati.

Oggi, ieri, domani, non hanno un senso.

Non esiste tempo, né spazio, esiste l’Amore.

L’amore non si chiude in una scatola,

in un data, in un regalo, perché l’Amore stesso è un regalo.

Non esiste una ricorrenza che ci ricordi l’amore che proviamo.

Ci svegliamo la mattina immersi nell’Amore,

ci addormentiamo la sera nuotando nell’Amore,

non serve una data per rammentarlo.

Ogni gesto deve essere Amore, ogni respiro,

ogni parola, ogni sguardo è Amore.

Le date lasciamole agli illusi dell’Amore.

Chi Ama ed è amato festeggia ogni giorno questo privilegio.

(Alessia S. Lorenzi da “Come il Canto del Mare”)

(Tutti i diritti riservati – E’ vietata la riproduzione, anche parziale, del testo o parte di esso senza la citazione dell’autrice)

blogger-image--657795791

 

FRASI INTIMITA’

novembre 27th, 2013

MANI foto intimità

Avere il privilegio di toccare il tuo cuore con un gesto od un sorriso, è la più grande forma di intimità che si possa conquistare tra amici.
Stephen Littleword, Aforismi

*

Se tutte le persone riuscissero a creare un contatto così profondo con le cose che succedono attorno a loro credo che il mondo forse…il mondo forse risplenderebbe di un’unica grande luce, di un bagliore irresistibile generato da tutte le stelle unite, di un fulgore visibile anche nel buio più pesto.
Banana Yoshimoto, Il coperchio del mare

*

Intimità vuol dire mettersi nella pelle dell’altro senza smarrire il senso della propria identità. Vuole dire ricevere l’altro nel proprio territorio intimo senza sentirsi invasi o contaminati.
Willy Pasini, Intimità

*

Intimità è una parola di quattro sillabe che sta per “ecco il mio cuore e la mia anima”, prego ficcali dentro un hamburger e buon appetito. L’intimità è anche legata alle tre colonne della vita: parenti, romanticismo e compagni di stanza. Ci sono delle cose dalle quali non si sfugge e altre, che semplicemente non si vogliono sapere.
Dal Telefilm Grey’s Anatomy

*

Ogni più piccola azione quotidiana forma o deforma il carattere e, per conseguenza, ciò che si è compiuto nel segreto della propria intimità si sarà poi costretti a proclamarlo al mondo intero.
Oscar Wilde, De Profundis

*

Tra viaggiatori succede, ci si raccontano cose anche intime, tanto non ci si rivedrà mai più.
Paolo Rumiz, È oriente

*

Le anime hanno un loro particolar modo d’intendersi, d’entrare in intimità, fino a darsi del tu, mentre le nostre persone sono tuttavia impacciate nel commercio delle parole comuni, nella schiavitù delle esigenze sociali.
Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal

LE DICHIARAZIONI D’AMORE PIU’ BELLE DEI FILM

novembre 11th, 2013

boy-children-couple-cute-flower-Favim.com-316165_large

Ci ho pensato tanto, e il risultato è che Ti Amo. Ti Amo quando hai freddo e fuori ci sono 30 gradi. Ti Amo quando ci metti un’ora ad ordinare un Sandwich. Amo la ruga che ti viene quì quando mi guardi come se fossi pazzo. Mi piace che dopo una giornata passata con te, sento ancora il tuo profumo sui miei golf…e sono felice che tu sia l’ultima persona con cui chiacchero prima di addormentarmi la sera. E non è perchè mi sento solo. E non è perchè è la notte di Capodanno. Sono venuto stasera perchè quando ti accorgi che vuoi passare il resto della vita con qualcuno,vuoi che il resto della vita inizi il più presto possibile.
dal film Harry ti presento Sally
***

Le persone fanno così. Saltano, sperando che Dio li faccia volare. Perchè altrimenti cadiamo giù come sassi, e mentre precipitiamo ci chiediamo: ma perchè diavolo sono saltato giù? Ma eccomi qua, Sara, precipito, e c’è una sola persona che mi fa sentire in grado di volare: e sei tu.
dal film Hitch, lui sì che capisce le donne
***

Odio il modo in cui mi parli. E il tuo taglio di capelli. Odio il modo in cui guidi la mia macchina. Odio quando mi fissi. Odio i tuoi stupidi anfibi. E il modo in cui leggi la mia mente. Ti odio talmente tanto che mi fa star male – E mi fa anche scrivere poesie. Odio il modo in cui hai sempre ragione. Odio quando menti. Odio quando mi fai ridere – ancora peggio quando mi fai piangere. Odio quando non ci sei. E il fatto che tu non abbia chiamato. Ma la cosa che odio di più è il fatto che io non riesca a odiarti – nemmeno lontanamente, nemmeno un po’, proprio per niente
dal film le dieci cose che odio di te
***

io ho paura di tutto, di quello che sono, di quello che faccio, di quello che dico e soprattutto ho paura che se me ne vado da questa stanza non proverò mai più quello che sto provando adesso…adesso che sono qui con te..
dal film Dirthy Dancing
***

Se i vostri sentimenti sono gli stessi dello scorso aprile, vi prego, ditelo ora. Il mio affetto e i miei desideri sono immutati, ma una vostra parola mi farà tacere per sempre. Se, invece, i vostri sentimenti fossero cambiati, devo dirvelo: mi avete stregato anima e corpo e vi amo… vi amo… vi amo. E d’ora in poi non voglio più separarmi da voi
dal film Orgoglio e Pregiudizio
***

Sono innamorato di te. Perdona la brutale dichiarazione, ma… per quanto problematica questa storia possa essere, mi sono innamorato… di te. E non provo questo perché stai per partire, né perché mi piace sentirmi così! Anzi, in realtà non mi piace o non mi piaceva prima che tu parlassi. Non so capire la logica di questa cosa, io so solo… che Ti Amo. È incredibile quante volte lo sto dicendo
dal film L’amore non va in vacanza
***

Io garantisco che ci saranno tempi duri. Garantisco che a un certo punto uno di noi,o tutti e due,vorremmo farla finita. Ma garantisco anche che se non ti chiedo di essere mio,lo rimpiangerò per tutta la mia vita. Perchè sento nel mio cuore che sei l’unico per me.
dal film Se scappi ti sposo
***

Ho bisogno di dirtelo,e tu mi devi ascoltare. Ti ho amata da quando ti ho conosciuta,ma non ho permesso a me stesso di sentirlo veramente,fino ad oggi. Guardavo sempre avanti,prendevo decisioni per paura. Oggi…oggi grazie a te,a quello che ho imparato da te…ogni scelta che ho compiuto è stata diversa,e la mia vita…la mia vita è completamente cambiata. Ho imparato…che facendo così si vive la vita pienamente. Non ha importanza se ti restano cinque minuti,o cinquant’anni. Samantha,se non fosse stato per oggi,se non fosse stato per te…io non avrei mai conosciuto l’Amore. Quindi grazie di esser stata la persona che mi ha insegnato ad Amare,e ad essere Amato.
dal film if Only
***

Cosa vuol dire amare? Amare per me fu tenere il respiro di Italia nelle braccia e accorgermi che ogni altro rumore si era spento… Sono un medico, so riconoscere le pulsazioni del mio cuore, sempre, anche quando non voglio. Te lo giuro, era di Italia il cuore che batteva dentro di me…
dal film Colazione da Tiffany
****

FRASI DI AMICIZIA CHE DIVENTA AMORE

novembre 8th, 2013

AMICIZIA AMORE

Siamo usciti insieme abbiamo condiviso lo stesso banco lo stesso piatto lo stesso bicchiere. Non ci siamo vergognati di condividere anche i più imbarazzanti segreti e avremmo giurato che saremmo stati amici per sempre.
Ci sbagliavamo. Quello che c’era tra noi era qualcosa di diverso, superiore, e le nostre labbra, loro sì lo sapevano. Perchè la definizione l’abbiamo trovata in un lampo, in un istante, in un bacio:
A M O R E
ANTON VANLIGT

***
L’amicizia fra due persone di sesso diverso o non è nulla o è amore.
ALPHONSE KARR, Aforismi,

***
Il nostro amore è solido e profondo. Forse più di quello di tante altre coppie. Quelli che nascono come amicizie sono amori che conoscono segreti umori odori sentori. Quelle che nascono come amicizie e che diventano amore sono storie speciali che hanno una marcia in più, un motivo ancora per sentirsi legati eternamente.
ANTON VANLIGT

***

Dall’amicizia il nostro rapporto è diventato amore, naturalmente, come la perfetta evoluzione di un destino a cui si arriva, di un sentiero costruito coi nostri passi, che un giorno gaurdando all’indietro, vedremo lastricato di bellissimi indimenticabili ricordi.
ANTON VANLIGT
***

Nessuna forma di amore ha tanto rispetto della libertà dell’altro come l’amicizia.
FRANCESCO ALBERONI, L’AMICIZIA

***
probabilmente come coppia saremmo stati una frana, o forse ci saremmo amati e  per tutta la vita rispettando e ammirando le nostre reciproche differenze, condividendo le nostre comuni passioni, girando il mondo e godendo a pieno di ogni respiro del nostro tempo insieme.  Avremmo preso casa e il nostro vivere in due si sarebbe trasformato in una famiglia, che avrebbe reso ancor più grandi e belle le nostre già numerose. Il calendario si sarebbe riempito di eventi, feste, compleanni, Natali di gruppo e pacchi regalo da prender tanto spazio sotto l’albero, un albero addobbato insieme, con cura e amore. Forse saremmo stati la coppia più felice del mondo. O forse no. Forse piccole incomprensioni avrebbero scalfito il nostro bellissimo rapporto fino a logorarlo e distruggerlo. Magari eravamo semplicemente destinati ad un’esistenza da amici, amici che conoscono ogni frammento della reciproca anima, amici che non hanno bisogno di parole per capirsi ne’ di ridurre e distanze per abbracciarsi, amici che non poseranno mai lo sguardo via dalla vita dell’altro, e che ci saranno sempre quando ci sarà bisogno di conforto, di sostegno. Amici per sempre. No.  È davvero poco. Lo sappiamo entrambi. La nostra amicizia un giorno lontano è diventata amore eterno. Quell’amore che va oltre tutto, oltre la vita. Quell’amore che sa anche dire “và sono felice per te” quell’amore che ci vedrà per sempre UNO e che vivrà oltre le scelte quotidiane, oltre le vie percorse in direzioni opposte, oltre le convenzioni, gli obblighi, le responsabilità, oltre il materiale, oltre il tempo. Oltre l’infinito, ci saremo sempre NOI.
ANTON  VANLIGT

***

Nel linguaggio corrente la parola amicizia ha numerosi significati. Sta ad indicare il socio, il conoscente, la persona simpatica, il vicino, il collega, tutti coloro che ci sono prossimi. C’è però oggi, come nel più remoto passato, un altro significato, quello di amico personale a cui vogliamo bene e che ci vuole bene. Quest’ultimo tipo di amicizia appartiene ad una classe più ristretta di relazioni interpersonali: le relazioni di amore. Quando pensiamo ai nostri amici più cari, alla vera amicizia, pensiamo ad una forma di amore fra persone. È facile distinguere l’amicizia dalle relazioni sociali più superficiali, dai rapporti utilitaristici o da quelli fondati su ruoli professionali.

Il vero problema, quello che, finora, non è stato ancora affrontato, è come distinguerla dalle altre forme di amore fra persone. Per esempio, in che cosa differisce l’amicizia dall’innamoramento? Ci sono numerosi autori che ritengono questa differenza minima, o poco rilevante. È più facile distinguere l’amicizia dall’amore materno, o da quello paterno, o dall’affetto tra fratelli. Anche in questo caso, però, vi sono dei caratteri in comune. Noi diciamo che quello è un nostro «amico fraterno». Talvolta nell’amicizia si esprime un atteggiamento paterno o filiale. Per esempio Friedrich Nietzsche cercava in Wagner una figura paterna. È amicizia questa? Oppure l’amicizia deve essere reciproca? Vi sono anche molti rapporti di amore ambivalenti, dove ciascuno cerca di dominare l’altro, di tenerlo legato a sé. La vita quotidiana è intrisa di questi sentimenti meschini. L’amore dell’amicizia è di questo genere? Possiamo cercare di manipolare il nostro amico? O, invece, l’amore dell’amicizia è di tipo particolare e deve essere limpido, sempre limpido perché, in caso contrario, l’amicizia, semplicemente, svanisce? Sono queste le domande a cui dobbiamo rispondere per identificare il tipo di amore specifico dell’amicizia.

È questo l’argomento della presente discussione. Ci aspetta, perciò, una analisi attenta ai particolari, per identificare quello che è esclusivo dell’amicizia, soltanto suo.

Mi sembra opportuno incominciare subito questa analisi, per entrare nel vivo del problema. E lo farei confrontando l’amicizia con una forma di amore con cui, spesso, viene confusa (per esempio il già citato J.M. Reisman e, ancor più gravemente, A. Douglas, Friends: a trae story of male love, Coward, McCann & Geoghegan, New York 1973. Lo stesso avviene nel caso del bel libro di Robert Brain, Friends and Lovers, Basic Brooks, New York 1976.): l’innamoramento. Sgombreremo il campo mostrando che sono due fenomeni diversissimi, addirittura opposti. L’innamoramento è un fatto, un accadimento, che ha un inizio definito. Alla sua origine c’è lo stato nascente (Francesco Alberoni, Innamoramento e amore, Garzanti, Milano 1979), una folgorazione, una rivelazione. L’amicizia, invece, non diventa se stessa con una rivelazione unica iniziale, ma con una serie di incontri e di approfondimenti successivi.

Un’altra differenza fra innamoramento e amicizia è che non esiste un innamoramento vero ed uno meno vero. Non ci sono gradi di innamoramento: moltissimo, molto, abbastanza, un poco. Se dico «sono innamorato», dico tutto. L’innamoramento segue la legge del tutto o del nulla. L’amicizia, invece, ha tante forme e tanti gradi. Va da un minimo verso un massimo di perfezione. L’amicizia può essere piccola, solo un moto dell’animo, oppure grande, grandissima. L’innamoramento è perfetto fin dall’inizio. L’amicizia, invece, muove verso il di più. Quando parliamo di amicizia abbiamo presente sempre anche un ideale, una utopia.

Continuiamo la nostra analisi. L’innamoramento è una passione. In tedesco passione si dice Leidenschaft. Leiden è la sofferenza. Nella passione c’è, infatti, sempre anche un soffrire. L’innamoramento è estasi, ma anche tormento. L’amicizia, invece, ha orrore della sofferenza. Quando può la evita. Gli amici si cercano per stare bene insieme. Se non ci riescono, tendono a lasciarsi, a mettere un po’ di distanza fra di loro. Un’altra fondamentale differenza è che io posso innamorarmi di qualcuno e non essere corrisposto. Non per questo cesso di essere innamorato. L’innamoramento nasce senza reciprocità e ne va alla ricerca. L’amicizia, invece, richiede sempre, mi pare, una qualche reciprocità. Io non resto amico di uno che non è mio amico. Nell’innamoramento costa sempre una terribile fatica lasciare chi si ama. Per liberarmi di un innamoramento non corrisposto, io devo esercitare una violenza su me stesso, odiare l’altro. Ma l’odio per l’amato è, a sua volta, una sofferenza, la più atroce delle sofferenze. Nell’amicizia, invece, non c’è spazio per l’odio. Se io odio un mio amico non sono più suo amico, l’amicizia è finita. Nell’innamoramento la persona amata è trasfigurata. È ad un tempo lei stessa e più che lei stessa. L’amato è duplice: il concretissimo essere davanti a me e la divinità che incorpora in sé tutto il possibile del mondo, tutto ciò che io proietto in lui. L’amore è rivelazione di qualcosa che ci trascende. La preghiera verso l’amato è un grido di disperazione. L’amico, invece, non è trasfigurato.

Dall’amico mi aspetto che condivida l’immagine che ho di un me stesso o, perlomeno, che non se ne allontani troppo. Anche se la sua valutazione è positiva, non deve essere esagerata. Se è troppo favorevole mi dà l’impressione di adulazione. Se è troppo negativa, se si allontana troppo da ciò che io penso di me, allora non mi rende giustizia e, quindi, contraddice una esigenza base dell’amicizia. I due amici, cioè, devono avere delle immagini reciproche simili. Non identiche, naturalmente, perché allora non ci sarebbe nulla da scoprire, ma senza eccessive dissonanze. Da un amico, perciò, io mi aspetto che non mi fraintenda. Tutti mi possono fraintendere, ma non un amico. Se un amico mi fraintende, è finita

Si può dunque restare innamorati di una persona di cui non sappiamo se ci ha amato o ci ha ingannato, di cui non sappiamo se fosse buona o cattiva, se avesse un animo nobile o meschino. L’amore si manifesta proprio in questo domandarsi come era. Anche dopo innumerevoli anni, l’amore continua ad interrogarsi nello stesso modo, sfoglia la margherita. Dal primo istante in cui è apparso, si pone in continuazione una domanda a cui solo la presenza della persona amata che dice di sì, dà una risposta. Finita la presenza, cessa la risposta, e la domanda ritorna continua, ossessiva, angosciosa. Non puoi dire, come vorrebbe la ragione, «che t’importa?». Questa è l’opacità dell’amore che ama qualcosa che rimane sempre inafferrabile, perché il suo oggetto è un divenire insieme, un dover essere. Questa è la miseria dell’amore, che può solo chiedere e non può smettere di chiedere, anche quando l’altro è indifferente, od ostile. Questa è l’ingiustizia dell’amore che non conosce merito e demerito, e non premia i buoni e non punisce i malvagi. L’amore è sublime e miserabile, eroico e stupido, mai giusto. Il registro della giustizia non .è l’amore, è l’amicizia.
FRANCESCO ALBERONI, L’AMICIZIA
***

L’amicizia tra un uomo ed una donna o finisce a letto, o finisce all’altare…..o finisce

Next »