Aforismi

Aforismi Aforismi Belli, Aforismi Per Tutti i Gusti, Scegli Un Aforisma Speciale, Aforismi e Aforismi Celebri, AFORISMI BELLI!



Attimi senza Tempo

ottobre 10th, 2016

Anna Biason Yoga

“Adoro gli attimi senza tempo dove la Bellezza zittisce la mente e i pensieri superflui perdono ogni senso”

Anna Biason

Photo “Yoga in the lake” @Marta Andreatta

Share

LA CAMOMILLA

ottobre 6th, 2016

La camomilla bollente sul tavolo, seduto in cucina, con la luce accesa, il resto della casa è al buio, anche il cane dorme…

Soffiando nella tazza, vedo gli occhi riflessi, e lo sguardo viene catturato dal rumore delle lancette, provenienti dall’orologio appeso al muro, il primo pensiero, un insieme di immagini passate, dopo una ventina di lancette, appare il presente.

Quel tempo attuale incerto, che si fa capire a tratti, e alle volte, nasconde ogni chiarezza, mentre fuori una leggera aria muove gli alberi, ogni foglia, parla, ogni ventata, indica, le giuste parole da dire domani, ispirazioni per affrontare ogni situazione.

Forse il cane, ha sentito i miei pensieri, arriva in cucina, si stiracchia e mi guarda, come se capisse, il mio leggero disagio di questo tempo, e gli chiedo “che devo fare?”

Al primo sorso di camomilla, mi accorgo, quanto è fredda, troppo tempo per pensare, invece di agire…

(Ejay Ivan Lac)

camomilla-tazza

Share

LA MIA ARTE

ottobre 6th, 2016

Sai, per me la musica è l’unica fonte di salvezza in un mondo fatto di stereotipi, è come una stanza in cui posso chiudermi quando sono triste, quando il mondo mi va stretto, così come la scrittura, che è la mia comunicazione con il mondo.

La mia arte mi porta al sicuro, in quel luogo che nessuno può vedere, quella profondità che non puoi toccare se non hai i miei stessi occhi, nutro questa arte con le mie emozioni, nutro, le mie scritture con i miei sentimenti…

E sono fiero di questo, fiero, di sentire vibrazioni.

(Ejay Ivan Lac)

notte

Share

QUANTE BUONANOTTE!

agosto 26th, 2016

Quante notti hai passato, con i pensieri verso il soffitto, e il cuore in gola, aspettando quella buonanotte che stupidamente hai inviato?

Quante sono, le notti, passate a guardare i ricordi che ti hanno distrutto, quante buonanotte mancate, quelle mai ascoltate, quelle che non si sono mai illuminate, quelle mai ricevute, quante, quelle pensate e mai create, quelle indecise e quelle sincere…

Quelle notti che non finivano mai, e che hanno scolpito solo un intenso dolore dentro i nostri cuori, quelle notti, che potevano concludersi con un sorriso e invece, si tingevano di lacrime, notti passate a scegliere, se dormire, o aspettare l’indomani, per un altro fottuto messaggio, e nella nostra stanza, la mano sul cellulare, a digitare un’altra stupida buonanotte…

E ora, che siamo più forti, siamo consapevoli che verranno giorni migliori, e che i nostri cuori sono pronti a riceve e inviare quel saluto notturno, che esprime pensiero e racchiude milioni di battiti, che il nostro cuore prova, quando le nostra buonanotte, riceverà la sua risposta… quello sarà il momento di provare, e ricominciare a guardare il soffito, e sorridere, perchè non avremo più pensieri malvagi, ma la voglia di arrivare a domani, per un’altra buonanotte…

(Ejay Ivan Lac)

th

Share

SEI COME UN’AQUILA

agosto 26th, 2016

Devi essere un’aquila, in grado di volare sopra ogni terra, nonostante le difficoltà che le persone ti mettono sotto la pelle, l’aquila sa di poter volare, e sa che gli altri, non riusciranno mai a farlo, e preferisce stare con i suoi simili, piuttosto che rinunciare ad aprire le ali, per assecondare chi si appesantisce la vita, e nel contempo quella degli altri!

L’aquila è forte, e volerà sempre in alto guardando altre mete…

Si come l’aquila, anche se hai paura di volare!

(Ejay Ivan Lac)

Aquila-Mythological

Share

NON SONO ABITUATO A NON CREDERE

agosto 26th, 2016

Io non sono abituato a non credere, cerco sempre di arrivare a qualcosa in cui credo, come non rinuncio ad avere ciò che mi piace, provo sempre a provare, non lascio mai nulla, io combatto per provare ad essere felice dimenticando il passato, dimenticando i dolori!

(Ejay Ivan Lac)

traguardi

Share

ANGELI NERI

agosto 26th, 2016

Ci chiamano angeli neri, perché abbiamo versato le lacrime nella notte e gridato nel buio, e nessuno ha mai recepito.

Angeli neri, che possono diventare ostili, se cerchi di tradirli, perché di tradimenti ne abbiamo avuto troppi, abbiamo camminato vicino a quelli che cedevamo amici, fratelli e amori, abbiamo, fatto battere il cuore per anime che ci hanno distrutto, abbiamo aiutato chi poi ha ucciso la nostra anima, stretto un abbraccio a chi poi ha donato ghiaccio al nostro sangue, baciato labbra, che baciavano altre labbra, detto ti amo, guardando occhi che guardavano altri occhi…

Ma siamo ancora vivi, capaci di volare sempre più in alto, e non cambieremo per nessuno, ne per chi ami, ne per il mondo, anche se molte volte abbiamo sbagliato, siamo riusciti a capire, ma sbaglieremo ancora, perché questa è la nostra natura, ma forse, nessuno capisce, quanto la nostra anima ha la capacità di rispettare chi rispetta noi anime dannate, e siamo capaci di amare, amare come nessun altro riesce ad amare, perché noi, angeli neri, abbiamo sempre cercato questo sentimento da voi, che non avete mai dato niente al nostro cuore, così, ci siamo nutriti da soli, e ne abbiamo troppo, anche se fa paura… molta paura!

Ma con i graffi nell’anima che bruciano la carne, siamo sempre noi, capaci di combattere e raggiungere, anche con la morte, i nostri traguardi, sopravvivendo alla stupidità umana, arriveremo la, dove tutti sognano, e nessuno arriva mai!

(Ejay Ivan Lac)

Share

NOTTE DI FERRAGOSTO

agosto 15th, 2016

16 - 1

 

Saranno le stelle

a pronunciare l’esplosione

calda dell’estate

L’atmosfera della notte

si accende

al frastuono dei fuochi d’artificio

al ritmo dei canti

attorno ad un falò

viviamo la magia  fino all’alba

la notte di Ferragosto !

 

Share

VIVERE PER UN TEMPORALE

luglio 25th, 2016

Se ogni goccia di pioggia potesse cancellare ogni brutto pensiero, allora passerei un’ora intera faccia a faccia con un temporale, ogni sensazione, graffio, ed ogni goccia di sangue verrebbe spazzata via, ogni sorriso ed ogni sguardo che in passato, mi ha fatto perdere la testa, ogni sogno infranto e le milioni di delusioni che la vita ha marchiato su questa pelle, ormai troppo sporca per risporcarsi un’altra volta.

Vivrei sotto il temporale, guardare gli alberi che si spezzano e i tetti che si aprono, le strade d’acqua e la sua furia su di me che mi abbraccia, e non mi distrugge, vorrei sentirmi come lui, capace di usare la furia contro il mondo, e ripulire quei luoghi in cui ho camminato, come grandine al sole, sciogliere ogni ghiaccio nel mio sangue, come vento rabbioso sotto un manto di nuvole nero carbone, fermo, in quel campo troppo grande ma così piccolo, aprire le mie braccia alla sua potenza e lasciarmi…. Pulire, gridare forte insieme ai suoi tuoni e liberarmi, dai fulmini che stringono l’anima!

E dopo…

Dopo lasciarmi cadere a terra, con lo sguardo al cielo, mentre si apre, lasciando passare i raggi del sole, che tentano di asciugare ogni disastro, e ridere…

Aspettando un altro mio temporale… un altro ancora!

(Ejay Ivan Lac)

pioggia1

Share

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni