Aforismi

Aforismi Aforismi Belli, Aforismi Per Tutti i Gusti, Scegli Un Aforisma Speciale, Aforismi e Aforismi Celebri, AFORISMI BELLI!



Questa è la vita

settembre 7th, 2012

Quando sei piccolo ti insegnano che il semplice sognare comporta la realizzazione di taluni , ti insegnano che sei protetto ed intoccabile e che il cattivo più grande che si possa incontrare nella vita sia un vecchio che ti offre le caramelle all’uscita da scuola ; ti promettono che un giorno avrete i soldi necessari per comprare quella bella automobile fuori dal market in centro e poi , che i soldi non fanno la felicità . Poi ti svegli , sei ormai grande e gli unici sogni che riesci a fare sono incubi di delirante mancanza , lavori come impiegato in un call center con 600 euro al mese e ti chiedi come pagherai l’affitto di quella bettola in cui vivi . Arrivi a sera , maledetta sera in cui ti mancano troppe cose tutte assieme . Ti accendi una sigaretta , veleno che odiavi , apri il frigo e la pietanza più prelibata è la carne in scatola di 2 giorni prima , ti stappi una birra , assapori il luppolo… No , è così scadente che ti chiedi se forse è più utile per pulire i fornelli dal grasso bruciato di non so quale trancio di carne , ma era in offerta a 44 cent al bancone del discount . In questo caos , in questa fogna di spumeggiante letame comprendi che sognare ormai non serve più , che il cattivo più grande sono le multinazionali cui offrono un servizio insostenibile da pagare e quei soldi destinati alla bella automobile sono riservati alla tessera mensile della rimessa degli autobus .

Share

“Nulla è sprecato, se fatto con Amore.” Eduard Leon Word

settembre 7th, 2012

“Nulla è sprecato, se fatto con Amore.”
Eduard Leon Word

Share

GOCCE SULLA PELLE

settembre 6th, 2012

Gocce, che cadono sulla mia pelle, acqua fresca che penetra dentro di me, gocce, che volano nell’aria e mi fanno star bene, e tra tutte tu sei la goccia più bella, tu che sei diversa dalle altre, la tua differenza stà nella temperatura, le altre sono fredde, tu invece riscaldi la mia pelle, e ti sento penetrare lentamente nel mio sangue, scorri delicata nelle mie vene, ti sento perchè il tuo corpo scotta, riscaldi ogni parte fredda di me, sei meravigliosa è lucente, ti vedo sotto la mia pelle, ti illumini di immenso e vedo dove vai, dritta al mio cuore, e non mi resta che sdraiarmi a terra e sentirti viva dentro di me, vicina al mio petto, mi fai respirare emozioni, e quando entri nel mio cuore, il mio corpo diventa fuoco, il ghiaccio della vita sparisce, e più scivoli dentro me, e più io mi sento bene, goccia che invade la mia anima, goccia che riscalda il pavimento e tutta la mia stanza, non voglio uscire da qui, perchè fuori nulla mi riscalda come te, resto fermo e mi godo il momento, con gli occhi aperti vedo, le altre gocce che si dissolvono ancora prima di toccare il mio corpo, ormai caldo, ormai cotto, bruciato da te, bruciato dal tuo scorrere dentro me, e se mi addormento il mio cuore rimane sereno, perchè ora non ha più freddo, resta caldo fino al tuo prossimo ingresso.

(Ejay Ivan Lac)

Share

PRIMA DI ADDORMENTARTI

settembre 6th, 2012

Non chiudere gli occhi, non ancora, anche se in questo momento siamo distanti io ho bisogno d’abbracciarti, sento dentro di me quella sensazione di stringerti durante la notte, ma questo ora non è possibile, quindi ti chiedo di aspettare qualche minuto ancora, se il tuo cuore batte per me aspetta la vibrazione del mio pensiero, vola su nel cielo, sfiora le stelle e ne assorbe la luce, per essere più caldo, vola nell’aria e ne assorbe la legerezza, per non farti mai del male, vola su la città e ne assorbe il silenzio, per calmare il tuo cuore, e ora che è entrato nella tua finestra potrà sdraiarsi al tuo fianco, e ti abbraccerà fortissimo, ecco, ora puoi chiudere gli occhi, ed io posso finalmente dormire tranquillo.

