Aforismi

Aforismi Aforismi Belli, Aforismi Per Tutti i Gusti, Scegli Un Aforisma Speciale, Aforismi e Aforismi Celebri ► AFORISMI BELLI!



Dolci erano i venti

febbraio 2nd, 2016

 

nero

 

 

 

 

 

 

 

Dolci erano i venti, 

come carezze di primavera.

 

Dolci le piogge,

come lacrime del paradiso.

 

Dolci gli anni che trascorrevano felici,

che mai accennavano alla devastazione del dolore.

 

Adesso sono pioggia d’acciaio e tuoni di solitudine,

come una tempesta che lacera il cuore…

 

un pugno lo stringe,

lo fa gridare in una morte infinita,

una morte perpetua,

grida eterne…

grida che cantano silenti l’agognato oblio

Sconosciuti..

febbraio 1st, 2016

Abbiamo paura degli sconosciuti, e invece quelli che ci fanno del male sono proprio quelli che conosciamo bene..

Un nido d’illusioni

gennaio 29th, 2016

35_bellissime_fotografie_artistiche_e_colorate_della_natura

Un fiore di luna s’impigliò nella mia ala,

quante stelle nelle notti solitarie,

e mille mondi, mille universi da scoprire.

 

Non ti avessi mai incontrata,

mille volte sono morto, senza mai morire,

non ti volti mai indietro, sempre avanti,

fra le strade, sempre gente da aiutare,

ma mai la tua mano ha sfiorato la mia.

 

Il mio vecchio cuore innamorato

parlandomi di te mi giurò

che tu eri già in lui prima che nascesse

e i germogli del tuo seme

sono ormai ferite profonde

di radici che mai nessuno sradicherà.

 

Tante sere quanta voglia…

fermare le vele della vita e lasciarmi andare alla deriva,

ma tu mi dici “non arrenderti, amati”, è normale,

per te l’amore fra due esseri non esiste.

 

Com’è duro questo amore,

e come mi pesa il giorno prima di chiudere gli occhi.

Quante veglie, come le soglie di un sogno,

per arrivare sempre più vicino al tuo cuore

e mai raggiungerlo….

 

E la tua mancanza mi sorprese

nel cuore di un apparente calma,

si beffava delle mie lacrime,

nella notte si distese su di me

e fino all’alba mi cantò di te,

amore, meraviglia, sogni,

da sempre padroni del cuore,

e fu qui che la mia fine cominciò.

 

Fino a quando inventerò un nido d’illusioni ai piedi dell’arcobaleno

per rinchiudervi i miei pensieri, i miei sogni,

e quante scuse per questo cuore,

per questo amore ormai finito?

 

Mia amata, silenzio come lama,

mantello di luce, antico sogno,

eterna attesa, dardo teso mai scoccato,

quanta voglia, quanta voglia ho, senza te,

di morire….

 

[ i p ]

Compromessi…

gennaio 25th, 2016

A volte mi sembra di assistere a una sfilata di lesbiche convertite, no che io abbia qualcosa contro le lesbiche, ma contro quel tipo (noi lo siamo diventate per colpa dell’uomo)
Specifichiamo che Maltrattare un uomo e come sparare sulla croce rossa, quindi una donna intelligente non si sognerebbe mai di farlo, e allora bisogna “difendere” la categoria Uomo. Tra virgolette perché l’uomo rimane comunque una figura indifendibile.
Ci sono donne che pur di ottenere un ruolo si sono fatte male da sole, i famosi compromessi, quelli che poi resettano e annullano quando la poltrona viene conquistata ma, prima delle conquiste si sono dovuti sbucciate le ginocchia, e non se le sono sbucciate perché la strada era difficile, ma perché la strada era facile, perché aveva una scorciatoia..
E allora se ti dicono che sei stata brava dopo aver fatto un pompino la colpa non è dell’uomo, se hai barattato l’intelligenza, la dignità con la consapevolezza di ottenere anche il “potere e il rispetto ” succhiando chilometri di carne cruda” non te la puoi prendere con quel essere umano fatto di spermatozoo sensibilizzati. Ci sono donne che non hanno il diritto di parlare male degli uomini, perché quell’uomo non ha contribuito a farle sentire puttane, ma ha assecondato il loro modo di esserlo. Le donne stesse hanno offeso la dignità di quelle con i coglioni sotto, di quelle diverse, di quelle che non si sono inginocchiate, di quelle che hanno ottenuto non la parità, ma la superiorità,per intelligenza, per carattere, per tenacia.
Gli uomini sono tutti uguali ma le donne no, questa è la differenza, e se esiste una differenza esiste anche il diritto di essere diverse.

L’uomo..

gennaio 22nd, 2016

Per quanto un uomo possa essere scontato, una carota non potrà mai sostituirlo..

Ventiquattro ore

gennaio 21st, 2016

Non ci stiamo amando per niente, e già da un po’ che non lo facciamo, abbiamo dato per scontato che possiamo farlo domani o chissà quando. A volte mi chiedo se l’amore avesse un solo giorno a disposizione, ventiquattro ore, sono sicuro che nemmeno un secondo morirebbe nel tempo insieme, ci strapperemmo la pelle di baci, e invece, tutto quello che non è stato non lo sarà mai, e se domani il nostro amore avesse il suo giorno speciale non potremo mai recuperare i giorni che non lo sono stati. Le piccole cose appartengono all’amore, sono proprio quelle piccole cose che lo fanno diventare grande, e noi sempre ad aspettare, la giornata perfetta, la scopata perfetta, da poterci poi vivere senza. Quante ventiquattro abbiamo regalato alla rabbia, all’orgoglio, Ci siamo fatti fregare dal; tanto il mondo non finisce oggi, aspettiamoci domani, e intanto mi chiedo ancora,
cos’è che muore nei giorni che non ci amiamo…

LA DEBOLEZZA MENTALE

gennaio 8th, 2016

La debolezza mentale, nella nostra evoluzione, non è consentita.

Il pianeta ha bisogno di entità superiori per essere una madre orgogliosa, tu hai bisogno di forza, per sopravvivere ogni giorno in questa vita confusa, da menti che non riescono a connettersi all’energia della vita…

Svegliati!

(Ejay Ivan Lac)

pilates-e-la-felicita-che-arriva-dal-corpo-L-t1tYq3

LA FELICITA’ E’ ALTRO

gennaio 8th, 2016

La ricerca della felicità, non è la ricerca di qualcuno che stia al nostro fianco per tutta la vita.

La felicità è raggiungibile grazie ai nostri sogni, è la ricerca della realizzazione dei nostri progetti e delle nostre ambizioni, la felicità è lo sguardo incredulo di chi non ha mai creduto in te, mentre tu tocchi il tuo successo, gli altri si ritirano sconfitti…

Quella è la felicità…

(Ejay Ivan Lac)

È-la-Puglia-la-regione-più-felice-d’Italia-lo-dice-la-classifica-iHappy

E’ QUASI STUPIDO NON DIRLO

gennaio 8th, 2016

È quasi stupido non dirlo, può essere banale agli occhi di molti ma, esprimere i propri sentimenti senza veli, fa di noi veri esseri umani…

Se solo potessi stare al tuo fianco, anche se il cielo diventa scuro e il mondo cade a pezzi, stare affianco a te quando le tue mura ti fan paura, poterti abbracciare, quando il terreno sotto di te si distrugge.

Essere al tuo fianco, ogni volta che le tue lacrime diventano acide, quando le parole delle persone ti trafiggono la carne, o quando pensi… di essere sola!

Io vorrei essere quell’entità in grado di amarti, e darti quelle vibrazioni che il popolo della terra non ti ha mai dato, dammi la mano principessa…

Vieni nel mio regno…

E se io morirò, ti abbraccerò per sempre, fino a quando non mi rivedrai!

(Ejay Ivan Lac)

sentimenti

Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni