Aforismi Vita

Aforismi Sulla Vita. Gli Aforismi di Vita Più Belli. AFORISMI SULLA VITA per Te Aforismi Di Vita! Straordinari Aforismi Sulla Vita, per tuffarti in un mondo di Aforismi Di Vita! Scrivili anche tu, e per farlo Registrati!! Leggi le frasi di vita!



RINASCITA

ottobre 22nd, 2012

Custodisci ogni attimo della tua vita, soprattutto quelli della tua sofferenza… anzi, quelli devi custodirli come pietre preziose…perchè ricorda sempre che saranno proprio quelli a rivoltarti l’anima come un calzino, a scuoterti dal torpore della banalità e a farti rinascere nella luce di una nuova consapevolezza, rendendoti meno fragile di ieri e aiutandoti ad amarti di più… ♥ℐℬ

Imma Brigante

 

Share

Ci sono giorni in cui ci si sente terribilmente fragili.

ottobre 20th, 2012

Butterfly song digitalArt

Ci sono giorni in cui ci si sente terribilmente fragili, giorni in cui avresti bisogno solo di un abbraccio per non scoppiare, per piangere un pò… Giorni in cui ti guardi attorno e ti accorgi di non avere altre braccia a cui aggrapparti, se non le tue..e allora ci si deve abbracciare da soli e stringersi forte per non cadere a pezzi. Quando non hai nessuno, quando non c’ è nessun abbraccio che si prende cura di te, devi essere forte il doppio, ci sei solo tu. E devi “bastarti” da solo.

Tanya Bì ©

Share

UGUALE PER TUTTI

ottobre 20th, 2012

Ogni essere umano vive la vita in base ai suoi pensieri, tutti diversi anche se sono la stessa cosa, nessuno si capirà mai, perché, nessuno sa sentire l’anima, i sentimenti, le sensazioni di un altro, nessuno si capisce, perché nessuno sa usare la cosa che funzione uguale per tutti, il cuore!

(Ejay Ivan Lac)

 
 
Share

I nostri momenti

ottobre 17th, 2012

Ci sono momenti nella vita che abbiamo i sentimenti cosi deboli che al primo sorriso siamo capaci di innamorarci, non so perche sia cosi,

forse perchè in quel momento la solitudine non la sopportiamo, forse perche non ci sentiamo compresi tra le nostre mura, forse perche abbiamo il bisogno disperato di rivivere ciò che lontano nel tempo abbiamo vissuto.

Momenti che capitano all’adolescente, ad una mamma, oppure ad una nonna dai capelli grigi dall’amore saggio.

Momenti,

si momenti, attimi che la vita ci regala quando siamo sentimentalmente indifesi, fragili, deboli,

un ti voglio bene lo trasformiamo in una possibilità,

un saluto innocente ci riempie il cuore di gioia e ci da quasi la speranza che quel ( ciao un bacio) sia come due innamorati che si salutano.

Momenti che non hanno età,

momenti nella vita che non sai se è il momento giusto oppure è il momento sbagliato per innamorarsi ancora.

E questa è la vita? Si questa è la vita,

un momento di debolezza e il cuore che ricomincia a battere nell’illusione dei tuoi giorni.

Share

ERO IO

ottobre 17th, 2012

Sangue. Il buco è riaperto.

Questo è l’odore che parla di me da quando sono nato.

In una foto che ho adesso nitidamente negli occhi, ma che stava nel salotto dei miei, sigillato con il cellofan, avevo poco più di di qualche ora di vita e mio padre mi mostrava al mondo, fiero, tenendomi in braccio in malomodo, come un pezzo d’animale.

Il suo sorriso tra la bocca e i baffoni è identico.

Da qualche parte in casa ho le foto dei suoi primi macelli. Come trofei alzati in aria per i piedi, li esponedavanti a chi lo fotografava con la stessa identica fierezza con cui mostrava la mia nascita.

Ero io.

Come i suoi agnellini, un pezzo di carne la cui vita o morte dipendeva esclusivamente da lui. L’odore del suo camice sporco sarebbe stato il mio.

Non mi sarei dovuto illudere.

Sono io quell’odore.

GIULIANO SANGIORGI, LO SPACCIATORE DI CARNE

Share

LASCIAMI CONOSCERE CHI SEI E TI DIRO’ CHI NON SONO

ottobre 17th, 2012

Io, il niente di niente.
Il niente che non ha odore e non ne avverte alcuno.
Per trovarmi devi seguire la sottile linea di confine che vibra più forte al suon di tromba del giorno appena cominciato e già così pieno nelle narici.
La mia stanza è al centro.
Quale posto migliore per un essere trasparente come me?

Trasparente: questo penso di chi preferisce restare comodo con piedi sangiunanti su una lama affilata di rasoio piuttosto che volare da una parte o l’altra.
Questo penso di me.
[…]
Credo che sia difficile accorgersi di me senza ricorrere a un atto di nascita o morte.
Esisto! Lo so per certo se mi guardo nei sorrisi delle foto degli altri.
Sono […] in alto a sinistra con la faccia che non si fa spazio perchè non si sporge.
[…] che in un film lungo una vita avrebbe la leggerezza di una comparsa eterna.
Riempio allo stesso modo il quadro dei miei giorni e di quelli altrui.
[..]
Io non sono come mio Padre
Io non sono come mia Madre
Io non sono come mia Sorella […]
Io non sono!
Non saprei dire “io sono”.
La negazione è una bella invenzione del tempo e credo che abbiano pensato a me prima di crearla.
Lasciami conoscere chi sei e ti dirò chi NON sono.

Giuliano Sangiorgi, Lo spacciatore di carne

Share

L’ obiettivo principale…

ottobre 16th, 2012

Ognuno di noi per arrivare all’obiettivo sperato deve lottare, la vita è una lotta continua ma guerrieri non si nasce ma si diventa dopo una serie di battaglie.  Dobbiamo lottare sperando che il nostro obiettivo si realizzi soprattutto quando questo obiettivo si chiama Amore non bisogna arrendersi mai anche se significa tanta sofferenza, tante lacrime perché infondo la vita è fatta di felicità e tristezza perché se così non fosse sarebbe tutto molto facile e scontato e non ci sarebbe poi tanto gusto.

(Maria Carmen C.)

Share

AVREMMO BISOGNO DI TRE VITE: una per sbagliare, una per correggere gli errori

ottobre 5th, 2012

Avremmo bisogno di tre vite:
una per sbagliare,
una per correggere gli errori,
una per riassaporare il tutto.
Alberto Jess

Share

Il leone e la gazzella

settembre 28th, 2012

Ho visto il leone cacciare.
Disteso all’ombra di un albero nella sterminata savana africana.
Indifferente scruta l’orizzonte appisolandosi di tanto in tanto.
Resta in attesa nella più totale tranquillità. Non deve temere nessuno. E’ il più forte.
Il re di tutti gli animali.
Di li a poco passa una gazzella.
Lui alza la testa, la guarda… vede che è troppo lontana, e la lascia passare.
Dopo un po ne passa un’altra.
Lui rialza la testa, la guarda… ma è troppo piccola per il suo appetito e
senza darsi pena ritorna a dormicchiare.
Non passa molto tempo però che spunta un’altra gazzella.
E’ alla distanza giusta… e delle dimensioni giuste.
Lui la guarda… lentamente si alza… la punta,
e senza far rumore con uno scatto repentino parte all’inseguimento.
La rincorrerà, è nella sua natura, ed userà tutte le sue energie per raggiungerla,
perchè la sicurezza, e la convinzione di poterci riuscire, sono la sua forza,
ed alla fine, la maggior parte delle volte, la catturerà.
La tecnica del leone mi affascina.
Era quella gazzella che lui voleva,
e sarebbe stato per ore o forse per giorni
ad aspettare che lei passasse.
Forse perchè anch’io come lui, ognitanto,
buttando uno sguardo all’orizzonte,
resto in attesa che passi la gazzella giusta.

(by Michele Micky)

Share

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni