Aforismi Vita

Aforismi Sulla Vita ♥♥♥ Gli Aforismi di Vita Più Belli. AFORISMI SULLA VITA per Te Aforismi Di Vita! Straordinari Aforismi Sulla Vita, per tuffarti in un mondo di Aforismi Di Vita! Scrivili anche tu, e per farlo Registrati!! Leggi le frasi di vita!



PAROLE COME CADAVERI

dicembre 13th, 2014

Le tue parole ormai, sono come i cadaveri, morte è sepolte sotto il terreno della mia pelle, non le sento più, non le ricordo più, prima erano importanti ora sono morte.

Sai che ogni persona dentro di se ha un cimiterò dove seppellire le frasi e le persone che non fanno più parte della sua vita?

Il mio è grande, e c’è molto spazio, chiunque tu sia ora ti trovi li, non lascio vivo nessuno, tu fammi del male, ed io ti uccido, preparo la bara e ti chiudo li dentro, con le tue frasi, con i tuoi occhi, con i tuoi sguardi e gesti, chiusa o chiuso, non fa differenza, li dentro senza respiro, e non avrai più nulla da me, ne un saluto, ne un sorriso…

Non ti porterò fiori per la tomba, e non perderò tempo con nessun funerale.

E non proverò a riportarti in vita, per una seconda possibilità!

Rimmarai li nel mio cimitero, e con il tempo dimenticherò tutti quelli sepolti, diventeranno polvere e il vento, li soffierà via…

Per creare altro spazio per quelli che verranno da me, con cattive intenzioni!

(Ejay Ivan Lac)

cimitero

 

IL SANGUE DI UNA DONNA

dicembre 3rd, 2014

Gessica aveva soltanto dimenticato di rispondere al messaggio del suo ragazzo, ma lui, non ha voluto sentire ragioni, mentre il vento spostava gli alberi lui spostò il viso si lei, con una sberla, gridando contro il suo viso dicendogli che deve essere veloce a rispondere, e che lui non accetta di essere preso in giro da lei…

Gessica aveva tanti pensieri per la testa, e cercò di fagli capire che ciò che diceva era la verità, ma davanti ad un ragazzo così, non esistevano ragioni, davanti ad un maschio che ha bisogno di sentirsi forte soltanto gridando contro una donna, davanti agli amici che lo guardavano ridendo, e sorseggiando quella birra che, stringevano tra le mani…

Lui la prese dai capelli e la spinse contro il cofano della macchina, chiamandola puttana, stronza, e che senza di lui nessuno gli aprirebbe le gambe da quanto è stupida!Il sangue di Gessica cominciò a gelare, guardare e sentire quella persona che amava, in quel modo, la faceva cadere in un fosso liscio, da dove non si riesce più a risalire, e più lui gridava e la picchiava, lei vedeva la luce sparire, non sentiva più il vento ne le foglie degli alberi muoversi!È stato un attimo, lei riprese coscienza e lui si rialzò i pantaloni, minacciandola che la prossima volta gli avrebbe tagliato la gola…

La ragazza tremava e scese dal cofano, salì in macchina per farsi riportare a casa, mentre il paesaggio scorreva, le immagini si disegnavano davanti ai suoi occhi, lo sguardo nel vuoto e il sangue che graffiava la carne, il suo cuore era come pietra, e non riusciva più a sentirlo battere d’amore, ma solo di odio, le sue mani tremavano mentre si caricavano di un’emozione mai sentita prima, la paura sembrava essere sparita e cominciò a sentirsi diversa dall’essere umano che era prima…

Quando lui si fermò davanti a casa di lei, Gessica prese il coltellino che aveva visto mentre saliva in auto, nella tasca della portiera, e con forza lo piantò nella gola di lui, gridandogli le parole più brutte che gli passavano per la testa.

Scese dall’auto e risalì in casa, mentre lui era agonizzante in macchina, lei si guardò allo specchio del suo bagno e chiamò la polizia…

Mentre sorrideva davanti allo specchio!

(Ejay Ivan Lac)

FEMMINA

LE LACRIME DEL CUORE

dicembre 2nd, 2014

Abbiamo perso molte lacrime dal cuore, e se non stiamo attenti potremmo perderne ancora, sono difficili da comandare, diverse da quelle degli occhi.

Le lacrime del cuore bruciano il petto, e quando quelle degli occhi smettono di uscire, le altre, continuano per giorni, e sai, fanno male perché anche loro hanno paura, così alcune tentano di aggrapparsi al cuore e lo graffiano, lasciando i segni della loro morte!

Sono lacrime che dormono dentro di noi e non vorrebbero mai svegliarsi…

Ma quante sono state le parole di chi amavi, che ti hanno urlato in silenzio?

Le lacrime del cuore sentono tutto, anche le urla di chi non ti ha mai detto niente, sentono i pensieri di chi se ne andato, senza dire nulla, percepiscono i suoni di quelle parole dette senza gridare, ma che per loro, avevano un suono assordante!

Svegliandole, e spingendole giù, mentre aprono i loro occhi spaventati che guardano il fosso della delusione, che le ammazzerà in pochi minuti.

Tienile strette quelle rimaste dentro di te, rafforza il tuo cuore e proteggi, quelle lacrime che dormono felici dentro di lui, e prometti loro, che non permetterai ma più a nessuno, di svegliarle con le loro grida!

(Ejay Ivan Lac)

goccia

LE GIUSTE RISPOSTE

novembre 14th, 2014

Il tempo ti dà le giuste risposte, se sai attendere con calma, ma non cancella le ferite, ma ne crea di nuove, l’unico modo è quello di sfruttare il tempo, per diventare più forte!

(Ejay Ivan Lac)

cuore-spezzato

BASTA CHIUDERE GLI OCCHI

novembre 12th, 2014

Ti sarà capitato, almeno una volta nella tua vita di aspettare davanti alla finestra, quel mezzo che ti porti via, buttarsi giù ed entrarci dentro, anche se non conosci i comandi sei in grado di guidarlo e volare dove vuoi, abbandonare quel luogo che affiora solo ricordi e non ti fa guardare oltre…

La velocità varia, in base alle tue esigenze, più in alto vai, e più le nuvole coprono quelle terre che hai valcato, dove hai riso, pianto, dormito e sognato, ma fanno parte del passato, fanno parte di quel tempo che ora non c’è più perchè nel cuore hai bisogno di qualcosa di diverso, qualcosa che hai solo visto nella tua mente e non hai mai potuto sentirne l’odore!

Se guidi con precisione puoi arrivare oltre, hai mai pensato di guardare il sole da così vicino, ora puoi sentirlo davvero, scalda il viso, scalda il sangue, e ti senti in pace con te stesso e l’universo che ti circonda, il peso della terra non esiste più, gli sguardi sempre uguali, non esistono più, ogni peso è sparito, ogni peso, è sotterrato dalla tua distanza che si allunga sempre più, davanti a te, mondi diversi e paesaggi strardinari, che hai sempre visto nei libri, nelle immagini e nei film…

Ti accorgi che, ogni male che sentivi ora non ha più importanza, che ogni problema ed ogni difficoltà, ora, non hanno più significato, non senti il bisogno di fare qualcosa per rimediare, capire, sistemare, ora il problema non si pone più, per il semplice fatto che, non fai più parte di quel pianeta, e così ora capisci, che ogni pressione è causata dal fatto che, vivi sempre nella stessa sfera e non ti stacchi mai, sei quasi costretto e il tuo cuore è obbligato, a camminare nelle stesse strade delle stesse persone…

Ma ora sei libero e al sicuro, e quel mezzo non ti porterà più indietro, se tu non lo vuoi!

Ed ora sai anche che…

Basta chiudere gli occhi per volare lontanto…

(Ejay Ivan Lac)

sefm

INSEGNAMENTI SBAGLIATI

novembre 12th, 2014

La scuola è tutta sbagliata, si insegna la storia, la matematica, il mondo, la scienza in forma base, ma non si impara il rispetto, la diversità, il bene, l’amore e l’empatia…

(Ejay Ivan Lac)

SCUOLA

IL DONO DEL RESPIRO

ottobre 29th, 2014

Non si può cercare la forza in giro per il mondo, la vera forza siamo noi, è gia dentro il nostro essere, se riusciamo ad ascoltare la nostra energia possiamo usare il nostro respiro, per disegnare la vita che vogliamo…

Abbiamo avuto il dono del respiro, è ora di usarlo come pennello e disegnare il nostro cammino!

(Ejay Ivan Lac)

RESPIRO

TERRA NUOVA

ottobre 29th, 2014

Il nostro cuore è stato distrutto troppe volte, troppe lame hanno tagliato la nostra carne, troppe parole infuocate hanno bruciato il nostro sorriso…

Abbiamo bisogno di ripulire il mondo, e distruggere il vuoto che respira nei corpi degli esseri umani, la stupidità va bruciata viva, con i nostri occhi, con le nostre forze, alzarsi da terra e brillare nell’aria…

Abbiamo bisogno dei nostri simili, per capirci l’uno con l’altro, e sentirsi meno soli, conquistare il pianeta, con la nostra luce, con la nostra bandiera, quella della libertà, la bandiera dell’amore e il rispetto, per la vita, per gli esseri…

A costo di sanguinare e bucare l’asfalto, abbiamo bisogno di una terra nuova e nuvole che profumano di fresco…

(Ejay Ivan Lac)

indigo-children1

FEMMINA STUPENDA

ottobre 29th, 2014

Lei, femmina stupenda, e dalle qualità lavorative impressionanti, prendeva in giro chi era diverso, ma tutto cambiò un giorno quando i suoi tacchi la tradirono, facendola cadere dalla scala del suo condominio, spaccandogli la faccia…

Dopo la guarigione il suo viso rimase sfigurato, e guardandosi allo specchio piangeva, non era più il viso che secondo lei, la rendeva superiore agli altri, e andando in giro si sentiva osservata, e derisa…

Capì il male che ha fatto alle persone, e di quanto sia stupida la nostra civiltà, sapeva di avere delle qualità, ma agli occhi degli umani erano invisibili!

(Ejay Ivan Lac)

donna-triste-una-dea-allombra-degli-dei

Next »