Dediche Amicizia

Dediche Amicizia. Dediche sull’Amicizia da regalare a chi ti sta accanto, le migliori Dediche di Amicizia per colorare la giornata ad una persona che ti sta a cuore. Cercho una dedica di amicizia o vuoi scrivere nel libro della tua vita le più belle dediche d’amicizia? Registrati e scrivi la tua dedica di amicizia e… il resto e’ Emozione!
Invia ai tuoi amici una Cartolina d’Amicizia!



Ci sono giornate

novembre 6th, 2013

Bambina-sul-treno

in cui ti sembra di essere dentro ad un treno in corsa, ti piacerebbe poter scendere ad una fermata, fare due “paroline” con le amiche

reali o virtuali, ma il treno corre corre, e tu non hai altra scelta che aspettare la prossima fermata, ed allora, potrai scegliere come

occupare il tuo tempo.

Però tra una fermata e l’altra il mio pensiero vola libero per arrivare a te che stai leggendo.

(Pilotti Monia)

DEDICATO A TE Frasi

novembre 3rd, 2013

coppia

Dedicato a…
chi trova un valido motivo per alzarsi al mattino
e se non c’è lo crea con l’immaginazione.
A chi crede in sé e non dimentica di credere negli altri.
A chi ascolta la propria voce interiore
e la manifesta, oltre il brusio e il grigiore del mondo.
Agli entusiasti, ai tenaci, ai caparbi
e a chi non si arrende nonostante le prove.
A chi tende la mano senza interessi
e chi, nonostante le ingiustizie,
è il primo a far bene e a cambiare le cose.
A voi è dato di governare le leggi del mondo,
perché se esiste una Via, la troverete,
se non esiste, la immaginerete quel tanto che basta
per trasformarla in realtà.
A voi, dedico un sogno,
piccole parole, piccole cose.
Stephen Littleword, Piccole cose

***

Dedico a te ogni primo pensiero del mattino, ogni ultimo augurio della notte.
dedico a te le più dolci speranze e i più sublimi sogni.
dedico a te le piccole attenzioni della vita di ogni giorno, quei piccoli mattoncini che fanno di una storia un capolavoro.
dedico a te la forza e l’entusiasmo che muove i miei passi in questo mondo.
dedico a te la mia voglia di essere una persona migliore.
Ti dedico queste parole che non lascerò ferme su carta da lettera, ma farò sì che siano libere di diventare carezza, e conforto e sostegno e sacrificio…. e Amore.
Anton Vanligt, MAI TROPPO FOLLE

***

Ho sentito profumi che portano nausea
ho cercato calore da chi non ne aveva
ho pregato la notte col sole finivo
sono stato un disastro per chi mi ha creduto
tu mi hai preso la mano e mi hai detto proviamo
cosa abbiamo da perdere è tutto già scritto
io ti ascolto sognare io sono nel sogno
è per questo che adesso ti dedico tutto
ti dedico tutto

Il mestiere si impara il coraggio ti viene
il dolore guarisce la tempesta ha una fine
ma diverso è sapere la cosa più giusta
siamo naufraghi vivi in un mare d’amore
e viviamo pensando e scriviamo canzoni
benvenuti nel secolo delle illusioni
ci sarà prima poi la sentenza o il giudizio
è per questo che adesso ti dedico tutto
ti dedico tutto
 
BIAGIO ANTONACCI, TI DEDICO TUTTO

Che le mie parole siano uno sputo nel vostro occhio opaco e cisposo.

Ma, Caro Insegnante, lasciamo i nostri vili detrattori. Tu che esisti, che hai ancora un briciolo di speranza, tu puoi ancora assaporare quest’esperienza antichissima e sorprendente, intensa e inconfondibile, unica, che è l’insegnamento, il grande insegnamento, le cui tracce e rovine giacciono e riaffiorano talora qua e là nel fango crepato della storia, o forse del mito. A te che ancora sei in condizione di amare a fondo questo lavoro, non nella forma indebolita e scarnificata che l’edificio scolastico ti regala ogni giorno, ma nella sua fremente e appassionata intera misura, spesso stornata dai luoghi deputati a promuoverla, a te dedico queste lettere, questa confidenza, questa speranza.

Paolo Mottana, Caro  insegnante

***

Non hai idea di quanto sia stato difficile trovare un dono da portarTi.

agosto 28th, 2013

specchio-poesia-dono

Non hai idea
di quanto sia stato difficile
trovare un dono
da portarTi.
Nulla sembrava la cosa giusta.

Che senso ha portare oro
ad una miniera d’oro,
oppure acqua all’Oceano.

Ogni cosa che trovavo,
era come portare spezie
in Oriente.

