Frasi

FRASI CARINE ♣♣♣ Frasi Straordinarie Da Scrivere a chi Ami! Dedica una Frase Significativa, una Frase Carina e Straordinaria, FRASI SIGNIFICATIVE! Scegli le Tue FRASI!



FRASI ANZIANI* Frasi Sugli Anziani Frasi Vechiaia

agosto 2nd, 2012

Meglio che con qualsiasi crema e acqua curativa, l’età si mantiene con la curiosità.
Rafik Schami, Il lato oscuro dell’amore

*

Sono gli anziani coloro che conoscono la verità e la vita,
ciò che è importante e ciò che non lo è,
nonchè il vero significato di parole quali integrità, lealtà,
onestà, amicizia e amore.
Neale Donald Walsch, Meditazioni da Conversazioni con Dio

*

La vecchiaia è – mi piace dirlo così – la sede della sapienza della vita. I vecchi hanno la sapienza di avere camminato nella vita,
come il vecchio Simeone, la vecchia Anna al Tempio.
E proprio quella sapienza ha fatto loro riconoscere Gesù.
Doniamo questa sapienza ai giovani: come il buon vino,
che con gli anni diventa più buono, doniamo ai giovani la sapienza della vita. Mi viene in mente quello che un poeta tedesco diceva della vecchiaia: “Es ist ruhig, das Alter, und fromm”: è il tempo della tranquillità e della preghiera. E anche di dare ai giovani questa saggezza.
Sua Santità Papa Francesco

*

Non essere più ascoltati: questa è la cosa terribile quando si diventa anziani.
Albert Camus, Il rovescio e il diritto

*

Per gli anziani la solitudine è una prigione a cielo aperto.
Giorgio Panariello, su “Il Corriere della sera”

*

Sediamo in silenzio guardandoci attorno. Ci è voluta una vita per impararlo. Sembra che solo i vecchi siano capaci di essere felici anche quando stanno l’uno accanto all’altro senza dir nulla. I giovani, invece, vivaci ed impazienti, devono sempre rompere il silenzio. Uno spreco, perché il silenzio è puro. Il silenzio è sacro. Unisce le persone perché solo chi si sente a proprio agio in compagnia di un altro può fare a meno di parlare. Questo è il grande paradosso.
Nicholas Sparks, Le pagine della nostra vita

*

Si può amare anche a novantotto anni! Vorrei anche sognare! E salire su una nuvola.
Shibata Toyo, Se sei triste guarda il cielo

FRASI INVIDIA*

agosto 2nd, 2012

L’invidia è il sentimento di chi dice tra se’ e se’ “voglio essere cio’ che tu sei avere cio’ che hai” senza rendersi conto che ognuno è speciale per cio’ che ha e per cio’ che e’ nella misura in cui è capace d’amare.
Stephen Littleword, Aforismi

*

L’uomo saggio non smette di aver caro ciò che possiede perché qualcun altro possiede qualche altra cosa.
L’invidia, in effetti, è una delle forme di quel vizio, in parte morale, in parte intellettuale, che consiste nel non vedere mai le cose in se stesse, ma soltanto in rapporto ad altre.

Bertrand Russell, La Conquista della Felicità

*

L’invidia è la più feroce delle malattie, ti attanaglia l’anima, e ti costringe ad essere cio’ che non sei. E come tutti i virus, puoi liberartene con una buona cura. la cura dell’anima.
Stephen Littleword, Aforismi

*

L’invidia è la religione dei mediocri. Li consola, risponde alle inquietudini che li divorano e, in ultima istanza, imputridisce le loro anime e consente di giustificare la loro grettezza e la loro avidità fino a credere che siano virtù e che le porte del cielo si spalancheranno solo per gli infelici come loro, che attraversano la vita senza lasciare altra traccia se non i loro sleali tentativi di sminuire gli altri e di escludere, e se possibile distruggere, chi, per il semplice fatto di esistere e di essere ciò che è, mette in risalto la loro povertà di spirito, di mente e di fegato.
Carlos Ruiz Zafón, “Il gioco dell’angelo”

*

L’Anima del Mondo è alimentata dalla felicità degli uomini. O dall’infelicità, dall’invidia, dalla gelosia. Realizzare la propria Leggenda Personale è il solo dovere degli uomini. Tutto è una sola cosa. E quando desideri qualcosa, tutto l’Universo cospira affinché tu realizzi il tuo desiderio.
Paulo Coelho, “L’alchimista”

*

Un sentimento di invidia così forte, un lutto così toccante, devono servire a trovare un nuovo coraggio per accettare questo dolore, permettendoci di continuare a vivere la nostra vita anche con maggiore pienezza.

Rossella Bartolucci – Fara Marabelli, Volando con le cicogne

*

Pochissime persone parlano chiaramente e volentieri dell’invidia che provano: parlarne apertamente inibisce perché è come mettersi a nudo, svelare la parte più meschina e vulnerabile di sé. Parlare della persona che si invidia e spiegare il perché, significa parlare della parte più profonda di sé stessi, delle aspirazioni e dei fallimenti personali, delle difficoltà e dei limiti che si trovano in sé stessi.
Francesco Alberoni

*

Il silenzio dell’invidioso fa troppo rumore.
Kahlil Gibran

*

L’invidia è il sentimento che noi proviamo quando qualcuno, che noi consideriamo del nostro stesso valore ci sorpassa, ottiene l’ammirazione altrui. Allora abbiamo l’impressione di una profonda ingiustizia nel mondo. Cerchiamo di convincerci che non lo merita, facciamo di tutto per trascinarlo al nostro stesso livello, di svalutarlo; ne parliamo male, lo critichiamo. Ma se la società continua ad innalzarlo, ci rodiamo di collera e, nello stesso tempo, siamo presi dal dubbio. Perché non siamo sicuri di essere nel giusto. Per questo ci vergogniamo di essere invidiosi. E, soprattutto, di essere additati come persone invidiose. In termini psicologici potremmo dire che l’invidia è un tentativo un po’ maldestro di recuperare la fiducia e la stima in sé stessi, impedendo la caduta del proprio valore attraverso la svalutazione dell’altro.
Francesco Alberoni

*

L’odio è un malcontento attivo, l’invidia un malcontento passivo. Per questo non ci si deve maravigliare se l’invidia sfocia così presto nell’odio.
Johann Wolfgang Goethe

*

Li invidiava per l’unica cosa che a lui mancava e che essi possedevano, per l’importanza ch’essi riuscivano ad attribuire alla loro vita, per la passionalità delle loro gioie e delle loro paure, per l’angosciosa ma dolce felicità del loro stato d’innamorati eterni. Di sé, di donne, dei loro bambini, di onori e di ricchezze, di progetti o speranze, sempre questi uomini erano innamorati.
Hermann Hesse, Siddharta

*

L’invidia è come una palla di gomma che più la spingi sotto e più torna a galla.
Alberto Moravia

*

L’invidia è quel sentimento che nasce nell’istante in cui ci si assume la consapevolezza di essere dei falliti.
Oscar Wilde

*

Libri Sull’Invidia:

Terapia della Gelosia e dell'Invidia Terapia della Gelosia e dell’Invidia
Trattamenti psicologici integrati
Edoardo Giusti, Maria FrandinaCompralo su il Giardino dei Libri
Verde d'Invidia Verde d’Invidia

Sara AgostiniCompralo su il Giardino dei Libri

FRASI SULLA PIOGGIA*

luglio 31st, 2012

Frasi Sulla Pioggia D'autore*

Potrà piovere lì fuori, sulla terra, sulla strada, sulle cose… non temere la pioggia che bagna, ma quella che porta la tristezza nel tuo cuore. Se piove, indossa il migliore impermeabile, il tuo SORRISO. Una cosa è certa, la pioggia passerà, ed il sole, lui è sempre presente dietro le nuvole. Sempre.
Stephen Littleword, Aforismi

*

Un giorno di pioggia non è una brutta giornata è solo una giornata in cui bisogna verstirsi adeguatamente per uscire. Oppure è solo una giornata in cui dedicarsi a se stessi o a una bella lettura.
Louise Hay

*

La pioggia disseta la terra e i cuori malinconici. Bagna la bocca dei poeti.
Stephen Littleword, Piccole Cose

*

Nelle lunghe giornate di pioggia, anche gli istanti sembrano stanchi scorrono con lentezza quasi a sussurrare al mondo la loro tristezza.
Stephen Littleword, Piccole cose

*

Quando sono triste indosso la pioggia, perchè possa farmi compagnia; per un istante anche il cielo è parte di me.
Stephen Littleword, Aforismi

*

Non maledire ciò che viene dal cielo. Inclusa la pioggia. Non importa cosa ti precipiti addosso, non importa quanto violento il nubifragio o gelida la grandine; non rifiutare quello che il cielo ti manda!

Elif Shafak, La bastarda di Istanbul

*

Anche quando il cielo è coperto, il sole non è scomparso. È ancora lì dall’altra parte delle nuvole.
E. Tolle, Il Potere di adesso

*

Senza un temporale di tanto in tanto, come faremmo ad apprezzare i giorni di sole?
Kevin Alan Milne, Il gusto segreto del cioccolato amaro

*

Fuori piove e tu sei la persona con cui voglio guardare fuori, quando fuori piove.
Giulia Carcasi, Tutto torna

*

Ridiamo come le montagne non appena gli voltiamo le spalle, ogni volta che sono sicure che nessuno le veda. Come il mare che si ostinano a chiamare furioso mentre le tempeste non sono che i suoi sghignazzi. Come le nuvole che se piangono pioggia è solo per il gran ridere. Come il vento che non fa che sganasciarsi e soffia soltanto perché deve riposare il respiro. Ridiamo come il cielo che deve avere tutti i motivi per ridere di noi ma anche con noi. Ridiamo come non potranno mai fare gli animali che non sanno cosa si perdono. Ridiamo come solo i più fortunati riescono a fare. Ridiamo di cuore.

Luciano Ligabue, La Neve se ne frega

*

C’è chi aspetta la pioggia per non piangere da solo.
Fabrizio De André, dalla canzone “Il Bombarolo”

*

Mi piacevano gli odori che la pioggia risveglia: il legno, l’erba, la terra, lo sterco, le foglie, tutto rivive.
A. MOLESINI, Non tutti i bastardi sono di Vienna

*

Ci sono delle piogge primaverili deliziose in cui il cielo sembra piangere di gioia.
Paul-Jean Toulet, I tre impostori

*

Il cielo sa che non dovremmo mai vergognarci delle nostre lacrime, perché sono pioggia sulla polvere accecante della terra che ricopre i nostri cuori induriti.
Charles Dickens, Grandi Speranze

*

La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia.

*

Amo la pioggia, lava via le memorie dal marciapiede della Vita.
Woody Allen

*

Alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime.

Jim Morrison

*

Non può piovere per sempre!
Dal Film “Il corvo”

*

Tu sei per la mia mente, come cibo per la vita. Come le piogge di primavera, sono per la terra. E per goderti in pace, combatto la stessa guerra che conduce un avaro, per accumular ricchezza. Prima, orgoglioso di possedere e, subito dopo, roso dal dubbio, che il tempo gli scippi il tesoro. Prima, voglioso di restare solo con te, poi, orgoglioso che il mondo veda il mio piacere. Talvolta, sazio di banchettare del tuo sguardo, subito dopo, affamato di una tua occhiata. Non possiedo, né perseguo alcun piacere, se non ciò che ho da te, o da te io posso avere. Così ogni giorno, soffro di fame e sazietà, di tutto ghiotto, e d’ogni cosa privo.
W. Shakespeare

*

Piove sui nostri volti silvani,
piove su le nostre mani ignude,
sui nostri vestimenti leggeri,
sui freschi pensieri che l’anima che l’anima schiude novella,
su la favola bella che ieri t’illuse,
che oggi m’illude, o Ermione.
Gabriele D’Annunzio, “La pioggia nel pineto”

*

Questa mattina il sole ha deciso di riposarsi, ed una leggera pioggia accarezza i campi, leggera scivola sui vetri delle auto che anche oggi sono incolonnate sulle vie della citta’, esattamente come ieri. Una soffice grigia coperta malinconica avvolge il paesaggio ed io mi lascio coccolare abbandonata a questa piacevole malinconia.
Anonimo

*

Cadrà dolce la pioggia e si diffonderà il profumo della terra,
le rondini voleranno in cerchio stridendo;
canteranno le rane negli stagni a notte alta,
e i pruni selvatici biancheggeranno tremuli;
i pettirossi si vestiranno di penne di fuoco,
fischiando le loro ariette sugli steccati;
e nessuno saprà della guerra, nessuno
si curerà infine quando tutto sarà compiuto,
né albero, né uccello
farà caso all’umanità morente;
e la stessa primavera, quando si leva all’alba
appena s’accorgerà che ce ne siamo andati.
Sara Teasdale

*

Guido lungo le strade a un soffio dal piangere, vergognandomi di essere così sentimentale e del possibile amore. Un vecchio confuso che guida nella pioggia chiedendosi dove sia finita la buona sorte.
Charles Bukowsky

*

Tu dici che ami la pioggia, ma quando piove apri l’ombrello. Tu dici che ami il sole, ma quando splende cerchi l’ombra.
Tu dici che ami il vento, ma quando tira chiudi la porta. Per questo ho paura quando dici che mi ami.
William Shakespeare

*

I fiori sono poesie scritte con la pioggia, dediche del cielo alla terra.
Stephen Littleword, Piccole cose

*

Se canta la rana, la pioggia non è lontana.
Proverbio Italiano

FRASI DAL TELEFILM TOUCH * TIM KRING

luglio 29th, 2012

Gli esseri umani non sono la specie più forte del pianeta, ne’ la più veloce, forse neanche la più intelligente.
L’unico vantaggio che abbiamo è la capacità di cooperare, di aiutarci a viceda. Possiamo identificarci con gli altri e siamo capaci di compassione, di eroismo, di amore…e tutto questo ci rende più forti, più veloci, più intelligenti…per questo siamo sopravvissuti…per questo vale la pena vivere.
TOUCH, telefilm di Tim Kring
***
A noi uomini non piace il cambiamento, lo ostacoliamo, ci spaventa. Così creiamo l’illusione della stasi, vogliamo credere in un mondo immobile, il mondo del presente.
Eppure il grande paradosso rimane lo stesso: appena percepiamo il presente, il presente è già trascorso. Ci aggrappiamo a un’istantanea, ma la vita è un film in movimento. Ogni nanosecondo è diverso dal precedente. Il tempo ci costringe a progredire, ad adattarci, perché ad ogni battito di ciglia il mondo cambia sotto i nostri piedi.
TOUCH, telefilm di Tim Kring
***

Non si tratta solo di oggetti smarriti. Non siamo qui per ritrovare una valigia persa in un aeroporto o un cellulare finito per sbaglio tra le mani di un’altra persona. Quello che ci tiene vivi è il desiderio di ritrovare la fiducia in noi stessi, in una madre, di recuperare l’amore di un padre o l’abbraccio di un figlio. Quante volte abbiamo perso i doni più preziosi senza sapere dove cercarli?
TOUCH, telefilm di Tim Kring
***

Ci sono 31 milioni e 530mila secondi in un anno, e in ogni secondo mille millisecondi, un milione di microsecondi, un miliardo di nanosecondi. L’unica costante che collega i nanosecondi agli anni è il cambiamento. L’universo, dagli atomi alle galassie, è in un perpetuo stato di flusso. Ma a noi uomini non piace il cambiamento, lo ostacoliamo, ci spaventa. Così creiamo l’illusione della stasi, vogliamo credere in un mondo immobile, il mondo del presente. Eppure il grande paradosso rimane lo stesso: appena percepiamo il presente, il presente è già trascorso. Ci aggrappiamo a un’istantanea, ma la vita è un film in movimento. Ogni nanosecondo è diverso dal precedente. Il tempo ci costringe a progredire, ad adattarci, perché ad ogni battito di ciglia il mondo cambia sotto i nostri piedi
TOUCH, telefilm di Tim Kring
***

Se due punti sono destinati a toccarsi, l’univeso troverà sempre un modo di metterli in collegamento, anche quando ogni speranza sembra persa, alcuni legami non si possono spezzare…. definiscono quello che siamo….quello che possiamo diventare.
Attraverso lo spazio, attraverso il tempo, lungo percorsi che non possiamo prevedere… la natura trova sempre una via.
TOUCH, telefilm di Tim Kring
***
Non tutte le tessere di un puzzle sono fisicamente in contatto ma tutte fanno parte dello stesso grande mosaico, come un muro di mattoni, ciascuno dei quali lo rende più solido, se ne togli uno può crollare l’intero muro, anche se non ce ne accorgiamo la stabilità di quel muro viene testata tutti i giorni… ma il muro resiste….
TOUCH, telefilm di Tim Kring
***

La proporzione è sempre la stessa, 1 a 1,618, si ripete sempre uguale… gli schemi sono nascosti in piena vista…basta sapere dove cercare… cose che molti vedono come caotiche in realtà seguono leggi sofisticate…galassie, piante, confini… gli schemi non mentono mai… ma solo alcuni di noi vedono come i tasselli si incastrano!!!
TOUCH, telefilm di Tim Kring
***

Ogni giorno, ogni momento, ogni nanosecondo, il mondo cambia.
Gli elettroni si urtano l’uno con l’altro e reagiscono…. le persone si incontrano, alterando il loro percorsi…
Cambiare non è facile…spesso è doloroso e difficile…Ma forse è una cosa buona… perchè è il cambiamento a renderci più forti a mantenerci tenaci….ci insegna ad evolverci…
TOUCH, telefilm di Tim Kring
***

Secondo un’antica leggenda cinese: “Il filo rosso del destino”
Gli Dei hanno attaccato un filo rosso alla caviglia di ciascuno di noi, Collegando tutte le persone le cui vite sono destinate a toccarsi… Il filo può allungarsi, può aggrovigliarsi…ma non si rompe mai!
TOUCH, telefilm di Tim Kring
***

“Quando due punti sono destinati a toccarsi ma un collegamento diretto è impossibile, l’Universo trova sempre un’altra via”.
TOUCH, telefilm di Tim Kring

Vorrei Toccarle…

luglio 24th, 2012

Inchiodato in un mondo che non esiste..fermo nel tuo tempo che più non mi appartiene…Partono le MIE emozioni, mentre percorro a piedi nudi una cruda nostalgia..Ti chiamo senza sosta, ma tu non ti giri…le tue mani invadono il mio stomaco ..Vorrei toccarle.. ma ogni giorno che passa le sento sempre più fredde…

Tanya Bì ©

Carpe Diem!

luglio 21st, 2012

Ecco è arrivata!
E’ per Te, lì davanti,
la  freccia lanciata
dal cielo e dagli archi,

che ti vuol ricordare
di prestare attenzione,
che la vita ogni giorno
ti dà un’occasione.

A volte ti sfugge,
talvolta rifiuti,
e quella freccia che passa
dura pochi minuti,

e se non la vedi
o fai finta di niente,
non dire poi dopo
che non succede niente.

Perchè nella vita
ciò che è importante,
è cogliere l’attimo
nel preciso istante,

in cui quella freccia
si manifesta,
perchè è il tuo momento,
è la tua festa!

Lei arriva sempre
quando non te l’aspetti,
e se ne va all’istante
se poi tu non ti affretti,

a prenderla al volo
e a darle attenzione,
perchè quello è il momento,
è la tua grande occasione!

Rosy Falcone

A me è successo….

luglio 19th, 2012

A me e’ successo….. camminavo in una strada stretta e piena di gente. Era un sabato mattina uno di quei sabato mattina che ti svegli pieno di voglia di fare, c’è un sole tiepido e si sta benissimo.. mi fermo a guardare dei libri in una bancarella , c’è una ragazza bellissima che mi mette in mano un libro e mi dice… questo per me e’ il libro dei libri.. senza dire nulla pagai e tornai a casa.. be da quel giorno mi sono innamorato..forse del libro… a me e’ successo ……. Il nero ©

(PARLAMI ANCORA)

Ma tu chi sei?!

luglio 16th, 2012

Stringo i miei fogli come fossero quadri..io scrivo..dipingo..amo..un ricordo sbiadito..lontano..IO voglio..vorrei..dare un colore alla tua ANIMA, ma tu chi sei?! Tu sei il NULLA…E la mia tela la dipingo di nero..

Tanya Bì ©

PAZZO..!

luglio 13th, 2012

PAZZO… mi capita spesso di parlare a me stesso .. .. IO sono felice adesso … io ho un lato migliore di questo .. un sorriso migliore di adesso.. certo nn riesco ad essere questo adesso…… se’ tu nn ci sei adesso impazzisco………il nero ©

« Prev - Next »