(Ejay Ivan Lac)

Share

La nuova luce dell’amore

settembre 6th, 2012

 

 

Nella vita di molti uomini arriva quel momento
in cui ci si convince di poter vivere senza nessuno,
come un eremita.
Soli, con la propria malinconia, i propri ricordi le proprie debolezze,
assaporare le piccole cose che la vita ci offre,
vivere quei dettagli che sfuggono a molti,
e di cui ben pochi ne apprezzano il valore…
lontani dalla banalità quotidiana di questo mondo alla deriva
che ci vuole sempre forti e col sorriso sulle labbra..
lontani da questa società priva di dignità e sostanza
che ci costringe a vivere sotto la schiavitù del dio denaro.
Poi, un giorno,
nascosta in un dettaglio,
c’è lei,
così dannatamente forte, così teneramente fragile.
Proverai a resistere, ma la forza del suo amore
spazzerà via tutte le tue difese facendo entrare il sole dentro di te,
distruggerà tutte le convinzioni che ti eri creato in un’intera vita
e ti ritroverai a vivere con una nuova energia, una nuova luce.
Ritornerai a credere nell’amore e nella felicità,
e ti renderai conto che se puoi fare ciò è solo perchè riesci a
guardare il mondo attraverso i suoi occhi.

(by Michele Micky)

Share

SE MI DAI LA MANO

settembre 6th, 2012

Se mi dai la mano io ti trasformerò nella mia principessa, ti regalerò una rosa rossa al giorno, perchè ogni giorno tu sei la mia conquista, ti bacerò le labbra ogni mattina, perchè ogni mattina tu sei la mia bella giornata, ti abbraccerò spesso durante il giorno, perchè tu sei la mia calma, la mia quiete, e non esiste acqua ne cibo paragonabbili a te, che possa tenermi in vita.

(Ejay Ivan Lac)

Share

QUELLA NOTTE DI CRISTALLO

settembre 6th, 2012

Sarà quella notte, mentre io arriverò agitato sopra questo treno che mi porterà verso di te, e più mi avvicino e più sento la distanza che si accorcia, il sangue scorre veloce e il cuore segue il battito delle rotaie, Sarà quella notte, in cui valcherò la porta della tua stanza, ci guarderemo negli occhi, e sarà intenso, mentre fuori il freddo bussa dalle finestre noi sentiremo già caldo, abbiamo aspettato parecchio, ma sarà quello il momento, avremo affrontato mille problemi, mille discorsi, mille paure, ma quella sarà la dimostrazione di quanto io sia pazzo di te, Sarà quella notte, in cui ti prenderò la mano e poggerò la fronte su la tua, ti dirò che va tutto bene, che ora il mio cuore batta affianco al tuo, che ora, nulla può separarci, perchè le parole che ci siamo detti diventeranno realtà, porterò la mano sul tuo viso e calmerò le tue paure, anche se sarà difficile dovrai fidarti di me, anche se nessuno ti ha mai promesso questo, anche se nessuno ha mai fatto battere il proprio cuore così tanto, avrò aspettato tanto per raggiungerti, senza mai mollare la presa, Sarà quella notte, in cui la luna entrerà da quelle finestre, e tutto si trasformerà in cristallo che avvolgerà la nostra pelle, mentre con emozione le nostre labbra si toccheranno, un bacio caldo, un bacio intenso, quel silenzio che abbiamo cercato al lungo sarà il protagonista di quella notte fatta d’emozioni, portando i nostri corpi sopra quelle lenzuola, su quel letto morbido, come la tua pelle, in quella notte fredda fuori, e dentro bollente, faremo l’amore, faremo delle nostre anime un disegno d’autore, noi, che avremo aspettato tanto, quella meravigliosa notte di cristallo.

(Ejay Ivan Lac)

Share

Balliamo

settembre 6th, 2012

Balliamo, la musica ci avvince, il ritmo è lento siamo vicini  ruffiane le note ci accarezzano.  Le tue labbra mi sussurrano cose che mi fanno sorridere, mentre il tuo sguardo già mi sfila  le calze e  la  mano  della tua mente  scivola  sulla mia coscia. Stai passando dalla strada degli occhi, delle orecchie, dei  sensi per giungere al cuore. Io  in  balia di questo cuore mi annullo  schiava delle  tue emozioni.

(Mirella Narducci)

 

 

Share

PENSIERI SULLA FELICITA’

settembre 6th, 2012

Ricorda bene queste parole:
Nessuno mai avrà il diritto di controllare la tua felicità.
A nessuno dovrai permettere di provare a dosare i tuoi sentimenti.
La tua gioia non deve avere confini, è già tanto difficile trovarne un po’, spesso ci accontentiamo di surrogati, di sorrisi strimiziti, di manifestazioni di euforia appena accennate.
Qundo avrai la possibilità di ridere di gusto, fallo fino alle lacrime.
I giorni in cui avrai riso davvero coloreranno di vita i tuoi futuri ricordi!
Anton Vanligt, Mai troppo folle
***

Se non trovi la Felicità forse è perché la cerchi dalla parte sbagliata,
non la cerchi nei tuoi panni…
Non la cerchi nel tuo focolare.
Secondo te, gli altri sono più felici, ma tu non vivi a casa loro…
Dimentichi che tutti hanno i loro problemi e se fossi al posto degli altri, certamente non ti piacerebbe.
Come puoi amare la Vita se il tuo cuore è pieno di invidia?
Se non ti ami?
Se non ti accetti?
Il più grande ostacolo alla felicità, forse, è sognare una Felicità troppo grande.
Cogli la Felicità col contagocce: sono le goccioline a fare gli oceani.
Non cercare la Felicità nei tuoi ricordi, non cercarla neppure nel futuro:
cercala nel presente.
E’ qui, e qui soltanto, che essa è in attesa.
La Felicità non è un oggetto che puoi trovare fuori da te.
La Felicità è solo un progetto che parte da te e in te si realizza.
Non vi è mercato della Felicità.
Non vi è macchina della Felicità.
Ci sono persone che credono nella Felicità,
ci sono persone che costruiscono la loro Felicità.
Se allo specchio il tuo volto non ti piace,
a che servirà rompere lo specchio?
Non è lo specchio che va infranto… sei tu che devi cambiare!
C.E. Plourde

***

La nebbia pian piano si dirada,
Timido intanto
un raggio di sole
si fa spazio nella coltre…
– GODERE DI QUESTO SPETTACOLO –
è il mio motivo, oggi
per essere FELICE!
Anton Vanligt
***

Se ho mai provato la felicità, non è stato nei primi momenti inebrianti del mio successo, ma quando ancora non avevo letto né mostrato ad alcuno il mio manoscritto: in quelle lunghe notti piene di entusiastiche speranze, di sogni e di appassionato amore al lavoro; quando vivevo con la mia fantasia, con i personaggi da me creati come fossero parenti, come se esistessero realmente; li amavo, mi rallegravo e mi rattristavo con loro, talvolta piangevo anche lacrime sincere sul mio ingenuo protagonista.
Fëdor Dostoevskij, “Umiliati e offesi”
***

Credevo che la felicità fosse sempre domani,
e poi domani e domani ancora
Forse essa è qui.
Forse essa è ora.
E io ho guardato in qualsiasi altro luogo.
Osho
***

Lei credeva realmente di aver diritto ad una vita felice ma sentiva, in cuor suo e chissà per quale oscuro motivo, di essere destinata ad una serie di eventi negativi.
Nell’ansia, alla fine, questi eventi se li augurava e li attendeva. Nell’attesa, perciò, viveva nella paura e nella rabbia.
Sapeva di essere sola.
Nessuno, pensava, poteva capirla.
Marta, Gianfranco Brevetto
***

Marta conduceva la sua battaglia personale. Lei voleva essere felice. Non riusciva, però, a capire perché gli altri non fossero dalla sua parte. Questo la intristiva, la metteva di cattivo umore, la rendeva scontrosa.
Odiava la tristezza che la circondava. A nessuno, però, lei avrebbe concesso il diritto di toglierle il sorriso.
Marta, Gianfranco Brevetto
***

Share

« Prev - Next »



LIBRO: Ricette Vegan - Le 4 Stagioni