Non Ti posso donare
il mio cuore
e la mia anima,
perché sono già Tue.

Così, Ti ho portato
uno specchio.
GuardaTi
e ricordami.

Jalāl al-Dīn Rūmī
Kelsie Taylor’s picture

IL MIO ETERNAMENTE GIUSTO

giugno 27th, 2013

amiche del cuore

C’è un punto, più o meno lontano, per ognuno di noi, in cui la nostra Persona si esaurisce.
È nelle vicinanze di quel punto che, in me, cominciamo io ed Elena, ed è proprio a quel punto che comincia Elena. Non solo l’una finisce dove inizia l’altra, ma il termine dell’una coincide perfettamente col principio dell’altra, per un bel tratto. Ecco, quel tratto prende il nome di chiaraeelena, una parola sola, senza congiunzione e maiuscole, chiaraeelena.
«Chi esce stasera?» «Ma…Verrà Simone, Laura, Roberta e chiaraeelena…» «Davvero? Chi te l’ha detto?» «chiaraeelena!» «Chi fa la penitenza?» «Facciamola fare a chiaraeelena…», chiaraeelena, conferma anche semantica della nostra osmosi.
Amica del cuore, confidente eletta, braccia fra le quali piangere, occhi con i quali intendersi, compagna d’infanzia, di crescita, di viaggi, della prima sigaretta e dell’ultimo spettacolo al cinema, Elena rappresenta per me un po’ ognuno di questi cliché, ma non ne incarna precisamente nessuno, perché…
[...] Vediamo… Io credo che si scopra di essere innamorati quando in quel posto, a quell’ora, è proprio quella persona che vogliamo vicino a noi. Praticamente mai nella vita mi è capitato di implorare al mondo di fermarsi, perché non desideravo nient’altro che essere in quel dove e in quel quando e con quel ragazzo. Con Elena mi succede sempre. E il mio eternamente giusto chi, in ogni quando e in ogni dove e forse questo mi frena nei confronti di altre nuove e magari esaltanti amicizie femminili, ma siamo troppo carine, lei e io, quando, il più delle volte in macchina, tornando da una festa, ci tuffiamo in considerazioni sul nostro rapporto e su come magari alle nostre nuove compagne d’università possiamo apparire asociali.
«Però Chiarettina» dice lei, «che ti devo dire? È come se sei fidanzata e soddisfatta… Con gli altri ragazzi sei gentile, per carità» la adoro quando dice per carità! «però in fondo in fondo non te ne frega niente.» Ha ragione, ha sempre ragione. Io sono tutta per aria, lei è qui per terra. Io studio cinema, lei ingegneria. Io scrivo letteroni chilometrici, lei fa la brutta pure delle cartoline. Quello che io, per un fattore cromosomico, non posso darle, a lei non interessa perché è già suo, se lo dà da sola, e per me è lo stesso.
Le cose più assurde della mia vita le ho fatte da sola e con lei. [...] Siamo esattamente sulla stessa linea d’onda. «Perché no?» è il nostro motto e il fattore che rende esaltante la nostra esistenza,
È tristissimo provare un’impressione per qualcosa, notare una
stonatura in qualcuno, ma non poter condividere la propria sensazione con nessuno, e il bello mio e di Elena sta soprattutto qui, nella nostra intesa perfetta, nel nostro cogliere lo stesso giudizio critico da un evento senza doverlo stare lì a spiegare «Capito?» «Certo che ho capito.» E poi e poi e poi troppi e poi ci sarebbero. Amiamo o detestiamo, per esempio. Ci basta un sorriso per portare una persona alle stelle, ma se quella persona un giorno facesse uno sgarbo a una di noi, la getteremmo subito all’inferno.
Non saremo mai fonte di perplessità reciproca.
È una specie di associazione a delinquere, è vero, e se prendiamo di mira qualcuno non gli facciamo passare nemmeno il modo in cui accavalla le gambe. [...]  A volte ci diciamo che le nostre stronzate sono filosofiche, perché la loro eccessività è resa possibile solo da una solida integrità intellettuale. «Secondo me chi ci vede non ci darebbe un diploma di scuola media in due» dice spesso Elena che invece non fa che dare esami e prendere trenta senza farlo pesare a nessuno. È la mia pace e io adoro anche i suoi ritardi e i suoi particolari più strani, come quello di trovare un sostantivo per ogni situazione. Se io le propongo di andare a una festa, lei esclama: «Divertimento!», una serata a guardare un film a casa mia è «Tranquillità», un pettegolezzo corposo è «Scandalo!!!» Quando ritorno a Roma viene sempre lei a prendermi alla stazione e i nostri incontri sono peggio di quelli che si vedono a Stranamore. Ci abbracciamo, ci riempiamo di baci e ci chiediamo: «Perché?» Elena c’era prima del buio, c’è stata durante, c’è dopo, cioè ora e rimarrà per sempre. Che ci posso fare, ognuno ha le sue dipendenze e le mie sono le Marlboro lights, i monologhi di Gaber, il succo d’ananas ed Elena.
Le mie risate sono belle solo insieme alle tue…

Chiara Gamberale, una vita sottile

Dedicato a te

giugno 10th, 2013

Un pensiero a chi con serenità e semplicità riesce ad illuminare la nostra giornata.

Dedicato a te
A te che non cerchi la lite
ma, con serenità,
cerchi l’accordo.
A te che vedi il buono
anche dove
è difficile scorgerlo.
A te che non ti senti
superiore a nessuno.
A te che non cedi
alle provocazioni.
A te che non giudichi,
ma cerchi di capire
il comportamento degli altri.
A te che usi il cuore
in tutte le tue scelte,
senza mai essere
schiavo della ragione.
A te che riesci
a riconoscere i tuoi errori
e non cerchi di trasformarli
in errori degli altri.
A te che riesci a sorridere
anche quando il tuo cuore piange.
A te che sai ancora commuoverti
davanti ad una buona azione.
A te che riesci
a intravedere il sole
anche quando intorno a te
c’è la tempesta.
A te che non sei indifferente
ai lamenti di un mondo
stanco e “indifferente”.

(Alessia S. Lorenzi  – Tutti i diritti riservati – E’ vietata la riproduzione, anche parziale, del testo  senza la citazione dell’autrice)

2cqgz80

 

E’ incredibile come certe persone riescano ad entrarti nel cuore

aprile 4th, 2013

amicizia foto 01

E’ incredibile come certe persone riescano ad entrarti nel cuore, tu nemmeno te ne accorgi, ma ti incidono il loro nome con una forza tale che anche a distanza di anni quel nome è ancora lì, come una carezza indelebile, di quelle che ogni volta che la guardi, d’improvviso si forma un sorriso nel viso come nel cuore, e nonostante le mille prove a cui ti ha sottoposto la vita ti accorgi in quei momenti di quanto esista ancora in te una parte fragile e allo stesso tempo piena d’Amore, forse l’unica parte dove le sfide della vita non sono riuscite ad entrare. Una parte dove risiede il meglio di me. Quella parte che voglio donare a te che sei per me una persona speciale.
Camy

Ti Auguro

dicembre 26th, 2012

fooish_icons1098

Io ti auguro non tutti i possibili regali.
Io ti auguro solo quello che la maggior parte della gente non ha:
Io ti auguro del tempo per gioire e per ridere,
e quando lo usi puoi cambiare qualcosa là fuori.

Io ti auguro del tempo per il tuo fare, per il tuo pensare,
non solo per te stesso, ma anche per regalarlo.
Io ti auguro del tempo per non avere fretta e per correre,
ma il tempo per poter essere soddisfatto.

Io ti auguro del tempo non solo così per poterlo sprecare.
Io ti auguro che ti possa restare del tempo per stupirti,
e del tempo per avere fiducia,
invece che guardare come passa il tempo nell’orologio.

Io ti auguro del tempo per poter afferrare le stelle
e tempo per crescere, cioè per maturare.
Io ti auguro del tempo per sperare di nuovo e per amare,
non ha senso rinviare questo tempo.

Io ti auguro del tempo per trovare te stesso,
ogni giorno, ogni ora per trovare la felicità.
Io ti auguro del tempo anche per perdonare gli altri.

Io ti auguro di avere tempo per vivere..

*

Ti auguro la gioia di avere sempre qualcuno
con cui dividere ogni cosa…

Ti auguro di avere dei bei ricordi
cui ritornare col pensiero nei brutti momenti…

Ti auguro una tra le migliori piccole gioie quotidiane:
aprire un libro che ricordi bene,
lasciarne le pagine,
leggere le prime parole famigliari…

Ti auguro la primavera e la meraviglia di constatare che è sempre migliore di quanto avevi osato sperare…

Ti auguro la felicità di un regalo da un bambino:
- un mazzo di denti di leone appassiti,
- una caramella succhiata a metà
- una rana …
- un bacio …

Ti auguro che tu possa, anche se solo una volta nella vita,
vedere qualcosa di infinitamente raro, strano e bello…

Ti auguro felicità…
ma non la felicità che si ottiene chiudendo fuori il mondo.
Nemmeno quella di rinnegare il tuo sogno per amor di agiatezza.
Ti auguro la felicità di fare quello che fai nel migliore dei modi.
Di correre il rischio di tentare, di correre il rischio di
dare, di correre il rischio d’amare.
Pam Brown

FRASI MORALE A TERRA*

ottobre 17th, 2012

Tu non sei un essere “normale”…tu sei un essere speciale.
Percio’, amico mio, non chiuderti nel tuo dolore, solo perche’ qualcuno, poco sensibile e troppo pieno di se’, ti ha fatto credere di non meritare una vita straordinaria.
Fai del tuo d olore un punto di forza.
All’inizio e’ difficile lo so… ti sembra di non farcela,di essere in un vicolo cieco.
Eppure, non e’ cosi’… c’e’ sempre una luce se guardi bene nel tunnel della tua sofferenza.
Non lasciarti ingannare dalla mente… vai nel profondo del tua anima.
Esistono risorse alle quali puoi attingere… chiedi aiuto al bambino che e’ in te… lui sa come si fa.
Ricordi? Da piccolo c’erano momenti in cui il tuo volto era rigato dalle lacrime, ma avevi sempre la capacita’ di trovare quell’appiglio che, in un batter di ciglia, ti consentiva di tramutare quelle piccole gocce di pianto, in ghirlande di sorrisi.
Bene, fai come allora… guardati intorno… la soluzione e’ li’,accanto a te.
Non lasciarti logorare… prendi la tua vita nelle tue mani e vai… solo tu sei l’artefice della tua felicita’… nessuno ha il potere ne’ il diritto di farti soffrire se tu non lo permetti…
Accogli il dolore, cullalo tra le braccia dell’Amore e trasformalo in esperienza e poi usa questa per arricchire tutto cio’ che ti circonda.
Non togliere al mondo la grande opportunità  di evolversi grazie al contributo della tua straordinaria singolarità … prometti a te stesso che d’ora in poi sarai tu padrone della tua vita e luce per chi ha la meravigliosa fortuna di incontrarti nel suo cammino.

Con amore, Tina

TI AUGURO LA GIOIA DI AVERE SEMPRE QUALCUNO

agosto 8th, 2012

Ti auguro la gioia di avere sempre qualcuno
con cui dividere ogni cosa…

Ti auguro di avere dei bei ricordi
cui ritornare col pensiero nei brutti momenti…

Ti auguro una tra le migliori piccole gioie quotidiane:
aprire un libro che ricordi bene,
lasciarne le pagine,
leggere le prime parole famigliari…

Ti auguro la primavera e la meraviglia di constatare che è sempre migliore di quanto avevi osato sperare…

Ti auguro la felicità di un regalo da un bambino:
- un mazzo di denti di leone appassiti,
- una caramella succhiata a metà
- una rana
- un bacio …

Ti auguro che tu possa, anche se solo una volta nella vita,
vedere qualcosa di infinitamente raro, strano e bello…

Ti auguro la malinconia di un giardino in inverno e, dopo mesi d’attesa, i piccoli, verdi vegetali della primavera…

Ti auguro di rimanere affascinata dall’infinita varietà della vita animale…

Ti auguro la fiducia di una creatura selvatica, conquistata con pazienza e amore…

Ti auguro che tu possa non dover comprare l’amore al prezzo dell’umiliazione…

Ti auguro che tu possa sempre trovare le parole giuste per mantenere al loro posto gli spacconi e avere abbastanza forza nelle ginocchia per camminare con dignità…

Ti auguro che tu possa avere un cuore pieno d’amore e giudizi accorti…

Ti auguro la gioia di essere desiderata, e di trovare il regalo perfetto, sentire il profumo della terra, dal prato aperto…

Ti auguro lettere:
con una calligrafia che riconosci immediatamente, con una calligrafia che non vedevi da anni…

Ti auguro lettere piene di elogi, piene di incoraggiamenti:
lettere di gratitudine e di amore.
Ti auguro lettere sciupate, macchiate di inchiostro, scritte tutte storte
coperte di baci

Ti auguro la felicità di dimenticare il passato
e di trovare nuovi inizi.

Ti auguro la felicità delle idee,
l’eccitamento della ragione,
il trionfo della conoscenza,
lo schiarirsi della vista,
l’acuirsi dell’udito,
il protendersi verso nuove scoperte,
il trarre piacere dal passato così come dal presente.
Ti auguro la gioia della creatività.

Ti auguro felicità…
ma non la felicità che si ottiene chiudendo fuori il mondo.
Nemmeno quella di rinnegare il tuo sogno per amor di agiatezza.
Ti auguro la felicità di fare quello che fai nel migliore dei modi.
Di correre il rischio di tentare, di correre il rischio di
dare, di correre il rischio d’amare.

Tratta la felicità con gentilezza:
è un prestito.

Ti auguro – Pam Brown

Next »