Aforismi

Aforismi Aforismi Belli, Aforismi Per Tutti i Gusti, Scegli Un Aforisma Speciale, Aforismi e Aforismi Celebri ► AFORISMI BELLI!



ESTASI

settembre 27th, 2012

Musica soave scendi nelle mie vene, vivace linfa dell’amore. Ai miei occhi sognanti paesaggi rupestri  si alternano  a  tramonti rosati, fasci di nuvole mi coprono, mentre lontano s’apre un varco, la luce, corro corro verso di te la gonna si strappa, la spallina scende,  in questo venire  a te  già mi sento presa, tua. Dolce melodia   amplifica  la mia gioia perche sarò  la tua pace, il tuo piacere, vienimi incontro,  la musica  è  più  forte  sfinita  raccoglimi,  fra  le tue braccia!

(Mirella Narducci)

(leggerla con sottofondo di L.Einaudi -Fuori dal mondo)

 

Pensando a Dio

settembre 26th, 2012

Metti  la tua vita nelle sue mani……ma lo  è  gia nelle  sue mani. Non hai nulla da perdere, mi dicono  Lui  è grande. Lui perdona.  Per quanto  io migliore  possa  essere  a  volte non  comprendo, ho  bisogno di  prove, gia  a  Lui appartengo, depongo  ai  suoi piedi  i miei tanti dolori, le mie debolezze, i miei peccati compiuti nell’imperfezione  del mio essere, voluto da Lui.  Anche se non capisco  il suo mistero divino, l’ho amato come un fratello anche se Lui ci chiama suoi figli.  Non cè  su  questa terra,   ragione  per  cui  vivere, che  quella  di  amarti.

(Mirella Narducci)

 

Quando ci si perde dentro l’anima…

settembre 26th, 2012

anime tanyabì

Quando ci si perde dentro l’ anima di una persona, non ti preoccupi di capire dove sei finito e quale sarà o meno la strada giusta da seguire, ti lasci andare e basta, ti abbandoni completamente lì dentro con l’idea di essere al sicuro, con quella sensazione di trovarti già da tanto tempo in un “luogo” conosciuto.

Tanya Bì ©

MILLE RAGIONI

settembre 26th, 2012

Esisteranno anche mille ragioni, mille ostacoli, mille motivi per cui la vita ci impedisca di stare insieme, ma io sono testardo e non mi faccio ferire da niente, anche se alle volte crollo, riesco a rimettere tutti i miei pezzi insieme, per correre verso di te, toccare la tua anima, e vivere insieme.

(Ejay Ivan Lac)

NUVOLA D’ARIA

settembre 26th, 2012

Hey….. sono qui fuori, affacciati dalla finestra, sei sorpresa? se fai silenzio e scendi qui da me possiamo andare via per un attimo, vuoi andare via da tutto per un attimo? allora chiudi gli occhi e dammi la mano, sentiti leggera, senti i tuoi piedi che si staccano dal suolo, fa un po’ freddo qua in alto, ma se ti stringi a me sentirai più caldo, non aprire gli occhi, tienili chiusi, stiamo arrivando, per un attimo, sentiti libera, per un attimo, sentiti leggera, libera la tua anima da tutto, e da tutti, siedi e apri gli occhi, sei seduta su una nuvola d’aria, non cadi perchè ora sei molto leggera, io non ci sono, sono rimasto giù, per lasciarti sola, sola dal mondo, sola da ogni giorno, sola, per pensare a te, per pensare al tuo cuore, guardando le stelle, guardando il mondo che gira, ti senti serena, ti senti tranquilla, anche senza di me, quando vorrai tornare nella tua stanza, ti sentirai svuotata e libera, quella è la tua nuvola adesso, basta che chiudi gli occhi e potrai sederti su di essa quando vorrai.

Ti confesso un segreto, l’ho creata io, con il mio pensiero, solo per te, solo per farti sentire meglio.

(Ejay Ivan Lac)

Le nostre scelte

settembre 26th, 2012

C’è un momento preciso nella vita per scegliere se “vivere o morire”.

E quel bivio che la vita ti presenta quando ancora non hai la saggezza l’esperienza necessaria per decidere il tuo percorso,

per alcuni c’è la frase consolatoria ( non è mai troppo tardi) ma al cuor loro sanno che il tempo ormai passato non ridà la gioia sperata, persa, negli anni di lacrime e sofferenze.

Siamo pieni di scelte, la vita ogni giorno ce ne presenta moltissime, ma per molte anime c’è la frase ( se potessi tornare indietro) quella frase che rappresenta la scelta “ morire”

Ci è stata concessa una scelta negli anni in cui avevamo la voglia di vivere, quelle scelte che pensavi fossero la felicità di un percorso chiamato vita.

E oggi vedo solo vite fatte di domande come ( se potessi….non è mai troppo tardi)

di sogni chiusi in un cassetto.

Oggi per molte persone la vita è rimasta la scelta sbagliata di un passato senza colpe.

Oggi abbiamo due possibilità, scegliere se morire nelle scelte adolescenti di un tempo passato, o vivere nella scelta del presente dei nostri anni.

C’è un momento preciso nella vita che puoi scegliere se vivere o morire, quel momento si chiama

adolescenza. ( Ma non farti fregare…)

 

Le sane origini

settembre 25th, 2012

Cosa voglio quando sono stanca, cosa cercare per allontanare la sciocca melanconia, desiderare ciò che non mi fa paura, un gioco pieno d’ingenua dolcezza che mi toglie la stanchezza.  Nascondermi in un crepuscolo o sotto un incessante pioggia, dimenticando gli effetti  di  un così pressante diniego, trascurando quel  bisogno del bisogno  e sentire, immaginare, volere quella semplicità nelle cose in cui crediamo. Alzare gli occhi al cielo  e  in un   volo di stormi silenziosi ritrovare il piccolo mondo che stò  cercando, reale, che  ho perduto.

(Mirella Narducci)

QUANDO SI STAVA BENE

settembre 25th, 2012

Guardi i tuoi nonni e ti chiedi, come abbiano fatto a stare insieme tutto questo tempo, da quando avevano diciotto anni ad ora, che ne hanno ottanta o più, ti chiedi perchè nessuno dei due abbia mai tradito, e da come insieme si siano accettati per come sono, con i loro difetti con le loro diverse posizioni di pensiero, perchè io, ora, se mi guardo attorno, e ripenso agli amori miei finiti, mi domando se oggi la gente è stupida per davvero, al che mia nonna mi riponde che prima non si buttavano le cose preziose che si trovavano, e se si rompevano, insieme si riaggiustavano, perchè se tieni davvero a qualcosa con il cuore, quel qualcosa rimmarrà tuo per sempre, e se ha qualche problema, si prende pazienza e lo si accetta, e se ne avevi la possibilità si sistemava.

(Ejay Ivan Lac)

L’autunno* Il silenzio di una foglia gialla è sola nell’albero

settembre 25th, 2012

Il silenzio di una foglia gialla è sola nell’albero

L’ombra mattutina nascosta nell’angolo di una casa

La passeggiata nella nebbia umida di un viso bagnato quasi che lacrima,

Il paesaggio nascosto è malinconico

Le notti senza stelle e l’alba timida e freddolosa

E’ l’autunno

che si prende i fiori baciati dal sole,

lasciando il tuo sguardo alla finestra umida

che disegna una lacrima sul tuo viso riflesso.

« Prev - Next »