frasi

Aiutaci a Crescere clicca +1 su Google Plus! Fai Girare la Cultura e il piacere della condivisione!

Iscriviti alla nostra Newsletter non perderti le migliori frasi del web nella tua posta!


Unisciti a noi su Facebook! :-)
Frasi Aforismi, un luogo dove scrivere in completa libertà tutto ciò che ti sta nel cuore, lascia una tua Citazione, un Aforisma, una Frase e trasformalo in Dedica per qualcuno che ami!
Colora la tua giornata con le dediche, frasi, aforismi, citazioni che più ami. Stai leggendo un libro e trovi una frase che desideri proprio condividere? Non esitare, scrivila qui nella sezione citazioni! Scrivi le frasi e dagli aforismi qui: leggi qui! ... e lascia le tue impronte sul Diario della Vita di Frasi Aforismi! Inizia Ora!
IN EVIDENZA: Frasi, Frasi D'Amore, Frasi Amicizia

LA NINFEA E IL RAGGIO DI SOLE

ottobre 25th, 2014

ninfea

Tantissimo tempo fa una Ninfa bellissima viveva presso un lago. Un raggio di sole la vide e si innamorò perdutamente di lei, così scese dal cielo e le si avvicinò.
Il raggio di sole era vestito con un abito lucente tutto d’oro e la Ninfa si vergognò perchè indossava un abito di perle.
Sentendosi inferiore e mortificata dalla ricchezza del raggio di sole, decise di scendere sul fondo del lago dove era nascosto un immenso tesoro e di portare in superficie dell’oro da mostrare al raggio di sole.
Così, la Ninfa raccolse dell’oro dal fondo del lago, ma era così pesante che la trascinò giù. La Ninfa sprofondò sempre di più e fu ricoperta dal fango. Solamente le sue mani piene d’oro rimasero visibili.
Il raggio di sole la cercò ma non la trovò: la sua amata Ninfa si era trasformata in un bellissimo fiore acquatico, la Ninfea, che si apriva non appena lui spuntava e si chiudeva quando lui tramontava.

VIVI IL MOMENTO PRESENTE!

ottobre 25th, 2014

vivi il momento presente

Svelto! Afferralo! questo momento è passato e non potrà mai più essere vissuto!

SE HAI RAGIONE…

ottobre 24th, 2014

se hai ragione...

Se hai ragione non hai bisogno di gridare

Il calderone delle Streghe

ottobre 24th, 2014

64771_505089036199298_1106118408_n

 

Il calderone è lo strumento delle Streghe par excellence. È un antico vascello per la preparazione di cibi e bevande, avvolto nella tradizione magica e nel mistero. Il calderone è il contenitore nel quale avviene la trasformazione magica; il sacro graal, la fonte santa, il mare della creazione Originaria.
I Wiccan vedono il calderone come un simbolo della Dea, l’essenza manifesta della femminilità e della fertilità. È anche simbolico per l’elemento dell’Acqua, la reincarnazione, l’immortalità e l’ispirazione. Le leggende celtiche sul calderone di Cherridwen hanno avuto un forte impatto sulla Wicca contemporanea il calderone spesso è un punto focale del rituale. Durante i riti della primavera a volte viene riempito di acqua fresca e fiori; durante l’inverno si accende un fuoco nel calderone per rappresentare il calore e la luce del Sole (il Dio) che ritorna dal calderone (la Dea). Questo si ricollega ai miti agricoli, dove il Dio nasce in inverno, raggiunge la maturità in estate, e muore dopo l’ultimo raccolto
Idealmente parlando, il calderone dovrebbe essere di ferro, poggiato su di un treppiede, con l’apertura più stretta del resto del corpo.
I calderoni sono difficili da trovare, anche quelli piccoli, ma una ricerca approfondita di solito porta qualche tipo di calderone.
Le dimensioni dei calderoni vanno dai pochi centimetri di diametro, a mostri da un metro.
Il calderone può essere uno strumento di scrying (osservazione) riempiendolo di acqua ed osservando le sue buie profondità. Può anche servire da contenitore nel quale preparare le famigerate pozioni delle Streghe, ma ricordate che occorrono un grande fuoco e molta pazienza per far bollire i liquidi in un grande calderone. Molti Wiccan oggi usano pentole e fornelli.
Se avete difficoltà nel trovare un calderone, perseverate ed alla fine ne apparirà uno. Certamente non fa male chiedere alla Dea ed al Dio di mandarne uno sulla vostra strada.
( wicca – Scott Cunningham)

Benedizioni.
La soffitta delle streghe
www.lasoffittadellestreghe.it

FRASI SULLA TESTARDAGGINE

ottobre 24th, 2014

mulo

C’è una linea sottile che separa la testardaggine dalla perseveranza. Tutto dipende dai limiti che si intendono superare. Non siamo esseri umani isolati. Siamo animali sociali che non possono prescindere dalla convivenza con la società tutta. Perseverare dunque non necessariamente vuol dire intestardirsi. Comprendiamo i nostri limiti. Cerchiamo di ottenere tutto quello che la vita può darci ma senza calpestare troppo i sentimenti altrui.
Teniamo conto di questa differenza terminologica  quando si tratta di raggiungere i nostri sogni.
Anton Vanligt
***

Ben più difficile è il silenzio. Esso presuppone pazienza,
costanza, testardaggine; e soprattutto si confronta con il
giorno-dopo-giorno della nostra vita, i giorni che ci restano,
uno dopo l’altro, lunghi davvero nelle piccole ore…
Antonio Tabucchi, Si sta facendo sempre più tardi
***

La testardaggine e la determinazione. Ci possono portare a raggiungere obbiettivi inimmaginabili o impedirci di arrivare oltre a dove siamo arrivati. Tutta sta nel usarli nel modo giusto e nella giusta dose.
Silvana Stremiz
***

La caparbietà e la testardaggine ti porteranno lontano, o ti impediranno di andare oltre.
Silvana Stremiz
***

Testardaggine è figlia di orgoglio e madre di stoltezza.
Carlo Dante, Minime pervenute
***

Il testardo batte la testa; il perseverante la usa.
Roberto Gervaso, La volpe e l’uva
***

Gli uomini sono animali molto strani: un miscuglio del nervosismo di un cavallo, della testardaggine di un mulo e della malizia di un cammello.
Thomas Henry Huxley, Lettere
***

Ogni testardaggine è basata sul fatto che la volontà ha usurpato il posto della conoscenza.
Arthur Schopenhauer, Parerga e Paralipomena
***

Insistere è testardaggine. Perseverare è determinazione.
Jacinto Benavente
***

Ciò che mi ha fatto andare avanti è stata forse la testardaggine e la mancanza di buon senso
Oliver Stone
***

Spesso è assai difficile dire, nel caso concreto, dove termini la forza di carattere e cominci la testardaggine
Karl von Clausewitz

Nostalgia fra le stelle

ottobre 23rd, 2014

Guardo le stelle cerco la mia

la più piccola la più lontana

la più luminosa solo per me

racchiude i miei sogni i miei desideri

le mie paure le mie difficoltà

le mie aspettative le mie speranze

E li fra tante mai sola eppur sola

La guardo e sono la

da lassù mi osservo riposo

non vorrei tornare ma…..

farei soffrire chi è li ad aspettare

10410293_10152338087279748_1638635151847658676_n

Stereotipi

ottobre 23rd, 2014

image

 

 

FRASI SULL’ABBONDANZA

ottobre 23rd, 2014

riso

Il riso abbonda nella bocca degli intelligenti; quella degli imbecilli è piena di parole serissime.
Ardengo Soffici, Giornale di bordo
***

L’abbondanza genera fastidio.
Tito Livio
***

Non c’è nulla di così ingombrante, di così disgustoso come l’abbondanza. Michel de Montaigne
***

La vera abbondanza, la copiosità paradisiaca, sta al di fuori del tempo.
Ernst Jünger
***

Un matrimonio è un corno dell’abbondanza e un’abbondanza di corna.
Frédéric Dard, Le parole appuntate di San Antonio
***

chiunque ogni giorno vede l’abbondanza fluire e fermarsi (per voi nelle mani sbagliate!) e rifluire nuovamente. Un antico proverbio dice che l’acqua va al mare. Questo è sempre vero. Se concentriamo la nostra attenzione sull’abbondanza attireremo abbondanza nella vita; ma se ci concentriamo sulla scarsità è questa che attiriamo. Concentrarsi con un Atteggiamento Mentale Positivo verso la prosperità e l’abbondanza, ci permette di essere partecipi del flusso della ricchezza; ma bisogna impegnarsi con l’AMP (atteggiamento mentale positivo).
le leggi dell’abbondanza
***

Dall’inizio dei tempi i filosofi ed i mistici, hanno parlato della naturale abbondanza del nostro pianeta. Una delle lezioni più importanti che dobbiamo apprendere nella vita, è riuscire a percepire l’abbondanza ed avere la consapevolezza che una parte di questa ci spetta. Un semplice esercizio per riuscirci è quello di concentrarci sulla rigogliosità della natura; apprezzate un campo di grano prima della mietitura con le sue innumerevoli spighe ondeggianti al sole; o l’abbondanza di un frutteto di mele in autunno o l’immensità di colori di un giardino fiorito. Esercitarsi ad osservare ed apprezzare la prosperità dell’Universo è il primo passo per prenderne coscienza e per chiedere la parte che ci spetta. Voglio farvi un altro esempio per meglio spiegarmi. Se vivete in un luogo poco illuminato, alzate gli occhi al cielo in una serata limpida e serena, e contate le stelle……si sono infinite così come l’universo e come l’abbondanza di cui siamo compartecipi.
le leggi dell’abbondanza
***

All’abbondanza di beni e di servizi disponibili in alcune parti del mondo, soprattutto nel Nord sviluppato, corrisponde nel Sud un inammissibile ritardo, ed è proprio in questa fascia geo-politica che vive la maggior parte del genere umano.
Giovanni Paolo II
***

Pensa alla carestia nel tempo dell’abbondanza; alla povertà e all’indigenza nei giorni di ricchezza.
Siracide
***

Lo stato di diseguaglianza tra uomini e popoli non soltanto perdura, ma aumenta. Avviene tuttora che accanto a coloro che sono agiati e vivono nell’abbondanza, esistono quelli che vivono nell’indigenza, soffrono la miseria e spesso addirittura muoiono di fame; e il loro numero raggiunge decine e centinaia di milioni. È per questo che l’inquietudine morale è destinata a divenire ancor più profonda.
Giovanni Paolo II
***

La macchina dell’abbondanza ci ha dato povertà. La scienza ci ha trasformato in cinici, l’avidità ci ha resi duri e cattivi. Pensiamo troppo e sentiamo poco. Più che macchinari, ci serve umanità. Più che abilità, ci serve bontà e gentilezza. Senza queste qualità, la vita è violenza e tutto è perduto.

Charlie Chaplin, Il grande dittatore
***

Nella vita abbondano i maschi, ma scarseggiano gli uomini.
Bette Davis
***

l bisogno e la privazione generano il dolore; per contro la sicurezza e l’abbondanza provocano la noia.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena
***

Quattro cose vogliono misura abbondante: l’amore, il vino, l’ira e la maldicenza.
Proverbio
***

Sentire…l’Amore

ottobre 22nd, 2014

000000006

Sentire un brivido quando ti guarda con quegli occhi intensi prima di chiederti di aiutarlo a lavare l’auto; sentire un vuoto dappertutto, nel cuore, nello stomaco, nella casa vuota che non riecheggia delle sue risate incontrollate per una tua battuta stupida, che non faceva nemmeno ridere. Scoprirti a sorridere per quel fiorellino secco, trovato tra i sedili dell’auto che ti aveva portato come “giustifica” per il suo ennesimo ritardo. Sentire i suoi occhi che ti cercano anche quando non è lì con te. Sentire, ecco sentire… ma non con l’orecchio, sentire col cuore, questo è l’amore.

(© Alessia S. Lorenzi da ”Passeggiata tra le nuvole sorvolando il Mare”)  – Immagine reperita dal web -

(Tutti i diritti riservati – E’ vietata la riproduzione, anche parziale, del testo o di parte di esso senza la citazione dell’autrice)

Next »