Aforismi Vita

Aforismi Sulla Vita ♥♥♥ Gli Aforismi di Vita Più Belli. AFORISMI SULLA VITA per Te Aforismi Di Vita! Straordinari Aforismi Sulla Vita, per tuffarti in un mondo di Aforismi Di Vita! Scrivili anche tu, e per farlo Registrati!! Leggi le frasi di vita!



AVREMMO BISOGNO DI TRE VITE: una per sbagliare, una per correggere gli errori

ottobre 5th, 2012

Avremmo bisogno di tre vite:
una per sbagliare,
una per correggere gli errori,
una per riassaporare il tutto.
Alberto Jess

Il leone e la gazzella

settembre 28th, 2012

Ho visto il leone cacciare.
Disteso all’ombra di un albero nella sterminata savana africana.
Indifferente scruta l’orizzonte appisolandosi di tanto in tanto.
Resta in attesa nella più totale tranquillità. Non deve temere nessuno. E’ il più forte.
Il re di tutti gli animali.
Di li a poco passa una gazzella.
Lui alza la testa, la guarda… vede che è troppo lontana, e la lascia passare.
Dopo un po ne passa un’altra.
Lui rialza la testa, la guarda… ma è troppo piccola per il suo appetito e
senza darsi pena ritorna a dormicchiare.
Non passa molto tempo però che spunta un’altra gazzella.
E’ alla distanza giusta… e delle dimensioni giuste.
Lui la guarda… lentamente si alza… la punta,
e senza far rumore con uno scatto repentino parte all’inseguimento.
La rincorrerà, è nella sua natura, ed userà tutte le sue energie per raggiungerla,
perchè la sicurezza, e la convinzione di poterci riuscire, sono la sua forza,
ed alla fine, la maggior parte delle volte, la catturerà.
La tecnica del leone mi affascina.
Era quella gazzella che lui voleva,
e sarebbe stato per ore o forse per giorni
ad aspettare che lei passasse.
Forse perchè anch’io come lui, ognitanto,
buttando uno sguardo all’orizzonte,
resto in attesa che passi la gazzella giusta.

(by Michele Micky)

Le nostre scelte

settembre 26th, 2012

C’è un momento preciso nella vita per scegliere se “vivere o morire”.

E quel bivio che la vita ti presenta quando ancora non hai la saggezza l’esperienza necessaria per decidere il tuo percorso,

per alcuni c’è la frase consolatoria ( non è mai troppo tardi) ma al cuor loro sanno che il tempo ormai passato non ridà la gioia sperata, persa, negli anni di lacrime e sofferenze.

Siamo pieni di scelte, la vita ogni giorno ce ne presenta moltissime, ma per molte anime c’è la frase ( se potessi tornare indietro) quella frase che rappresenta la scelta “ morire”

Ci è stata concessa una scelta negli anni in cui avevamo la voglia di vivere, quelle scelte che pensavi fossero la felicità di un percorso chiamato vita.

E oggi vedo solo vite fatte di domande come ( se potessi….non è mai troppo tardi)

di sogni chiusi in un cassetto.

Oggi per molte persone la vita è rimasta la scelta sbagliata di un passato senza colpe.

Oggi abbiamo due possibilità, scegliere se morire nelle scelte adolescenti di un tempo passato, o vivere nella scelta del presente dei nostri anni.

C’è un momento preciso nella vita che puoi scegliere se vivere o morire, quel momento si chiama

adolescenza. ( Ma non farti fregare…)

 

IL DISEGNO DELLA SOFFERENZA

settembre 18th, 2012

Chi disegna nella propria anima la sofferenza, colora di orgoglio anche la sua sagoma, esso crede di camminare affianco a demoni e pericolose ombre nascoste dietro ai muri del suo cammino, chi soffre, sente la pressione delle sofferenze, e il dolore delle proprie cicatrici, ma altri prima di tutti hanno sofferto e hanno insegnato: chi porta troppa pressione dentro rischia di cancellare l’aria dal suo corpo, diventando sordi nel ascoltare le parole e gli affetti altrui, rischiando di gettare sotto i piedi tutto ciò che potrebbe aiutarci a credere ed essere forti nel lungo percorso che ci attende.

(Ejay Ivan Lac)

QUANDO UN ESSERE UMANO NASCE

settembre 17th, 2012

Quando un essere umano nasce, non è consapevole degli avenimenti che tracceranno le fotografie del suo percorso, ma chi lo guarda nascere, sa perfettamente a cosa andrà in contro, in questa esistenza che prima regala emozioni e poi te le leva, alcuni continuano a vivere con il sorriso, altri invece, quel sorriso è come uno specchio che si frantuma ad ogni pietra colpita, se rompi qualcosa, difficilmente torna come prima, l’esistenza va affrontata, senza farsi ferire da nulla, se qualcuno ti graffia devi avere la forza è il coraggio di sorridegli ancora, non dare la soddifazione di sconfitta, la vita se tu piangi si intenerisce? è la corazza dell’energia che protegge il tuo corpo, e sarà la forza che ricostruirà il tuo vetro rotto.

(Ejay Ivan Lac)

Quindici minuti

settembre 17th, 2012

Arrivano momenti in cui bisogna fermarsi.
Quindici minuti.
Quindici merdosissimi minuti.
Sedersi in un angolo, da soli, e riavvolgere la pellicola della nostra vita.
Riflettere, pensare, fare il punto della situazione: gli errori commessi,
le cose in cui siamo riusciti, i progetti che ancora stiamo inseguendo,
ma soprattutto pensare a come migliorare noi stessi e ciò che ci sta intorno.
E magari, perchè no,
rispolverare qualche ricordo del passato: un amico, un vecchio amore
o qualcuno che non c’è più, va bene tutto, l’importante è ricordarsi
che il passato non può farci del male; abbiamo gia pagato il nostro tributo
con lacrime e sofferenze quando era il momento.
In quei quindici minuti il nostro obiettivo è quello di ricaricare le batterie,
riordinare le idee, mettere a fuoco la strada da seguire.
Dopo aver fatto questo, alzarsi, tirare un bel sospiro, e ripartire più forti di prima.
Lì fuori c’è una vita che ci aspetta.
Una vita che non regala niente a nessuno, pronta a punirci al nostro minimo sbaglio,
alla nostra più piccola debolezza.
Forse non cambieremo il corso degli eventi, o forse si, chi può dirlo,
ma almeno avremo preso coscienza di chi siamo e di cosa vogliamo.
Tutto in quindici minuti.
Quindici merdosissimi minuti.

(by Michele Micky)

Il fardello della vita

settembre 11th, 2012

Osservo le persone nella loro quotidianità…
sui volti di ognuno di loro rughe di preoccupazione
hanno sostituito la serenità e i sorrisi con cui
guardavano il futuro…il fardello della vita si
è appesantito

ASSASSINANDO LA NATURA ASSASSINIAMO NOI STESSI

settembre 10th, 2012

Assassinando la natura, assassiniamo noi stessi. Ci assassiniamo perché ben presto mancheranno le risorse per vivere. Mancherà l’aria, mancheranno la pioggia e l’acqua. Nella nostra presunta superiorità ci crediamo gli unici degni di vivere. Senza ricordare che noi siamo quello che siamo perché un giorno gli aminoacidi si sono raccolti in catene, perché si sono formate le cellule e un batterio, infilandosi nella cellula, è diventato un mitocondrio. È successo così per tutti: per il protozoo, per l’alga unicellulare e per tutte le forme di vita che ci hanno preceduto.
Al nostro interno giace la memoria di ogni forma evolutiva precedente e anche la memoria di ciò che non è mai stato vivo. Dentro di noi sognano anche il sasso, la terra, la sabbia. Perchè il sasso, la terra, la sabbia sono stati la piattafórma da cui si è lanciata la vita.
Come si può essere così distratti da pensare che la redenzione e la salvezza si compiano soltanto nell’uomo!
Si salverà tutta la creazione oppure non si salverà neanche l’uomo. Non resterà solo a custodire un palazzo ormai vuoto.

OGNI PAROLA E’ UN SEME, SUSANNA TAMARO

Il bambino che è in noi

settembre 7th, 2012

Ritrovarmi con i vecchi amici che non vedevo da tanto tempo è sempre
un’emozione unica, un tuffo nel passato e nei luoghi che ci hanno
visto ragazzi. Un viaggio nel tempo dei ricordi… ai quali si dà vita
con racconti, aneddoti, battute, che diventano sempre più spiritose.
L’allegria e le risate s’impadroniscono di noi, si cercano episodi
sempre più reconditi, sino a regredire a quando si era piccoli.
Nonostante molte rughe scolpiscano il nostro volto e il nostro animo,
si scherza e si ride senza ritegno facendo venire fuori il bambino
che è in noi, quel bambino che ci ha visto crescere standosene in
disparte, osservandoci e aspettando questi momenti per regalarci istanti
di gioia che avevamo dimenticato, lasciandoci dentro una sensazione di
sollievo e serenità, dove i problemi della vita sono sconosciuti e
banditi. Ho imparato a prenderlo per mano e a portarlo con me in ogni
occasione che si presenta, a lui…non importa l’età che ho…

« Prev - Next »