Aforismi

Aforismi Aforismi Belli, Aforismi Per Tutti i Gusti, Scegli Un Aforisma Speciale, Aforismi e Aforismi Celebri, AFORISMI BELLI!



QUANTO I LIBRI MI HANNO INSEGNATO

ottobre 25th, 2012

Da trentacinque anni lavoro alla carta vecchia ed è la mia love story. Da trentacinque anni presso carta vecchia e libri, da trentacinque anni mi imbratto con i caratteri, sicché assomiglio alle enciclopedie, delle quali in quegli anni avrò pressato sicuramente trenta quintali, sono una brocca piena di acqua viva e morta, basta inclinarsi un poco e da me scorrono pensieri tutti belli, contro la mia volontà sono istruito e cosí in realtà neppure so quali pensieri sono miei e provengono da me e quali li ho letti, e cosí in questi trentacinque anni mi sono connesso con me stesso e col mondo intorno a me, perché io quando leggo in realtà non leggo, io infilo una bella frase nel beccuccio e la succhio come una caramella, come se sorseggiassi a lungo un bicchierino di liquore, finché quel pensiero in me si scioglie come alcool, si infiltra dentro di me cosí a lungo che mi sta non soltanto nel cuore e nel cervello, ma mi cola per le vene fino alle radicine dei capillari. Cosí in un solo mese presso in media venti quintali di libri, ma per trovar la forza per questo mio benedetto lavoro, allora in questi trentacinque anni ho bevuto tanta birra che questa lager formerebbe una piscina da cinquanta metri, un parco di peschiere per le carpe di Natale. […]
E adesso tutto si ripete dentro di me, da trentacinque anni pigio i bottoni verde e rosso della mia pressa, da trentacinque anni però bevo anche brocche di birra, non certo per il bere, io ho orrore degli ubriachi, io bevo per aiutare il pensiero, per arrivare meglio al centro stesso dei testi, perché quello che io leggo non è né per divertimento né per far passare il tempo o addirittura per addormentarmi meglio, io, che vivo in un paese in cui quindici generazioni sanno leggere e scrivere, io bevo per poter non dormire mai piú a causa della lettura, perché la lettura mi faccia venire il tremito, poiché io condivido con Hegel quell’opinione che un uomo nobile è poco un nobile e un criminale è poco un assassino. Se io sapessi scrivere, scriverei un libro sulla maggiore felicità e sulla maggiore infelicità dell’uomo. Attraverso i libri e dai libri ho appreso che i cieli non sono affatto umani e che un uomo che sa pensare, anche lui non è umano, non che non lo voglia, ma ciò contrasta col giusto modo di pensare. Sotto le mie mani e nella mia pressa meccanica periscono libri preziosi e io non posso impedire questo flusso e corso. Non sono nulla piú di un tenero macellaio. I libri mi hanno insegnato il gusto e la gioia della devastazione, io amo i nubifragi e le squadre di demolizione, sto fermo ore intere per vedere come i pirotecnici, con un movimento sincronizzato, come se pompassero giganteschi pneumatici, fanno saltare blocchi interi di case, intere vie, fino all’ultimo non mi sazio di guardare quel primo attimo che solleva tutti i mattoni e le pietre e le travi, perché poi sopravvenga il momento in cui le case scivolano giú silenziose come un vestito, con la velocità di un transatlantico sul fondo del mare dopo lo scoppio delle caldaie.

Bohumil Hrabal, una solitudine troppo rumorosa

Credi

ottobre 24th, 2012

 

 

Credi nella bellezza del vento, nelle rocce, nella pioggia… Si, io sono in tutte le cose, nelle belle e nelle brutte. Si, io sono tutte le cose..Nel Principio e nella Fine…”)O(

la Soffitta Delle Streghe )O(

La vita

ottobre 24th, 2012

Ritrovare il calore del sole, che mentre ti scalda, fa nascere i pensieri più dolci, quelli che lasciano il retrogusto del caffè  e ti  accorgi che lo zucchero è rimasto infondo.  Trovare in un bacio la dolcezza di cui avevi bisogno, dove  prendere  forza  per aprire quell’uscio troppo chiuso e far entrare le emozioni. Catturare  al  lazzo, ogni carezza per non avere rimpianti, per non sprecare il tempo che fugge  e tutto riduce a memorie, che mi sommergono mute perche non hanno parole per raccontarsi.  Solo il cuore grida,  che la vita  è  la cosa più  bella  che  ho!

(Mirella Narducci)

LETTERA AMORE* L’altra faccia dell’amore

ottobre 24th, 2012

Ho scoperto che esiste l’amore,

quello fatto di lacrime che nessuno può asciugarti

quello di abbracci mancati, di corpi desiderati

quelli di sorrisi invisibili e passeggiate seduti su una sedia

Ho scoperto che esiste l’amore fatto di distanze che non possono essere raggiunti

di pensieri che si uniscono in un destino che ha diviso corpi che non possono toccarsi.

Ho scoperto che esiste l’amore fatto di sogni, di stelle da guardare e cuscini da abbracciare, amori da custodire in fondo al cuore, lì dove nessuno può toccarli.

Si esiste,

quell’amore nascosto che non puoi dire a nessuno, che non puoi permetterti di viverlo alla luce del sole,

quell’amore che quando lo vivi hai i crampi allo stomaco, che ti fa scoppiare il cuore,

che lo nutre di speranza  ma allo  stesso tempo lo “illude”.

Ho scoperto che ci sono sentimenti da rispettare, di amori che possono essere solo sognati, desiderati,  e mai vissuti.

Cuori in pericolo

ottobre 23rd, 2012

Stai giocando con il mio cuore

lo riduci  in pezzi  e lo ricomponi

mi lasci  e mi prendi

come una pupa di pezza.

Indosso mille maschere per  piacerti

per esser una donna diversa

inutile mi rinchiudi nel tuo circo

remissiva davanti alla tua frusta.

Non c’è complicità  fra noi

mi lascio morire nei giorni che fuggono

e mi ritrovo giocattolo di carne

in un  puzzle dove il mio cuore rosso

rimane, frantumato  sull’asfalto.

 

(Mirella Narducci)

Sognare fa bene…

ottobre 23rd, 2012

 

Sognare fa bene, fa parte di noi stessi. E’ fantasia allo stato puro. Sognare ad occhi aperti, rende tutto un pò più perfetto. Possiamo farlo un numero infinito di volte, fruirne quando vogliamo..ci si perde lì dentro, e quel “lì dentro” io lo definisco uno stato di grazia. Dove sai che nulla può farti del male, dove niente e nessuno può entrare ad interrompere quel sogno, quelle speranze o quella storia finita male a cui tu cerchi di dare un lieto fine. Ognuno di noi ha il diritto di sognare. Io ne ho il diritto. Tu ne hai il diritto, e anche “loro” ne hanno..tutti hanno il diritto di farlo, ed è prorio così che ho imparato a volare.

Tanya Bì ©

L’amore non muore mai?

ottobre 23rd, 2012

L’amore ha tanti misteri ed è come un gioiello prezioso formato da mille pietre brillanti la cui lucentezza si mescola e si amalgama L’amore è una combinazione di differenti illusioni e sentimenti, che risiedono permanentemente nella vita di ogni essere umano, il quale vive periodi segnati da alti e bassi, marcati da gioie e piaceri, ma anche da odio e rancore.

Per amore e odio l’essere umano attiva una grande quantità di energia, combatte, si sottopone a prove, corre dei rischi, supera le difficoltà più terribili, smuove le montagne o attraversa gli oceani e nulla lo può fermare fintanto che non ha raggiunto il suo obiettivo. Per questo quando un uomo e una donna si innamorano veramente, avviene l’incontro di due anime che desiderano unirsi per sempre e vivere la vita in tutte le sue manifestazioni. Per loro, l’esperienza dell’amore è come la fiamma che illumina l’oscurità, o il rombo di un tuono, o lo scintillio di milioni di luci che illuminano la loro esistenza. L’incontro col vero amore accade una sola volta e quando avviene è per sempre. Tanto che uno di loro o entrambi possono dire: “all’unico essere, al mio unico amore, con tutto il mio cuore e per sempre dedico la mia esistenza, per tutta l’eternità.”

Hernan Huarache Mamani

 

Prostituta

ottobre 23rd, 2012

Tu vergine dai mille uomini ricevuti

vendi l’amore ma amor non hai

regali il piacere nelle notti senza sogni

tu che all’alba piangi con l’anima sporca e triste

giudicata e disprezzata nelle notti poi “amata”

tu dai mille volti e dai sorrisi spenti

dagli occhi belli che non sorridono mai

dal corpo desiderato e dai sentimenti rifiutata

tu prostituta, dal piacere mai provato

comprata dalla ricchezza “sporca” di uomini sposati

tu che sogni di giorno di essere bambina

principessa ormai lontana dall’uomo che ti ama

 

 

SEI UN MIRACOLO di Daniele Groff

ottobre 23rd, 2012

Sei un miracolo mi dai il coraggio per stare dove sto

sul ciglio di un equilibrio che non ho

questo sono io, ma con te ce la faro’.

(da SEI UN MIRACOLO di Daniele Groff)

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni