I numeri primi sono divisibili soltanto per 1, Paolo Giordano



solitudine

La Solitudine dei Numeri Primi

Voto medio su 2 recensioni: Sufficiente

Era stanca, di quella stanchezza che sa dare solo il vuoto. Si sentiva come se non avesse un passato, come se si fosse trovata in quel luogo senza sapere da dove veniva. Era stanca, di quella stanchezza che sa dare solo il vuoto.

La solitudine dei numeri primiPaolo Giordano

***

I numeri primi sono divisibili soltanto per 1 e per sè stessi. Se ne stanno al loro posto nell’infinita serie dei numeri naturali, schiacciati come tutti fra due, ma un passo in là rispetto agli altri. Sono numeri sospettosi e solitari e per questo Mattia li trovava meravigliosi. Certe volte pensava che in quella sequenza ci fossero finiti per sbaglio, che vi fossero rimasti intrappolati come perline infilate in una collana. Altre volte, invece, sospettava che anche a loro sarebbe piaciuto essere come tutti, solo dei numeri qualunque, ma che per qualche motivo non ne fossero capaci.In un corso del primo anno Mattia aveva studiato che tra i numeri primi ce ne sono alcuni ancora più speciali. I matematici li chiamano primi gemelli: sono coppie di numeri primi che se ne stanno vicini,anzi,quasi vicini, perchè fra di loro vi è sempre un numero pari che gli impedisce di toccarsi per davvero. Numeri come l’11 e il 13, come il 17 e il 19, il 41 e il 43. Se si ha la pazienza di andare avanti a contare, si scopre che queste coppie via via si diradano. ci si imbatte in numeri primi sempre più isolati, smarriti in quello spazio silenzioso e cadenzato fatto solo di cifre e si avverte il presentimento angosciante che le coppie incontrate fino a lì fossero un fatto accidentale, che il vero destino sia quello di rimanere soli.Poi, proprio quando ci si sta per arrendere, quando non si ha più voglia di contare, ecco che ci si imbatte in altri due gemelli, avvinghiati stretti l’uno all’altro. Tra i matematici è convinzione comune che per quanto si possa andare avanti, ve ne saranno sempre altri due, anche se nessuno può dire dove, finchè non li si scopre.
Mattia pensava che lui e Alice erano così, due primi gemelli, soli e perduti, vicini ma non abbastanza per sfiorarsi davvero. A lei non l’avava mai detto.

La solitudine dei numeri primiPaolo Giordano

***

Le scelte si fanno in pochi secondi e si scontano per il tempo restante.

La solitudine dei numeri primiPaolo Giordano

***

Vicini ma non abbastanza per sfiorarsi davvero.

La solitudine dei numeri primiPaolo Giordano

***

 

L’amore porta via tutta quella inutile cappa di sofferenza, come la prima serata limpida dopo giorni di pioggia battente.

La solitudine dei numeri primiPaolo Giordano

***

E’ tempo che te la vedi con la vita, è tempo che tu interrompa questo binario che ti ha condotto fino a qui, questo binario che hai percorso con gli occhi chiusi e le orecchie tappate.

La solitudine dei numeri primiPaolo Giordano

***

Sentirsi speciali è la peggiore delle gabbie che uno possa costruirsi.

La solitudine dei numeri primiPaolo Giordano

La Solitudine dei Numeri Primi

Voto medio su 2 recensioni: Sufficiente


Frasi e Aforismi Celebri Correlati:

4 Commenti a “I numeri primi sono divisibili soltanto per 1, Paolo Giordano”

  1. Carloon 25 gen 2010 at 09:49

    Libro davvero interessante!

  2. Vitianaon 10 ott 2010 at 14:13

    Aveva chiesto ad Alice la sua e lei si era vergognata di dire trentotto.

  3. Miriamon 27 apr 2011 at 15:07

    Libro stupendo <3

  4. Serena..on 29 ago 2011 at 12:25

    Questo libro??????
    Semplicementeun C-A-P-O-L-A-V-O-R-O!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia il tuo commento





Macrolibrarsi.it presenta il Cofanetto: Giocando con gli Angeli di Hania Czajkowski