Aforismi

Aforismi Aforismi Belli, Aforismi Per Tutti i Gusti, Scegli Un Aforisma Speciale, Aforismi e Aforismi Celebri, AFORISMI BELLI!



Le coppie di una volta…

maggio 20th, 2015

Ieri ero alla festa del paese. Balli e musica. Bambini che correvano, il complesso con fisarmonica che la faceva da padrona. C’erano tutti, quando dico tutti mi riferisco a quelle persone che non vedi mai in giro, a quelle che vedi una volta l’anno. Il più giovane sulla pista da ballo credo avesse sui sessantacinque anni. Di solito mi annoio, ma ieri guardavo il rispetto che c’era nella coppia. Lui tirava fuori il fazzoletto, lo adagiava sul muretto dove la sua sposa doveva sedersi. Lei li pulita la forfora dal colletto. Lui si alzava per andare a prendere da bere. Lei aveva lo sguardo fisso su di lui, come se fosse una mamma che guarda il bambino che perde la strada. Poi il ballo. Lui orgoglioso. Lei importante. Con la sua spilla sul petto, lucida. Indossata per la ricorrenza. I capelli cotonati, le scarpe strette e le caviglie gonfie. li guardavo e pensavo a quanto fosse bello vedere due persone di settant’anni che si tengono ancora per mano, mi emozionavano, la normalità mi emozionava. Il rispetto mi stupiva. Bisognerebbe farli uscire un po’ di più queste coppie. Era da tanto che non vedevo così l’amore. Ormai sono abituato a vederli in giro diversi, mi sono abituato ai vaffanculo ai non mi rompere i coglioni. Quante cose abbiamo da imparare dalla quinta elementare. Quante cose abbiamo da imparare dalle donne sporche di farina.
Bisognerebbe farli andare nelle scuole queste coppie. Bisognerebbe che impariamo che la base dello stare insieme con amore, è il rispetto…

Share

Nessuna come te

maggio 20th, 2015

Non so se è così sottile
il filo che ci tiene,
io non lo so.
So che ogni lacrima è diversa
e so che nessuna è come te.

Francesco Nigro

Share

Chi avevo di fronte….?

maggio 20th, 2015

Non ci indurre in tentazioni non lo trovo giusto. La tentazione mi ha sempre fatto capire chi avevo di fronte. Io sono più per il, liberaci dal male…

Share

RESPIRARE

maggio 20th, 2015

Quella sensazione, quella voglia di aprire il petto con le mani, per sentire l’aria sul cuore e farlo respirare.

(Ejay Ivan Lac)

03-la-chiave-del-mio-cuore_med

Share

Prima o poi ti ritrova…

maggio 19th, 2015

..e stato così, come se l’amore avesse ritrovato la strada. Come se non se ne fosse mai andato. Così, con le sue tante pause, con i suoi tanti doveri. E stato come un viaggio in treno e le sue fermate, le sue illusioni. È stato così. Difficile. Triste. Malinconico. Meraviglioso.
Amare chi pensavi di non amare più.

Share

Le sicurezze invisibili….

maggio 18th, 2015

Le donne vogliono la sicurezza. Quando le vedi insicure, devi dirgli ti amo. Di colpo non ti rompono più i coglioni. Faccio sempre una gran fatica a capire come tanta intelligenza si faccia fottere dalla furbizia…

Share

Lo sguardo innamorato…

maggio 18th, 2015

Devi guardarlo al tavolo di un ristorante. Devi guardarlo bene. Devi cogliere ogni piccolo sorriso, ogni piccola attenzione, ogni piccola emozione. Devi sentire il desiderio che gli scorre nelle vene. Devi sentire la scossa quando ti tocca, quando ti sfiora.
Devi guardarlo bene.
Quando ti bacia, quando ti accarezza, quando sei quella da stringere, quando il ristorante è chiuso e la gambe sono aperte. Quello sguardo te lo devi ricordare. E te lo devi ricordare bene. E lo devi confrontare. Anche dopo.
Quando la pelle e lucida, e il fiato è corto.
Quando dopo un minuto ti sembra di guardare un estraneo. Quando poi, lo sguardo non è più lo stesso…
Lo sguardo di un uomo innamorato più o meno è cosi. E come l’ultima sigaretta della giornata. Come una marlboro dopo il caffè. E caldo, arde più del fuoco, te lo senti addosso, nei polmoni, sulla pelle, e alla fine del piacere si spegne. Come se diventasse cenere….

Share

FRASI BIGLIETTO PRIMA COMUNIONE

maggio 13th, 2015

primacomunione

L’incontro con Gesù sia l’inizio di un’amicizia  per tutta la vita
***

Gesù ti guiderà per tutta la vita, conserva sempre nel tuo cuore il suo grande amore.
***

Auguri per questo giorno di emozioni speciali. La prima comunione è un giorno di spirito e luce, lo ricorderai sempre.
***

Che questa gioia nel cuore sia un dono da poter conservare per lungo tempo. Auguri di cuore per la tua prima comunione.
***

Quanta emozione, sorrisi, parole di gioia vivrai oggi. La tua prima comunione sarà un momento indimenticabile. Auguri
***

I nostri migliori auguri giungano direttamente al tuo cuore. Ti auguriamo di vivere sempre la felicità di questo giorno.
***

Il bianco di questo giorno sia il colore che possa illuminare la tua vita sempre.
***

Siamo fieri di te e in questo giorno vivremo la festa del tuo piccolo cuore che accoglie gesù per la prima volta. Vivi ogni istante, mamma e papà sono fieri di te.
***

Illumini i tuoi passi Gesù, come oggi, sempre. Auguri
***

L’incontro con Gesù sia l’inizio di un’amicizia per tutta la vita.
(Papa Benedetto XVI)
***

La Comunione è il cuore dell’iniziazione cristiana ed è la sorgente della vita stessa della Chiesa
(Papa Francesco)
***

Tutti hanno bisogno della Comunione: i buoni per mantenersi buoni e i cattivi per farsi buoni.
(San Giovanni Bosco)
***

L’Eucaristia è il colmo dell’amore divino. Qui Gesù non ci dà solo i suoi meriti e i suoi dolori, ma tutto se stesso.
(Beata Elisabetta della Trinità)

 

Share

La vita inizia a quarant’anni? Forse…

maggio 13th, 2015

La vita inizia a quarant’anni. Si, un paio di palle. A quarant’anni l’hai consegnata al dovere. A quarant’anni o giù di lì, ti fermi e ti accorgi di esistere, come gli oggetti al supermercato. Esisti per i figli che vogliono la camicia stirata, per i mariti che vogliono la cena pronta, e molte volte non è neanche buona, perché quando cucini bene, e il piatto ad avere i complimenti, invece se manca un po’ di sale, ci si accorge che sei stata tu a cucinare. La vita inizia a quarant’anni. No.
La vita inizia quando nasci, quando tutti ti vengono a vedere che faccia hai. Quando ti vestono, quando ti cambiano, quando la merda profuma di fiori di bach.
A quarant’anni ti chiedi.
E io?
Vorrei anche vivere.
Te lo chiedi perché quando hai vissuto non te ne sei accorta. A quarant’anni se vai in un posto che non vedi da trent’anni, di colpo ti vengono dei flash emozionanti, e la voglia di vivere si mischia alla malinconia. E lì, in qualche strada, c’era una volta la voglia di vivere. A quarant’anni e come se di colpo la vita con le sue strade ti mette davanti il suo semaforo rosso fisso.
Si rimane fermi. Immobili. E lo sguardo e sempre vuoto.
E se ci provi a vivere, le parole di “conforto” sono come pugni sullo stomaco che ti svuotano i polmoni e ti lasciano senza fiato.
Si rimane fermi a quarant’anni. Tutti sono cresciuti, tutti stanno crescendo, tutti ti salutano, e ci si sente come se di colpo ci avessero fottuto gli anni. Fermi. In corsia di emergenza, con le quattro frecce, come se hai bucato, e si aspetta sempre qualcuno che ti venga a cambiare quella ruota di scorta. Fermi. E nessuno si ferma mai. Nessuno ti chiede mai, se hai bisogno di aiuto.
La vita inizia a quarant’anni.
Forse.
Se cominci ad essere, e non ad esistere. Inizia quando non ti senti più un certificato registrato da qualche parte. Quando dopo aver aspettato un bel po’, hai attraversato lo stesso, con il semaforo rosso. Perché nella vita bisogna anche prendersi dei rischi se vuoi attraversare i tuoi periodi. La vita inizia quando la ruota di scorta l’hai cambiata da sola. Perché se vuoi camminare in questa fottuta vita, non devi aspettare nessuno che si fermi. Perché quando tu ti fermi, gli altri se ne sono già andati.

Share

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni